Piccoli Grandi Libri

Edizioni Cartacanta

“……Siamo anche resistenti al romanzo di genere, avversi ai libri che quando li apri sai già come finiscono e agli sguardi opachi di chi rimane in superficie, perennemente arrabbiati con chi pensa che scrivere e leggere siano cose di poco conto”.

 

9788896629796_0_200_316_0In un paese lontano di Jack London – CartaCanta – 2016 € 4.99

“Una strana tenerezza li invase. Si sentirono irresistibilmente attratti l’uno verso l’altro. il sole tornava. Sarebbe stato con loro l’indomani e il seguente, e quello ancora successivo. E si sarebbe fermato di più ad ogni visita, e in un tempo prossimo si sarebbe aggirato nel loro cielo giorno e notte, senza scendere una volta sotto l’orizzonte. Non più la notte. L’inverno bloccato di ghiaccio si sarebbe spezzato…”

 

cervantes_lisandro_cop_21sett16-212x300

Storia di Lisandro di Miguel de Cervantes – CartaCanta – 2016€ 4.99

«Giunto così il giorno che io credetti il più felice della mia vita, lasciando detto a Carino non quel che fece, ma quello che avrebbe dovuto fare, mi diressi all’altro villaggio per preparare l’arrivo di Leonida. Ma lasciarla nella mani di Carino fu come consegnare l’indifesa pecorella a dei lupi famelici, o la tenera colomba alle grinfie feroci del falco, perché la facesse a brandelli.»

 

deroberto_la-disdetta_cop_30ott16-214x300

La disdetta di Federico De Roberto – CartaCanta – 2016 € 4.99

«Non le importava se, vincendo, vinceva i suoi propri denari: lei non sapeva fare altro che giocare; ed aspettava impazientemente la sera, quando venivano ancora parecchi, padre Agatino fra gli altri, a disputarsi con accanimento, dinanzi al tavolo verde, gli avanzi della sua fortuna. Se non fosse stato per costoro, la principessa non avrebbe saputo più nulla di quello che accadeva per il mondo.»

laguna_per-sito-216x300

La laguna di Joseph Conrad – CartaCanta – 2016 € 4.99

«Non mi sono più girato. L’ho sentito gridare ancora una volta il mio nome e poi un urlo, come quando la vita se ne va insieme alla voce – e non mi sono mai voltato. Il mio nome!… Mio fratello! Tre volte mi ha chiamato – ma io non avevo paura della vita. Non era lì con me nella canoa? E non sarei forse riuscito con lei a trovare un paese dove s’è persa memoria della morte – dove la morte non si sa cosa sia?»