Nuovi arrivi

 

9788806228392

La vita che non vedi di Kim Echlin – Einaudi – 2017 € 20.00

Mahsa, pakistana, ha tredici anni quando, da un momento all’altro, si ritrova orfana di entrambi i genitori, uccisi a sangue freddo da parenti vendicativi. Accolta in casa da rigidi zii tradizionalisti, tiene vivo il ricordo della sua infanzia con vecchi filmini in 8 mm e con la musica che il padre, ingegnere idraulico americano, suonava per lei e la madre al pianoforte. Appena le comunicano che dovrà frequentare il college a Montreal, fa resistenza: non vuole lasciare Kamal, il ragazzo di cui è innamorata. Ma le basta poco per rendersi conto che è la sua unica possibilità di sfuggire a un ambiente soffocante che relega le donne nel ruolo di docili comparse. Katherine, canadese, a sedici anni comincia a farsi la permanente, ma di natura ha i capelli dritti come spaghetti: sono un’eredità del padre, cinese, che in pratica non ha mai conosciuto. E, per via di uno stato moralista e punitivo, ha rischiato di non conoscere nemmeno la madre, a cui è stata strappata quando aveva solo tre mesi, nel 1940, perché frutto di un amore giudicato scandaloso e colpevole, per poi esserle restituita solo a prezzo di lotte e sacrifici. È nel caffè dell’hotel dove la madre lavora come cameriera che Katherine fa il suo incontro con la musica jazz e impara a suonare esercitandosi per ore su un vecchio pianoforte nel seminterrato. Il destino porterà Mahsa e Katherine a incontrarsi in un locale di New York. Improvvisando fianco a fianco al pianoforte e poi finendo a chiacchierare davanti a una tazza di caffè, tutte e due capiranno subito di aver trovato un’amica.

9788806209834

L’ isola riflessa di Fabrizia Ramondino – Einaudi – 2017 € 14.00

“L’isola è deserta – io stessa lo sono”. Ventotene è forse la più speciale tra le isole d’Italia: terra di turismo e di confino, culla d’Europa, luce aperta verso l’orizzonte e sguardo chiuso sul panopticon del carcere di Santo Stefano. Ventotene è stato anche l’approdo di una grande scrittrice che aveva perso la strada. Rileggere oggi questo libro sorprende per la vivezza della forma e per l’intensità della voce. Paradiso di villeggiatura, eremo, prigione con le sbarre di scogli e acqua salata: un’isola non ha mai un volto solo. Nello stesso modo, “L’isola riflessa” è un libro dall’anima composita: atto d’amore, bagaglio di rimandi storici e divagazioni intellettuali, taccuino di intimità e asprezze di una donna eccezionale che decide di fermarsi in un momento di fragilità. Fabrizia Ramondino trascorre un’intensa stagione a Ventotene, nel tentativo di uscire dall’ombra dell’alcolismo e della depressione. L’isola la interroga, l’accoglie e la respinge. Così, il vissuto personale s’intreccia alle storie che hanno popolato l’isola per secoli: dagli eremiti medievali all’esperimento illuminista di rieducazione di galeotti e meretrici (che si concluse facendo costruire a loro stessi la prigione che li avrebbe rinchiusi), fino al “suicidio presunto” di Gaetano Bresci, al confino degli antifascisti come Pertini e alla stesura del primo Manifesto federalista europeo, firmato da Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni. Le contraddizioni del luogo e quelle dall’anima non fanno che rispecchiarsi in queste pagine vivissime, palpitanti, di un’intelligenza dolorosa e fulminante.

9788804677031

Lutero. Gli anni della fede e della libertà di Adriano Prosperi – Mondadori – 2017 € 28.00

La traccia lasciata da Martin Lutero e dalla sua Riforma nella cultura e nella società europea è così profonda che, senza i valori da lui ereditati, a cominciare dalla tolleranza religiosa, sarebbe per noi impossibile capire le lacerazioni che attraversano il mondo di oggi. Dentro questioni aperte come le guerre combattute in nome di Dio, il diritto alla libertà di culto, la crisi del primato della politica ritroviamo infatti le ragioni e gli esiti del conflitto che il monaco tedesco ingaggiò contro il papato romano. Il quinto centenario della celebre affissione delle 95 tesi sulle indulgenze sulla porta della chiesa del castello di Wittenberg è quindi la giusta occasione per cercare di capire chi fu davvero Martin Lutero e per quale via giunse prima alla «scoperta del Vangelo» e poi a trovare nella «sola Scrittura» e nella «giustificazione per sola fede» le risposte alle domande che sgorgavano in lui dal sofferto e costante confronto con una Chiesa cattolica largamente dominata dal vizio e dalla corruzione. Indispensabile, a tale scopo, è questa esauriente ricognizione di Adriano Prosperi sull’opera e l’epoca di Lutero, condotta attraverso la rilettura dei suoi testi e una straordinaria conoscenza del contesto storico in cui furono concepiti, ma anche prestando ascolto e dando voce all’incessante tormento interiore di un uomo inquieto e indomito, che non volle mai ergersi a eroe o martire. Emergono così in una nuova luce tutti i momenti salienti di quell’avventura intellettuale e morale che contribuì in modo decisivo all’ingresso dell’Europa nell’età moderna. Il passaggio di Lutero nella storia della cristianità produsse ferite mai rimarginate e depositi preziosi, ancora oggi riconoscibili. Nell’immediato, la frattura dell’unità del popolo cristiano intorno all’idea stessa di Chiesa, che provocherà le guerre di religione. Ma oltre quel cupo scenario si affermò un nuovo modo di intendere il rapporto dell’uomo con Dio, con l’aldilà, con la liturgia, con la devozione e la carità. Vertice di tutto è l’individuo, la sua coscienza e la sua fede. È questa la rivoluzione di Lutero. E se il mondo scoperto a occidente erediterà il nome da Amerigo Vespucci, a lui spetta «il merito della scoperta della libertà come vero orizzonte del cristianesimo europeo».

9788806234492

I ragazzi che se ne andarono di casa in cerca della paura di Mark Haddon Einaudi – 2017 € 20.00

Un gruppo di giovani esploratori nella foresta amazzonica scopre che l’oscurità più spaventosa non è quella che li circonda, ma quella dentro di loro. Due ragazzini trovano una pistola semiautomatica, e il colpo che sparano segna il primo confine della loro vita. Un estraneo minaccioso si presenta alla porta di una famiglia borghese riunita per Natale: la sua visita sarà l’inizio della fine delle loro tante ipocrisie. Il vecchio pontile di una città di mare crolla sotto lo sguardo, pieno di compassione ma impotente, di un Dio che dall’alto osserva il dolore e la grazia nascosti in ogni dramma. La prima raccolta delle storie brevi dell’autore dello “Strano caso del cane ucciso a mezzanotte” è stata accolta in Inghilterra e negli Stati Uniti come un capolavoro di talento narrativo, di inventiva e equilibrio. Sono nove racconti lirici e intensi, nove storie che spaziano dall’essenzialità di un fantastico surreale e allusivo, all’avventuroso più scatenato. In ognuno di questi racconti Mark Haddon infonde lo stesso calore. Una scrittura capace di una profonda empatia, in grado di rivelare tutta la dolcezza e la malinconia che abita il cuore degli uomini.
Nove racconti brevi sono la formula scelta da Mark Haddon per comporre il suo ultimo lavoro.

9788804680062

Il paradosso di Napoleone. Un’indagine del commissario Vivacqua di Carlo F. De Filippis – Mondadori – 2017 € 16.90

Il commissario Salvatore Vivacqua – Totò per pochi intimi – ama Torino. Per un siciliano come lui non è stato facile il trasferimento, ma presto ha ceduto al fascino della sua città di adozione, “per quel tono di serietà che Torino mette nelle cose, quel senso di dignità, di eleganza, di storia che solo se sei nato nel Sud riesci a capire”.
Ma ora sta piovendo da giorni e il capo della Direzione Investigativa non riesce più a sopportare il maltempo. Non immagina che presto avrà motivi di contrarietà ben più gravi.
Il telefono squilla, all’altro capo del filo c’è il questore, detto il Doge: un omicidio feroce a Carmagnola. La vittima è Pierluigi Paternostro, artista affermato, proprietario di una maestosa tenuta in campagna, ex hippie tutto genio e sregolatezza, ma alla fine un tipo pacifico. Chi poteva odiarlo al punto da massacrarlo in casa sua? Perché lo hanno ucciso?
Il medico legale dice che è morto da quattro giorni, un ritardo investigativo pesantissimo.
Il commissario si trova così protagonista di una disperata caccia all’uomo, mentre il numero delle vittime continua a crescere e la pressione delle alte sfere diventa asfissiante. Minacciano di togliergli il caso, poi l’ultimatum: tre giorni per snidare la belva, dopodiché arriveranno altri investigatori. Un’umiliazione insopportabile per Vivacqua…

9788804677680

Il mio nome è nessuno. La trilogia di Valerio Massimo Manfredi – Mondadori – 2017 € 18.00

Ulisse, Odysseo, Nessuno: l’uomo dal multiforme ingegno, il mito che solca i mari è qui, in queste pagine, dall’infanzia all’ultimo viaggio e oltre, fino all’inaspettata eredità lasciata al nostro tempo.

9788806233914

Se prima eravamo in due di Fausto Brizzi – Einaudi – 2017 € 13.00

Fausto Brizzi ci regala in “Se prima eravamo in due” uno scorcio della propria vita da neo papà e del suo nuovo assetto familiare. Penelope Nina è la nuova arrivata e come qualsiasi neonato piange, strilla, occupa le stanze con i suoi giochi e soprattutto ha fatto innamorare di sé tutti quanti in casa Brizzi. “Se prima eravamo in due” è il divertente e affettuoso ritratto di un anno da papà e di come si rivoluzioni una vita di coppia con un figlio.

9788838936555La rete di protezione
di Andrea Camilleri – Sellerio Editore Palermo – 2017 € 14.00

Serve poco per sconvolgere un piccolo borgo, come Vigàta. Basta una truppe cinematografica e le riprese per una fiction sugli anni ’50. Le strade quiete e assolate, il trafficare laborioso delle persone, il costante calare delle reti da pesca lasciano il passo a euforia e curiosità. Tutti impegnati a cercare foto d’epoca, filmati e qualsiasi materiale possa tornare utile alla truppe e ai suoi scenografi. Anche Ernesto Sabattello partecipa a questa caccia alla memoria. Solo che lui, tra i reperti della soffitta, trova uno strano filmato paterno. Un corto fatto ogni 27 marzo dal 1958 al 1963. Il soggetto è un muro, forse di qualche masseria, e niente altro. Che fare con una pellicola così? Portarla a Montalbano è la soluzione. Non ci mette molto il commissario ad appassionarsi a queste strane riprese. Bisogna sciogliere l’enigma e dunque si deve partire dai sopraluoghi, cercarlo questo muro. Una volta trovato, però, non sarà una solida e concreta parete di mattoni. Diventerà invece l’apertura di un vecchio fatto di sangue. Il presente, fino ad ora accantonato e sospeso, non vuole cedere la scena al passato e al ricordo. Montalbano dovrà allo stesso tempo gestire anche un assalto di uomini armati nella scuola del paese. Proprio dove il suo vice, Mimì Augello, ha iscritto il figlio. Fatto grave, anzi gravissimo. Uomini mascherati e armati entrano nella IIIB, minacciano, scappano e sparano in aria durante la loro fuga. Il Questore fa intervenire l’antiterrorismo. Vuole una soluzione e la vuole subito. Anche Montalbano però è intenzionato a trovare la spiegazione e per farlo dovrà districarsi tra ragazzi, social e blog. Camilleri in questo nuovo episodio della saga trova intrecci inediti e sorprendenti, correndo costantemente lungo l’asse del tempo. “La rete di protezione” intreccia un inatteso cold case a un evento di cronaca inquietante e pericoloso. Il commissario più noto d’Italia dovrà dividersi tra fatti di sangue passati, violenze presenti e la futuristica realtà dei social media.

9788845931925

L’ ordine del tempo di Carlo Rovelli – Adelphi – 2017 € 14.00

Il nuovo saggio di Carlo Rovelli, dopo il successo di “Sette brevi lezioni di fisica”, affronta un tema universale. Con “L’ordine del tempo” lo studioso narra i misteri del tempo, qualcosa che riguarda tutti, che ci avvolge e ci coinvolge. Ogni essere vivente ne ha fatto esperienza e vive ogni attimo con un significato, per ognuno differente. La fisica diventa così filosofia e trascende il suo perché prettamente scientifico, volgendo lo sguardo altrove. La scelta di riflettere seriamente sul tempo, sullo scorrere del tempo, sul fatto che la vostra vita sia come distesa dentro al passare del tempo, in una parola sulla temporalità della vostra vita, è una scelta necessaria per Rovelli. I suoi pensieri vi fanno entrare dentro al senso della vostra vita non attraverso una porta di servizio, ma attraverso una delle porte principali. La domanda sul senso del tempo coincide infatti con la domanda sul senso della vita. L’ordine del tempo parte da questo “nodo esistenziale”: esistenza umana e tempo. La pienezza della gioia, della vita è minacciata dallo scorrere dei secondi: il fatto che la nostra vita sia come distesa dentro il tempo, le impedisce così di essere piena. Viviamo sempre una parte della nostra vita, un momento di gioia, un attimo di felicità e questo passare o trascorrere del tempo costituisce una minaccia permanente. Sentiamo infine che il tempo è invidioso della nostra felicità. Carlo Rovelli analizza così ogni punto di vista e ci regala nuove visioni in “L’ordine del tempo”.