novità

 

9788870916010

Fiabe faroesi 
Iperborea – 2018 € 16.00

Dalle isole verdi del Nord Atlantico, sospese tra paesaggi primigeni e tradizioni immemori, un’antologia che raccoglie le più antiche fiabe tramandate a queste latitudini. Storie di orchesse che catturano i bambini e di troll a sette teste che rapiscono principesse, di giovani orfani come Senza-Papà e Figlia di Tizio o incompresi come Ceneraccio e Fanfarone che superano ogni prova di astuzia, coraggio e generosità, meritando l’aiuto di animali fatati che ribaltano le loro sorti. Storie di sirene incantatrici, giganti del mare, regni degli abissi e isole abitate da leoni, ispirate dall’oceano che con i suoi imprevisti e misteri circonda il piccolo arcipelago delle Faroe. Raccontate per secoli attorno al focolare nelle lunghe sere d’inverno, di solito da anziane narratrici nubili e prive di contatti con il mondo esterno, queste fiabe brillano spesso di un’originalità autoctona. Riprendendo motivi universalmente diffusi, li rimaneggiano e li intrecciano tra loro in avventure funamboliche, che mescolano humour, poesia e sangue, in cui si affacciano antiche saghe, miti pagani e leggende sui demoni, i folletti e le altre creature invisibili di cui è ricco l’immaginario faroese. Trascritte nell’Ottocento, quando i letterati romantici di tutta Europa ricercarono nel patrimonio orale le radici nazionali di ciascun paese, le fiabe faroesi hanno contribuito all’autodeterminazione di un popolo a lungo «provincia» del Regno di Danimarca, che attraverso la fantasia e un gusto contagioso per il narrare ha lottato per la propria identità culturale e indipendenza linguistica.

9788807033162

La morte non fa rumore 
di Volker Kutscher – Feltrinelli – 2018 € 19.00

Cosa accadde quando il sonoro spazzò via i sogni del cinema muto? Ce lo racconta Volker Kutscher con “La morte non fa rumore”, un thriller ad alta tensione ambientato nella Berlino anni Trenta.
Betty Winter, star del grande schermo, muore durante le riprese di un film, dopo che un riflettore cade e la colpisce in pieno volto. L’ispettore Rath però non è sicuro si sia trattato di un incidente. Anzi, tutto fa sospettare che qualcuno volesse morta Betty Winter. All’interno dell’ambiente, infatti, non mancano i dissapori, specie con l’avvento del sonoro. Mentre i suoi superiori già vogliono levargli il caso, Gereon Rath s’infiltra nella Berlino dei bassifondi, tra produttori rivali ed esponenti della malavita.
Non è tutto: una seconda attrice viene trovata assassinata, senza corde vocali. Quando anche la terza scompare, Rath capisce che non c’è più un minuto da perdere.
In “La morte non fa rumore” di Volker Kutscher l’ambiente paiettato e glamour del cinema anni Trenta si colora più che mai di nero.

9788854517509

La vita davanti a sé. Ediz. a colori 
di Romain Gary – Neri Pozza – 2018 € 19.00

Pubblicato per la prima volta nel 1975, “La vita davanti a sé” fu subito accolto con grande favore dalla critica e dal pubblico francesi. L’opera vinse il Goncourt, il più prestigioso premio letterario francese, ed Émile Ajar, il suo misterioso autore, divenne di colpo il romanziere più promettente degli anni Settanta, l’inventore di un gergo da banlieue e da emigrazione, il cantore di quella Francia multietnica che cominciava a cambiare il volto di Parigi. Nel 1980, il colpo di scena. La comparsa nelle librerie di “Vita e morte di Émile Ajar”, un libretto-confessione di Romain Gary dato alle stampe pochi mesi dopo la sua morte, rivelò al mondo letterario francese una verità inaspettata: l’autore di quelle pagine osannate da pubblico e critica cinque anni prima altri non era che Gary stesso, l’eroe di guerra, il diplomatico, il tombeur de femmes, già vincitore di un Goncourt con “Le radici del cielo”, considerato da molti un sopravvissuto, un romanziere a fine corsa. Sono trascorsi molti anni da quelle vicende. “La vita davanti a sé” continua ad essere una delle opere più lette e amate nel mondo e Romain Gary è al centro oggi di una travolgente riscoperta da parte della critica e dei lettori.
9788807033162La storia di Henry Esmond 
di William Makepeace Thackeray – Fazi – 2018 € 18.50
Quando Lady Rachel Castlewood prende possesso del castello ereditato dal marito, vi trova, unico occupante oltre alla servitù, un solitario e malinconico ragazzo, Henry. Orfano di padre e di madre, il giovane Henry teme l’accoglienza che gli riserveranno i nuovi proprietari: lo cacceranno via? Lo tratteranno come un servo? Troverà, in loro, invece, affetto e protezione. Finirà per innamorarsi della dolce e amorevole Rachel, ma anche della sua bellissima figlia, Beatrix. Gentiluomo raffinato e soldato valoroso, si farà onore nelle campagne del duca di Marlborough contro Luigi XIV. La sua ascesa, però, verrà interrotta dal fallito tentativo di rimettere sul trono gli Stuart. Pagina dopo pagina, le vicende della famiglia Castlewood si fanno sempre più complesse: alcune relazioni si rafforzano, altre lentamente si dissolvono, e l’amore desiderato da ognuno dei protagonisti non otterrà mai soddisfazione. Lo sguardo ora tenero ora amaro con cui tutto questo è visto, il giudizio ora indulgente ora di condanna su ciò che moralmente dovrebbe essere e ciò che invece è, la rigorosa struttura narrativa, fanno di questo romanzo uno dei più riusciti della letteratura inglese. Ancora oggi, per l’abilità con cui le vicende dei personaggi sono intrecciate e inserite nell’epoca e nel luogo in cui si svolgono – il primo Settecento, nell’Inghilterra tormentata dalle febbrili divisioni politiche e religiose dell’ultimo periodo Stuart -, La storia di Henry Esmond è considerato uno dei migliori esempi di romanzo storico. Alla sua uscita, nel 1852, fu subito celebrato per la genialità del suo autore e Thackeray stesso, sebbene all’epoca avesse già pubblicato capolavori come “Le memorie di Barry Lyndon” e “La fiera delle vanità”, lo giudicò come «il meglio che io possa fare».
9788865595831
La donna col vestito verde 
di Stephanie Cowell – BEAT – 2018 € 10.00
Nella primavera del 1864 Oscar Claude Monet, un giovane artista di bell’aspetto con la barba scura, gli occhi neri e guizzanti e i modi spavaldi di chi cela una certa timidezza da provinciale, entra nella Libraire Doncieux di rue Dante, attratto dalla bella insegna dipinta a mano che penzola all’entrata. Dietro la scrivania siede una giovane donna. I folti capelli castano-dorati, avvolti in un pesante nastro di velluto nero, brillano alla luce della lampada da tavolo. L’incontro si rivela fatale per entrambi. Camille-Léonie Doncieux diverrà la donna del destino di Monet. Il pittore la accoglierà nel suo atelier lungo la Rive Gauche, un appartamento ingombro di libri, scialli, arredi scenici, sedie, dove trascorrono giornate intere Renoir, Pissarro e Paul Cézanne. La dipingerà diciannovenne, bella e sdegnosa, con un abito verde da passeggio con un lungo strascico. La trascinerà nella sua vita bohémienne, la amerà, la tradirà…9788830451612I miti egizi
di Boris De Rachewiltz – Longanesi – 2018 € 20.00Fin dalla sua prima pubblicazione nel 1983, “I miti egizi” di Boris de Rachewiltz è stato un volume non solo per quanti si occupano della civiltà egizia e dei suoi aspetti mitologici e religiosi, ma anche e soprattutto per i lettori interessati a conoscerne i segreti. Concepito come un dizionario, il saggio si compone di due parti: la prima riguarda le divinità di cui, oltre all’iconografia più comune e significativa (per un totale di 161 illustrazioni), vengono date le notizie essenziali; la seconda tratta dei luoghi topografici che hanno rivestito un ruolo di particolare importanza nella storia religiosa dell’Egitto, trascritti nelle forme assunte nei vari periodi (faraonico, copto, arabo, greco-romano). Completano l’opera una cronologia delle divinità, una cronologia storica e l’elenco delle varie dinastie.

9788864423425

I messaggi segreti degli alberi
di Gill Davies – L’Airone Editrice Roma – 2018 € 18.00

Come ci parlano gli alberi? A tutti noi che viviamo giornate stressanti, rivolgono parole di pace e di calma: il solo fatto di trovarci in mezzo a loro ha un effetto rigenerante sul nostro spirito. Agli artisti – pittori, musicisti o scrittori che siano – alberi e boschi parlano di ispirazione, e sin dall’alba dei tempi confidano ai guaritori il segreto delle proprie virtù terapeutiche. Ma gli alberi parlano anche tra di loro, inviando segnali chimici di allarme quando i parassiti sono nelle vicinanze oppure comunicando attraverso i filamenti fungini che collegano le radici nel sottosuolo della foresta. Infine, agli innumerevoli altri organismi che abitano con loro (piante, insetti, uccelli e altri animali), gli alberi parlano di cibo e protezione. Tra scienza e storia, letteratura e arte pittorica, tradizioni e antiche leggende da ogni angolo del mondo, questo volume condivide con noi lettori le chiavi per accedere a un mondo magico. Un mondo di foglie, rami e linfa che da tempo immemore cerca di farsi ascoltare e comprendere.

9788833311319

In America. Viaggi senza John 
di Geert Mak – Ponte alle Grazie – 2018 € 19.00

È il 1960 e John Steinbeck, accompagnato dal fido barboncino Charley, parte alla riscoperta della sua amata America a bordo di un pie wagon riconvertito in camper. Le impressioni e le osservazioni raccolte durante il viaggio confluiranno nel fortunato “Viaggio con Charley”. Cinquant’anni dopo, il giornalista Geert Mak ripercorre le orme dello scrittore, cercando di capire cosa ne è stato del paese osservato da Steinbeck e del sogno americano in generale. Chilometro dopo chilometro, si addentra in questa terra sconfinata, visitandone le grandi metropoli e i piccoli centri rurali, le aree urbane come Detroit, che per decenni è stata al centro dell’economia e che ormai è una città fantasma, o come New Orleans, devastata dall’uragano. Ma soprattutto parla con storici, giornalisti e gente comune, ne raccoglie pareri e testimonianze, che usa per ricomporre il puzzle più autentico di questa realtà. “In America”, infatti, è a tutti gli effetti un autorevole affresco della nazione, con le sue tante contraddizioni, le sconfitte a livello politico e sociale, i miti, in gran parte avviati sul sentiero del tramonto, la visione di sé e della missione nel mondo. Un resoconto dal respiro letterario, di grande interesse e godibilità, frutto dello sguardo critico di un osservatore molto raffinato e acuto.

9788858021903

L’ enciclopedia di piante e fiori. L’opera più completa per pensare, progettare e realizzare il giardino ideale. Ediz. a colori 
di C. Brickell – Gribaudo – 2018 € 49.90

Un classico del giardinaggio, aggiornato con immagini e informazioni su oltre 1.000 nuove piante. La pianta perfetta per ogni giardino? Esiste, e sarà facile identificarla grazie a un’opera illustrata che descrive oltre 8.000 specie e varietà. Per ogni tipologia, dagli alberi agli arbusti ornamentali, dalle piante acquatiche alle esotiche, il libro presenta consigli pratici e tecniche, con indicazioni aggiuntive dedicate alle piante più popolari. Contiene un’introduzione inedita pensata per chi vuole progettare il giardino ideale, con suggerimenti sulla pianificazione, sulla scelta delle varietà e sulla loro coltivazione. Il risultato è un’opera completa, pensata per gli esperti di giardinaggio e per i professionisti di orticoltura, ma anche per tutti gli appassionati di piante e fiori.

9783740804909

L’ omicidio della felicità. Un altro caso per Jakob Franck
di Friedrich Ani – Emons Edizioni – 2018 € 14.00

“Lennard Grabbe era uscito in una fredda e piovosa sera di novembre ed era scomparso, come prima di lui – negli ultimi quarant’anni – erano scomparsi in quella città altri cinque ragazzi e tre ragazze, senza che i loro cadaveri fossero mai stati rinvenuti; il loro destino era stato risucchiato per sempre in un buco nero, un maelstrom che aveva distrutto la felicità di matrimoni e famiglie.” Il maelstrom, un gorgo contro il quale Jakob Franck ha lottato con tutte le sue forze e che forse ha inghiottito anche il suo matrimonio. È stato lui, l’ex commissario, a informare la famiglia della morte del figlio undicenne a oltre un mese dalla scomparsa. Un compito che continua a svolgere nonostante il pensionamento. Ma la morte di un bambino, più della sua sparizione, è in grado di devastare una famiglia, soprattutto se la polizia non riesce a trovare un colpevole. Franck deve capire cosa è successo, e perché, anche a costo di intraprendere una nuova estenuante battaglia contro quel vuoto cui l’insensatezza condanna la vita.

9788807173479

A libro aperto. Una vita è i suoi libri
di Massimo Recalcati – Feltrinelli – 2018 € 16.00

“A libro aperto. Una vita è i suoi libri” di Massimo Recalcati è un omaggio alla letteratura che ci trasforma per sempre, diventando parte di noi.
Incontrare il libro giusto al momento giusto, secondo il celebre psicanalista lacaniano, è un po’ come fare un incontro d’amore. Per la sua grande capacità di svelarci cose intime e segrete su noi stessi e sul mondo, che fino a un attimo prima ignoravamo o intuivamo a malapena, la buona letteratura è infatti una fonte preziosa di trasformazioni. Ma cosa c’è dietro a questo incanto? Perché i libri ci scuotono così a fondo?
Ripercorrendo i testi che hanno segnato il suo personale percorso, dall’Odissea omerica fino agli Scritti di Lacan, Recalcati tesse un omaggio alla letteratura intesa come strumento per decifrare il mondo.
In bilico tra teoria della letteratura e narrazione autobiografica, “A libro aperto” si converte così in uno straordinario invito a non smettere mai di leggere.

9788838938580

Il talento del cuoco 
di Martin Suter – Sellerio Editore Palermo – 2018 € 14.00

Nelle cucine di un ristorante di lusso a Zurigo lavora Maravan, un giovane tamil che viene dallo Sri Lanka. Come molti suoi connazionali è fuggito dalla guerra per giungere in Europa, sperando nell’asilo politico e con la responsabilità di sostenere la famiglia rimasta in patria. Nel ristorante gli vengono assegnati solo i compiti più umili e noiosi, ma lui non se la prende. Ha un carattere amabile e ottimista, possiede una fede devota, con i suoi riti e le sue divinità, e soprattutto è un cuoco dall’olfatto e dalle qualità straordinari. La prima a scoprirlo è la disinibita Andrea, una cameriera dello stesso locale. Per lei Maravan cucina il vero curry, ispirato alla tradizione culinaria di famiglia con qualche personale innovazione. La ragazza, nel corso di una cena indimenticabile, avrà un’idea che cambierà il loro futuro: dovranno mettersi in proprio e aprire una ditta. Si chiamerà «Love Food» e proporrà un Love Menu, consegna a domicilio di raffinati manicaretti afrodisiaci capaci di stimolare il desiderio delle coppie annoiate. I primi clienti arrivano grazie a una terapista specializzata, ma la voce si sparge rapidamente. In un contesto che diviene sempre più instabile e ingiusto, i piaceri del corpo, della mente, del palato sono merci preziose e le sensuali ed efficaci ricette di Maravan sanno restituire gusto ed emozione alle serate di coppie abbienti, a personalità della politica, a uomini d’affari in cerca di sensazioni forti. Ma attraggono anche figure ambigue, che vivono ai margini del potere e della ricchezza… “Il talento del cuoco” racconta con tono sagace, ironico e riflessivo l’aspra complessità di un ingranaggio sociale che rimescola il destino di persone lontane e diverse e le porta sullo stesso palcoscenico, in uno spazio in cui i gesti e le parole di ognuno riguardano e influenzano le vite degli altri. E allora tra noi e loro, tra gli abitanti di nazioni e città che si vogliono solide e antiche, e quei popoli che crediamo spuntare dal nulla per turbare il nostro ordine e il nostro benessere, nasce un legame profondo, che ha bisogno di una scoperta continua, di una curiosità che può svelare quei mondi quasi del tutto invisibili che convivono quotidianamente accanto a noi.

9783836557801

Travelogues. The greatest traveler of his time 1892-1952 
di Burton Holmes – Taschen – 2018 € 15.00

Era la Belle Époque, un’epoca precedente i viaggi aerei e la radio, sul ciglio di una rivoluzione nel mondo della fotografia e della produzione cinematografica, quando Burton Holmes(1870-1958) intraprese un viaggio lungo una vita per portare il mondo a casa. Dagli ampi boulevard parigini alla Grande muraglia cinese, dalla costruzione del canale di Panama all’eruzione del Vesuvio nel 1906, Holmes, che si dedicava alla ricerca di “cose belle in giro per il mondo”, si costruì una carriera condividendo le sue storie, le fotografie e le riprese a coloricon pubblico ed estimatori in tutta l’America. Fu lui a coniare il termine “travelogue” (diario di viaggio) nel 1904 per pubblicizzare la sua singolare performance, che faceva appassionare il pubblico con un racconto di due ore accompagnato dalla proiezione tramite lanterna magica di colorate immagini dipinte a mano e di alcuni dei primi filmati mai realizzati. Parigi, Pechino, Delhi, Dubrovnik, Mosca, Manila, Giacarta, Gerusalemme: Burton Holmes c’era stato. Visitò tutti i continenti e quasi tutte le nazioni del pianeta, scattando oltre 30.000 fotografie e impressionando quasi 150 chilometri di pellicola. Questo libro rappresenta il meglio degli archivi di Holmes, traboccante di sfavillanti fotografie a colori. Una rara finestra sul mondo di 100 anni fa e un’imperdibile fonte di ispirazione per intraprendere il vostro personalissimo viaggio d’avventura.

9788894938036

Vincoli. Alle origini di Holt 
di Kent Haruf – NN Editore – 2018 € 18.00

Uscito nel 1984 negli Stati Uniti con il titolo di The tie that binds, Vincoli è il romanzo d’esordio di Kent Haruf, rimasto a lungo inedito in Italia. La storia è quella della famiglia Goodnough, che lascia lo stato dell’Iowa per stabilirsi nel Colorado, con la speranza di mantenersi come agricoltori. Il posto dove si stanziano, però, è una landa desolata, arida e sabbiosa e la famiglia, composta da Roy, il padre, un negriero dispotico completamente privo di qualunque empatia, Ada, la madre, e i due figli, Edith e Lyman, è costretta a lavorare sempre più duramente per soddisfare le aspettative del padre. Ada muore pochi anni più tardi, consumata dalla fatica e dalla nostalgia per la sua terra, così Edith si trova costretta a farsi carico anche dei lavori di casa e a occuparsi da sola del fratello e del padre. La situazione non fa che peggiorare quando Roy rimane vittima di un incidente che gli mutila le dita della mano. Costretti dal senso del dovere ad accudire il genitore, diventato via via sempre più dispotico e crudele, Edith e Lyman rimangono incastrati alla fattoria, rinunciando alla possibilità di sposarsi e realizzare loro stessi altrove. Negli anni il destino sembrerà accanirsi su di loro con una crudeltà sempre maggiore, concedendo ai due ragazzi solo pochi anni di serenità, interrotta ben presto da un incidente d’auto che causerà a Lyman un cambio repentino della personalità, rendendolo violento e pericoloso. Un altro incidente, dunque, che sigillerà definitivamente il destino dei due fratelli, condannandoli ad una fine triste e tormentata.

9788845299216

La bambina d’oro puro 
di Margaret Drabble – Bompiani – 2018 € 18.00

Londra, anni sessanta. Jess è un’antropologa poco più che ventenne quando dalla sua relazione con un professore sposato (e destinato a restarlo) nasce Anna, la bambina d’oro puro: buona, felice, adorabile e molto particolare. Una bambina con bisogni speciali. Il legame che unisce madre e figlia nel corso degli anni è narrato da Eleanor, amica di Jess e attenta spettatrice, che punteggia il suo racconto di osservazioni acute fino alla ferocia e digressioni sui tempi che cambiano. La storia di Jess e Anna è la storia dei loro amici, dei loro vicini, di una comunità complessa in tempi complessi.

9788845296987

Viaggiare nello spaziotempo. La scienza di Interstellar 
di Kip Thorne – Bompiani – 2018 € 25.00

Chi, guardando un cielo stellato di notte, non si è chiesto almeno una volta se un giorno saremo mai in grado di andare tra quegli astri così remoti? L’ambizioso film Interstellar di Christopher Nolan ci ha condotto proprio in un viaggio del genere, e ben oltre la Via Lattea, la nostra galassia ancora visibile a occhio nudo. Ma la sua non è un’opera di pura fantasia. O meglio, lo è solo in parte. Grazie infatti alla consulenza dell’astrofisico e premio Nobel Kip Thorne gli eventi sbalorditivi a cui assistiamo nel film sono una rappresentazione scientificamente corretta di quello che gli esseri umani potrebbero affrontare in un’esplorazione dello spaziotempo. Dai dischi di accrescimento alle singolarità, dalla gravità quantistica alle anomalie gravitazionali, passando per la quinta dimensione e il tesseratto di Nolan, Thorne spiega in modo divulgativo e coinvolgente le grandi questioni del tempo e dello spazio in chiave interstellare, stimolando come non mai il nostro senso della meraviglia e dell’avventura.

9788845295072

Risposta a una lettera di Helga 
di Bergsveinn Birgisson – Bompiani – 2018 € 13.00

Bjarni ha novant’anni e vive da solo nella sua fattoria in Islanda quando decide di rispondere in un fiato all’unica lettera ricevuta da Helga, il suo grandissimo amore perduto. La sua risposta è questo romanzo. Helga e Bjarni si sono amati di una passione torrida, travolgente, e hanno tadito i rispettivi consorti senza rimorsi; poi si sono separati e a lui sono rimasti i rimpianti, le vampe di desiderio e un binocolo con il quale spiarla, perché lui e Helga sono sempre stati vicini di casa. Tra macchinari da riparare, bestiame da accudire e pesci da essiccare si è consumata la vita di Bjarni, tutta dedita al lavoro fisico eppure fervidissima di immaginazione, sogni, fantasticherie. E al centro c’è stata sempre e solo lei, Helga, con il suo corpo, i capelli, il dono della bellezza e dell’energia. Un canto d’amore e rimpianto che attraversa una vita in perfetta comunione con la natura e si condensa in una lettera struggente.

9788815279675

Il grande racconto della guerra di Troia. Ediz. a colori 
di Giulio Guidorizzi – Il Mulino – 2018 € 48.00

Una spiaggia con un mare cristallino davanti, e una città dalle mura bianche sull’orizzonte sopra una collina: la città si chiama Troia, e sulla spiaggia sono tirate in secco mille navi; il luogo pullula di guerrieri, scintillanti di bronzo, appartenenti a un popolo che chiama se stesso «Achei». Attorno alla città si combatte da anni, fiumi di sangue sono stati versati, e sulla pianura si alzano dei tumuli, sotto ciascuno dei quali sta un eroe morto in combattimento. È lo scenario in cui si combatte la guerra più famosa di tutti i tempi. Perché la potente capacità di attrazione dell’Iliade non è mai venuta meno nei secoli? Ce lo racconta Giulio Guidorizzi in queste pagine personalissime e coinvolgenti. L’essenza della civiltà greca e dei linguaggi che essa ci ha trasmesso sta nella libertà che l’uomo ha di fronte alle grandi domande della vita.

9788854517462

La maledizione di Melmoth 
di Sarah Perry – Neri Pozza – 2018 € 17.00

È inverno a Praga, e la notte sta calando sulla città dalle mille guglie. Helen Franklin cammina con lo sguardo fisso sul selciato consumato dal tempo, mentre la neve le cade sulle spalle. Quarantadue anni, al polso l’orologio d’acciaio di sua madre, nella borsa una mela verde e la traduzione dal tedesco cui sta lavorando, Helen ha lasciato l’Inghilterra vent’anni prima. È a Praga, ma non perché abbia ceduto agli incantesimi della splendida città sulla Moldava, ma per una macchia scura, un fantasma mai sopito del suo lontano passato. All’improvviso, fra il trambusto dei coreani diretti verso i battelli, ode qualcuno gridare il suo nome. Solleva lo sguardo e, benché sia seminascosto dalla folla, riconosce subito Karel Prahn, una delle uniche due persone che frequenta in città. È in maniche di camicia, ha gli occhi infossati degli insonni, le labbra cianotiche per il freddo. Scosso da brividi, stringe al petto una cartellina di cuoio nero chiusa con tre giri di spago. In un caffè lontano dalla strada gremita di turisti, a un tavolo appartato, protetto da tende di velluto e vetrine appannate, Karel le porge l’involucro che fino a quel momento stringeva a sé con attaccamento misto a disgusto: un manoscritto in tedesco che ha ricevuto dalle mani di un uomo anziano conosciuto in Biblioteca e ora deceduto. Ha l’aria di un antico palinsesto proveniente dagli archivi di un museo, ma è datato 2016 e parla di Melmoth la Testimone, l’Errante, colei al cui cospetto si manifesta il male del mondo, colei che è pronta ad apparire dove regnano desolazione e morte. Helen ritiene che la storia di Melmoth non sia altro che una sciocca leggenda, ma quando Karel svanisce nel nulla, capisce che il male ha molti volti e che, per lei, il tuono non sarà più soltanto un tuono, e un’ombra non sarà più soltanto una macchia scura sulla parete…

9788828200895

Quel giorno quell’anno 
di Antonio Debenedetti – Solferino – 2018 € 10.00

Incredulità, indignazione, smarrimento, senso di incertezza: più della paura, sono questi sentimenti a lacerare l’anima degli ebrei italiani all’indomani delle leggi razziali. La paura verrà, come verranno gli sguardi girati altrove da parte di troppi concittadini, l’accoglienza generosa di altri, il vuoto crudele della memoria. Temi e stati d’animo che risaltano nei racconti di Antonio Debenedetti “E fu settembre” e “L’inquilino misterioso”, in cui sono i dettagli – un passo, uno sguardo, un gesto, un tono – a svelare nella semplicità del quotidiano la profondità della tragedia. Senza retorica, quasi sottovoce, si dipana l’intreccio doloroso di evento storico e umana disperazione, singolo peccato veniale e colpa collettiva. Oggi, queste pagine ci parlano con un’urgenza speciale. Al di là della dimensione poetica – osserva Anna Folli nella postfazione -, il loro valore è quello di una testimonianza: nello spazio universale della letteratura, ci troviamo di fronte alla responsabilità, altrettanto universale, dell’ingiustizia e della sofferenza. Come scrive l’autore stesso: «Le umiliazioni imposte dal Regime fascista e dal razzismo che oggi osa rialzare la testa sono (credo di averlo capito a ottant’anni) una nota ricorrente e segreta in tutta la mia opera. Lo sono certamente in questi due racconti». Con uno scritto di Gian Antonio Stella.

9788893446594

Le luci della centrale elettrica. Dieci anni di musica tra la via Emilia e la via Lattea di Vasco Brondi – La nave di Teseo – 2018 € 25.00

Dieci anni fa nasceva a Ferrara un progetto musicale con un nome preso in prestito a un paesaggio. Il paesaggio è quello della Montedison, quando di notte diventa luci e fumo. Le luci della centrale elettrica è il progetto musicale ideato da Vasco Brondi nel 2007 e apparso l’anno seguente nella scena musicale italiana conquistando pubblico e critica. Questo libro è la storia di dieci di dischi, concerti, viaggi, libri, incontri e vita, raccontata in prima persona da Vasco Brondi. Diario di bordo e fanzine illustrata, il volume raccoglie scritti, foto e disegni, insieme agli interventi di Manuel Agnelli, Rachele Bastreghi, Daria Bignardi, Giorgio Canali, Lorenzo “Jovanotti” Cherubini, Emidio Clementi, Paolo Cognetti, Francesco De Gregori, Dente, Federico Dragogna, Daniele Gaglianone, Marco Lodoli, Enrico Molteni, Elisabetta Sgarbi, Davide Toffolo e Massimo Zamboni.

9788875219710

La figlia dell’ottimista 
di Eudora Welty – Minimum Fax – 2018 € 16.00

Quando suo padre, il giudice McKelva, le comunica di dover subire un’operazione a un occhio, Laurel non esita a lasciare la sua casa di Chicago e andare a New Orleans per prendersene cura, anche se dovrà avere a che fare con la nuova moglie del giudice, Fay: una donna più giovane di lei, con un carattere duro e scostante, che secondo molti si è sposata solo per interesse. L’intervento sembra riuscito, ma il giudice – l’ottimista del titolo – stenta a guarire, e sprofonda in uno stato di prostrazione a cui seguirà una morte inaspettata. Alle due donne non resta che andare in Mississippi per seppellirlo nel cimitero di famiglia: Laurel avrà così l’occasione per fare i conti con la sua comunità di origine – lasciata forse troppo presto in cerca di una felicità e una realizzazione che hanno faticato ad arrivare – ma anche con Fay e il suo passato, e infine con un mondo che, nella sua meravigliosa testardaggine, si rifiuta di rinunciare alle proprie tradizioni.

9788854517530

Olga 
di Bernhard Schlink – Neri Pozza – 2018 € 17.00

Da Breslavia, magnifica città polacca, a un piccolo villaggio della Pomerania in Germania: l’infanzia di Olga è segnata da un brusco trasferimento in seguito alla prematura scomparsa dei suoi genitori. Una stagione vissuta in compagnia di una nonna dura e scostante e dei sogni propri dei bambini poveri: voler imparare, sapere di più. I libri ricevuti dal maestro di scuola e dal parroco, le lezioni di musica da parte dell’organista della chiesa non le bastano, tuttavia, a non sentirsi del tutto estranea a quella terra e a quel mondo. Un giorno, però, ecco l’incontro fatale. Olga si imbatte in un ragazzo diverso come lei, estraneo al mondo come lei. In quegli anni tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, Herbert è orgoglioso della Germania, del giovane imperatore Guglielmo II, come pure della tenuta di famiglia, del suo considerevole patrimonio, della sua bella casa, ma è attraversato da un’irrefrenabile inquietudine. Il suo sogno è correre in compagnia del sole, andare alla conquista di grandi spazi, vivere giornate destinate a non finire mai. Diventati una giovane donna e un giovane uomo, Herbert e Olga si innamorano. Inevitabilmente, fatalmente, di un amore che non si nega niente, che non si perde dietro alla paura, che si dona senza ritegno. I pregiudizi del mondo e i folli eventi della storia congiurano però, si sa, spesso contro l’amore così fatto. La famiglia di Herbert, che considera Olga non all’altezza del suo rango, riesce a far trasferire la donna, divenuta nel frattempo insegnante, nella Prussia orientale, e a insinuare nel ragazzo il tarlo del dubbio sul suo destino e sui suoi doveri. Herbert si arruola dapprima nelle truppe coloniali in sanguinosa guerra contro gli Herero nell’Africa tedesca del Sud-Ovest e poi parte per una pericolosa avventura: la conquista del Polo Nord attraverso il Passaggio a Nord-Est. Una spedizione che, ai suoi occhi, è il perfetto coronamento dell’idea per la quale è meglio essere stroncato nel fiore degli anni per inseguire i propri sogni che appoggiato a un bastone dopo una vita totalmente priva di ambizioni. Mentre Herbert si avventura nei ghiacci di quella terra inospitale, Olga continua a rivendicare con tenacia il suo amore in un tempo in cui l’avventura imperiale e, negli anni a venire, la sconfitta in guerra e l’avvento della barbarie nazista determineranno il naufragio della nazione.

9788865595763

La baia del francese 
di Daphne Du Maurier – BEAT – 2018 € 17.00

Nell’Inghilterra del XVII secolo Lady Dona St. Columb è una giovane e irrequieta donna che cova dentro di sé il desiderio di ribellarsi a una futile vita fatta di cene interminabili, sfarzosi pranzi e partite a carte. Moglie di un noioso baronetto inglese, un giorno Dona obbedisce all’impulso della fuga e, assieme ai suoi figli, si rifugia nel maniero di Navron, vicino a Helford, fra boschi solitari e baie segrete, sulle coste della Cornovaglia. Dona sa che ad attenderli ci saranno letti umidi, il tanfo opprimente delle camere disabitate e l’irritata sorpresa della servitù presa alla sprovvista, ma l’idea di continuare a vivere con la pigra, placida indolenza del marito le è ormai insopportabile. A Navron, tuttavia, la aspettano una serie di imprevisti. Nella tenuta è rimasto un solo domestico, William, un omino esile e malmesso, dall’aria imperscrutabile e dallo sguardo enigmatico, come chi nasconda un segreto. Si vocifera, inoltre, che quelle terre siano scosse da una singolare piaga: è il «Francese», un pirata bretone che se la svigna in Bretagna prima che si riesca a mettergli le mani addosso. La sua nave, la Mouette, è come argento vivo, non c’è verso che si riesca ad acchiapparlo. Il pirata scivola nei porti di notte, scende a terra silenziosamente, si impadronisce della mercanzia e fila via con la marea dell’alba, seminando lo scontento tra la nobiltà locale. Un giorno, passeggiando attraverso le lande desolate, Dona si spinge fino al punto in cui il fiume, largo e lucente, si incontra con il mare, e lì scopre un’imbarcazione nascosta in un’insenatura: è la nave del Francese. Ma, proprio mentre sta per voltarsi e fuggire tra gli alberi, qualcuno emerge dietro di lei, le getta un mantello sul capo, e la trascina sulla nave…

9788858130407

L’ arte in sei emozioni. Ediz. a colori 
di Costantino D’Orazio – Laterza – 2018 € 24.00

La storia dell’arte può essere raccontata da tanti punti di vista: attraverso le tecniche, i movimenti, le committenze, i linguaggi o gli stili. Questo libro sceglie un’altra strada. Ci invita a compiere un viaggio nel tempo, dall’antichità ad oggi, per scoprire come gli artisti hanno rappresentato le emozioni, quelle che si annidano nei nostri stati d’animo più ineffabili e affascinanti. Lo storico dell’arte Costantino D’Orazio ci guida tra capolavori famosi e opere meno note per accompagnarci alla scoperta del desiderio, del delirio, del tormento, dello stupore, del dubbio e dell’allegria. Sentimenti che l’umanità ha avvertito e considerato in maniera sempre diversa nel corso dei secoli. Dai reperti dell’antica Grecia ai capolavori del Rinascimento, dalle invenzioni del Barocco alle rivoluzioni del Romanticismo, fino alle provocazioni del Novecento, l’arte ha attinto alle emozioni delle donne e degli uomini creando simboli e personaggi per raccontarle. Eros per il desiderio, Prometeo per il tormento, Medusa per il delirio, Maddalena per lo stupore, Polimnia per il dubbio e i putti per l’allegria, sono solo alcune delle figure che svelano il tumulto di emozioni contenuto in queste pagine.

9788838938573

Breve storia della Sicilia 
di John Julius Norwich – Sellerio Editore Palermo – 2018 € 15.00

John Julius Norwich (scomparso nel giugno del 2018) oltre che storico era stato un documentarista ed un reporter di viaggi. Il suo modo di scrivere storia aveva quindi come scopo indispensabile anche una forma di intrattenimento, quello di avvincere il lettore in resoconti del passato «interessanti e piacevoli da leggere» e mirati alla ricerca di un «senso». Per cui, questa breve storia non è soltanto una sintesi documentata o un incuriosito viaggio dai Fenici e dai Greci agli anni di mezzo del Novecento in terra di Sicilia. È la ricerca, in duemila e cinquecento anni di storia, di una spiegazione alla fortissima impressione che a lui, persona, diede la Sicilia quando per la prima volta la incontrò e sentì di aver fatto una scoperta che lo avrebbe accompagnato per la vita intera. Si riversa, nella sua narrazione storica, la sorpresa per la straordinaria varietà, la meraviglia per la bellezza, la desolazione per un destino testardo, e una quieta disperazione. E queste complesse sensazioni cerca di condividere con il lettore riportandogli le cose le persone e i fatti notevoli della vicenda dell’Isola. Con grande attenzione per gli intrecci sorprendenti, per le ricorrenze che sembrano rivelare una tendenza generale, per i personaggi dai colori più vivi. Norwich era lo storico che scrisse i due volumi sui Normanni nel Sud; testi che furono a lungo, sulla loro materia, la fonte principale, se non l’unica, di conoscenza per i lettori appassionati. Questa “Breve storia della Sicilia”, terminata nel 2014 – e che qui proponiamo per la prima volta ai lettori italiani -, è stata in certo modo un ritorno.

9788807033179

Nel cuore di Yamato
di Aki Shimazaki – Feltrinelli – 2018 € 19.50

Uno dopo l’altro, cinque personaggi prendono la parola per raccontare le proprie vicende, che spaziando in epoche diverse e intrecciandosi offrono un lucido spaccato della storia politica ed economica del Giappone dal dopoguerra in poi. La logica del lavoro e il ferreo rispetto delle regole condizionano la vita privata e sentimentale: c’è chi lo accetta in nome della rinascita del Paese, chi finisce per morirne e chi preferisce prenderne le distanze, a caro prezzo. La posizione sociale pesa sulle scelte personali e stabilisce le sorti degli individui attraverso matrimoni combinati, trasferimenti improvvisi sul lavoro, in una lotta tra l’affermazione della libertà e l’accettazione passiva. Sullo sfondo, misteriosi segreti – sull’epoca delle deportazioni in Siberia, su sconvenienti scelte sessuali, su dolorosi suicidi – determinano i rapporti umani. Sovrano regna l’amore nella sua complessità: l’amore di coppia, sacrificato o portato al sommo compimento, l’amore fra genitori e figli, l’amore per una cultura e per delle tradizioni che affondano le radici in un passato remoto. Il lettore viene così condotto nel cuore del Paese, anticamente chiamato Yamato, e scopre la cerimonia del tè, gli haiku, le canzoni arcaiche, un sistema scolastico rigoroso con i suoi juku e i suoi teijisei.

9788893817554

Desiderio di cose leggere 
di Antonia Pozzi – Salani – 2018 € 10.00

Antonia Pozzi ha lasciato più di trecento composizioni, mai pubblicate in vita. Le sue poesie rinascono ‘luminose e temerarie’ da questa nuova antologia che, a ottant’anni dalla sua morte, aggiunge un prezioso tassello nel cammino della sua riscoperta. Percorrendo il meglio della sua produzione poetica sin dai primi componimenti adolescenziali, questo libro racconta la storia di un’«anima palpitante, ridente, nostalgica e appassionata», come lei stessa si definì.

9788875219734

Con in bocca il sapore del mondo
di Fabio Stassi – Minimum Fax – 2018 € 14.00

L’ultima spiaggia di via Veneto e un uomo con il cappotto in ogni stagione (Vincenzo Cardarelli). Un concerto di passerotti sul davanzale e un baritono mancato (Eugenio Montale). Lo scalo di un treno alla foce di un fiume e un accordatore di parole (Salvatore Quasimodo). Il salotto borghese di una casa in collina e un collezionista di farfalle (Guido Gozzano). Un mercoledì delle ceneri e un vecchio capitano in esilio (Gabriele D’Annunzio). Il baraccone di un tiro a segno e l’uomo dei boschi (Dino Campana). Il retrobottega di una libreria antiquaria e un figlio del vento (Umberto Saba). Una raccolta di francobolli e un funambolo solitario e malinconico (Aldo Palazzeschi). Un concerto di bossa nova e un bambino di ottant’anni che aveva la voce di Omero (Giuseppe Ungaretti). L’invettiva contro la luna e una donna che pagava i caffè con dei versi (Alda Merini). Fabio Stassi rende omaggio al Novecento e alla grande dimenticata del panorama letterario nazionale, la poesia, con una coraggiosa avventura mimetica e fantastica. Rimpatria nel mondo questi dieci autori, li fotografa in un gesto, li fa parlare in prima persona, dopo la morte e oltre la morte, da quel punto sospeso dello spazio e del tempo in cui sopravvive la voce di ogni poeta. Ne viene fuori un racconto in presa diretta della loro vita, di quello che pensavano della scrittura, delle idiosincrasie, ossessioni, desideri, dolori, allegrie. Dieci monologhi appassionati e coinvolgenti, una dichiarazione d’amore.

9788893446679

La paura della coccinella 
di Guido Tortorella – La nave di Teseo – 2018 € 18.00

Dario ha quasi quarant’anni e fa il cassiere in un piccolo fast-food della Capitale. Passa le sue giornate tra friggitrice, clienti maleducati e cuochi egiziani, alternando irriverenza a malinconia, cinismo a disperazione. È un uomo intelligente ma solitario, che fatica, sin da quando era bambino, a provare qualsiasi tipo di emozione. Dolore fisico, paura, innamoramento… è come se ne fosse del tutto immune. La sua unica passione è la corsa. Appena ha un attimo di tempo attraversa correndo i grandi parchi della città e li conosce così bene che decide di proporre a un piccolo editore una guida sulle ville romane, irriverente e ironica come lui. Ma questa esistenza desolante viene sconvolta dalla scoperta di un potere inatteso: frequentando – al solo scopo di rimorchiare – un corso sulla meditazione trascendentale, Dario si rende conto di vedere le aure della gente. Comincia così a esplorare questo mondo a lui ignoto, che non riesce comunque a scuoterlo del tutto dalla sua apatia… almeno finché, una mattina, va a tagliarsi i capelli e prova a sbirciare l’aura della ragazza minuta e bellissima che lavora lì. Lilly fa la parrucchiera, è incastrata in una vita infelice e sogna, con la complicità della sua amica del cuore, una passione travolgente, qualcosa che la trascini fuori da un percorso che ha seguito senza mai davvero condurlo, seppellendo dentro di sé un incredibile talento per il canto. Quando i due si incontrano, per destino o per caso, tutte le loro sicurezze crollano miseramente, in una perfetta combinazione degli opposti, così pura e spaventosa da far assomigliare l’amore a una specie di catastrofe.