Novità

 

Giù la piazza non c'e nessuno

Giù la piazza non c’e nessuno 
di Dolores Prato – Quodlibet –  € 26.00

“Alla Ginzburg sono sempre stata, lo sono e continuerò ad esserlo, gratissima. […] Lei ha sempre amato questo libro, con quelle manomissioni voleva renderlo più accessibile. Io salto i verbi come se qualcuno mi corresse dietro; i miei passaggi sono ponti levatoi mai abbassati; lei riduceva più intellegibile il mio modo di scrivere; ma io preferivo tenermi i miei difetti. Avevamo ragione tutte e due”. Sono alcune righe scritte da Dolores Prato nel 1980 al direttore dell'”Espresso”, in risposta a un articolo in cui veniva definita “rabbiosa” nei confronti di Natalia Ginzburg. Alle spalle di questa precisazione c’è una vicenda editoriale divenuta pubblica: le oltre millecinquecento cartelle di “Giù la piazza non c’è nessuno” consegnate nel 1979, di fretta, dall’ottantenne Dolores Prato a Natalia Ginzburg, vennero ridotte, per esigenze editoriali, a sole trecento pagine, pubblicate da Einaudi nel giugno 1980. L’autrice, scontenta dell’edizione parziale, continuò a rivedere il testo e preparò un nuovo dattiloscritto, il quale venne pubblicato nel 1997 da Giorgio Zampa, nella versione integrale che qui riproduciamo. “Giù la piazza non c’è nessuno” racconta di un’infanzia primonovecentesca trascorsa ai bordi d’Italia (tra case e volti di Treia, un borgo dell’entroterra marchigiano), insieme a una miriade di oggetti e parole disperse, a uno zio mezzo prete, mezzo pittore, mezzo alchimista e a una zia nubile dalle strane acconciature…

9788877134912

Memorie di una contadina 
di Lev Tolstoj – Casagrande – € 12.50

Su consiglio di Tolstoj, Tat’jana A. Kuzminskaja passò intere giornate ad ascoltare e trascrivere le confessioni i una contadina: i suoi amori e i poveri rituali di matrimonio, il lavoro nei campi, le perfidie di paese, la deportazione in Siberia. In seguito, Tolstoj stesso mise la sua scrittura al servizio di questa donna semplice che per sensibilità e patimenti sembrava uscita da un suo romanzo. Ma questa è una storia vera: una testimonianza quasi incredibile e tutt’oggi illuminante dalla Russia prerivoluzionaria.

9788891581907

Lo zen e l’arte di avere la casa pulita. 101 astuzie per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo 
di Barty Phillips – Fabbri – 2019 € 15.00

Le pulizie di casa per tanti sono un appuntamento fisso che può rubare anche un intero fine settimana (per non parlare delle pulizie di primavera!). Ma non sarebbe un sogno se, invece di ribaltare la casa tutti i sabati mattina, potessimo occuparcene solo per pochi minuti ogni giorno? Grazie ai consigli dell’autrice, esperta in cura della casa, il sogno diventa realtà: guidandoci nella scelta degli strumenti giusti, spiegandoci come usarli per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo, insegnandoci a sfruttare la tecnologia a nostro vantaggio e ad “allenare” anche chi vive con noi, l’autrice ci permette di avere una casa sempre bella e profumata. Senza sforzi!

9788806240745

Il gioco degli dèi
di Paolo Maurensig – Einaudi – 2019 € 17.00

Il chaturanga è l’antenato indiano degli scacchi. Si dice che quando gli uomini sono concentrati su quelle pedine dalle strane forme animali dimentichino tutto, come se dalle loro mosse potesse dipendere la distruzione o la salvezza dell’intero universo. Apprenderne l’arte è un percorso impervio, ma non per Malik Mir Sultan Khan. Gli dèi, o il caso, gli hanno donato un talento naturale che lo porterà in breve tempo a diventare il più imbattibile scacchista degli anni Trenta. Ma un dono divino può essere duro da sopportare, soprattutto per chi sa di essere destinato ad attraversare l’esistenza soltanto da spettatore. Nei suoi sogni di bambino è apparsa una tigre, che poi si è fatta reale portandogli via entrambi i genitori. Ma sarà quella stessa tigre a permettergli di entrare alla corte del maharaja che – notando la sua abilità nel gioco – lo condurrà in Europa a gareggiare nei più importanti tornei di scacchi. Così il giovane servo, da molti considerato un “idiot savant”, arriverà ad affermarsi fino a battere l’ex campione del mondo Capablanca, intrecciando la propria storia con quella di un’Europa lacerata, ormai sull’orlo della Seconda guerra mondiale.
Paolo Maurensig torna a muovere i suoi personaggi nell’universo affascinante e ricco di storie degli scacchi, regalandoci il ritratto sorprendente di un personaggio che ribalta continuamente l’immagine del campione, e i nostri pregiudizi occidentali.

9788804705857

Adesso tu 
di Giorgio Panariello – Mondadori – 2019 € 17.00

Giorgio Panariello racconta la sua personalissima visione dell’amore. Un amore fatto di passione, cura reciproca, sentimento. Di discussioni e lotte, fughe in avanti e festosi ritorni. Un amore fatto di giornate in casa a tirare il fiato e di corse pazze in campagna. Di foto nei cassetti, paura dei tuoni, coccole lunghe un giorno, silenzi traboccanti di parole. Un racconto intenso e inatteso, guidato da un sentimento puro e generoso, quello che ti fa aprire il cuore al mondo intero. Una storia che custodisce un colpo di scena capace di allargare i confini di ciò che noi sappiamo sull’amore.

9788804709213

Perciò veniamo bene nelle fotografie 
di Francesco Targhetta – Mondadori – 2019 € 17.00

“Perciò veniamo bene nelle fotografie” è un romanzo in versi di Francesco Targhetta sul precariato giovanile.
Siamo nella Padova dei palazzi popolari, dove gli universitari si dividono affitti e spese condominiali e sognano il dottorato tra un turno e l’altro da camerieri part time.
“Non si muove nessuno, qua, perciò veniamo bene nelle fotografie”: è quanto osserva con tagliente acutezza il protagonista di questa storia. Intorno a lui, aspirante dottorando in Storia, una galleria di coinquilini e compagni di sventure: operatori di call center dalla tormentata vita sentimentale e studenti di Scienze politiche che vendono brugole al Brico. Ma tra un impiego precario e l’altro, perché non mettere in piedi un’altrettanto precaria rock band?
“Perciò veniamo bene nelle fotografie” di Francesco Targhetta è un atipico romanzo di formazione in versi, oltre che un ritratto ironico e sincero di ciò che sono i giovani oggi.

9788806240813

Breve storia amorosa dei vasi comunicanti
di Davide Mosca – Einaudi – 2019 € 17.00

“Breve storia amorosa dei vasi comunicanti” di Davide Mosca è la storia di due giovani smarriti, che imparano a vincere il proprio dolore, guardando l’uno negli occhi dell’altra.
Remo e Margherita sono due giovani che si sentono soli e a disagio col loro corpo. Prigionieri di un involucro sbagliato, rispondono a quel malessere lui abbuffandosi in continuazione, e lei mangiando a malapena. Quando però una sera si conosceranno per caso al tavolo di un vecchio bar, le loro vite cambieranno per sempre.
Remo ha ventiquattro anni e il suo ultimo anno è stato un vero disastro: chiuso in casa a mangiare, ha finito per esasperare la sua fidanzata, che l’ha lasciato. Margherita, invece, nell’ultimo periodo non si è fermata un secondo: oltre a prepararsi per la maturità, ha lavorato ogni sera fino a tardi nel ristorante di famiglia. Ad oggi lui pesa più di cento chili, lei meno di quarantacinque: ma appena attaccano a parlare a nessuno dei due importa più un accidente. Si ritroveranno presto seduti sugli scogli della riviera ligure, col vento pungente tra i capelli e un amore che sta nascendo senza che loro se ne accorgano. Quando poi, la notte di Capodanno, decideranno insieme di salire di nuovo sulla bilancia la sorpresa sarà piacevole per entrambi.
“Breve storia amorosa dei vasi comunicanti” è un racconto umanissimo e vero, in cui Davide Mosca ci parla di come la fragilità, in due, possa trasformarsi in nuova forza.

9788820066833

L’ ultimo ballo 
di Mary Higgins Clark – Sperling & Kupfer – 2019 € 19.90

«C’è una cosa molto importante di cui ti devo parlare quando arrivi a casa!!!» È l’ultimo messaggio che Aline Dowling ha ricevuto da sua sorella minore Kerry, che non vede da quasi tre anni. Ma Aline non potrà mai chiedere alla sorella diciottenne che cosa intendesse con quelle parole misteriose, perché Kerry è stata uccisa quella notte stessa. Qualcuno l’ha colpita alla testa con una mazza da golf facendola cadere nella piscina di casa. È proprio lì che Aline e i suoi genitori la ritrovano ormai senza vita. Delle indagini viene incaricato il brillante ispettore Michael Wilson che, con l’aiuto e la complicità di Aline, cercherà di risolvere il caso con tutte le sue forze. I sospetti si concentrano fin da subito su Alan, il fidanzato di Kerry, con cui la ragazza aveva litigato la sera stessa dell’omicidio. Ma tutto è più difficile di quel che sembra: non ci sono impronte sull’arma del delitto e nessuno pare aver notato niente di strano. Nessuno tranne Jamie Chapman, il ventenne vicino di casa dei Dowling affetto da ritardo mentale. Jamie, dalla finestra di camera sua, ha visto tutto. Ha visto il «Grande Uomo» colpire Kerry. Ha visto la ragazza cadere in piscina. Ha visto il sangue e la mazza da golf. Ma Jamie non può dirlo a nessuno. Questo è il suo segreto.

9788893710435

Pensare come una montagna. A Sandy County almanac
di Aldo Leopold – Piano B – 2019 € 15.00

Considerato l’erede spirituale di Henry David Thoreau e John Muir, Leopold è il padre della filosofia della wilderness e pioniere dell’etica della terra. È ritenuto tra i più grandi ecologi del ventesimo secolo. Alternando registri e stili diversi – racconto, saggio naturalistico, trattato filosofico e scientifico – “Pensare come una montagna” dà vita a un’opera letteraria di rara bellezza e profondità. La prima parte del libro, organizzata in forma di almanacco e scandita dal susseguirsi dei mesi nella sua fattoria in Wisconsin – il suo «rifugio dalla modernità» – è una celebrazione della natura selvaggia, dall’infinito splendore della prateria ai meravigliosi ritratti della fauna e della flora, dei suoi suggestivi suoni, colori e odori. La seconda parte è dedicata ad alcune esperienze, sparse in tutto il continente americano, che permisero a Leopold di osservare le profonde ferite che l’uomo stava infliggendo alla terra, e di rintracciarne le cause principali. Infine, nella sezione conclusiva, Leopold tratteggia i fondamenti di un’etica della terra, esortando l’uomo moderno a «pensare come una montagna», a trascendere il punto di vista antropocentrico e contemplare la natura e le creature che vivono su di essa non come una mera proprietà da sfruttare ma come un organismo dotato di equilibrio, armonia e bellezza – e da cui dipende la nostra stessa integrità e salute.

9788845296284

Scrittori! Vite, curiosità e capolavori dei più grandi autori del mondo
di Katharina Mahrenholtz, Dawn Parisi – Bompiani – 2019 € 24.00

La letteratura è un oceano. Bellissimo, scintillante, ma anche sconfinato. I capolavori dei classici (Dante, Shakespeare & Co.) sembrano stagliarsi all’orizzonte come onde altissime, insormontabili. Senza contare le opere dei molti scrittori famosi (Canetti, Pynchon, Lenz…) di cui abbiamo sentito il nome o il titolo delle loro opere ma di cui non sappiamo molto di più… Come non perdersi in tale immensità? Come trovare una rotta di navigazione? Questo libro è la bussola che state cercando. I libri più belli della storia mondiale da Dante ai giorni nostri sono condensati in sintesi fulminanti, accompagnate da fatti sulla vita dei loro autori che non mancheranno di sorprendervi e appassionarvi. Sarà interessante vedere come il vostro libro preferito s’intreccia alla storia del mondo, grazie alla linea temporale che percorre l’intero volume. Un libro che si rivolge tanto a chi frequenta da poco i vasti spazi della letteratura e necessita di una guida per orientarsi, quanto a chi, navigatore già esperto, è ancora in cerca del suo particolare tesoro…

9788830100329

Nessuno ritorna a Baghdad 
di Elena Loewenthal – Bompiani – 2019 € 19.00

Miraggi e incontri, scorci di storia e storie minime si compongono in un grande affresco che attraversa un secolo e oltre: un romanzo intriso di nostalgia e umorismo, delusioni e speranze per una famiglia di ebrei di Baghdad che affronta a testa alta un destino collettivo di viaggio, sradicamento e – forse – riconciliazione.
La memoria è fatta di dettagli, parole, piccoli cortocircuiti. Il ricordo più bizzarro e remoto riaffiora in un certo cibo, in un taglio di luce londinese che pure nulla ha a che vedere con il bagliore abbacinante del deserto, oppure mentre si risponde al telefono, che anche senza più fili continua a unire chi ha scelto di andare lontano e chi si è fatto portare lontano da qualcun altro. Tutto è cominciato lì, a Baghdad, all’inizio del Novecento, o forse qualche millennio prima; a Baghdad, dove Flora, Ameer e Violette sono rimasti giovanissimi e soli quando Norma, madre inquieta destinata a mutarsi in matriarca senza età, è partita, prima di tutti gli altri, per inventarsi un’altra vita oltreoceano. New York, Milano, Gerusalemme, Londra, Haifa, Teheran, Madrid: il mondo è piccolo per chi ha la diaspora nel sangue e sa già, sa da sempre che ci sono viaggi senza ritorno.

9788845296215

Il giorno del diavolo 
di Andrew Michael Hurley – Bompiani – 2019 € 18.00

Cent’anni fa, durante una bufera eccezionale, gli abitanti delle Endlands sono rimasti confinati in casa per settimane. E quando sono finalmente usciti il Diavolo aveva seminato il suo veleno ovunque. Nessun rito, sacro o profano, è riuscito a cacciarlo. Si è portato via tredici persone in una volta sola. Il Giorno del Diavolo oggi è un giorno di tradizioni che si rinnovano per i bambini, un modo per ricordare, una messinscena intrisa di scongiuri. Ma se il Diavolo facesse veramente ritorno, a sconvolgere la vita già dura di chi ancora si occupa delle greggi, a seminare discordia tra famiglie che da sempre non si vedono di buon occhio? È autunno quando John Pentecost torna a casa, al villaggio nella brughiera del Lancashire dove è cresciuto, con la giovane moglie che aspetta un bambino. Il nonno, il patriarca, è appena morto, e oltre a congedarsi da lui bisogna dare una mano alla famiglia per riportare le pecore dai pascoli agli ovili. John e Kat sono attratti dall’idea di restare, lasciando una vita più agiata ma anche più banale per dare continuità alla tradizione. Ma antichi rancori riemersi rendono complicata la scelta, dividendo la famiglia di John, in cui sembra insinuarsi la presenza concreta del Diavolo nelle sembianze che prende quando vuole affliggerci. Una storia cupa, sinistra, inquietante, in cui la battaglia quotidiana della vita rurale è aggravata dalle complicazioni imprevedibili del soprannaturale.

9788834737477

La fuga 
di David Baldacci – Time Crime – 2019 € 22.00

Robert, fratello maggiore dell’agente speciale John Puller, è stato condannato per alto tradimento e crimini contro la sicurezza nazionale. La sua inspiegabile evasione da un famoso penitenziario militare degli Stati Uniti lo rende il ricercato numero uno del Paese. Alcuni esponenti del governo sono convinti che l’agente speciale rappresenti la loro migliore occasione per catturare Robert vivo, ma il quadro emerso dalle indagini di Puller, in collaborazione con l’agente della NSA Veronica Knox, si mostra da subito più complesso del previsto. Ci sono altre persone sulle tracce di Robert e il loro obiettivo è ucciderlo. Come se non bastasse, procedendo nelle ricerche, Puller non solo scopre che la lealtà della sua collega è in dubbio, ma apprende anche dettagli preoccupanti riguardanti la condanna del fratello e l’esistenza di qualcuno interessato a non far emergere la verità. Mentre la caccia all’uomo si fa sempre più serrata, le sue eccellenti abilità come investigatore e combattente potrebbero non bastare a Puller, stavolta, per salvare Robert e nemmeno sé stesso. Nel terzo episodio della serie di John Puller, un’indagine al cardiopalma, un inquietante viaggio nei meccanismi dell’intelligence statunitense e un’acuta riflessione, nell’era della sorveglianza globale, sul diritto alla privacy.

9788804716372 (1)

Km 123 
di Andrea Camilleri – Mondadori – 2019 € 15.00

La collana Il Giallo di Mondadori festeggia il suo novantesimo compleanno pubblicando “Km 123”, un’indagine inedita del maestro indiscusso del genere Andrea Camilleri.
L’incipit di questa storia sembra l’inizio di un romanzo rosa d’appendice: Ester chiama Giulio, ma lui non risponde. Non risponde perché si trova in ospedale, a causa di un brutto tamponamento avvenuto sull’Aurelia. Chi riaccende il telefono e trova la chiamata persa è Giuditta, la moglie dell’infortunato, totalmente ignara dell’esistenza dell’altra donna. Ma le tinte rosa si fanno presto nere, quando un testimone dell’incidente dichiara che senza dubbio quello che ha coinvolto Giulio è stato un tentato omicidio.
Ecco come Andrea Camilleri ci catapulta in un pastiche ricco di humor, un’indagine intricatissima, in cui tutti quanti pensano di avere la verità in tasca, e si sbagliano di grosso.
“Km 123” di Andrea Camilleri esce in concomitanza con quattro classici del giallo tutti da riscoprire, scelti a uno a uno dal creatore di Montalbano: “La donna della domenica” di Fruttero e Lucentini, “I quattro giusti” di Edgar Wallace, “La strana morte del signor Benson” di S. S. Van Dine e “Il caso Kodra” di Renato Olivieri, tutti in libreria dal 26 marzo 2019.

9788804716358

La donna della domenica
di Carlo Fruttero, Franco Lucentini – Mondadori – 2019 € 16.00

Una collana di classici del giallo scelti dal maestro Andrea Camilleri.
Squallido personaggio che vive di espedienti ai margini della Torino bene, Garrone fa parte di una sorta di “teatrino privato” nel quale Anna Carla Dosio, la moglie di un ricco industriale, e Massimo Campi, giovane omosessuale della buona borghesia, stigmatizzano vizi, affettazioni e cattivo gusto dei loro conoscenti. Il commissario Santamaria indaga tra l’ipocrisia, le comiche velleità e i chiacchiericci della borghesia piemontese. Sullo sfondo una città in apparenza ordinata e precisa fino alla noia, ma che nasconde un cuore folle e malefico. Un romanzo paradossale e raffinato, complesso ma leggero, di fulminante ironia.

9788804716365

I quattro giusti 
di Edgar Wallace – Mondadori – 2019 € 14.00

Una collana di classici del giallo scelti dal maestro Andrea Camilleri.
I Quattro Giusti sono decisi a tutto pur di raddrizzare torti e vendicare le ingiustizie rimaste impunite dalla legge, uccidendone i responsabili. I loro nemici si annidano ovunque. Anche, e soprattutto, nei palazzi del potere. Come il ministro degli Esteri britannico, sir Philip Ramon, che si batte per far approvare una legge liberticida. I Giusti hanno emesso per lui una sentenza di morte, e tocca al sovrintendente Falmouth il compito impossibile di salvarlo. Dal padre del romanzo poliziesco anglosassone, l’esordio della saga dei Giusti che al suo apparire, nel 1905, fece scalpore e scrisse le regole del genere.

9788804716389

Il caso Kodra. Giallo d’amore a Milano 
di Renato Olivieri – Mondadori – 2019 € 15.00

Una donna viene investita sotto casa e di lì a poco muore al Policlinico, dopo aver pronunciato una sola parola incomprensibile, forse un nome. Paola, Pola, ma potrebbe essere anche Paolo, tanto la voce era flebile, sostiene l’infermiera che l’ha assistita. La nebbia è fitta, sulla città come sulle indagini: non ci sono testimoni attendibili, e l’incidente rimarrebbe archiviato. Ma il nome di via Catalani, la strada in cui è avvenuto l’incidente, evoca nel vice commissario Giulio Ambrosio ricordi e nostalgie. Decide così di occuparsi direttamente del caso, in cui qualcosa non torna: forse non si è trattato solo di una sventura, forse la povera signora Kodra non è stata vittima di un pirata della strada ma di un assassino. Chi era Anna Kodra? Chi poteva volerla morta? E perché?
9788804716396La strana morte del signor Benson 
di S. S. Van Dine – Mondadori – 2019 € 15.00
Alvin H. Benson siede in poltrona nel soggiorno della sua lussuosa residenza, le gambe accavallate, la testa poggiata contro lo schienale, un libro ancora stretto nella mano destra. Una posizione talmente naturale che ci si aspetterebbe quasi di vederlo alzarsi in piedi da un momento all’altro… Non accadrà, non foss’altro perché è morto, assassinato. Un proiettile sparato frontalmente a distanza ravvicinata gli ha trapassato il cranio. Il procuratore distrettuale Markham e la polizia fanno quello che possono ma per decifrare un omicidio destinato a rimanere negli annali della storia del crimine occorre un detective all’altezza. Qualcuno che al genio deduttivo unisca un sapere sconfinato. In due parole, uno come Philo Vance.
9788891581907

Lo zen e l’arte di avere la casa pulita. 101 astuzie per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo 
di Barty Phillips – Fabbri – 2019 € 15.00

Le pulizie di casa per tanti sono un appuntamento fisso che può rubare anche un intero fine settimana (per non parlare delle pulizie di primavera!). Ma non sarebbe un sogno se, invece di ribaltare la casa tutti i sabati mattina, potessimo occuparcene solo per pochi minuti ogni giorno? Grazie ai consigli dell’autrice, esperta in cura della casa, il sogno diventa realtà: guidandoci nella scelta degli strumenti giusti, spiegandoci come usarli per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo, insegnandoci a sfruttare la tecnologia a nostro vantaggio e ad “allenare” anche chi vive con noi, l’autrice ci permette di avere una casa sempre bella e profumata. Senza sforzi!

9788806240745

Il gioco degli dèi
di Paolo Maurensig – Einaudi – 2019 € 17.00

Il chaturanga è l’antenato indiano degli scacchi. Si dice che quando gli uomini sono concentrati su quelle pedine dalle strane forme animali dimentichino tutto, come se dalle loro mosse potesse dipendere la distruzione o la salvezza dell’intero universo. Apprenderne l’arte è un percorso impervio, ma non per Malik Mir Sultan Khan. Gli dèi, o il caso, gli hanno donato un talento naturale che lo porterà in breve tempo a diventare il più imbattibile scacchista degli anni Trenta. Ma un dono divino può essere duro da sopportare, soprattutto per chi sa di essere destinato ad attraversare l’esistenza soltanto da spettatore. Nei suoi sogni di bambino è apparsa una tigre, che poi si è fatta reale portandogli via entrambi i genitori. Ma sarà quella stessa tigre a permettergli di entrare alla corte del maharaja che – notando la sua abilità nel gioco – lo condurrà in Europa a gareggiare nei più importanti tornei di scacchi. Così il giovane servo, da molti considerato un “idiot savant”, arriverà ad affermarsi fino a battere l’ex campione del mondo Capablanca, intrecciando la propria storia con quella di un’Europa lacerata, ormai sull’orlo della Seconda guerra mondiale.
Paolo Maurensig torna a muovere i suoi personaggi nell’universo affascinante e ricco di storie degli scacchi, regalandoci il ritratto sorprendente di un personaggio che ribalta continuamente l’immagine del campione, e i nostri pregiudizi occidentali.

9788804709213

Perciò veniamo bene nelle fotografie 
di Francesco Targhetta – Mondadori – 2019 € 17.00

“Perciò veniamo bene nelle fotografie” è un romanzo in versi di Francesco Targhetta sul precariato giovanile.
Siamo nella Padova dei palazzi popolari, dove gli universitari si dividono affitti e spese condominiali e sognano il dottorato tra un turno e l’altro da camerieri part time.
“Non si muove nessuno, qua, perciò veniamo bene nelle fotografie”: è quanto osserva con tagliente acutezza il protagonista di questa storia. Intorno a lui, aspirante dottorando in Storia, una galleria di coinquilini e compagni di sventure: operatori di call center dalla tormentata vita sentimentale e studenti di Scienze politiche che vendono brugole al Brico. Ma tra un impiego precario e l’altro, perché non mettere in piedi un’altrettanto precaria rock band?
“Perciò veniamo bene nelle fotografie” di Francesco Targhetta è un atipico romanzo di formazione in versi, oltre che un ritratto ironico e sincero di ciò che sono i giovani oggi.

9788806240813

Breve storia amorosa dei vasi comunicanti
di Davide Mosca – Einaudi – 2019 € 17.00

“Breve storia amorosa dei vasi comunicanti” di Davide Mosca è la storia di due giovani smarriti, che imparano a vincere il proprio dolore, guardando l’uno negli occhi dell’altra.
Remo e Margherita sono due giovani che si sentono soli e a disagio col loro corpo. Prigionieri di un involucro sbagliato, rispondono a quel malessere lui abbuffandosi in continuazione, e lei mangiando a malapena. Quando però una sera si conosceranno per caso al tavolo di un vecchio bar, le loro vite cambieranno per sempre.
Remo ha ventiquattro anni e il suo ultimo anno è stato un vero disastro: chiuso in casa a mangiare, ha finito per esasperare la sua fidanzata, che l’ha lasciato. Margherita, invece, nell’ultimo periodo non si è fermata un secondo: oltre a prepararsi per la maturità, ha lavorato ogni sera fino a tardi nel ristorante di famiglia. Ad oggi lui pesa più di cento chili, lei meno di quarantacinque: ma appena attaccano a parlare a nessuno dei due importa più un accidente. Si ritroveranno presto seduti sugli scogli della riviera ligure, col vento pungente tra i capelli e un amore che sta nascendo senza che loro se ne accorgano. Quando poi, la notte di Capodanno, decideranno insieme di salire di nuovo sulla bilancia la sorpresa sarà piacevole per entrambi.
“Breve storia amorosa dei vasi comunicanti” è un racconto umanissimo e vero, in cui Davide Mosca ci parla di come la fragilità, in due, possa trasformarsi in nuova forza.

9788804712282

Via dalla pazza classe. Educare per vivere
di Eraldo Affinati – Mondadori – 2019 € 18.00

Cosa significa educare? Il difficile momento di trasformazione sociale e culturale che stiamo attraversando sembra impedire a genitori e insegnanti di rispondere a questa domanda. Si tratta tuttavia di una questione decisiva per provare a comprendere i tanti cambiamenti in corso. Partendo dalla straordinaria testimonianza delle scuole Penny Wirton per l’insegnamento gratuito della lingua italiana agli immigrati, Eraldo Affinati racconta la storia di una nuova esperienza didattica dove ci si guarda negli occhi, sedendo allo stesso tavolo, senza classi e senza voti, in una relazione d’amicizia e simpatia. Nel suo diario personale e pubblico, in cui s’intrecciano la dimensione pedagogica e letteraria, troveremo una preziosa riflessione su temi cruciali: la responsabilità di chi viene chiamato a formare i ragazzi, i viaggi della speranza mischiati a quelli della morte, i fantasmi della Shoah, la natura equivoca della nuova libertà digitale, gli adulti fragili, il rischio delle parole gratuite e delegittimate, la potenza del vero volontariato, il nodo spinoso del giudizio e della valutazione, il possibile inganno della risposta esatta e il valore paradossale di quella sbagliata. Insegnare, scrivere e parlare chiamano in causa il nostro modo di stare insieme e ci spingono a ripensare un’idea dell’Europa. Guidato dai maestri che hanno segnato il suo percorso umano e culturale, da Lev Tolstoj a Dietrich Bonhoeffer, da Michel de Certaud a don Lorenzo Milani, da Silvio D’Arzo a Mario Rigoni Stern, lo scrittore ci consegna, nello stile lirico e speculativo a lui più congeniale, il referto implacabile della crisi etica che stiamo vivendo. Ma in questo libro formula anche un’importante scommessa sul futuro, non teorica bensì militante, invitandoci a puntare tutto sulla capacità di rinascita degli adolescenti italiani che insegnano la nostra lingua ai loro coetanei provenienti da ogni parte del mondo.

9788804713401

La notte della sinistra. Da dove ripartire 
di Federico Rampini – Mondadori – 2019 € 16.00

Ci fu un tempo in cui sinistra e popolo erano quasi la stessa cosa. Adesso in tutto il mondo le classi lavoratrici, i mestieri operai vecchi e nuovi, cercano disperatamente protezione votando a destra. Perché per troppi anni le sinistre hanno abbracciato la causa dei top manager, dell’Uomo di Davos; hanno cantato le lodi del globalismo che impoveriva tanti in Occidente. E la sinistra italiana da quando è all’opposizione non ha corretto gli errori, anzi. È diventata il partito dello spread. Il partito che tifa per l’Europa «a prescindere», anche quando è governata dai campioni della pirateria fiscale. È una sinistra che abbraccia la religione dei parametri e delle tecnocrazie. Venera i miliardari radical chic della Silicon Valley, nuovi padroni delle nostre coscienze e manipolatori dell’informazione. Tra i guru «progressisti» vengono cooptate le star di Hollywood e gli influencer sui social media, purché pronuncino le filastrocche giuste sul cambiamento climatico o sugli immigrati. Non importa che abbiano conti in banca milionari, i media di sinistra venerano queste celebrity. Mentre trattano con disgusto quei bifolchi delle periferie che osano dubitare dei benefici promessi dal globalismo. Non rispondetemi che «quegli altri» sono peggio – scrive Federico Rampini -, non ditemi che è l’ora di fare quadrato, di arroccarsi tra noi, a contemplare con orgoglio tutte le nostre sacrosante ragioni, a dirci che siamo moralmente superiori e che là fuori ci assedia un’orda fascista. Quand’anche fosse vero che «quelli» sono la peste nera, allora dobbiamo chiederci: com’è stato possibile? Come abbiamo potuto regalare a «loro» l’Italia più gli Stati Uniti, l’Inghilterra più la Svezia e in parte la Francia? Se davvero una barbarie reazionaria sta dilagando in tutto l’Occidente, dov’eravamo noi, cosa facevamo mentre questo flagello si stava preparando? (Aiutino: spesso eravamo al governo). C’è qualcosa di malsano nel pensare che una maggioranza degli italiani sono idioti manipolati da mascalzoni: come si costruisce su queste basi una convivenza civile, un futuro migliore? Attingendo alla sua formazione giovanile nel Pci di Enrico Berlinguer, fine anni Settanta; poi alle sue esperienze successive di reporter globale a Parigi, Bruxelles, San Francisco, Pechino e ora New York, Federico Rampini prende di mira alcuni dogmi politically correct. E spiega che la sinistra può ripartire. Deve farlo. Il tracciato verso la rinascita parte dalle diseguaglianze, e abbraccia senza imbarazzi una nuova idea di nazione.

9788806235307

Sangue e limonata. Hap & Leonard
di Joe R. Lansdale – Einaudi – 2019 € 17.00

“Sangue e limonata. Hap & Leonard” di Joe R. Lansdale è un altro brillante caso della coppia di detective più esilarante del Texas.
I due investigatori sono amici e hanno in comune uno spiccato senso di giustizia e una capacità senza pari di mettersi nei guai. In questa storia piena di comicità, di ininterrotti colpi di scena e di fulgida follia, non intendono smentirsi. Hap, bianco, liberal e donnaiolo, e Leonard, nero, conservatore e gay, non potrebbero essere più diversi, ma insieme sono passati per ogni sorta di avventura, uscendone spesso malconci, ma comunque innamorati della vita. I loro modi sono spesso molto spicci, ma la loro etica è immacolata. In “Sangue e limonata” i due detective devono vedersela con una banda di rapinatori senza scrupoli e con un omicidio che fa venire i brividi. A suon di liti, scazzottate e sparatorie, Hap e Leonard risolveranno il caso a loro modo, senza mai venire a patti coi nemici, senza mai concedere un sorriso a chi non se lo merita.
Joe R. Lansdale, che con Hap & Leonard ha rivoluzionato il crime investigativo donandogli brio e ironia, con “Sangue e limonata” saprà conquistarci ancora una volta.

9788806233716

Il metodo Aristotele. Come la saggezza degli antichi può cambiare la vita
di Edith Hall – Einaudi – 2019 € 19.50

Edith Hall esce dalla torre d’avorio degli specialisti e, tra Mary Beard e Mary Poppins, infonde nuova vita alle dottrine di Aristotele per i lettori del ventunesimo secolo.
Le parole «felice» e «felicità» – happy e happiness – vanno alla grande. Potete comprare un Happy meal, o bere un cocktail a un happy hour. O magari prendere una «pillola della felicità» per tirarvi su, o postare una faccina felice sui social. Sulla felicità, tuttavia, abbiamo le idee confuse. D’accordo, tutti pensano di volere essere felici, ma cos’è, davvero, la felicità? È uno stato psicologico duraturo nel tempo o un attimo così effimero che, appena ci rendiamo conto di viverlo, è già passato? È qualcosa di oggettivo, riconducibile a determinati parametri (ad esempio godere di buona salute, essere liberi da preoccupazioni finanziarie o dall’angoscia esistenziale) o è qualcosa di soggettivo, che non può essere misurato né osservato, qualcosa che non va accostato al «benessere» ma alla «soddisfazione» o alla «letizia»? Aristotele fu il primo filosofo a chiedersi davvero cos’è la felicità e cosa possiamo fare per diventare persone felici: un programma che mantiene ancora intatta la sua validità.
Edith Hall, una delle classiciste più importanti al mondo, presenta l’antica e veneranda etica aristotelica in un linguaggio contemporaneo. Applica cioè gli insegnamenti di Aristotele a svariate sfide pratiche della vita reale: prendere una decisione, scrivere una domanda di lavoro, parlare in un colloquio, usare la tabella dei Vizi e delle Virtù per un’analisi del proprio carattere, resistere alle tentazioni, scegliere gli amici e i partner. Sono pochi i filosofi, i mistici, gli psicologi e i sociologi che hanno fatto molto di più che riformulare le fondamentali intuizioni di Aristotele. Ma lui le ha dette per primo, meglio, più chiaramente e in modo più olistico di chiunque le abbia successivamente riprese. Ogni parte delle sue prescrizioni per essere felici si riferisce a una diversa fase della vita umana, ma al tempo stesso le interseca tutte. In qualsiasi periodo della vita vi troviate, le idee di Aristotele possono rendervi più felici.

9788806240967

Dago red
di John Fante – Einaudi – 2019 € 12.50

Come il suo grande amico William Saroyan, e tantissimi scrittori americani emersi negli anni Trenta del Novecento, anche Fante fu un maestro nell’arte della short story. Con un racconto pubblicato nel 1932, Chierichetto, iniziò in effetti la sua avventura di scrittore. I temi sono quelli che ritroviamo puntuali nei romanzi della saga di Arturo Bandini: ai ricordi dell’infanzia povera e dei lunghi inverni nel Colorado si aggiungono le prime avventure a Los Angeles di un giovane ambizioso e innamorato della vita, che punta tutto sul suo talento e sulla fiducia in se stesso. Ne viene fuori un libro straordinariamente compatto. Ben al di là della solita raccolta di testi sparsi, Dago Red è un complemento indispensabile alla conoscenza di Fante.

9788806240974

A ovest di Roma
di John Fante – Einaudi – 2019 € 12.50

Cinico impietoso grottesco struggente autoritratto di un John Fante alle soglie della maturità. Quattro figli scansafatiche dediti alla marjuana e alla musica di Frank Zappa, una moglie annoiata, una gloriosa casa a forma di ipsilon sulla costa dell’oceano: la vita di Henry Molise, scrittore cinquantenne in crisi di ispirazione sembra destinata a una quotidianità prevedibile fatta di litigi e rappacificazioni domestiche, quando una sorpresa, un vero dono dal cielo, si unisce alla sgangherata famiglia: un gigantesco cane testardo, ottuso e frocio, il cui nome è un’iscrizione sepolcrale: STUPIDO. Con lui il tran tran di Molise scivola verso una allegra tenerissima catastrofe.