Nuovi arrivi

 

9788831726962

La strega  di Camilla Läckberg – Marsilio – 2017 € 19.90

Torna lo stille giallo e noir firmato Camilla Lackberg con “La strega”, un romanzo dai tratti inquietanti e fantastici. Una bambina scompare nel nulla durante una domenica pomeriggio nella tranquilla campagna di Fjallbacka. Appena si viene a sapere della sparizione, nel paese si scuotono le coscienze e i ricordi dei suoi abitanti che ritornano immediatamente a trent’anni prima quando scomparve nel nulla un’altra bambina di soli quattro anni e fu poi ritrovata tragicamente uccisa. Lo stesso killer e maniaco è ritornato in azione o una maledizione costringe questi luoghi ad un tragico destino? I detective indagano e la gente del paese è convinta di una sola cosa: la sparizione delle bambine è legata ad una strega che fu bruciata proprio in quelle campagne quattro secoli prima. Ma può davvero avere qualcosa a che fare una donna bruciata sul rogo quattrocento anni prima con due bambine innocenti? I poliziotti non vogliono e non debbono crederci, ma strane coincidenze e strani fatti accadono nel giro di pochi giorni a Fjallbacka, proprio mentre ci sono le indagini in corso. Forse la strega è tornata o forse per qualcuno è più comodo crederlo. Con “La strega” Camilla Lackberg supera le sue straordinarie doti narrative con un romanzo che tiene incollati alla pagina.

9788845931710

Il sorcio 
di Georges Simenon – Adelphi – 2017 € 18.00

Georges Simenon ci racconta ancora una volta una storia che riguarda i reietti a cui lui dona una seconda possibilità. “Il sorcio” è un noir alla francese che è firmato molti anni fa, ma sembra attuale più che mai. Un barbone vede cose che non avrebbe dovuto vedere e sotto l’ombra della Tour Eiffel decide di investigare su quello che ha visto. Lascia degli indizi alla polizia che si trova così a seguire la sua pista investigativa. Simenon si immedesima così nel vagabondo e ragiona e pensa proprio come lui, tra le strade buie di Parigi e i turisti che cercano di carpire i segreti della Ville Lumiere. Il sorcio è quel piccolo roditore nascosto in ognuno di noi, alla ricerca di dettagli senza essere osservato. Lo scrittore belga sposta l’attenzione del lettore dal chi è stato del classico giallo al cosa è successo nell’esistenza di una persona per portarla fino alla soglia irreversibile del delitto. Simenon racconta così in “Il sorcio” una vicenda umana, attraversata da un dramma, da un delitto anche se ricostruita attraverso i passi che deve muovere un poliziotto per scoprire che il dramma è tale non solo per la vittima, ma anche per l’assassino.

9788881544981

La casa senza porta 
di Elizabeth Daly – Polillo – 2017 € 16.40

Vina Gregson, imputata dell’omicidio del marito, un ricco e famoso avvocato, era stata assolta nonostante la stampa e l’opinione pubblica nutrissero dei dubbi sulla sua innocenza. Per sfuggire alla triste notorietà, aveva deciso di lasciare la cittadina di Bellfield, nel Connecticut, per trasferirsi in un discreto appartamento di New York, riducendo al minimo i contatti con il mondo esterno. Adesso è una donna fisicamente diversa che porta un altro nome, ma il passato continua a bussare alla sua porta: ogni anno, nell’anniversario della sua assoluzione, riceve una lettera anonima dove si legge che “l’assassina di Mr Gregson è ancora in libertà”. Inoltre, da qualche mese le capitano strani incidenti: una caduta dalle scale nella sua casa di campagna, due avvelenamenti da cibo, una fuga di gas. Dopo l’ultimo, Vina comincia a temere per la sua vita e si rivolge a Henry Gamadge, grande bibliofilo e investigatore a tempo perso. Ed è a quel punto che la situazione precipita…

9788869933912

All’ombra calda dell’Islam 
di Isabelle Eberhardt – Elliot – 2017 € 16.50

Nata nel 1877 in una famiglia svizzera e borghese. Isabelle già nell’infanzia si dimostrò intraprendente e originale scrivendo racconti sotto pseudonimo maschile e immaginando vite avventurose. Presto decise di abbandonare l’Europa. Dopo essersi convertita all’Islam, cambiò la sua identità in quella di un cavaliere arabo di nome Mahmoud Saadi e viaggiò a lungo nel Nordafrica, dedicando a quei luoghi e alle loro popolazioni numerosi taccuini, racconti e romanzi. Si convelli all’Islam, che considerava una religione di pace, i cui momenti di preghiera costituivano uno spazio quotidiano ili meditazione, la possibilità di interrogarsi su Dio nel silenzio del deserto. Il suo interesse per la cultura e la religione islamica, se da ima parte la avvicinarono al paese d’adozione, dall’altra la resero sospetta agli occhi degli europei che considerarono questo legame ambiguo e pericoloso. La sua breve vita, ricca di avventure e di incontri straordinari, lascia dietro di sé un ricco patrimonio di esperienze, estremamente significative anche per il lettore di oggi.

9788869449888

Il bevitore
di Hans Fallada – Castelvecchi – 2017 € 18.50

Erwin Sommer è uno stimato cittadino. Conduce una vita tranquilla, ha un commercio ben avviato di prodotti agricoli, è sposato con Magda da quindici anni. Gli affari vanno bene. 0 meglio, andavano bene. Alcune scelte non hanno dato i frutti sperati e anche con Magda, a dire il vero, alcune tensioni si fanno di giorno in giorno più difficili da gestire. Erwin, nella graduale, vorticosa miscela di lucido abbandono e determinazione incosciente, comincia a bere, rintanandosi nella terra di confine della dissolutezza e dell’oblio. Fino a quando, un giorno, tutto precipita. Hans Fallada ha scritto quest’opera nel 1944, mentre era detenuto nel carcere di Altstrelitz, dove stava scontando una condanna per le conseguenze della sua dipendenza dall’alcol. Gli era stata inflitta una pena di tre anni e mezzo per il presunto tentato omicidio di sua moglie.

9788874526741Vademecum per perdersi in montagna 
di Paolo Morelli – Nottetempo – 2017 € 13.50

In questo manualetto di filosofia di montagna, Morelli considera una fortuna che la terra sia corrugata e continui in futuro a corrugarsi e a generare rilievi, nonostante le acque lavorino per rendere i continenti lisci, adatti alle strade asfaltate e alla civiltà della ruota. Da pochi lustri si è appreso che le principali catene montuose, contorcendosi come vertebrati, salgono ogni anno di qualche decimillimetro. Questo libro è per chi gode di tale notizia, e spera invece che il mare si allontani, assieme alle spiagge, alle cabine e ai bagnanti, che sono concettualmente agli antipodi. Il libro si vedrà che è al fondo un po’ stoico, anche un po’ scettico (forse taoista, anche se l’autore certo non lo direbbe); il che serve a moderare i furori alpestri e la foga ascensionale degli zotici, ma anche a far sorgere la voglia di una fuga definitiva e felice tra i monti, con tutto l’indispensabile. (Ermanno Cavazzoni)

9788858128879

Mozart all’opera. Le nozze di Figaro. Don Giovanni. Così fan tutte di Giovanni Bietti – Laterza – 2017 € 12.00

Sembrerebbe tutto semplice: un compositore sceglie un libretto e lo mette in musica, rivestendo le parole di note. Per Mozart è il contrario: vengono prima la musica, poi le parole. Perché per lui la poesia deve essere ‘figlia ubbidiente della musica’. E al compositore che spettano le scelte drammaturgiche, è la musica che deve determinare il ‘tono’, il ritmo, il senso stesso del dramma. E infatti nelle tre opere “Le nozze di Figaro”, “Don Giovanni”, “Così fan tutte”, Mozart non si limita affatto a valorizzare gli ottimi libretti di Lorenzo Da Ponte. Scopre possibilità drammatiche latenti nelle pieghe del testo, lo reinterpreta, gli dà un senso nuovo attraverso la musica. Gli elementi della partitura interagiscono in modo miracoloso nel creare uno specifico colore, una perfetta atmosfera, un preciso ritmo drammatico. Giovanni Bietti conduce alla scoperta delle caratteristiche drammatiche e musicali delle tre opere mozartiane. Scopriremo ad esempio perché il “Don Giovanni”, un’opera che comincia con un tentativo di stupro e un assassinio, e che finisce con la morte del protagonista, sia stato definito da Mozart un’opera buffa. Il senso c’è, ma non lo si capisce semplicemente dal testo: bisogna tendere l’orecchio alla musica, al suo linguaggio e alla sua stupefacente varietà.

9788869933592

Il destino dei Parke 
di Elizabeth Stoddard – Elliot – 2017 € 17.50

Pubblicata per la prima volta nel 1865, in piena Guerra di secessione, questa saga familiare racconta le vicissitudini di Jason Auster – un giovane carpentiere di grandi ideali, un socialista dal cuore avventuroso alla ricerca di fortuna -, della sua insolita moglie, Sarah Parke – donna glaciale e anaffettiva, appartenente a una famiglia ricca ormai decaduta – e dei loro figli e figliastri, tra i quali la bella Philippa. La famiglia ha equilibri precari e custodisce segreti scomodi, storie d’amore, di lotta e di emancipazione. Un romanzo non convenzionale che supera le barriere sessuali, politiche e sociali dell’epoca, trattando di temi come l’incesto e i rapporti interrazziali in un’America che inizia ad affermare la propria identità politica e culturale.

9788858128893

Prontuario di grammatica. L’italiano dalla A alla Z 
di Giuseppe Patota – Laterza – 2017 € 10.00

Zaffiro o zaffiro? Province o provincie? Cancellare o scancellare? Ossequente o ossequiente?: La sindaca o la sindaco? Non sempre è così facile scegliere la pronuncia, la grafia, la forma giusta. E le cose si complicano ancora di più quando si entra nel campo dei verbi (ho dovuto partire o sono dovuto partirei) e della sintassi (alla festa c’era una ventina di persone o c’erano una ventina di persone?). Questo Prontuario presenta in ordine alfabetico circa 1000 argomenti e dubbi relativi a tutti gli aspetti e i livelli della lingua italiana, fornendo risposte che riguardano la grammatica, l’analisi logica e del periodo, la formazione delle parole e il loro corretto uso. Una app grammaticale su carta che, nel tempo di un clic, informa sull’italiano in modo rapido, completo e scientificamente fondato.

9788867087143

L’ uomo che amava le isole 
di David Herbert Lawrence – Lindau – 2017 € 8.00

In “L’uomo che amava le isole” un uomo sogna di possedere un’isola, di divenire il signore e il centro di un piccolo mondo separato che sia creazione e specchio della sua personalità. Ma né gli uomini, né la natura si lasciano facilmente trasformare in specchio di qualcuno. Quello che doveva essere un idillio si trasforma in un braccio di ferro sempre più disperato, e l’avventura iniziata con l’acquisto di un’isola si conclude con il trionfo della natura, mentre il protagonista è costretto a restringere sempre di più i confini del proprio mondo, fino a racchiudervi solo sé stesso.

9788866328568

L’ età d’oro 
di Joan London – E/O – 2017 € 16.50

La famiglia Gold è sopravvissuta all’Olocausto in Ungheria ed emigra in Australia, dove però il figlio adolescente Frank si ammala di poliomielite. Nel sanatorio chiamato The Golden Age incontra una coetanea, Elsa, e se ne innamora. Nel frattempo le loro famiglie sono alle prese con problemi d’identità e d’integrazione. La mamma di Frank, Ida, pianista famosa quando viveva in Ungheria, rifiuta l’idea che la sua nuova casa sia in questo lontano e semidesertico continente. Anche la madre di Elsa, Margaret, fatica a reggere il colpo della malattia della figlia. Lo splendore del rapporto amoroso tra i due ragazzini donerà nuova luce alle vite di tutti questi personaggi.

9788870914801

Atlante leggendario delle strade d’Islanda 
di J. R. Hjalmarsson – Iperborea – 2017 € 16.00

In nessun altro paese come l’Islanda la fantasia è tanto legata al paesaggio, a una natura imprevedibile e misteriosa che non ha tardato a popolarsi di spettri, demoni, principesse elfiche ed eroici banditi capaci di vivere nei deserti di ghiaccio e lava degli altipiani interni. Ogni angolo dell’isola ha il suo mondo di storie, da cui derivano usanze, tradizioni e innumerevoli toponimi. L'”Atlante leggendario delle strade d’Islanda” ci guida in un viaggio lungo la famosa statale n.1 attraverso le leggende di luoghi noti e territori meno battuti. Dall’impronta del cavallo di Odino che creò il canyon di Ásbyrgi alle rune magiche dei Fiordi Occidentali, all’Helgafell, il «Monte sacro», che può esaudire tre desideri di chi lo scala. Storie di timide donne-foca e fantasmi in agguato su sentieri impervi, gole abitate dai troll e tesori nascosti sotto immense cascate, sacerdoti che fermano eruzioni vulcaniche e vescovi-stregoni che combattono il male a suon di salmi e sortilegi. Racconti pieni di un’irriverente saggezza popolare su mostri marini che perseguitano i pescatori o chiedono solo una scogliera in cui vivere perché «da qualche parte anche i cattivi dovranno pur stare». Avventure in cui l’uomo indifeso di fronte alle forze della natura si affida spesso alle arti arcane, ma ogni duello di magia si rivela una tenzone poetica, un giocoso inno alle parole che riecheggerà nell’orecchio di chi intraprende un viaggio attraverso i silenzi boreali e i vivaci sentieri dell’immaginario islandese.

9788875218362

Spegnere le luci e guardare il mondo di tanto in tanto. Riflessioni sulla scrittura di Virginia Woolf – Minimum Fax – 2017 € 12.00

Le difficoltà e le gioie del processo creativo; le tecniche narrative; i consigli ad amici scrittori impegnati nella stesura dei loro libri; i giudizi sull’opera di colleghi illustri, da Proust a Joyce, da Jane Austen a Dostoevskij: Spegnere le luci e guardare il mondo di tanto in tanto ci conduce per mano nel laboratorio di Virginia Woolf. Il curatore ha estratto dal suo epistolario una serie di citazioni e di brevi passi, tutti dominati dalla volontà di distaccarsi dal proprio mestiere per rimetterlo in prospettiva, e riprendere la scrittura con rinnovata consapevolezza. Un compendio prezioso e illuminante non solo per gli appassionati e gli studiosi della Woolf, ma anche per gli aspiranti scrittori e gli amanti della grande letteratura.

9788854514935

Quattro lettere d’amore 
di Niall Williams – Neri Pozza – 2017 € 17.00

Nicholas Coughlan ha dodici anni quando Dio parla per la prima volta con suo padre, un impiegato statale di Dublino perennemente vestito di grigio. Il discorso è breve e perentorio: l’uomo deve lasciare il lavoro e dedicarsi anima e corpo alla pittura. A nulla valgono le obiezioni di sua moglie, una donnina piccola e minuta con vivaci occhi castani: William Coughlan, uomo di poche parole, non trova nulla da replicare, se non un laconico «devo». Una parola che si abbatte con brutale violenza sull’esistenza di Nicholas e di sua madre. Su un’isola nell’ovest dell’Irlanda, uno squisito drappo intessuto di luce marina e sabbia, vive Isabel Gore, l’anima gemella di Nicholas, ancora ignara del legame che il destino ha approntato per lei e il figlio di William Coughlan. Dopo la scuola lei e suo fratello Sean, una di quelle creature di cui Dio si serve per svelare la musica del creato, si recano all’altro capo dell’isola dove, nel silenzio e nella bellezza maestosa di quel lembo estremo di terra, possono immaginarsi sovrani di un fantastico regno di violinisti e poeti. Isabel danza sul margine del roccione seguendo le note del fratello, al ritmo sempre più frenetico e vorticoso del violino, fino a quando la musica cessa di colpo. Sean giace a terra, gli occhi arrovesciati e il corpo irrigidito sulla roccia. La musica si è dileguata e lui è rimasto muto e inutile come uno strumento accantonato. La convinzione che sia stata la sua danza selvaggia a causare il male del fratello non abbandonerà mai Isabel, graverà come un peso ineliminabile sulla sua vita e sulle sue successive scelte di giovane donna. Nicholas e Isabel: due anime forti, forgiate da un’infanzia fatta di sogni svaniti e di una sorte crudele, due anime destinate ad amarsi come raramente accade ai comuni mortali.

9788836815876

Il ritorno di Gustav Mahler e altri scritti musicali 
di Stefan Zweig – Passigli – 2017 € 12.00

Quello di Stefan Zweig con la musica non è un rapporto occasionale, ma in qualche modo costitutivo della sua stessa ispirazione letteraria. Stefan Zweig, viennese, crebbe con gli idoli della Vienna della sua gioventù: “Scorgere Gustav Mahler per strada era un evento da riferire ai compagni come un piccolo trionfo personale, e quando un giorno, fanciullo, fui presentato a Johannes Brahms e lui mi batté giovialmente sulla spalla, rimasi per alcuni giorni sconvolto dallo straordinario evento”. E proprio Mahler ritorna in uno degli scritti musicali qui raccolti, l’appassionato omaggio a questo grande maestro di un’intera generazione di intellettuali, ricordato nell’ultimo periodo della sua vita ma anche, soprattutto, nell’eco profonda che la sua scomparsa lasciava su chi aveva avuto la fortuna, se non di conoscerlo, almeno di ascoltarlo e di assistere alle sue direzioni d’orchestra. Sono d’altra parte ben note le frequentazioni che Stefan Zweig ebbe con musicisti come Max Reger che aveva messo in musica le sue prime poesie, Maurice Ravel, Béla Bartók, Alban Berg, oltre a Bruno Walter, Ferruccio Busoni e Arturo Toscanini, che ritroviamo in questa nostra edizione; e, insieme a questi, un grandissimo musicista di un’altra epoca, Georg Friedrich Haendel, cui Zweig dedica un vero ‘racconto musicale’, ricostruendo la genesi di uno dei suoi massimi capolavori, il Messiah (1741): una lotta tra vita e morte, tra suono e silenzio, fino al trionfo, a quel “miracolo della volontà” che rese questo celeberrimo oratorio un ‘unicum’ nella produzione artistica dello stesso compositore, tanto che Haendel volle destinarlo ai fanciulli abbandonati.

9788833927541

Il buio nell’acqua 
di Louise Doughty – Bollati Boringhieri – 2017 € 18.00

Louise Doughty, l’autrice di “Fino in fondo”, con questo nuovo romanzo ci fa fare il giro del mondo. Perché il protagonista, Harper, va e viene dall’Olanda alla California, al sudest asiatico, prima come vittima di una madre instabile, poi come spia e mercenario. All’inizio lo troviamo nascosto sulle pendici di una montagna, a Bali, in attesa di sapere se o quando un sicario si avventurerà fin lì per ucciderlo. Sa di non potersi fidare di nessuno, nemmeno del servitore premuroso che potrebbe rivelarsi un carceriere prezzolato. Quando vince la paura e decide di scendere fin sulla costa mimetizzandosi fra turisti e abitanti indaffarati, conosce una donna, Rita. Se non proprio un colpo di fulmine, l’incontro è un’immediata, reciproca attrazione che culmina in una notte di sesso. Lo scoppio di passione però si rivela subito per qualcosa di più. Passa poco tempo prima che Harper capisca che anche la taciturna Rita nasconde un passato tragico. Come il suo. Il racconto delle vicende di Harper sul campo è una spy story, o, se vogliamo, un thriller alla maniera di John Le Carré e Graham Green, dove è la psicologia del protagonista, più che non l’azione, a interessare l’autrice. Che dimostra un talento eccezionale nel ritrarre sia un uomo dal passato ambiguo e complicato, sia una donna vittima di una tragica situazione familiare. La storia d’amore tra i due è tenera e appassionata, ma sono paura, rimorsi e rimpianti ad accenderla e mantenerla viva. Come nei romanzi di guerra, oltre che nei thriller, l’amore che nasce nell’immediato pericolo ha un’intensità particolare, assume connotati di suspense pari a quelli dell’azione vera e propria. Come sempre nei romanzi di Doughty, è solo nelle ultime pagine che viene rivelato qual è il «vero» segreto, quale rimorso ossessiona il protagonista rendendolo, se. non proprio indifferente, almeno rassegnato alla minaccia di morte che incombe su di lui. Un segreto nascosto nell’«acqua buia» del titolo..

9788875217846

Sarà un capolavoro. Lettere all’agente, all’editor e agli amici scrittori 
di Francis Scott Fitzgerald – Minimum Fax – 2017 € 15.00

Giovanissimo, Fitzgerald si pose tre obiettivi: sposare Zelda Sayre, scrivere libri di «valore perenne» e guadagnare un sacco di soldi per vivere «sopra gli schemi». Ma com’era veramente la sua vita? Un tripudio di feste, ville e sregolatezza? In questo libro sono raccolte le lettere che scrisse al suo editor Perkins, al suo agente Ober e agli amici scrittori – Hemingway, Wilson – che ebbero un ruolo cruciale nella sua esistenza; lettere che mostrano il ritratto di uno scrittore triste, fragile e solo, indefesso nella sua missione, un intellettuale che interveniva in tutte le fasi del lavoro editoriale dei propri libri e di quelli degli altri (fu accanito lettore di manoscritti, scout, editor), un talento immenso che in nome dell’arte si è sacrificato fino a consumarsi.

9788842929581

La ragazza tedesca 
di Armando Lucas Correa – Nord – 2017 € 16.90

Hannah Rosenthal e Leo Martin sono solo due ragazzini quando si incontrano a bordo di una nave che li condurrà lontani dall’orrore del nazismo, ma sanno già di amarsi. In “La ragazza tedesca” di Armando Lucas Correa, la vita si rincorre, passo dopo passo, attimo dopo attimo, alla ricerca di una promessa. Proprio come quella che si fanno Hannah e Leo: passare tutta la loro vita insieme.È il maggio del 1936 e questi due ragazzini ebrei fuggono dalla follia omicida di Hitler che sta per invadere l’Europa intera. Sembrano già con un piede verso la salvezza, ma quando l’imbarcazione Saint Louis giunge nel nuovo mondo, amare sorprese attendono i passeggeri. Gli Stati Uniti e il Canada rifiutano di farli sbarcare e anche Cuba nega il suo aiuto, ma proprio giunti in questo lembo di mondo e di paradiso, alcuni passeggeri riusciranno a scendere e a fuggire dalla nave e tra questi ci sarà Hannah e la sua famiglia. Leo e gli altri novecento tornano invece verso l’orrore e verso il nazismo. La strada dei due ragazzini sembra così essersi divisa una volta per tutte. Molti anni dopo, nel 2014, a New York, una dodicenne di nome Anna Rosen riceve una lettera e a scrivergliela è proprio l’Hannah Rosenthal che aveva trovato la sua salvezza a Cuba. Da quell’incontro Anna troverà tracce del suo passato e di suo padre perché la donna che le scrive è proprio la sua prozia paterna e Hannah Rosenthal potrà finalmente ritrovare le fila di una vita intera. In “La ragazza tedesca” di Armando Lucas Correa ogni emozione e ogni sentimento ha una sua traccia dentro di noi.

9788838936616

La ragazza sbagliata 
di Giampaolo Simi – Sellerio Editore Palermo – 2017 € 15.00

Dopo il successo di Cosa resta di noi, Giampaolo Simi ritorna con un noir che disturba e sorprende: “La ragazza sbagliata”. Questa è la storia di una donna che uccide e di un uomo, molto importante, che la accusa. Ma dov’è la verità? E dove risiede il male? La tensione sale piano come la marea e l’amore è raccontato in modo disturbante, morboso e malato. Il vuoto dell’anima trasfigura i suoi protagonisti e li rende quasi dei mostri, impossibilitati ad analizzare realmente i loro sentimenti e a guardare la storia al di là della brutalità. Vincitore del Premio Scerbanenco 2015, Simi mette in mezzo la giustizia, i terribili legami famigliari, i dubbi, gli inganni e intravede la possibilità di una nuova vita. Un personaggio appare e scompare e forse è proprio quello che è stato ucciso. Ma perché? Forse aveva commesso lui stesso qualcosa di terribile? Mentre si muovono attorno a questo scenario le quiete banalità dei personaggi secondari, l’assassina e il suo accusatore sono come pedine di una scacchiera, pronti a studiare con attenzione l’avversario, prima di decidere la prossima mossa. “La ragazza sbagliata” è un noir che procura i brividi, che disturba il lettore e allo stesso tempo non gli concede pausa.