Novità

 

9788809843493

La ragazza della luna. Le sette sorelle
di Lucinda Riley – Giunti Editore – 2019 € 16.90

La ragazza della luca di Lucinda Riley è il quinto episodio della saga delle Sette Sorelle. Tiggy è a caccia delle sue origini. Dopo sei mesi dalla morte di Pa’ Salt è giunto il momento di sapere la verità su sè stessa e il suo passato. Per farlo dovrà bussare alla porta azzurra nel Cortijo del Aire, nel cuore di Granada. Nel mezzo del suo viaggio, Tiggy conosce Chilli, un vecchio gitano che vive in una baita e sarà lui a raccontarle la storia di una donna incredibile vissuta molti anni prima, Lucìa Amaya-Albaycin, che è proprio la nonna della ragazza. Lucìa aveva il flamenco nel sangue e il suo modo di ballare smuoveva l’anima di chi la osservava. Tutti la chiamavano La Candela, per quella luce che aveva negli occhi e che trasmetteva al pubblico. Per raggiungere il successo, Lucìa ha lasciato la Spagna e la sua famiglia per intraprendere una carriera che le farà solcare i palchi di mezzo mondo. Ma gli applausi, la fama e il denaro le costeranno davvero cari. Tiggy compierà, attraverso la storia di nonna Lucìa, un salto nel suo passato e abbraccerà per la prima volta una completa idea di se stessa. La ragazza della luna di Lucinda Riley promette così di diventare un altro folgorante best seller dove la storia si intreccia al fantasy con una scrittura incalzante.

9788845292774

L’ uomo di fumo
di Steven Price – Bompiani – 2019 € 24.00

Londra, 1885. In Edgware Road viene ritrovato il cadavere di una donna. La testa spiccata riaffiora a dieci miglia di distanza dalle acque melmose del Tamigi. L’ennesimo delitto orrendo che rischia di restare irrisolto in una città abitata da relitti umani, attraversata da fogne a cielo aperto, popolata da spiriti vagabondi, fasciata in una perenne nebbia sporca. Il nascondiglio perfetto per l’uomo di fumo, Edward Shade, il criminale che tutti cercano e tutti accusano. Allan Pinkerton, il detective più celebre di tutti i tempi, è morto senza riuscire a catturarlo; e ora tocca al figlio William, che ha ereditato l’ossessione, portare a termine l’impresa fallita. Ma anche Adam Foole, gentiluomo trasformista che viaggia accompagnato da un gigante e da una bambina, ha le sue ragioni per ritrovare Shade: e sono ragioni che alludono a un amore perduto, a una lettera, a un viluppo di segreti. Le miniere di diamanti del Sudafrica, i campi di battaglia della Guerra Civile americana, un paesaggio vittoriano modellato sul dolore e sulle speranze infrante.

9788845299346

Gennaio di sangue 
di Alan Parks – Bompiani – 2019 € 18.00

Glasgow, primo gennaio 1973. Mentre i cittadini perbene si riprendono dagli eccessi di Capodanno e gli altri continuano a nuotare nell’alcol e nella miseria, l’ispettore Harry McCoy della polizia di Glasgow è nel carcere di Barlinnie: un detenuto gli rivela che una ragazza sta per essere uccisa. E forse lui può salvarla. Ma non arriva in tempo. In un’affollata stazione degli autobus Tommy Malone spara a Lorna Skirving e poi si toglie la vita. I giornali si scatenano, il Capo si aspetta una rapida soluzione del caso. Harry McCoy, trent’anni e una certa propensione a trasgredire ordini e passare limiti, si tuffa nell’indagine, tallonato dal novellino entusiasta Wattie. Ma è fin troppo simile alle persone a cui dovrebbe dare la caccia: tra bordelli, vicoli bui e droghe come unica via di fuga dalla realtà, l’indagine si cala nel mondo dell’intrattenimento sessuale, un mondo dove con i soldi si possono comprare l’anima e il corpo di chiunque. Il primo romanzo di Alan Parks è un viaggio nella vita di un uomo inseguito da demoni più che mai reali, nel cuore nerissimo di una città che non lascia scampo, dove ogni speranza di redenzione sembra destinata a sprofondare nelle acque gelide del Clyde.

9788845299698

Il cacciatore di Draghi, ovvero Giles l’Agricoltore di Ham 
di John R. R. Tolkien – Bompiani – 2019 € 10.00

Un contadino abitudinario e un po’ fanfarone, costretto a dar la caccia a un drago su cui riesce ad avere la meglio, diventa ricco e rispettato, tanto da essere eletto re. La fonte sarebbe un’antica cronaca in latino contenente il resoconto delle origini del Piccolo Regno. Ma è solo un espediente. Tolkien vi ricorre per creare un mondo metastorico, senza precise coordinate spazio-temporali, un’atmosfera da fiaba, un universo immaginario popolato di draghi e di giganti in cui però possiamo ritrovare qualcosa della nostra quotidianità. Nelle mani dell’autore, fiabesco e concretezza di particolari si mescolano dunque con somma maestria per andare dritto al cuore dei lettori di tutte le età.

9788845299704

Il ritorno di Beorhtnoth figlio di Beorhthelm 
di John R. R. Tolkien – Bompiani – 2019 € 10.00

Cosa resta dopo la battaglia? Quali domande e quali dubbi aleggiano sui cadaveri nella piana? Talvolta le risposte possono essere anche scomode e compromettenti, fino a trasformarsi in atto d’accusa verso la prosopopea degli eroi e di chi ne esalta acriticamente le scelte. Il ritorno di Beorhtnoth figlio di Beorhthelm, qui riproposto insieme al poema breve che ha ispirato il testo e a un saggio monografico di Tom Shippey, rappresenta un punto cruciale nel percorso letterario di J.R.R. Tolkien. La sua rilettura radicale della celebre battaglia di Maldon combattuta tra Anglosassoni e Vichinghi, e l’epilogo a lui immaginato, ribaltano la prospettiva eroica, aprendo la strada all’elaborazione di quel diverso modello d’eroismo che troverà compimento nel Signore degli anelli.

9788869053795

La guerra dei Courtney 
di Wilbur Smith, David Churchill – HarperCollins Italia – 2019 € 22.00

Dopo “Grido di guerra”, il nuovo imperdibile appuntamento con la saga dei Courtney.
Parigi, 1939. Separati dalla guerra, Saffron Courtney e Gerhard von Meerbach lottano per sopravvivere al conflitto che sta dilaniando l’Europa. Gerhard, ostile al regime nazista, è deciso a restar fedele ai propri ideali nonostante tutto e combatte per la madre patria solo nella speranza di poterla liberare, un giorno, da Hitler. Quando però la sua unità si ritrova coinvolta nell’infernale battaglia di Stalingrado, Gerhard si rende conto che le sue possibilità di uscire vivo da quel conflitto sono ogni giorno più scarse. Saffron, che nel frattempo è stata reclutata dal SOE, l’Esecutivo Operazioni Speciali, si trova nel Belgio occupato per scoprire in che modo i Nazisti sono riusciti a infiltrarsi nella rete dell’organizzazione; avrà un bel da fare per riuscire sfuggire a tutti i nemici che le danno la caccia. Costretti ad affrontare forze malvagie e orrori indicibili, i due innamorati sono chiamati a prendere la decisione più difficile: sacrificare loro stessi, o cercare di sopravvivere a ogni costo nella speranza che il destino, un giorno, permetta loro di rincontrarsi. Una storia epica di coraggio, amore e tradimento, che trascina il lettore nel cuore della Seconda guerra mondiale.

9788815271211

Andare per l’Italia longobarda
di Claudio Azzara – Il Mulino – 2019 € 12.00

Antica tribù armata venuta dal nord, i longobardi hanno lasciato nella penisola, fra il 568 e il 774 d.C., straordinarie testimonianze artistiche, architettoniche, politiche e religiose, nelle quali vediamo integrarsi cultura germanica, tradizione romana, spiritualità cristiana, influenze bizantine. Andando alla scoperta di questa ricca pagina della nostra storia ci imbatteremo in prodigiose fortezze, antiche chiese e affascinanti monasteri. Dal primo ducato di Cividale nel Friuli – attraverso il Veneto e l’Emilia-Romagna – giungeremo al cuore del Regno, la Lombardia, e alla sua capitale Pavia. Memorie di questa presenza vigorosa si ritrovano poi in Piemonte, Liguria, e nelle terre di Toscana, con il mirabile Ducato di Spoleto. Toccheremo infine le propaggini meridionali, le più longeve dei domini longobardi, come Benevento, Salerno e Capua.

9788838938924

Rien ne va plus
di Antonio Manzini – Sellerio Editore Palermo – 2019 € 14.00

“Fate il vostro gioco” era terminato con l’arresto dell’assassino di Romano Favre: la polizia aveva identificato il colpevole, ma non il movente. E Rocco Schiavone non è certo il tipo che si accontenta di lasciare le cose a metà. Mentre Schiavone continua a indagare con il resto della squadra, Enzo Baiocchi – l’uomo che aveva ucciso Adele, vecchia amica del commissario – chiede un colloquio col giudice Baldi e rivela all’autorità un’informazione su Schiavone in grado di mettere la sua posizione in pericolo. Preoccupato e incupito, Rocco indaga intanto sulla scomparsa di un furgone portavalori che doveva consegnare alla banca d’Aosta l’incasso del casinò. Furgone che a quanto pare non è mai arrivato a destinazione e il cui autista viene infatti ritrovato semiassiderato in Valsavarenche.
Un nuovo splendido capitolo del romanzo a puntate di Rocco Schiavone: il commissario ruvido, intransigente e geniale, dietro al cui cinismo si nasconde un profondo senso della giustizia.

9788862208512

Sogni e favole 
di Emanuele Trevi – Ponte alle Grazie – 2019 € 16.00

L’arte e la scrittura come sperimentazione di sé stessi Emanuele Trevi le racconta in Sogni e favole, un’accoglienza speciale in quel mondo che sta al limite tra l’infanzia e l’età adulta. In questo libro Trevi cerca una formula diversa che vada contro l’ottica di marketing spicciolo che gira comunque intorno al mondo dei romanzi e della letteratura stessa. L’autenticità, l’essere vero, l’essere sé stessi sono il fulcro del romanzo che è anche una raccolta di storie, di estratti di vita che appartengono al mondo dei sogni e della realtà stessa. I sogni evidentemente possono essere realizzati mentre le favole no, non appartengono a questo mondo, ma a quello della fantasia. Quello che c’è da fare è costruire un’idea di sé e collocarla in un meccanismo narrativo ben preciso. Emanuele Trevi, con l’autenticità che caratterizzò prima di lui Mishima o Pasolini, in Sogni e favole scardina ogni logica precostituita, la adatta ad ogni piccolo momento di fantasia, ad ogni viaggio che si vuole compiere, ad ogni scarto tra il sé e l’immaginario. Sogni e favole procede così, a tastoni, tra un gioco e una follia, tra un momento autentico, il sorriso di un bambino e qualcosa di più tangibile.

9788831785914

L’ Italia dei fotografi. 24 storie d’autore. Catalogo della mostra (Mestre, 22 dicembre 2018-16 giugno 2019). Ediz. italiana e inglese 
di D. Curti – Marsilio – 2019 € 40.00

Il volume ripercorre il Novecento attraverso la fotografia italiana, raccogliendo quelle prospettive che hanno aiutato a guardare e comprendere l’Italia nel corso degli anni e che hanno contribuito a dar vita a nuovi immaginari collettivi. Partiti dalle trasformazioni e dalle contraddizioni vissute, i fotografi, circa una ventina, hanno saputo raccontare gli avvenimenti con un approccio autoriale e hanno restituito percorsi visivi, critici e personali delle vicende del paese. La forte dimensione progettuale, che caratterizza i loro lavori, rappresenta la volontà di questi fotografi di creare non delle singole belle immagini, ma di costruire un discorso consapevole, con una sintassi e una grammatica precise e strutturate.

9788823522084

Il caso Kravcenko 
di Nina Berberova – Guanda – 2019 € 18.50

Nell’aprile 1944, nel pieno della Seconda guerra mondiale, Viktor Krav?enko, addetto alla missione commerciale sovietica negli Stati Uniti, rompe i rapporti con il suo Paese e abbraccia lo stile di vita occidentale. Per spiegare le cause di questo “tradimento” scrive un libro, pubblicato in America nel 1946, in cui denuncia il regime staliniano e racconta al mondo intero com’è davvero vivere in Unione Sovietica. Un anno dopo, il libro viene pubblicato in Francia, diventando subito un caso; tanto che il settimanale politico-letterario «Les lettres françaises» inizia una martellante campagna diffamatoria contro l’autore, che intenta quindi causa al periodico. Il processo si svolge nel 1949 e per due mesi Nina Berberova, redattrice di una rivista per emigrati russi, lo segue come cronista. Questo libro racconta quell’esperienza memorabile, descrivendo l’eccezionale numero di testimoni dell’accusa (profughi, rifugiati politici, uomini e donne perseguitati dal regime sovietico) e della difesa (funzionari e militari russi, comunisti francesi), personaggi dipinti dalla Berberova con tratti brevi e precisi, senza perdere nessuna sfumatura delle diverse testimonianze. In questo modo l’autrice fornisce un resoconto vivissimo, completo e credibile di quanto è accaduto in aula senza però rimanere impassibile davanti allo spettacolo di intolleranza che gli intellettuali filocomunisti vogliono inscenare. Perché è russa, ed è una scrittrice. E così, accanto all’agghiacciante rappresentazione della cecità degli intellettuali di allora e dell’inevitabile violenza delle ideologie, abbiamo oggi uno straordinario racconto-verità.

9788893252591

La Madonna col cappotto di pelliccia 
di Sabahattin Ali – Fazi – 2019 € 16.00

Ci sono incontri casuali in grado di segnare un’intera esistenza. E ci sono storie che restano segrete per una vita intera ma poi, una volta raccontate, fanno il giro del mondo. Quando ad Ankara, negli anni Trenta, un giovane conosce sul posto di lavoro Raif Effendi, viso onesto e sguardo assente, è subito colpito dalla sua mediocrità. Man mano che i due entrano in confidenza, questa prima impressione non fa altro che ricevere conferme: schernito ed evitato da tutti sul lavoro, Raif viene maltrattato persino dai suoi familiari. Quale può essere la ragione di vita di una persona simile? Quale, se c’è, il segreto dietro una vita apparentemente inutile? Il taccuino di Effendi, consegnato in punto di morte al collega, contiene le risposte, raccontando una storia tutta nuova: dieci anni prima, un giovane e timido Raif Effendi lascia la provincia turca per imparare un mestiere a Berlino. Visitando un museo, rimane folgorato dal dipinto di una donna che indossa un cappotto di pelliccia, e ne è così affascinato che per diversi giorni torna a contemplare il quadro. Finché una notte incrocia una donna per strada: la stessa donna del dipinto. Maria. Un incontro che gli sconvolgerà la vita.
Intenso, profondo e toccante, Madonna col cappotto di pelliccia è un romanzo indimenticabile che, inizialmente passato inosservato, grazie al passaparola oggi è un bestseller. Pubblicata per la prima volta nel 1942, la storia di Raif e Maria è una storia d’amore senza tempo che continua a commuovere uomini e donne di ogni età. A dimostrazione che la bellezza e la verità, come la letteratura, durano per sempre.

9788807903236

L’ eterno marito-La moglie di un altro e il marito sotto il letto di Fëdor Dostoevskij – Feltrinelli – 2019 € 9.00

Un marito, una moglie, un amante: il classico triangolo al centro di tanta letteratura del passato e del presente costituisce il punto di partenza (e d’arrivo) dell’«Eterno marito». L’Ottocento letterario fu il secolo per eccellenza dell’adulterio, il rapporto coniugale borghese venne sottoposto a una sorta di costante radiografia, per individuarne la struttura e i meccanismi: da «Madame Bovary» ad «Anna Karenina», passando per «La sonata a Kreutzer» e la «Tragedia fiorentina», le pieghe più riposte della relazione fra i tre vertici in questione furono messe a nudo e offerte all’occhio, perlopiù avido e curioso, del lettore. Naturalmente Dostoevskij non poté fare a meno di dire la sua al riguardo, e di dirla secondo il suo solito, ovvero attraverso l’annientamento del canone e il rovesciamento degli schemi precostituiti. Il risultato sta in questo romanzo breve stranamente compatto per la scrittura dostoevskiana, con pochi personaggi e pochissime linee narrative minori, capace tuttavia di andare oltre la banalità del soggetto e arrivare a soluzioni forse impreviste dallo scrittore stesso, sicuramente imprevedibili per il suo pubblico.

9788807530371

Verso il Mar Bianco
di Malcolm Lowry – Feltrinelli – 2019 € 25.00

Primo Novecento. Sigbjørn è studente a Cambridge e sogna di fare lo scrittore, ma è tormentato dall’idea che un romanziere norvegese abbia non solo già scritto il suo grande romanzo, ma perfino la sua vita. Dopo il suicidio filosofico del fratello Tor e una serie di sventure occorse all’azienda navale paterna, Sigbjørn decide di prendere il mare e andare a nord per raggiungere il Mar Bianco, dove dimora il fantomatico scrittore – doppio? proiezione? alter ego? – e capire cosa sarà del suo destino. Dato per smarrito in seguito a un incendio del capanno dove Malcolm Lowry viveva in Canada e invece conservato tra le carte della prima moglie, «Verso il Mar Bianco» è il romanzo incompiuto di uno dei grandi scrittori del Novecento. La storia, ambientata in un clima livido e in un’atmosfera da minaccia biblica, si snoda attraverso una serie di vicende famigliari e sentimentali, fatte di padri opprimenti e amori tormentosi, per distendersi in un’epica navale e profondamente letteraria.

9788807033346

In bocca al lupo. La serie Jackson Lamb
di Mick Herron – Feltrinelli – 2019 € 17.00

Se sei stato uno sbirro una volta, lo sarai per sempre. Vale per Jackson Lamb e i suoi uomini, “i Brocchi”: un branco di agenti segreti che l’intelligence ha allontanato perché avevano commesso qualche errore imperdonabile o coltivato un vizietto di troppo, senza però riuscire mai ad azzopparli del tutto. E vale per Dickie Bow. Un vecchio leone, per giunta cresciuto allo “zoo” di Berlino in piena Guerra fredda. Un’ombra capace di infiltrarsi ovunque, di stare alle calcagna del suo target per mesi e carpirne i segreti. Almeno finché non viene trovato morto su un autobus vicino a Oxford. Jackson Lamb è stato a Berlino con Dickie prima della caduta del Muro. E ora possiede il suo cellulare e il suo ultimo segreto, oltre a sospettare che qualcuno stia escogitando un’operazione in vecchio stile sovietico proprio nella tana del lupo, in piena Londra e sotto al naso dei servizi segreti. La perfetta occasione di riscatto per i Brocchi.

9788893447393

Serotonina
di Michel Houellebecq – La nave di Teseo – 2019 € 19.00

Il nuovo romanzo dell’autore francese di “Persuasione” e “Le particelle elementari”. Uno dei testi più attesi del 2019 che segna il ritorno dello scrittore d’Oltralpe più chiacchierato e venduto al mondo.
A quattro anni dal suo ultimo romanzo, Michel Houellebecq torna in libreria con “Serotonina”.

9788893446754

Leica format
di Dasa Drndic – La nave di Teseo – 2019 € 22.00

Dopo il successo di Trieste, il romanzo inedito della grande scrittrice croata, recentemente scomparsa.
Una donna incontra uno sconosciuto che le rivela che la sua identità è una menzogna. 772 (o 789) cervelli di bambini riposano, silenziosi, in dei barattoli. Una viaggiatrice arriva in una cittadina e si avvicina, inconsapevolmente, al suo passato. Dall’autrice di Trieste (finalista all’Independent Foreign Fiction Prize), un romanzo luminoso e caleidoscopico, che mette insieme fatti realmente accaduti e invenzione, storia e memoria, parole e immagini in un collage da mozzare il fiato, che riesce a guardare con diffidenza l’orrore accecante della storia. Oscillando tra le tematiche della memoria, della perdita, tra eredità storica e racconto, Drndic prende in prestito qualcosa da ogni grande tradizione letteraria per tesserle insieme in un racconto sull’amore e sulla malattia. Un romanzo che ha il pregio principale di sollevare domande, profondissime, e a cui è impossibile dare risposta, sulla storia e sul modo in cui la descriviamo e la ricordiamo.

9788880577805

Le 100 parole della Shoah
di Tal Bruttmann, Christophe Tarricone – Giuntina – 2019 € 15.00

La Shoah occupa un posto centrale nella memoria comune. C’è però un abisso fra come la studiano gli storici e come ne parla il grande pubblico. Per questo Tal Bruttmann e Christophe Tarricone si propongono di definire con il più grande rigore scientifico termini e nozioni che, sotto vari aspetti, sono “fuorvianti”. Chi sa per esempio che, da diversi decenni, gli storici utilizzano l’espressione “centro di messa a morte” piuttosto che “campo di sterminio”? “Shoah” e “Olocausto” sono strettamente dei sinonimi? Che cosa implica realmente il concetto di Lebensraum (spazio vitale)? Facendo il punto sul vocabolario, ma anche sui protagonisti, i luoghi e le fonti, queste 100 parole tentano di approfondire una realtà che nessuna parola può esprimere.

9788816414976

Il fantasma dell’opera. Filosofia della musica in scena
di Quirino Principe – Jaca Book – 2019 € 30.00

Con Il fantasma dell’Opera il filosofo e musicologo Quirino Principe dà ordine alla sua riflessione sulla musica in scena, cresciuta e maturata nel corso degli ultimi decenni.
Il pensiero forte che anima le pagine di questo volume è frutto di una triplice esperienza: la didattica (mai interrotta), la collaborazione con numerosi teatri d’opera, italiani e internazionali, e una ulteriore “esperienza sul campo” in qualità di amministratore presso la Scala di Milano, il “Gaetano Fraschini” di Pavia e presso enti sinfonici come i “Pomeriggi Musicali” milanesi.
Una certezza percorre l’intero volume e si propone al lettore in forma travolgente: la musica da un lato e il teatro dall’altro, sono due realtà miracolose che l’occidente ha saputo conquistare per sé. Per questo, i capitoli del libro partono da un’autentica definizione di ciò che è la “musica in scena”, per sviluppare una possibile filosofia del Teatro d’Opera, della sua essenza (del suo meraviglioso “fantasma”) e della sua presenza storica. Si ripercorrono le radici archetipiche, i segnali e i preannunci che le civiltà antiche e pre-cristiane ci lanciano;
si esaminano i topoi musicali e teatrali dell’eredità artistica in cui il pubblico del teatro d’opera può e deve riconoscersi per poter realizzare il “conosci te stesso” e il pindarico “divieni ciò che sei”.
Dal desiderio di far convergere tanti discordi stati d’animo in un’unica sfida, di coordinare innumerevoli duelli e scontri tattico-logistici in un unico combattimento strategico, emerge per la prima volta, nel solco della lezione epistemologica di Auerbach, una sorprendente quanto inevitabile filosofia del teatro d’opera.

9788866773627

Educare per l’era planetaria. Il pensiero complesso come metodo di apprendimento di Edgar Morin, Émilio-Roger Ciurana, Raúl Domingo Motta – Armando Editore – 2019 € 14.00

Viviamo ormai nell’era planetaria senza averne piena coscienza. Le relazioni e le interazioni tra le varie parti del globo si intensificano sempre di più, confondendo la nostra percezione del mondo. Processi economici, politici, sociali, religiosi costituiscono un intreccio al quale riusciamo a dare soltanto il nome di “caos”. Decodificare la complessità diventa quindi un’esigenza sempre più forte, soprattutto perché in essa si celano delle minacce per il nostro futuro. Gli autori di questo libro si propongono quindi di fornire un metodo, inteso come disciplina di pensiero che aiuti ognuno di noi ad affrontare la complessità della nostra era.

9788804708254

Noi, bambine ad Auschwitz. La nostra storia di sopravvissute alla Shoah 
di Andra Bucci, Tatiana Bucci – Mondadori – 2019 € 17.00

La sera del 28 marzo 1944 i violenti colpi alla porta di casa fanno riemergere negli adulti della famiglia Perlow antichi incubi. La pace trovata a Fiume, dopo un lungo peregrinare per l’Europa cominciato agli inizi del Novecento in fuga dai pogrom antiebraici, finisce bruscamente: nonna, figli e nipoti vengono arrestati e, dopo una breve sosta nella Risiera di San Sabba a Trieste, deportati ad Auschwitz-Birkenau, dove molti di loro saranno uccisi. Sopravvissute alle selezioni forse perché scambiate per gemelle o forse perché figlie di un padre cattolico, o semplicemente per un gioco del destino, le due sorelle Tatiana (6 anni) e Andra (4) vengono internate, insieme al cugino Sergio (7), in unKinderblock, il blocco dei bambini destinati alle più atroci sperimentazioni mediche. In questo libro, le sorelle Bucci raccontano, per la prima volta con la loro voce, ciò che hanno vissuto: il freddo, la fame, i giochi nel fango e nella neve, gli spettrali mucchi di cadaveri buttati negli angoli, le fugaci visite della mamma, emaciata fino a diventare irriconoscibile. E sempre, sullo sfondo, quel camino che sputa fumo e fiamme, unica via da cui «si esce» se sei ebreo, come dicono le guardiane. L’assurda e tragica quotidianità di Birkenau penetra senza altre spiegazioni nella mente delle due bambine, che si convincono che quella è la vita «normale». Il solo modo per resistere e sopravvivere alla tragedia, perché la consuetudine scolora la paura. Finché, dopo nove mesi di inferno, ecco apparire un soldato con una divisa diversa e una stella rossa sul berretto. Sorride mentre offre una fetta del salame che sta mangiando: è il 27 gennaio 1945, la liberazione. Che non segna però la fine del loro peregrinare. Dovrà passare altro tempo prima che Tatiana e Andra ritrovino i genitori e quell’infanzia che è stata loro rubata. Le sorelline trascorreranno ancora un anno in un grigio orfanotrofio di Praga e alcuni mesi a Lingfield in Inghilterra, in un centro di recupero diretto da Anna Freud, dove finalmente conosceranno la normalità. Secondo le stime più recenti ad Auschwitz-Birkenau vennero deportati oltre 230.000 bambini e bambine provenienti da tutta Europa, solo poche decine sono sopravvissuti. Questo è lo struggente racconto di due di loro.

9788806239909

L’ occhio del monaco
di Cees Nooteboom – Einaudi – 2019 € 10.00

Cees Nooteboom è uno dei maggiori scrittori al mondo. Ha scritto romanzi, racconti, reportage di viaggio. Ma si considera (ed è) soprattutto un poeta. L’ampia antologia di tutte le sue raccolte pubblicata da Einaudi nel 2016, “Luce ovunque”, dava un’idea complessiva del suo percorso poetico. “L’occhio del monaco” si pone alla cima, non solo cronologica, di quella produzione. Il nuovo libro di Nooteboom raccoglie trentatré poesie, tutte con lo stesso schema metrico. Ognuna è la descrizione di un sogno e in ognuna tornano ciclicamente alcune immagini ricorrenti che provengono dal luogo dove il libro ha preso forma: una piccola isola del Mare del Nord battuta da un forte vento e illuminata da un faro isolato. Un’isola reale ma anche archetipica: lo scenario ideale per il flusso di materiali onirici. Le immagini surreali di angeli, conigli e della vecchia madre scomparsa da anni si mescolano alle dune e ai venti dell’isola, alle navi di passaggio, alla luce ritmica del faro che entra nel sogno. E non si sa più, di colpo, cos’è sogno e cos’è isola. Sempre che distinguere le due cose abbia davvero senso.

9788806238995

4 3 2 1
di Paul Auster – Einaudi – 2019 € 17.00

Un libro straordinario in cui Paul Auster scrive una sinfonia con quattro variazioni, suonando i tasti del destino e del caso.
Il 3 marzo 1947, a Newark, nasce il primo e unico figlio di Rose e Stanley: Archie Ferguson. Da quel momento iniziale si dipanano quattro sentieri possibili, le quattro vite eventuali – e reali al tempo stesso – che Archie potrebbe avere. Campione dello sport o giornalista tormentato, attivista politico o scrittore itinerante, le sue quattro traiettorie sono molto diverse tra loro, eppure tutte, incredibilmente, intersecano Amy.
“4 3 2 1” è un’avventura vertiginosa e scatenata nei regni del possibile. Con traduzione italiana di Cristiana Mennella.

9788817109291

Il rumore delle parole
di Vittorino Andreoli – Rizzoli – 2019 € 19.00

Al ventiduesimo piano di un condominio di periferia vive un vecchio. Non esce mai, non incontra nessuno, nemmeno i figli o i nipoti lo vanno a trovare. Il mondo che sta là fuori gli è estraneo, eppure lui sente che, pur non avendo più alcun ruolo sociale, la sua esistenza ha ancora un senso. Del resto, che la vecchiaia inizi a sessantacinque anni è una pura convenzione stabilita dalla società fondata esclusivamente sul lavoro e sul denaro. Così si siede davanti a un microfono e, invece di rompere la sua solitudine varcando la porta di casa diretto al bar o ai giardinetti, apre la porta verso l’universo virtuale ed entra nella rete. Con grande “sospetto” e incertezza racconta le sue riflessioni su alcune parole che hanno riempito la sua esistenza. Democrazia, assurdità, bellezza e vecchiaia: sono questi i termini attorno a cui costruisce quattro lezioni virtuali. Le sue sono parole al vento o c’è qualcuno disposto ad ascoltarlo? Con un certo stupore il vecchio scopre che il suo pubblico cresce lezione dopo lezione. Abbattuto il muro che lo escludeva da qualsiasi relazione, si rende conto di avere di nuovo una voce. Sa di essere fragile, ma è proprio quella fragilità a renderlo più umano. Nella dimensione del “noi” che emerge a poco a poco, capisce che l’unica cosa che conta davvero è il presente e che “vivere non è parlare, ma correre da chi ha bisogno”. Parole vuote? Parole come semplice rumore? Vittorino Andreoli mette in scena in queste sue nuove pagine un teatro della verità a tratti autobiografico. Smaschera i pregiudizi del nostro tempo, che considera la vecchiaia come l’età della vergogna, dimenticando che la fragilità del vecchio è la rappresentazione della condizione umana, del significato stesso dell’uomo nel mondo.

9788804708360

La biblioteca. Un catalogo di meraviglie
di Stuart Kells – Mondadori – 2019 € 22.00

A cosa servono le biblioteche? O meglio, le biblioteche servono ancora? Nell’era del digitale e di Internet la loro esistenza ha ancora un senso? Non sono forse luoghi improduttivi, destinati a soccombere sotto i colpi dell’austerità? Le vittime sacrificali dell’ignoranza assurta oggi a valore e motivo di vanto? A ben guardare, però, l’accesso pubblico e immediato ai libri, e quindi alla cultura e alla conoscenza, è sempre stato sotto attacco. Fin dall’antichità, infatti, le biblioteche hanno conosciuto alterne fortune: alle distruzioni e ai saccheggi hanno fatto seguito epoche di splendori e di scoperte straordinarie, e la magnificenza dei loro tesori è spesso poi svaporata nell’oblio. È una storia affascinante quella che Stuart Kells, scrittore ed esperto di libri rari, ripercorre in questo volume. Una storia che inizia ben prima dell’invenzione della scrittura, e affonda le proprie radici nella cultura orale delle antiche civiltà, passa per i rotoli della Biblioteca di Alessandria e le preziose raccolte di codici in pergamena degli scriptoria medievali, lambisce le collezioni dei testi greci e latini salvati dagli umanisti alle soglie dell’età moderna e celebra i fasti della rivoluzione gutenberghiana, l’avvento della stampa e della produzione editoriale. Secoli di innovazioni e cambiamenti – nei progetti e nelle soluzioni architettoniche, negli arredi, nelle tecniche di conservazione e nei sistemi di catalogazione -, ma anche secoli di lotte per il potere, distruzioni, furti, confische e prosaica trascuratezza di cui le grandi biblioteche, insieme ai loro fondatori e finanziatori, sono state testimoni. Di tutto questo, Kells ci consegna un ricco catalogo di avvenimenti e aneddoti. Così, accanto ai migliori «custodi di libri» e bibliofili vediamo sfilare personaggi controversi e truffaldini, bibliotecari eccentrici, librai e bibliomani che, spinti da alti ideali, pantagruelici appetiti o basse ambizioni, si sono mossi nella cornice di più grandi rivolgimenti culturali, politici, sociali e religiosi, mentre ogni segreto delle biblioteche, dei loro artefici e dei loro abitanti ci viene svelato, trasportandoci attraverso stanze e nicchie nascoste, fra volumi finti, fortunosi ritrovamenti e collezioni «depravate» e proibite. Più che un viaggio avvincente nel mondo dei libri, “La biblioteca” è un vero atto di fede e di amore: verso un luogo di civiltà e conoscenza, e verso quegli autori – da Borges a Bradbury, da Tolkien a Eco – che, attraverso le loro costruzioni letterarie e immaginifiche, hanno saputo comprenderne il significato, moltiplicando così la nostra aspirazione all’immortalità.

Cop manuale 2 RGB alta-300x450

Manuale di sopravvivenza per il musicista classico vol.2 
di Alessandro Zignani – Zecchini – 2019 € 25.00

Un trattato di psicopatologia musicologica, un prontuario di tic, manie e sindromi proprie dei musicisti, e di chi la musica la ama e la ascolta. Biografie inventate (ma non troppo) di sedicenti direttori, compositori e virtuosi, lucide e impietose come dossier di criminologi. Una sezione “didattica” dedicata agli sventurati studenti dei nuovi corsi pre-post-iper-accademici. Per chi teme l’esposizione sui social, una intera sezione che è una vera miniera di trucchi, stratagemmi e nozioni per evitare emoticon indesiderati. Non capite la musica del Novecento? Vi illustreremo che cosa c’è, in essa, da non capire. Questo libro tratta di tutto ciò che la musica non dovrebbe essere, e lo fa usando il bisturi della satira, e di tutto ciò che la musica è, e lo fa usando l’elegiaca dolcezza del sopravvissuto. Il suo scopo è produrre, nell’artista onesto, come nel musicomane appassionato, dopo la risata apocalittica, una catarsi beatificante, qualora scopra di non potersi riconoscere negli assurdi (ma sarà così?) personaggi che ne popolano le pagine.

Cop tessarin wagner RGB alta-300x450

Il mito e il sacro in Richard Wagner. Sacrificio e redenzione nell’opera d’arte totale 
di Pietro Tessarin – Zecchini – 2019 € 25.00

La musica ci emoziona, cura, aizza, incita e ipnotizza. Perché? È la religione, nata dallo spirito di un sacrificio, compiuto dagli uomini in cerchio attorno alla vittima. Il teatro è un cerchio, che circonda l’attore. Il gesto mima il rito; il testo è una preghiera e la musica la ritma. La musica è una religione. Richard Wagner aveva capito tutto e ancora oggi il suo rito si rinnova. Dall’antico Egitto alla Grecia, per le strade di Roma e più su verso i ghiacci del Nord, l’Occidente ha maturato una consapevole identità di sé, che questo libro tenta di svelare attraverso la lettura dei miti che l’hanno saputa edificare passo dopo passo. Siamo in un laboratorio con un microscopio in grado di osservare i filamenti del nostro DNA. È stato René Girard a costruirlo per primo a cavallo tra XX e XXI secolo al quale il libro è dedicato assieme a Richard Wagner, che un secolo prima l’aveva messo in musica coi suoi Drammi. L’ultimo capitolo osserva come questo ideale laboratorio continui a mostrarsi valido anche sul palcoscenico del Bol’šoj nel 1940, quando ad Ejzenštejn fu commissionata la regia della Valchiria, secondo capitolo dell’Anello del Nibelungo di Wagner.

Cop cantate bolzan RGB alta-300x450

Il canto e la grazia. L’universo delle cantate di Bach di Claudio Bolzan – Zecchini – 2019 €31

Stando al necrologio pubblicato dopo la morte di Johann Sebastian Bach, il musicista avrebbe realizzato cinque cicli completi di Cantate sacre. Quelle che noi conosciamo fanno parte di tre cicli non del tutto completi, mentre un quarto ciclo è ridotto a pochi titoli e del quinto non c’è più nulla. Nonostante le gravi perdite, le Cantate bachiane costituiscono un corpus di musiche di eccezionale qualità artistica, oltre che la testimonianza di una spiritualità altissima, secondo la quale “dove c’è della musica devota, Dio è sempre presente con la sua Grazia” (Bach). Ciò che colpisce di questo repertorio è la varietà dell’ispirazione, la complessità della scrittura, la ricchezza della strumentazione, la traduzione musicale della parola sacra attraverso un percorso retorico di inedita valenza, valori posti al servizio di creazioni che avevano lo scopo di commentare attraverso la musica i testi di ispirazione religiosa utilizzati, fornendo nel contempo un percorso esegetico ed etico impareggiabile. Questo libro vuole fornire ad un lettore interessato alla musica – anche se non competente o storicamente agguerrito – una lettura di tutte le Cantate sacre giunte fino a noi disposte in ordine cronologico, fornendo tutti i dati necessari per inquadrare ogni composizione nel suo contesto religioso, formale, stilistico, linguistico e retorico, inserendo un’ampia Appendice dedicata alle Cantate profane, anch’esse disposte in ordine cronologico e selezionate allo scopo di fornire una gamma esauriente di tipologie, di stilemi, di soluzioni espressive.

9788845298936

L’ arte di sbagliare. Avventure nel margine d’errore 
di Kathryn Schulz – Bompiani – 2019 € 19.00

Errare è umano. Eppure molti di noi passano la vita dando per scontato di avere ragione su quasi tutto, dall’origine dell’universo a come caricare la lavastoviglie. Perché? Prima di tutto perché sbagliamo su ciò che crediamo significhi sbagliare. Per secoli abbiamo guardato all’errore come a un segno di ignoranza, stupidità, peccato; in realtà la nostra capacità di sbagliare è una componente cruciale dell’intelligenza umana, inscindibile da alcune delle nostre più nobili qualità, ma soprattutto è una parte vitale del nostro processo di apprendimento e di crescita. Tra disavventure al Polo Nord, bizzarri disturbi neurologici, profezie incompiute e cuori infranti, con l’aiuto di pensatori come Platone, Agostino, Voltaire, Darwin, Freud, Gertrude Stein, Foucault e Groucho Marx, Kathryn Schulz indaga i motivi per cui troviamo così gratificante avere ragione e così irritante avere torto e dimostra come venire a patti con i nostri sbagli – che sono una parte inevitabile, preziosa e talvolta sorprendentemente piacevole della vita – può trasformare la nostra visione del mondo, le nostre relazioni ma soprattutto noi stessi.

9788845294662

West 
di Carys Davies – Bompiani – 2019 € 15.00

Cy Bellman, allevatore di muli e sognatore irrequieto, vedovo, una figlia, legge sul giornale che in una palude del Kentucky sono stati ritrovati resti giganteschi appartenenti a un animale non meglio identificato. Così lascia la Pennsylvania per andare a verificare coi suoi occhi se davvero nelle piane del West pascolano ancora enormi creature leggendarie. Armato di mappe e della propria ostinazione, Bellman si congeda da Bess affidandola alle cure sbrigative della sorella che per prima dubita della sua salute mentale. Mentre Bess segue l’itinerario del padre rintanata in biblioteca e fantastica sulle sue avventure, Cy procede scortato da un giovane indiano smilzo chiamato Donna Vecchia Vista Da Lontano. Il loro è un viaggio di silenzi ed equivoci, verso qualcosa che forse non c’è. Intanto su Bess, che sta diventando una ragazzina, incombono le attenzioni del vicino di casa, Elmer Jackson. Bess è sola, non c’è nessuno a proteggerla. E la tragedia si addensa su due fronti. L’epopea del West narrata come una storia semplice di uomini e di sogni.

9788809859692

Il dottore di Varsavia 
di Elisabeth Gifford – Giunti Editore – 2019 € 14.90

Varsavia, 1937. Quando Misha, giovane studente ebreo, assiste per la prima volta a una lezione del dottor Korczac, capisce subito che il suo destino non è la carriera di ingegnere voluta dal padre, ma quella d’insegnante. Celebre in tutto il Paese per i rivoluzionari metodi educativi, Korczac fa da padre a 200 bambini che vivono nella sua Casa degli Orfani. Contro il parere della famiglia, Misha si offre di lavorare gratis nell’istituto e intanto, incontra Sophia, una bellissima studentessa che condivide i suoi sogni. Finché un giorno un muro di mattoni sorge a separare il Ghetto dal resto della città…
Quel Ghetto rinchiude 500.000 ebrei. Solo uno su cento riuscirà a salvarsi.
Un romanzo basato sulla testimonianza di Misha e Sophia, e sul diario di uno dei più grandi uomini del tempo: il dottor Janusz Korczac.

9788884995544

Autobiografia
di Pellegrino Artusi – Slow Food – 2019 € 10.00

La vita dell’autore di uno dei più noti ricettari della storia.
L'”Autobiografia” di Pellegrino Artusi è l’altra faccia, segreta, de La scienza in cucina. Tra queste pagine del 1903, sono raccolti i ricordi della prima infanzia trascorsa in Romagna dove la famiglia tiene bottega a Forlimpopoli, e della giovinezza, fino al trasloco definitivo a Firenze dove l’Artusi prenderà domicilio come mercante di sete, ma scoprirà anche la sua vocazione per lo studio e la gastronomia divenendo il celebre autore che insegnerà alle madri di famiglia la lingua del buon gusto e l’arte dei sapori delicati. Dopo la lettura, torneremo ai suoi cappelletti con maggiore consapevolezza della loro storia e di quella di coloro che li hanno allora preparati e ce ne hanno dato memoria.

9788809867956

Butterfly 
di Yusra Mardini – Giunti Editore – 2019 € 14.00

Mentre l’imbarcazione di Yusra naufraga, nell’ultimo tratto del suo lungo viaggio per fuggire dalla guerra in Siria, lei e sua sorella Sarah si tuffano in mare per condurre in salvo la barca e gli altri passeggeri a bordo. Nuotano per ore nelle acque gelide, rischiando la vita, riescono a raggiungere le coste di un’isola greca. Da lì, il loro viaggio prosegue fino a Berlino. Il coraggio di Yusra e il suo talento di nuotatrice sono stati premiati: si qualifica alle Olimpiadi di Rio 2016 e gareggia come membro della squadra olimpica degli atleti rifugiati. Yusra è oggi ambasciatrice dei rifugiati ed emblema per i migranti di tutto il mondo: un potente esempio di resilienza e determinazione.

9788833570624

Trilogia della memoria. Tre romanzi all’ombra delle leggi razziali. Una bambina e basta-L’ albergo della magnolia-L’ amore mio non può 
di Lia Levi – E/O – 2019 € 12.90

Tre romanzi all’ombra delle leggi razziali: “Una bambina e basta”; “L’Albergo della Magnolia”; “L’amore mio non può”.
Una bambina vede improvvisamente cambiare l’intero scenario di una tranquilla vita borghese, un professore di lettere classiche precipita nel baratro di una famiglia spezzata e di un figlio allontanato, una donna, rimasta sola dopo il suicidio del marito a crescere una bambina, deve affrontare un cammino di difficoltà e umiliazioni. Sono tutti destini a confronto sotto la stessa fosca cupola (le Leggi contro gli ebrei del 1938) quelli affrontati nei tre romanzi di Lia Levi, ora riuniti in un unico simbolico volume. Si tratta di Una bambina e basta (Premio Elsa Morante opera prima) che ha superato da tempo la decima edizione, dell’Albergo della Magnolia (Premio Moravia 2002) e dell’Amore mio non può, da cui Manuela Kustermann ha tratto un monologo teatrale.

9788833570532

Gli scomparsi di Chiardiluna. L’Attraversaspecchi vol.2 
di Christelle Dabos – E/O – 2019 € 16.00

Dopo “Fidanzati dell’inverno”, “Gli scomparsi di Chiardiluna”, secondo volume della saga dell’Attraversaspecchi, trascina il lettore in un vortice di emozioni in attesa del terzo capitolo.
Sulla gelida arca del Polo, dove Ofelia è stata sbattuta dalle Decane perché sposi suo malgrado il nobile Thorn, c’è un caldo soffocante. Quel caldo tuttavia non è che un’illusione, un prodigio dei Miraggi, la casta dominante dell’arca capace di produrre fittizie giungle sospese a mezz’aria o mari sconfinati all’interno di palazzi. A Città-cielo, capitale del Polo, Ofelia intanto è presentata al sire Faruk. Il gigantesco spirito di famiglia, bianco come la neve e completamente privo di memoria, confida nelle doti di lettrice di Ofelia per riuscire finalmente a decifrare i misteri del Libro, un documento enigmatico che nei secoli è stato causa di morte e di follia. Per Ofelia sarà solo il principio di una serie di sventure, in cui, col solo aiuto di una guardia del corpo invisibile, dovrà difendersi dagli attacchi a tradimento dei decaduti e dalle trappole mortali dei Miraggi. Lei stessa si stupirà quando si renderà conto di essere disposta a rischiare la propria pelle in quell’indagine solo per amore di Thorn, l’uomo che credeva di odiare più di chiunque al mondo. Ma è proprio allora che Thorn sembra scomparire nel nulla…

9788893448444

Di chi è Anne Frank?
di Cynthia Ozick – La nave di Teseo – 2019 € 7.00

Una nuova lente per rileggere un grande classico della letteratura e della nostra storia.
Apparso per la prima volta sulle pagine del New Yorker nel 1997, il saggio di Cynthia Ozick ci aiuta a guardare con occhi nuovi ad Anna Frank e al suo diario, troppo spesso e troppo a lungo oggetto di interpretazioni semplificate e fuorvianti. La depravazione e la perversione dei nazisti, il male che consuma la protagonista sono attenuati e superati dall’ammirazione verso la forza inarrestabile dello spirito umano. Per l’autrice questa è la prova più eclatante del nostro non voler vedere, della nostra volontà di chiudere i conti con quello che la Shoah realmente è stata. In un crescendo di frasi al vetriolo, la Ozick ci ammonisce dal trasformare un omicidio di massa nel mero sfondo delle vicissitudini e delle speranze di un’adolescente, non solo per salvarci dal pericolo del sentimentalismo, ma soprattutto per non cadere in una forma di revisionismo non meno pericolosa della stessa negazione dell’Olocausto.
“Credere che il Diario sia ‘una canzone per la vita’ significa crogiolarsi in una mostruosa innocenza.”

9788833570617

Wil
di Jeroen Olyslaegers – E/O – 2019 € 18.00

In una fredda Anversa occupata dai nazisti, Wilfried Wils, poliziotto e aspirante poeta, è un ventenne in cerca d’identità; remissivo e ligio al dovere, si dibatte tra gli ordini contraddittori che gli impone l’Arma, le dimostrazioni antisemite in cui viene trascinato dall’insegnante di francese e le attività della Resistenza in cui milita l’affascinante amico e collega Lode. Durante le ronde notturne, le retate nelle strade del quartiere ebraico, le sbronze nelle birrerie e le feste nelle sale da ballo, Wilfried osserva, si domanda, partecipa, uccide, si lava la coscienza.
Con una lingua ruvida ma letteraria, Wil è la confessione sincera di un bisnonno che affida al nipote le proprie memorie, il racconto di una formazione in cui la tentazione di stare dalla parte dei forti è prepotente, tanto quanto impelle la necessità di restare umani.

9788869924682

Empatia. Perché è importante e come metterla in pratica
di Roman Krznaric – Armando Editore – 2019 € 15.00

Che cos’è l’empatia? In questo libro, Roman Krznaric ci spiega come possiamo aumentare il nostro potenziale empatico per migliorare le relazioni, stimolare la creatività, ripensare le priorità nella vita, smontare pregiudizi e risolvere conflitti a tutti i livelli, dall’ambito personale a quello politico. L’Autore svela le sei abitudini delle persone molto empatiche, che permettono di entrare in contatto con gli altri nei modi più originali. Scopriremo come funziona il cervello empatico, come i neonati possano insegnare l’empatia, cosa accade in una Empathy Library e nel primo Empathy Museum al mondo.

9788845933462

Testimoniando il destino 
di Emanuele Severino – Adelphi – 2019 € 34.00

Sin dal suo inizio storico la filosofia è stata la volontà di incarnare il sapere assolutamente innegabile. Ma come è possibile «la stabile conoscenza della verità», si chiede Emanuele Severino, «in un clima come quello del nostro tempo, dove non solo la scienza, ma la filosofia stessa ha quasi ovunque voltato le spalle a ciò che essa ritiene il “sogno” di un sapere siffatto». In realtà, già nel modo in cui la «scienza della verità» compie i primi passi è presente l’errare più radicale in cui l’uomo possa trovarsi, quello che per Severino è la Follia estrema: «la fede nella quale si crede che le cose diventano altro da ciò che esse sono … affermando che l’evidenza suprema è che le cose escono dal nulla (dal loro non essere) e vi ritornano». Tutta l’opera di Severino, sin dal suo primo libro (“La struttura originaria”, 1958), è volta dichiaratamente allo «smascheramento della Follia di questa fede», per «consentire al linguaggio di testimoniare l’assoluta innegabilità del destino della verità». E in queste pagine l’intero percorso viene ripresentato nell’insieme dei suoi tratti fondativi, con l’approfondimento di alcuni temi centrali quali l’interpretazione, il rapporto tra destino e scienza, l’essenza linguistica del sapere originario, il senso ultimo dell’esser uomo e la storia infinita dell’uomo, il senso della salvezza. Un percorso, dunque, attraverso l’intero ‘terreno’ di Severino, da cui il lettore potrà spaziare con lo sguardo: «Non basta possedere un campo: bisogna coltivarlo. Il campo di cui qui si tratta è l’insieme dei ‘miei scritti’. Un linguaggio, dunque. E anche questo libro intende indicare l’autentica “pianura della verità”».

9788828201144

La vita vera 
di Adeline Dieudonné – Solferino – 2019 € 17.00

Tra i prefabbricati del Demo, c’è una casa che non è uguale a tutte le altre. Ha quattro stanze, una per i genitori, una per la sorella, una per il fratello e una per i cadaveri. È qui che lei, la sorella, una ragazzina di dieci anni, deve combattere con i mostri che la circondano: suo padre, violento e rivoltante, sua madre, inconsistente come un’ameba. E poi ci sono gli animali impagliati che abitano nella «stanza dei cadaveri», frutto della forsennata passione paterna per la caccia, quasi animati da vita propria. Tutto nello squallore del Demo sembra trasformarsi in una feroce mattanza, persino l’abitudine di prendere un gelato dal carretto che suona il Valzer dei fiori. E questa violenza penetra in Gilles, il fratellino adorato, e lo trasforma: la sua testa si riempie di «parassiti » e la dolcezza di sua sorella non riesce più a riscaldarlo. Ma lei non cede: con un’ostinazione incrollabile, fa appello a tutte le sue energie per salvarlo, non importa a che prezzo. Un romanzo potente e delicato sulla forza e sulla resistenza di una donna, che è già tale anche se è poco più di una bambina. Rivelazione della Rentrée littéraire francese, oltre al Premio Fnac 2018 e al Renaudot des Lycéens, ha ricevuto grande attenzione dalla stampa, vendendo in pochi mesi 150 mila copie e raggiungendo il primo posto in classifica.

9788893252027

In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo 
di Roland Schimmelpfennig – Fazi – 2019 € 18.00

In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo un lupo attraversa il confine polacco-tedesco e si dirige verso Berlino. Un manovale polacco bloccato in autostrada a causa di un incidente lo vede e lo fotografa. La sua compagna fa pubblicare la foto. Negli stessi giorni due adolescenti scappano di casa e dalla provincia brandeburghese si mettono in viaggio per raggiungere la capitale, dove sperano di rintracciare un amico; un padre alcolista esce dalla clinica e si mette sulle tracce dei due ragazzi; una madre depressa torna nei luoghi della sua radiosa gioventu`; un losco cileno proprietario di un locale tinteggiato di nero ospita i due ragazzini. E mentre la citta`, coperta di neve, s’impregna di un misto di paura e attrazione verso il lupo e crede di avvistarlo in ogni angolo, l’animale si nasconde, si sottrae, per poi apparire dove nessuno se lo aspetta. Una silenziosa parabola del cercare, del morire, del bere, del perdersi e del ritrovarsi segna il debutto narrativo del drammaturgo tedesco piu` tradotto al mondo. In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo e` una fiaba metropolitana ambientata sul palcoscenico minimalista della Berlino dei nostri giorni: Schimmelpfennig posiziona i riflettori in modo da illuminare di volta in volta un solo angolo della scena, mostrandoci personaggi incapaci di uscire dalla solitudine del loro cono di luce; sullo sfondo, i fantasmi della DDR incontrano i mostri della gentrificazione. «Una geniale favola dai molti risvolti». «Financial Times» «Un romanzo potente, straordinariamente impetuoso e contemporaneo – una narrazione ad anelli avvincente e perturbante». «Der Spiegel» «Schimmelpfennig connette il quotidiano con il mitico, e lo fa con una leggerezza che e` tedesca quanto Garci?a Ma?rquez in un giorno di sole». «The Village Voice» «Un libro commovente, che cattura in modo delicato ed esperto un’atmosfera predominante nella societa`: quella del disorientamento, della desolazione, dei sentimenti inespressi». «Deutschlandradio Kultur»

download (1)L’ umanità in tempi bui. Riflessioni su Lessing
di Hannah Arendt – Cortina Raffaello – 2019 € 10.00

Com’è possibile che l’idea di umanità, tipica dell’Illuminismo, trovi collocazione nei “tempi bui” brechtiani, in cui le guerre mondiali, i totalitarismi, la Shoah hanno decretato il fallimento dell’eredità umanistica europea? Questa domanda attraversa l’intera opera di Hannah Arendt e diventa occasione per una riflessione sul modo in cui storia personale, passione per la verità e relazioni di dialogo e di amicizia possono fornire l’autentico contesto della politica. Il saggio offre un’immagine rara di Hannah Arendt, illuminando i tratti emotivi e appassionati della sua idea dell’agire e del pensare, mai consegnati a una dottrina, ma enunciati con estremo riserbo e, soprattutto, praticati lungo l’intero corso della sua esistenza. Presentato in occasione del conferimento del premio Lessing (1959), il testo si propone come strumento per ripercorrere la figura di una grande pensatrice e intellettuale del Novecento, aggiornando la lettura delle opere più note e riprendendo il dialogo con i temi principali del suo pensiero.

9788807903243

Zibaldone di pensieri. Nuova edizione tematica condotta sugli Indici leopardiani di Giacomo Leopardi – Feltrinelli – 2019 € 25.00

Per un intero secolo, da quando, Giosuè Carducci ne patrocinò la prima edizione a stampa, lo «Zibaldone di pensieri» di Giacomo Leopardi è assurto a simbolo del “frammento” per eccellenza. Quello che è da tutti considerato un capolavoro assoluto di prosa letteraria, è stato presentato da una lunga tradizione come un’opera volutamente asistematica, un flusso di pensieri senza ordine. A distanza di oltre un secolo da quella prima edizione carducciana, il meticoloso e acuto lavoro critico-filologico di Fabiana Cacciapuoti ha portato alla luce l’idea di una grande opera per “trattati”. Un testo dotato di precise chiavi di lettura, organizzabile – se non compiutamente organizzato – a partire da ben definiti fuochi tematici. Un suo progetto di riordino e indicizzazione degli appunti sarà effettivamente messo in atto, attraverso un rigoroso sistema di voci e di numeri, redatto su differenti schedine (conservate presso la Biblioteca nazionale di Napoli). Sono, in particolare, sette paginette scarne ma decisive a evidenziare i differenti percorsi tematici. Proprio seguendo quelle pagine, sono stati qui “rimontati” tutti i brani leopardiani, ricostruendo così nella sua compiutezza il tendenziale suo “sistema”. Questa nuova edizione tematica dello «Zibaldone di pensieri» viene ora proposta in un volume unico, con l’indicazione di tutte le indicizzazioni via via appuntate da Leopardi. Una riaggregazione dei materiali leopardiani che ne cambia la chiave di lettura. Con un preludio di Antonio Prete.

9788858023228

La stella che non brilla. La Shoah narrata ai bambini 
di Guia Risari – Gribaudo – 2019 € 12.90

Una storia delicata e al tempo stesso potente per raccontare ai bambini la tragedia della Shoah attraverso parole di speranza. «Ricordare. Devi solo ricordare perché niente del genere possa mai ripetersi.» Con un’appendice di approfondimento storico e artistico.

9788821113048

I nomi dello sterminio. Definizioni di una tragedia 
di Anna-Vera Sullam Calimani – Marietti – 2019 € 14.00

Deportazione, sterminio, genocidio, shoah, soluzione finale o olocausto: sono solo alcuni dei nomi con i quali si è cercato – a partire dalla fine della seconda guerra mondiale – di definire l’immane tragedia del XX secolo.
L’autrice di questo saggio spiega perché sono nate le singole definizioni e come la ricerca di un nome abbia accompagnato l’approfondirsi della conoscenza storica dell’evento. Si comprende così che la scelta del nome ha certamente motivazioni linguistiche, ma anche psicologiche, politiche, storiche e religiose. I nomi, infatti, cercano di definire e delimitare la realtà ma possono essere usati anche per banalizzare, deformare o addirittura a negare la realtà stessa.

9788865595992

Le nuove confessioni 
di William Boyd – BEAT – 2019 € 12.50

L’intera storia del Novecento e della sua più mirabile invenzione, il cinema, si trova racchiusa in seicento pagine attraverso la biografia fittizia di John James Todd, uno scozzese che muove i suoi primi passi, all’inizio del secolo, a Edimburgo, si trasferisce poi a Londra abbracciando per una breve periodo una quieta vita familiare, si ritrova successivamente catapultato nell’eccitante mondo del cinema berlinese degli anni Venti, e infine a Hollywood, da dove è costretto a scappare e a rifugiarsi di nuovo in Europa in seguito al maccartismo.

9788869981555

Persone care 
di Vera Giaconi – Sur – 2019 € 15.00

Una ragazza che non riesce a essere davvero felice per i successi della sorella; un figlio che d’improvviso fa i conti con la vecchiaia della madre; un nonno che vuole proteggere la nipotina da tutto e tutti, nei turbolenti anni Settanta argentini; un padre che fatica a comunicare con la figlia adolescente.
“Persone care” raccoglie dieci racconti che parlano di famiglia, violenza, impulsi innominabili, desideri nascosti. Dieci racconti in cui l’inquietudine e la minaccia latente filtrano in modo quasi impercettibile nel quotidiano, esplodendo in piccole e intense epifanie, alle quali spesso il lettore è chiamato a dare la propria interpretazione.
La scrittura di Vera Giaconi lavora sulla quotidianità come un bisturi affilato, portando allo scoperto la ferocia che cova sotto i sentimenti di ognuno di noi, illuminando istinti comuni a tutti, eppure per tutti inconfessabili. Con una prosa solida e raffinata, ci regala una galleria di situazioni e personaggi così umani, fragili e imperfetti da far male, nei quali non possiamo che trovare un potente e impietoso riflesso di noi stessi.

9788810567890

L’ ebreo emancipato. Attualità dell’antisemitismo in Europa 
di Bruno Karsenti – EDB – 2019 € 7.00

Non ci si può sorprendere se gli ebrei, almeno da quindici anni, lentamente ma in modo costante abbandonano l’Europa. Ogni cittadino europeo cosciente della propria storia culturale non può non avvertire il carattere problematico di questo intreccio tra violenza e partenza.
L’urgenza, allora, è quella di riflettere nuovamente sull’emancipazione in Europa e provare a comprendere che cosa ne abbia bloccato l’impulso fino a impedirci di vedere la singolarità di ciò che ha insegnato il suo più eminente «caso esemplare». Con la ripresa della questione ebraica viene messo all’ordine del giorno un argomento attuale della filosofia politica, la cui urgenza viene dettata dalla condizione pratica e intellettuale del nostro continente.

9788807033278

Stella 
di Takis Würger – Feltrinelli – 2019 € 16.00

Takis Würger scrive una storia d’amore e d’ombra che ha per sfondo la Berlino nazista.
Fritz è un’artista svizzero che arriva a Berlino negli anni Quaranta cercando il successo; Kristin una donna bella, strana e molto sicura di sé. Lei si porta a spasso il nuovo e ricco arrivato per una Berlino notturna fatta di locali alla moda e angoli sconosciuti. La donna sembra sapere molto bene come muoversi e quali regole segrete vigono nella Germania nazista. Poi un giorno scompare misteriosamente. Quando torna i segni mostrano che ha subito delle torture. È allora che Fritz scopre che Kristin non è altro che un nome falso e che la donna di cui si è innamorato si chiama Stella e ha origini ebraiche. Turbato, l’uomo deciderà di rimanerle comunque accanto, anche quando capirà che Stella sta cercando di salvare i suoi genitori dal campo di concentramento e che per farlo è davvero disposta a tutto.

downloadLa bellezza come metodo. Saggi e riflessioni su fisica e matematica 
di Paul A. Dirac – Cortina Raffaello – 2019 € 15.00

“Il ricercatore, nel suo sforzo di esprimere matematicamente le leggi fondamentali della Natura, deve mirare soprattutto alla bellezza?” Così scrive il grande fisico teorico Paul Dirac, le cui riflessioni sono raccolte qui per la prima volta. Il principio di bellezza matematica svolge secondo Dirac una duplice funzione. Nel contesto della scoperta, la bellezza determina la direzione della ricerca, nel contesto della giustificazione – ed è questa la, tesi più forte -, la bellezza è la qualità che permette di giudicare una teoria, più ancora dell’accordo con le osservazioni. Nella sua scienza, Dirac usò con impareggiabile efficacia il criterio di bellezza come un modo per trovare la verità.

9788832089011

Liliana Segre. Il mare nero dell’indifferenza
di G. Civati – People – 2019 € 12.00

La testimonianza di Liliana Segre e il suo messaggio politico in un saggio di Giuseppe Civati che riprende, con grande cura, le sue parole e i suoi insegnamenti, in occasione della nomina a senatrice a vita da parte del Presidente Mattarella. Segre fu espulsa dalla scuola nel 1938. Fu clandestina, chiese asilo e fu respinta. Il 30 gennaio del 1944 fu deportata ad Auschwitz insieme a suo papà Alberto, che non sopravvisse al lager. Negli ultimi trent’anni, diventata nonna, ha promosso una straordinaria campagna contro l’indifferenza e contro il razzismo, in tutte le sue forme e le sue articolazioni. Le sue parole nitide, forti, indiscutibili sono un messaggio rivolto alle ragazze e ai ragazzi, suoi «nipoti ideali», perché non si perdano mai i diritti e il rispetto per le persone.

9788821112034

Il problema dell’uomo di Martin Buber – Marietti – 2019 € 12.50

Pubblicato a Tel Aviv nel 1943, questo libro propone il primo corso di “filosofia della società” tenuto da Buber nel 1938 all’Università ebraica di Gerusalemme. In quest’opera, e per la prima volta, Buber presenta in modo dettagliato, confrontandola con quella di altri pensatori, la sua idea della condizione umana e considera come differenza specifica dell’uomo rispetto a tutte le altre creature il suo configurarsi come essere sociale in forma peculiare. Secondo il filosofo, infatti, l’originaria socialità umana si mostra come un “a priori” universalmente valido che pone immediatamente in contatto l’“io” e l’“altro” in modo gratuito e nella reciproca disponibilità.

9788845933431

La pista di ghiaccio
di Roberto Bolaño – Adelphi – 2019 € 17.00

Molti anni prima che lo facessero gli sceneggiatori dei grandi serial americani, Roberto Bolaño aveva usato nel suo romanzo d’esordio quella che potremmo chiamare la tecnica delle «confessioni incrociate». In questo congegno narrativo – dove con una trama decisamente noir, che gira attorno al ritrovamento di un cadavere, si intersecano diverse storie d’amore – tre sono infatti le voci che si alternano: quella di un messicano in esilio, attratto dalla cupa e sfuggente Caridad, che vive da clandestina in un campeggio della Costa Brava e va in giro con un coltello nascosto sotto la maglietta; quella del gestore del campeggio, affascinato dalla bellissima Nuria, campionessa nazionale di pattinaggio; e quella di un funzionario socialista, un ciccione pateticamente innamorato della capricciosa pattinatrice, per la quale, stornando fondi pubblici, fa costruire una pista di ghiaccio dentro una grande villa fatiscente di proprietà del Comune. Seminando sapientemente indizi preziosi e tracce fuorvianti, Bolaño riesce a creare la rarefatta atmosfera di suspense di un thriller – anche se sa perfettamente che la legge non finisce sempre per trionfare, che non tutti gli assassini vengono arrestati e non tutti gli innamorati vivranno felici e contenti – e conduce la narrazione di questo «giallo notturno e cubista» con la consueta, ipnotica visionarietà.

9788838938931Un mondo migliore 
di Uwe Timm – Sellerio Editore Palermo – 2019 € 15.00Tra personaggi di finzione e figure reali il racconto di una delle pagine più spaventose della storia europea. Un documento sul nazismo e le sue origini, sugli abissi del razzismo e dell’eugenetica.