Novità

 

9788833210247

Agatha Raisin. Sibili e sussurri 
di M. C. Beaton – Astoria – 2019 € 17.00

Uomini, gelosie, delusioni e sangue. Agatha riesce a ficcarsi in un ginepraio più folto del solito, e questa volta avrà bisogno di tutti i suoi collaboratori e amici per risolvere un caso che semina terrore e sospetti a Carsely.
Agatha non ce la fa proprio a smettere di correre dietro agli uomini.
Questa volta prende una cotta per George, ex soldato aitante e belloccio che si propone come giardiniere e tuttofare. Ma la nostra detective non è l’unica donna di Carsely ad avergli messo gli occhi addosso, anzi, la concorrenza è agguerrita.
Una sera, però, Agatha fa un’atroce scoperta: quella del corpo di George, ucciso con dei serpenti velenosi e gettato cadavere in una compostiera. La sorella di George assolda Agatha per scoprire l’assassino, che non si accontenterà di una sola vittima…

9788854518117

Le sette morti di Evelyn Hardcastle
di Stuart Turton – Neri Pozza – 2019 € 18.00

“Le sette morti di Evelyn Hardcastel” dell’autore esordiente Stuart Turton è un rompicapo geniale, un po’ “Gosford Park” e un po’ Agatha Christie, un po’ “Inception” e un po’ “Black Mirror”.
A Blackheath House ogni cosa è ormai pronta per accogliere i facoltosi invitati al ballo in maschera indetto da Lord Peter e Lady Helena Hardcastle. In quella stessa tenuta, diciannove anni prima, si era verificato un tragico evento: il giovane lord Thomas aveva sventuratamente perso la vita, segnando il declino ineluttabile degli Hardcastel. Ecco perché dopo molti anni questa è la prima occasione in cui i padroni di casa radunano di nuovo i vecchi amici. Ma la morte a Blackheath House è destinata a presentarsi ancora: alle undici della sera, mentre trionfano in cielo i preannunciati fuochi d’artificio, la giovane e bella Evelyn, figlia di Lord Peter e Lady Helena, scivola nell’acqua del laghetto, a seguito di un colpo di pistola nel ventre.
Il macabro evento è solo il primo di una serie: l’invito al ballo si rivela infatti un gioco spietato, che invita a giocare in particolare uno degli invitati alla festa: «Qualcuno verrà ucciso al ballo di stasera. Non sembrerà un omicidio e quindi l’assassino non verrà catturato. Risolvi quell’ingiustizia e ti mostrerò la via d’uscita». Il messaggio è destinato a Aiden Bishop, a cui tocca di rivivere la morte di Evelyn in loop, fino al momento in cui non sarà in grado di individuarne il colpevole. Solo così potrà lasciare la tenuta. Ma non è tutto, perché come se non bastasse Aiden rivivrà l’omicidio di volta in volta nei panni diversi di ciascuno degli ospiti presenti.
Il mistero di “Le sette morti di Evelyn Hardcastel” è per Stuart Turtun un ingresso trionfale in libreria e nei cuori dei lettori di tutto il mondo.

9788838939464

Il console onorario 
di Graham Greene – Sellerio Editore Palermo – 2019 € 15.00

Con “Il console onorario” la casa editrice Sellerio inizia la pubblicazione delle opere di uno dei massimi scrittori inglesi del Novecento.
Charles Fortnum è il «console onorario» di Sua Maestà in un paese senza nome ai confini del Paraguay. La sua è una carica del tutto irrilevante, come insignificante è l’uomo, alcolizzato e un po’ imbroglione. Rapito da un gruppo di ribelli, a negoziare per la sua libertà è un dottore del luogo che scopre quanto la corruzione abbia travolto politici, rivoluzionari, religiosi, in un sistema senza morale.
Pubblicato nel 1973, dal romanzo è stato tratto un film con Richard Gere e Michael Caine.

9788838939471

Ogni riferimento è puramente casuale
di Antonio Manzini – Sellerio Editore Palermo – 2019 € 13.00

Dal creatore della serie di Rocco Schiavone Antonio Manzini, una raccolta di racconti sferzanti e ironici, e un ritratto senza pari del mondo editoriale.
Il pellegrinaggio di presentazione in presentazione, le campagne pubblicitarie e social, l’ossessione della prima pagina, la ricerca del plauso della critica, la competitività fra case editrici, le abitudini dell’ufficio stampa, l’incubo eterno dei manoscritti: in “Ogni riferimento è puramente casuale” Antonio Manzini racconta la vita editoriale con una schiettezza spietata, in cui l’amarezza e lo squallore sconfinano splendidamente nel comico. Con la minaccia del fallimento incombente, il successo editoriale sembra nelle storie di Manzini il prodotto malefico di un patto col diavolo, in cui vendere l’anima è lo scotto da pagare per raggiungere pubblicazione, apprezzamento e guadagno. C’è l’autore che aspira alla consacrazione ai posteri, l’editore che cerca il bestseller, il critico che vuole mantenersi puro, il libraio che mira all’ospite d’eccezione, il lettore che pretende il suo autografo: il sarcasmo di Manzini non fa sconti a nessuno. “Ogni riferimento è puramente casuale” ci svelerà follie e tic di un mondo, in cui vigono riti e tappe obbligate e dove anche il sesso fa la sua parte.

9788845933417

Molto difficile da dire 
di Ettore Sottsass – Adelphi – 2019 € 15.00

‘Comunisti, africani e barcamenosi’, ‘La ceramica delle tenebre’, ‘I container impassibili’, ‘Per ritardato arrivo dell’aeromobile’, ‘Il rituale per fare una casa sumera’. Per raccontare il mondo di Ettore Sottsass, a volte basterebbero i titoli che sceglieva per i suoi – diversissimi – testi. E se di qualsiasi altro autore sarebbe naturale dire che gli scritti apparsi dopo i trent’anni segnano il passaggio alla maturità, nel suo caso la frase finisce inevitabilmente per suonare vuota. Vero, dai primi anni Sessanta Sottsass comincia a pensare, e a scrivere, come il grande architetto e designer che sta diventando, sui suoi amori, canonici e no, dal Bauhaus al Teatro No, sul suo mestiere, sul mondo irrequieto in cui si trova a esercitarlo. Ma intanto viaggia – in Grecia, in India, in Egitto -, progetta, sperimenta, fotografa, ogni volta muovendosi, come fosse la prima, in una direzione irresistibilmente eccentrica. Per i numerosi cultori dell’ovvio e del programmatico viaggiare con lui può non essere facile: per tutti gli altri, è un’esperienza che non si dimentica.

320dfd65e0451f5bbbf62893ca7a5a31_w144_h_mw_mh_cs_cx_cy

Incroci
di Tullio Pericoli – Adelphi – 2019 € 12.00

A volte sembra che Tullio Pericoli scriva con la stessa matita che usa per disegnare – magari quel mozzicone minuscolo che tiene sempre pronto in tasca per ogni evenienza. Ma la matita di Pericoli è anche il suo contrario, una gomma che serve per cancellare tutto quanto appare superfluo. Lo dimostra questo libro, dove Pericoli schizza a memoria ventidue profili di persone che ha incontrato, e che hanno segnato altrettanti punti di svolta. Può trattarsi di amici di una vita, come Umberto Eco, di bizzarri mecenati come Livio Garzanti, o anche di personaggi illustri abbordati in un attimo di incoscienza – come Eugenio Montale, incrociato per caso nell’androne del «Corriere», poi accompagnato a casa in 500, in un silenzio surreale che trasforma l’incontro in una micropièce dell’assurdo. In quasi tutti questi racconti lunari e sorridenti, intervallati da ritratti che disegnano una sorta di libro parallelo, ci sono pause improvvise, o reticenze che a volte spiazzano: ma sono solo un piccolo trucco, un piccolo effetto speciale di Pericoli per farci sentire meglio il suono – inconfondibile – della sua matita al lavoro.

9788822903396

Armonia segreta. Carlo Scarpa e il progetto della forma 
di Gianluca Frediani – Quodlibet – 2019 € 18.00

Che il mondo delle architetture scarpiane derivi da una estenuante ricerca condotta sulle forme e i materiali è fatto noto ed evidente; meno noto è che questa ricerca sia fondata su una attenta applicazione dei tracciati regolatori e dei principi proporzionali derivati dalla sezione aurea. I disegni pubblicati in questo saggio ci raccontano, in maniera suggestiva e sottile, della instancabile ricerca della bellezza che Carlo Scarpa compie attraverso i numeri e le forme. Il fascino inafferrabile della sua architettura risiede anche in questa traccia segreta che nasconde, sotto l’apparente chiarezza delle soluzioni adottate, un lungo processo di affinamento della composizione che aspira e tende alla perfezione assoluta.

9788804712299

La malalegna 
di Rosa Ventrella – Mondadori – 2019 € 18.00

Teresa e Angelina sono sorelle diverse in tutto: tanto delicata, schiva e silenziosa è Teresa, la voce narrante di questa storia, quanto vitale, curiosa e impertinente è Angelina, la sorella più piccola. Siamo all’inizio degli anni Quaranta a Copertino, nelle Terre d’Arneo, un’immensa distesa di campi coltivati nel cuore della Puglia. Qui, Teresa e Angelina crescono in una famiglia di braccianti, povera ma allegra e piena di risorse: i nonni sono dei grandi narratori, briganti, lupi e masciare diventano vivi nei loro racconti davanti al camino, mentre la madre Caterina ha ricevuto in sorte una bellezza moresca, fiera, che cattura gli sguardi di tutti gli uomini, compreso quello del barone Personè, il latifondista più potente del paese. “La tua bellezza è una condanna” le dice sempre nonna Assunta. Una bellezza – e una condanna – che sono toccate in eredità ad Angelina. Quando il padre parte per la guerra lasciando sole le tre donne, Caterina per mantenere le figlie non ha altre armi se non quella bellezza, ed è costretta a cedere a un terribile compromesso. O, forse, a un inconfessabile desiderio. È qui che comincia a essere braccata dalla “malalegna”, il chiacchiericcio velenoso delle malelingue, un concerto di bisbigli che serpeggia da un uscio all’altro e la segue ovunque. Questa vergogna, che infetta tutta la famiglia, avrà su Angelina l’effetto opposto: lei, che non sopporta di vivere nella miseria, inseguirà sfacciatamente l’amore delle favole. Anche a costo di rimanerne vittima. Sono la nostalgia e il rimpianto a muovere con passo delicato la voce di Teresa, che, ricostruendo la parabola di una famiglia, ci riconsegna un capitolo di storia italiana, dalla Seconda guerra mondiale alle lotte dei contadini salentini per strappare le terre ai padroni nel 1950.

9788817138703

Dialogo tra un cinico e un sognatore 
di Piergiorgio Odifreddi, Oscar Farinetti – Rizzoli – 2019 € 17.00

Oscar Farinetti e Piergiorgio Odifreddi: due uomini estremamente distanti tra loro, o almeno apparentemente. “Dialogo tra un cinico e un sognatore” si interroga sui possibili punti di contatto tra questi due uomini e su come la loro visione del mondo possa essere in realtà estremamente simile. Di default verrebbe da dire che Farinetti è il cinico imprenditore e Odifreddi è il matematico sognatore, alle prese con la meraviglia dei numeri, ma in questo libro i due uomini sembrano lasciare la parola al lettore per attribuire all’uno o all’altro la rispettiva qualità. Farinetti e Odifreddi si interrogano sul quotidiano, sulla politica odierna, sulla possibilità di nuovi orizzonti governativi e su un presente che sembra molto infelice, costretto in una gabbia di incertezze e di parolacce urlate al cielo. Tra i politici che si limitano a twittare e l’incapacità di far sognare le nuove generazioni, in realtà il matematico e l’imprenditore la vedono allo stesso modo in molte situazioni. La chiave che salverà il mondo è, come sempre, l’ironia: unico punto di vista da cui osservare il mondo riuscendo a giudicarlo senza troppi “se”, senza troppi “ma”, ma riuscendo a ridere delle proprie disgrazie. Alcune cose però non cambiano mai, né con il passare degli anni, né con il passare dei secoli: l’amore, il valore del tempo e del denaro restano invariati e incorruttibili. Partendo da questo assunto, Odifreddi e Farinetti aspirano ad essere sognatori, ma sanno, in fondo, di essere due cinici. Da questa aperta contraddizione parte Dialogo tra un cinico e un sognatore, un saggio divertente e imprevedibile.

9788851169282

Il paradiso è un giardino selvatico. Storie ed esperimenti di botanica per artisti di Antonio Perazzi – UTET – 2019 € 24.00

La prima regola per amare il giardino è dargli tempo: il segreto sta nell’imparare a rallentare, senza paura di dedicasi all’osservazione della natura, proprio come si fa da piccoli. Paesaggista raffinato ed esploratore avventuroso, Antonio Perazzi ha scoperto il suo amore per la natura poco più che bambino, durante le lunghe estati tra le colline del Chianti, a Piuca, nella casa del nonno. Lì, tutto era selvatico: le lucciole che si rincorrevano tra i cespugli di ortiche, i funghi sulle cortecce, le piante che si arrampicavano l’una sull’altra… un giardino molto diverso da quelli che punteggiavano Milano. E mentre molti in quei grovigli naturali vedevano il caos, Perazzi comincia a maturare un’idea di giardino complessa: un insieme unico di organismi capaci di interagire tra loro. Crescendo questa idea l’ha inseguita nei boschi e nei giardini di tutto il mondo, dalle montagne della Cina meridionale all’India, fino all’Alaska per poi tornare a Piuca, carico di semi e piante esotiche e con un obiettivo preciso: dare vita a una botanica versatile, basata sull’adattamento, a un giardino che fosse in grado di interessare una relazione tra natura e società. In questo poetico manuale di “botanica per artisti” Perazzi ci accompagna tra edere e belle di notte, anemoni japoniche e tweedie cerulee; tra le piante che crescono naturalmente senza bisogno dell’aiuto dell’uomo e quelle ostinate, tra alberi secolari ed erbacce spontanee. Un inno ala straordinaria quotidianità di una natura finalmente libera da controlli: un’opera d’arte che evolve nel tempo.

9788891821133

Quattro conversazioni sull’Europa 
di Philippe Daverio – Mondadori Electa – 2019 € 18.90

Europeo per nascita e per vocazione, cresciuto al crocevia tra Italia,Francia e Germania, Philippe Daverio ci accompagna in alcune riflessioni sul passato del vecchio continente e sulla sua eredità intellettuale. Si inserisce così nel dibattito politico attuale con la sua autorevole voce di storico dell’arte e antropologo culturale. Il presupposto è che l’Europa è la nostra casa comune, una condivisa visione del mondo, con uno stesso linguaggio artistico, musicale, architettonico e addirittura gastronomico.
Partendo dal pensiero di alcuni grandi maestri dell’Ottocento e Novecento, tra cui Victor Hugo e Sir Winston Churchill, Altiero Spinelli e Paul Valéry, che hanno immaginato un’Europa unita, il discorso si sposta poi su alcuni periodi storici, come il Rinascimento carolingio o le corti del Settecento, per approfondire le differenze e le contaminazioni fra i vari Paesi. Alla fine si può quindi addirittura affermare, provocatoriamente, che “il senso dell’Europa sta anche nei sensi: guardiamo, ascoltiamo, sentiamo, annusiamo, mangiamo in modo diverso dagli altri popoli e in questo stanno le nostre radici comuni”.

9788817141499

Alba nera 
di Giancarlo De Cataldo – Rizzoli – 2019 € 19.00

Giancarlo De Cataldo esplora in apnea l’abisso del presente, l’incubo collettivo infestato da hater e uomini che odiano le donne, da sadici torturatori e mercanti di carne umana, da gattopardeschi potenti e nuovi padroni. Quando l’odio diventa il business migliore, solo il primo raggio di un’alba spietata può rischiarare le tenebre che ci avvolgono.
Il commissario Alba Doria è un’adepta della “triade oscura”, culto amorale che propugna la totale affermazione di sé. Scaltra e manipolatrice, la sbirra sta per intraprendere la sua personale scalata. Ma quando viene ritrovato il cadavere di una donna brutalmente assassinata, il fantasma di un serial killer sembra tornare dal passato. E con lui tornano anche il Biondo e il dottor Sax. Irruente e tormentato, il primo; freddo e amante della musica, il secondo, sono stati entrambi colleghi e amici di Alba. E non solo: perché il Biondo e la Doria erano legati sentimentalmente. In una Roma che ricorda le metropoli sudamericane, Alba dovrà fermare l’assassino e scoprire chi tra i suoi due compagni ha tradito.

9788806241780

Notte a Caracas di Karina Sainz Borgo – Einaudi – 2019 € 17.00

In una terra meravigliosa, che prima della crisi era la più ricca del subcontinente americano e ora è dilaniata dalla corruzione, dalla criminalità e dalla repressione politica, Adelaida cerca solo di sopravvivere. Ma un giorno, tornando a casa, scopre che la chiave nella serratura non gira più: il suo appartamento è stato sequestrato e devastato da una banda di donne legate al regime. Senza un posto in cui andare, cerca rifugio dalla vicina, la cui porta è stranamente aperta, ma la trova stesa a terra, morta. Ogni speranza sembrerebbe svanita, invece quell’ennesimo evento tragico potrebbe rivelarsi la sua unica occasione di salvezza.

9788817119887

Il metodo spreco zero 
di Andrea Segrè – BUR Biblioteca Univ. Rizzoli – 2019 € 14.00

A tutti noi dispiace sprecare il cibo. Ogni giorno però ne buttiamo 100 grammi a testa, che diventano 37 chili pro capite e 85 a famiglia ogni anno: un valore per ogni nucleo familiare pari a 450 euro, ma anche un costo per smaltire i rifiuti e un peso sull’ambiente sempre meno giustificabile. È possibile evitare questo inutile sperpero e risparmiare? Sì, e gli accorgimenti per farlo sono alla portata di tutti: basta leggere questo libro. Pieno di informazioni e consigli, il testo – frutto di anni di ricerca dell’autore – parte dalla compilazione di un “diario dello spreco”, in cui registrare gli alimenti buttati ogni giorno per ogni pasto, per capire i nostri errori, liberarci dalle cattive abitudini e iniziare la nostra “rivoluzione alimentare”. In pochi passaggi impareremo a fare la spesa in modo intelligente e mirato, senza rincorrere facili e ingannevoli promesse del marketing; a conoscere a fondo il nostro frigorifero, organizzandolo al meglio per la conservazione dei cibi; a leggere le scadenze riportate sulle confezioni e a usare gli imballaggi in modo utile; a fare l’orto in casa; a evitare del tutto gli avanzi, dando agli ingredienti considerati “scarti” una nuova vita attraverso ricette magiche. Perché non sprecare cibo può cambiarci la vita e salvare davvero il nostro pianeta. Scopri #sprecozero sul sito www.sprecozero.it. Postfazione di Massimo Cirri.

9788806241520

Stati nervosi. Come l’emotività ha conquistato il mondo 
di William Davies – Einaudi – 2019 € 18.50

Il mondo contemporaneo è preda di una nevrosi. I cittadini non si fidano più degli esperti e rifiutano l’idea che esistano dati oggettivi. È questa, secondo Davies, l’origine dell’attuale successo dei movimenti sovranisti. Una magistrale indagine su come, in un tempo dominato dalla rabbia e dalla frustrazione, siano quasi solo le emozioni a dettare i nostri comportamenti.
Partendo dall’analisi di episodi come quello di Oxford Circus del 2017 – in cui un allarme terroristico diffuso in rete attraverso centinaia di tweet costrinse all’evacuazione dell’intera area e dopo poche ore si rivelò del tutto immotivato – William Davies sottolinea come numeri, indicatori e fatti reali perdano sempre più autorevolezza. Il risultato è un vuoto che, nell’èra digitale, rischia di riempirsi immediatamente di voci, fantasie, congetture, mentre i social network «diventano un’arma da combattimento a disposizione di tutti». Mettendo insieme economia, psicologia, sociologia e filosofia, e basandosi su un’accurata ricerca storica, in Stati nervosi Davies propone un’interpretazione davvero nuova dei nostri anni segnati dall’irrazionalità.

9788893420341

La guerra di Romain Gary 
di Laurent Seksik – Frassinelli – 2019 € 18.00

Prima di inventare i suoi alter ego, prima di cucirsi addosso una vita da leggenda, Romain Gary aveva inventato l’unica cosa che aveva perso per sempre: un padre. È la fine di gennaio del 1925, a Vilna, e Roman Kacew è un bambino di dieci anni, gracile ma pieno di vita, che guarda il mondo disperato degli adulti con stupore e senso di attesa. Che cosa succederà alla mamma Nina? Lei ha perso il lavoro di modista, il marito l’ha lasciata per un’altra, i creditori le stanno portando via tutto e sente che quella città, e specialmente il ghetto ebraico che tutti chiamano la Gerusalemme del nord, le sta stretta. Il suo sogno è partire per Parigi, dove forse qualcuno vorrà ancora i suoi bellissimi cappelli. Il suo sogno è partire con Roman, il figlio amatissimo, l’unico affetto che le rimane. E che cosa succederà al padre Arieh, che vive già con l’altra e non ha un lavoro stabile per provvedere a nessuno? Roman non lo sa e allora fa quello che farebbe qualunque bambino: inventa una storia. Scrive la leggenda di un padre famoso, da portare con sé nel suo viaggio verso un’esistenza tutta nuova. Quella che trasforma il piccolo Roman nel grande Romain Gary. Laurent Seksik scava nelle vite dei personaggi che racconta, per restituire non tanto una verità biografica, quanto le ragioni e i sentimenti alla base della personalità di un grande scrittore.

download

Poesie di guerra e di mare. Testo inglese a fronte
di Herman Melville – Mondadori – 2019 € 20.00

La ben nota grandezza di Herman Melville trova piena e sorprendente conferma nella sua poesia, dove l’autore di “Moby Dick” narra e si inerpica liricamente in virtù di una energia espressiva dinamica e potente che gli consente di spaziare su territori vari. Eccolo allora accennare alle vicende storiche del suo Paese, poi addentrarsi nei campi di battaglia, o negli scontri delle navi, in componimenti d’ampio respiro come in testi brevissimi, fino alla prosa indimenticabile su un personaggio come John Marr. L’autore, dunque, si muove dal recitativo al canto, e con l’inesausta tensione di chi sa passare con naturalezza e arte da tinte forti, nette, fosche, che assorbono il lettore, alla dolcezza di chi osserva «le creature ridenti nel mattino». Melville parte da un nobilissimo contesto culturale, e infatti cita Shakespeare, Coleridge, Shelley, Flau-bert, se ne appropria, si fa artefice inconfondibile, e viaggia nel mondo: il Capo delle Tempeste, il Mare del Sud, gli «assolati mari e cieli di Grecia», la Polinesia, le Marchesi. Predilige epicamente l’avventura, certo, e la più grande avventura che nel bene e nel male lo avvince, lo fa meditare, è quella dell’esistenza, su cui incombe «l’oltraggio antico della morte», mentre «per sempre lo schema della natura si ripete». Ma il suo complesso messaggio comprende vitalmente la meraviglia delle cose nel creato, la presenza del continuo, incantevole rinascere e andare. Il canto di Melville ci viene qui riproposto, in modo appassionato e fedele, da uno dei nostri maggiori poeti, Roberto Mussapi, che ce ne offre una scelta e una versione in cui ogni componimento si traduce in vera e propria alta poesia nella nostra lingua.

download (1)

Sweeney smarrito. Testo inglese a fronte 
di Seamus Heaney – Archinto – 2019 € 16.00

«Sweeney non è una figura mitologica o leggendaria ma un personaggio storicamente situato, benché resti da vedere se sia basato sulla figura realmente esistita di un re di nome Sweeney. Ma la fantasia letteraria che si è coagulata intorno alla sua immagine è chiaramente da ascrivere alla tensione tra la più recente e dominante morale cristiana e il più antico e resistente temperamento celtico.» Seamus Heaney

Un giorno, quando Sweeney regnava su Dal-Arie, Ronan vi giunse per fondare una chiesa chiamata Killaney. Da dove si trovava Sweeney udì il tintinnio della campana di Ronan intento a tracciare il perimetro del sito, e chiese alla sua gente cosa fosse quel suono. – È Ronan Finn, figlio di Bearach, dissero. Sta fondando una chiesa sulla tua terra e quello che senti è il suono della sua campana. Sweeney andò all’improvviso su tutte le furie e corse a stanare il chierico dalla chiesa. Eorann, sua moglie, figlia di Conn di Ciannacht, provò a trattenerlo e s’aggrappò all’orlo del suo mantello cremisi, ma il fermaglio d’argento che aveva sulla spalla si ruppe e schizzando via attraversò la stanza. Lei riuscì ad afferrare il mantello, ma Sweeney era già fuggito, nudo come un verme, e in men che non si dica piombò su Ronan.

Seamus Heaney (1939-2013) – poeta, traduttore e saggista tra i più letti, studiati e seguiti del nostro tempo – è stato insignito del Premio Nobel per la letteratura (1995) per opere «di lirica bellezza e profondità etica, che esaltano i miracoli quotidiani e il passato che vive». Sweeney Astray (Field Day Publications, 1983; Faber and Faber, 1984) è la riscrittura di un’anonima storia in irlandese che inizia a circolare tra l’VIII e il IX secolo. In questa prima traduzione in volume Heaney dà già sfoggio della sua abilità di cogliere l’universale nell’autoctono. Sweeney Astray è dimostrazione di come la poesia possa essere «modello pratico di una consapevolezza inclusiva » in cui «le coordinate della cosa immaginata corrispondono a quelle del mondo in cui viviamo e sopravviviamo».

9788889854488

Gatti di biblioteca 
di Michèle Sacquin – Officina Libraria – € 25.00

Sotto la penna di Michèle Saquin, conservatrice alla Bibliothèque nationale de France, scopriamo che i “gatti di biblioteca” passeggiano a centinaia sulle pagine dei libri, si rincorrono sui margini dei manoscritti medievali, si accucciano tra l’Adamo ed Eva di Dürer o fanno capolino dalla miniatura dell’arca di Noè. Selvatici o domestici che siano finiscono tutti nelle classificazioni di naturalisti come Buffon, che li detesta, o glorificati nei trattati di Moncrif e Champfleury, che li adorano. Candidi o lascivi posano per Callot, Hiroshige, Utamaro, Steinlen o Manet, Bonnard, Dufy, Picasso. Incarnano ogni sorta di ambiguità semantica grazie a Boucher, Toulouse-Lautrec, Foujita o Jules Chéret, e i loro “occhi belli misti d’agata e metallo”, celebrati da Baudelaire, si fissano per l’eternità nell’obiettivo dei fotografi. Sorridenti secondo Grandville, o con gli stivali per Gustave Doré, spesso caustici e quasi mai innocenti, i gatti popolano le favole: da Esopo ai cantastorie persiani, da La Fontaine a Collodi, fino a guadagnarsi un posto nel panteon delle muse, condividendo l’intimità di poeti e scrittori come Montaigne, Hoffmann, Carroll, Hugo, Lear, Colette, Eliot, Kipling, Neruda… Prefazione di Pierre Rosenberg.

9788815283689

I teoremi di incompletezza
di Gabriele Lolli – Il Mulino – 2019 € 12.00

Nel 1930 i teoremi di incompletezza di Kurt Gödel cambiarono il corso della filosofia della scienza. La dimostrazione per cui in una teoria soddisfacente certe condizioni minime è possibile costruire una proposizione che non può essere né dimostrata né confutata all’interno della teoria rappresenta uno dei cardini del pensiero scientifico. L’annuncio dei due teoremi al convegno di Königsberg, dedicato all’epistemologia e alle scienze esatte, infranse il sogno di Leibniz, quel «calcolemus» che doveva risolvere qualsiasi controversia. Una nuova logica fatta anche di antinomie e paradossi si era ormai imposta.
9788815283672E=mc2 la formula più famosa
di Vincenzo Barone – Il Mulino – 2019€ 12.00
Semplicità, eleganza, una potenza esplicativa capace di sovvertire le conoscenze e di aprire innumerevoli orizzonti alla ricerca scientifica. Non solo. La stringatissima formula ricavata nel 1905 da Einstein campeggia nel luglio del 1946 sulla copertina della rivista «Time», impressa come un simbolo apocalittico sul disegno di un fungo atomico. Perché un’equazione apparentemente così elementare ha rivoluzionato la fisica, finendo per diventare una presenza costante nell’immaginario comune e un’icona della modernità? Perché spiega la nostra origine: E=mc2 è ciò di cui siamo fatti.
9788815280787
Mai più senza maestri
di Gustavo Zagrebelsky – Il Mulino – 2019 € 14.00
“Mai più senza maestri”: è questo il motto lanciato da Gustavo Zagrebelsky, che ribalta lo slogan degli striscioni sbandierati durante il Sessantotto parigino. I giovani sessantottini, d’altra parte, ignoravano che il loro sogno antiautoritario di una società libera, creativa e priva di padri poteva trasformarsi nell’incubo che oggi stiamo vivendo. Quello di un mondo in cui tutte le opinioni si equivalgono e nel quale nessuno si fa più portavoce di un pensiero originale e critico; un mondo appiattito dall’omologazione.
Secondo Zagrebelsky allora è il caso di cominciare a ricercarli quei maestri perduti. Per spazzar via influencer, tutor motivazionali e guru della comunicazione efficace è venuto il momento di tornare a consultare quelle grandi figure della storia e della letteratura che hanno fatto del dubbio e del dissenso i loro principi guida. Ma perché questi maestri possano ancora dirci qualcosa è necessario che ognuno di noi torni discepolo, e che tutti ricominciamo a porci domande di senso ed esigenze di ethos.
“Mai più senza maestri” di Gustavo Zagrebelsky è un invito accorato a rileggere quegli autori che hanno ancora molto da dire; i soli ai quali possiamo appellarci per trovare vie nuove nel caos del presente.
9788815283160Bisanzio e l’occidente medievale
di Giorgio Ravegnani – Il Mulino – 2019 € 14.00
La millenaria storia dell’impero di Bisanzio ha avuto continui punti di contatto con quella dell’Occidente, basti pensare alla presenza dei bizantini in Italia, dove restarono come dominatori dal VI all’XI secolo. I rapporti si fecero poi conflittuali fino a giungere nel 1204 alla quarta crociata, allorché veneziani e crociati si impossessarono di Costantinopoli. Nel Trecento l’atteggiamento dell’Occidente, e soprattutto di Venezia, fu più accondiscendente nei confronti di Bisanzio, considerata un avamposto della cristianità contro la montante marea dei Turchi ottomani. Vennero di conseguenza forniti aiuti militari, ma le discordie fra gli stati europei e la potenza dei Turchi condussero fatalmente alla fine dell’impero nel 1453.
9788833571157Noi, l’Europa 
di Laurent Gaudé – E/O – 2019 € 15.00
«Da un po’ di tempo l’Europa sembra aver dimenticato di essere figlia dell’epopea e dell’utopia. Ormai inaridita, non riesce a ricordarlo ai suoi cittadini, è troppo lontana, disincarnata, spesso suscita soltanto una noia disillusa. Eppure la sua storia è un ribollìo permanente. Tanto fuoco e morte, ma anche tante invenzioni e arte. La letteratura, forse, è in grado di ricordarci che il racconto europeo è una storia di muscoli, di verve, di fervore, collera e gioie. Le parole della letteratura, forse, possono riportare al cuore del racconto la convinzione e l’impeto senza i quali non si fa niente.
9788833570785Amore nei giorni della rivolta. Quartetto ottomano vol.2 
di Ahmet Altan – E/O – 2019 € 19.00
“L’amore nei giorni della ribellione” è il secondo volume del Quartetto ottomano di Ahmet Altan, che riprende le fila del racconto dal precedente “Come la ferita di una spada” e ce ne fa ritrovare i personaggi.
Il romanzo si apre subito dopo il tentativo di suicidio di Hikmet Bey, il figlio del medico personale del sultano. Hikmet, che è arrivato a questo gesto estremo per l’impossibilità di dimenticare Mephare Hanim, sta a poco a poco riacquistando la voglia di vivere tra le mura di un ospedale di Istanbul. Intanto, fuori, nelle strade della città, è iniziata un’escalation di violenza: sono gli albori di quella che passerà alla Storia come la controrivoluzione del 31 marzo 1909.
Attraverso gli occhi dei suoi vividi personaggi a tuttotondo, “L’amore nei giorni della ribellione” di Ahmet Altan traccia un quadro straordinario degli ultimi anni dell’Impero Ottomano, e ci mostra come la Turchia di oggi e i suoi problemi abbiano a che vedere con quell’epoca lontana molto più di quanto siamo abituati a pensare.
9788895847795L’ intreccio da Vinci 
di Giampaolo Guida – Scripta Maneant – 2019 € 13.90Leonardo da Vinci e il suo genio continuano ad animare le pagine del nuovo romanzo di Giampaolo Guida.
Ancora Leonardo: una virtù alchemica sbalorditiva, il suo intervento pittorico e le conseguenze nella storia della sua presenza a Milano alla fine del Quattrocento s’intrecciano con nuovi enigmi e misteri in uno sviluppo dal ritmo incalzante.
Il desiderio di conoscenza e la ricerca dello stupore di fronte all’arte più elevata anima i personaggi che lottano con i loro nemici naturali mossi da un egoismo crudele e da una insana smania di possesso.
La magia guaritrice dei fili che avvolgono la lunga treccia di Bianca Sforza, l’acredine contorta di Lucrezia Borgia, eredi dei Medici, collezionisti e critici d’arte… sono solo alcune tra le figure che vivono in un turbolento e appassionante sviluppo narrativo, tra il passato rinascimentale di Leonardo e il presente del Prof. Vallesi, interlocutore predestinato cui spetta la risoluzione di
seducenti misteri.
La Bella Principessa, ritratta da Leonardo su pergamena, con il suo sguardo e la sua acconciatura che cela un potere vitale, avvolge lo spirito della narrazione; è quella ragazza/bambina che, nonostante la scomparsa prematura, vive nei secoli rinnovando tra gli uomini quesiti che conducono alla verità.

 

9788871688534

Fuori per sempre
di Doris Femminis – Marcos y Marcos – 2019 € 18.00

Giulia è smarrita come puoi esserlo a vent’anni se ti spaventa troppo il futuro. La tentazione è sparire nella foresta, insieme alla sorella Annalisa, o seguire l’amica Alex, artista della fuga. Serve linfa vitale straripante per uscire dal gorgo in cui è caduta e starne fuori per sempre.
Un litigio risveglia pensieri insopportabili e Giulia salta in macchina, guida giù per la valle, ingoia pastiglie. Si sveglia all’ospedale psichiatrico, e diventa una furia: vuole uscire subito, tenta in tutti i modi di fuggire, rifiuta le cure e i camici bianchi. La dottoressa Sortelli ci mette tanto a conquistare la sua fiducia. La spinge a raccontare la storia della sorella Annalisa, che per Giulia è un macigno da superare. Una volta aperto il cuore, tutto si capovolge: da prigione, l’ospedale diventa una culla, e Giulia non vorrebbe più rinunciare alla sua tiepida protezione. Non si sente pronta ad affrontare la propria fragilità, e il rischio della vita vera. Nel pieno di questa resistenza, irrompe in reparto Alex Sanders, tutta fuoco e tempeste.
Porta il fascino della fuga irresponsabile, e Giulia non resiste.

9788833570815

La giornalaia 
di Veit Heinichen – E/O – 2019 € 11.00

L’incredibile scorreria a Porto Vecchio, il porto franco di Trieste, porta la firma di Diego Colombo, l’antico nemico di Laurenti. L’istinto di caccia del commissario si è risvegliato. Nel profondo di se stesso deve ammettere che la precisione con cui è stato commesso il crimine gli suscita un certo rispetto, tuttavia un innocente è morto, e Proteo Laurenti è più che deciso a mettere finalmente in manette Diego. Il commissario Laurenti, infatti, non ha mai creduto alla presunta morte di quest’ultimo. Ma cosa può spingere Diego a mettere a repentaglio, dopo così tanti anni, la sua latitanza? Avidità, avventatezza? O forse voglia di vendetta? Laurenti realizza che troverà risposta a questa domanda nei circoli più esclusivi della Trieste bene, a cui appartengono da molto, moltissimo tempo i complici di Diego…

9788875787684_0_221_0_75Ottone 
di Xhenet Aliu – Codice – 2019 € 19.00

Elsie Kuzavinas, cameriera diciassettenne in un diner di Waterbury, Connecticut, sogna di andarsene dalla soffocante provincia in cui si sente imprigionata, alla ricerca di una vita migliore. La storia con Bashkim, cuoco albanese rude e vitale (e sposato) sembra l’occasione giusta per costruire un futuro lontano da Waterbury, ma una gravidanza inaspettata porta Elsie a chiedersi quali siano le vere intenzioni di Bashkim. Diciassette anni dopo Luljeta, la figlia di Elsie, vede svanire la speranza di andarsene da Waterbury quando riceve una lettera di rifiuto dalla New York University. Convinta che la chiave del futuro sia liberare i segreti del passato, Lulu decide di scoprire cosa sua madre le ha sempre nascosto del padre che non ha mai conosciuto. Presto capirà che la verità è più vicina di quanto abbia mai immaginato, e chiuderà il capitolo che Elsie aveva solo cominciato.

9788875788070_0_150_0_75Il suo corpo e altre feste
di Carmen Maria Machado – Codice – 2019 € 18.00

 Una donna chiusa in un capanno elenca i suoi amanti (e le sue amanti) mentre fuori un virus scatena l’apocalisse. Un’altra, che ha subito una violenza, si accorge di poter sentire i pensieri degli attori porno. E poi c’è un misterioso nastro verde, che non si può toccare; e ancora una curiosa riscrittura delle prime 12 stagioni di Law & Order. Definito «un Black Mirror femminista», “Il suo corpo e altre feste” esplora l’universo femminile queer superando i confini di genere. Carmen Maria Machado mescola horror, fantascienza, realismo magico, erotismo e commedia; il risultato sono otto racconti stranianti e imprevedibili, in cui il corpo della donna e la sua carnalità diventano l’inquietante motore della creazione letteraria.

9788867832316Il libro dell’acqua e di altri specchi di Nadeem Aslam – ADD Editore – 2019 € 18.00

“Il libro dell’acqua e di altri specchi” si apre in una città fittizia chiamata Zamana, in Pakistan. Nargise Massud sono una coppia di architetti, uniti da un’affinità elettiva con cui hanno sapientemente modulato ogni fase della loro relazione. Eppure Nargis ha nascosto per tutta la vita al marito un elemento fondante e pericoloso della sua identità: è nata cristiana, con il nome di Margaret, ma crescendo si è finta musulmana per sfuggire agli abusi e alle oppressioni. Quando Massud muore in uno scontro a fuoco, la vita di Nargis inizia a sgretolarsi. Intanto qualcuno si serve degli altoparlanti dei minareti per rivelare i segreti e le dissolutezze degli abitanti, diffondendo il terrore in un Paese in cui l’accusa di blasfemia può costare la vita. I misteriosi annunci presto diventano persecuzioni e Nargis sarà costretta a fuggire. In questo mondo al limite della distopia, diverse trame amorose si liberano come fiumi in piena e con la loro poesia fanno da contraltare all’orrore. Questo romanzo è un ritratto rivelatore dello spirito umano, una storia di corruzione e resistenza, di amore e terrore, e delle maschere che a volte è necessario indossare per salvarsi.

9788833570792

L’ invenzione occasionale 
di Elena Ferrante – E/O – 2019 € 18.00

Elena Ferrante, l’amata quanto misteriosa scrittrice dell'”Amica geniale”, ha tenuto nel 2018 una rubrica settimanale sul Guardian. I suoi oltre cinquanta interventi usciti sul prestigioso quotidiano londinese si ritrovano per la prima volta riuniti in volume ne “L’invenzione occasionale”, libro in formato album impreziosito dalle belle illustrazioni di Andrea Ucini.
Anticonformista e acuta come solo lei sa essere, la Ferrante affronta in questi suoi pezzi i temi più diversi: dal primo amore all’autocensura, dalla paura all’italianità, dall’accettazione della morte al diventare madre, dai benefici del riso alle rivendicazioni giovanili, dall’amicizia tra donne al potere patriarcale. “L’invenzione occasionale” di Elena Ferrante ci regalerà una volta lo stile brillante e l’intelligenza unica della scrittrice italiana che ha fatto innamorare il mondo intero.

9788828201731

Cartesio 
di Alberto Peratoner – Solferino – 2019 € 7.90

Considerato il primo filosofo moderno, René Descartes (Cartesio) creò con il suo pensiero una netta separazione con la filosofia a lui precedente, per molti versi: introdusse per primo l’Io nella riflessione filosofica, cioè il principio di soggettività; adottò un nuovo metodo, quello della matematica, anche nella ricerca metafisica; decise di mettere in dubbio tutto ciò che non superava la prova del suo criterio di verità, partendo da una certezza fondamentale, quella di esistere, come conseguenza della sola azione di pensare. Introduzione di Armando Torno.

9788858131879

Parole ostili. 10 racconti
di L. Lipperini – Laterza – 2019 € 15.00

Le parole sono importanti, hanno un potere enorme. Troppo spesso sono utilizzate in modo improprio, offensivo, sleale, impreciso, maleducato, diseducativo. In una parola, duro (senza cuore). E spesso inconsapevole delle conseguenze. Al fine di ridurre, arginare, denunciare, combattere le pratiche e i linguaggi negativi, l’associazione Parole O_Stili si è impegnata in un progetto di sensibilizzazione ed educazione contro l’ostilità delle parole, online e offline, che ha portato all’elaborazione del Manifesto della comunicazione non ostile. Un’esortazione civile alla scelta responsabile delle parole che si usano, all’ascolto, alla discussione, financo al silenzio. I racconti che state per leggere si ispirano liberamente ai dieci punti che compongono il Manifesto e sono stati affidati all’interpretazione dei nomi più interessanti della narrativa contemporanea. Ogni punto un racconto, ogni racconto un mondo noto o ignoto, accogliente o pauroso, futuri possibili anticipati dal nostro presente o che svelano ciò che nel presente passa inosservato e che tuttavia condiziona e regola il nostro modo di essere e di interagire con gli altri. Non aspettatevi uno svolgimento didascalico: alcuni racconti vi metteranno alla prova, altri vi accarezzeranno, nessuno vi darà certezze, tutti vi metteranno di fronte a delle domande. Non è forse per questo che scriviamo e leggiamo? Racconti di: Tommaso Pincio, Giordano Meacci, Giuseppe Genna, Diego De Silva, Helena Janeczek, Alessandra Sarchi, Fabio Geda, Nadia Terranova, Christian Raimo, Simona Vinci.

9788899612184

La bambina dell’hotel Metropole 
di Ljudmila Petrusevskaja – Brioschi – 2019 € 18.00

È con una penna graffiante e provocatoria che Ljudmila Petrusevskaja restituisce innanzitutto a sé stessa la memoria di un’infanzia sovietica a cavallo della seconda guerra mondiale. Il filo dei ricordi si snoda in un quadro familiare ricco e stravagante, dove emergono l’affetto bruciante per il bisnonno Tato, tra i primi ad aderire alla causa bolscevica, le vibrazioni nostalgiche per una madre assente e l’ammirazione per nonno Kolja, il celebre linguista che tenne testa a Stalin. La piccola Ljudmila figura tra i tanti sfollati che nel gelo del 1941 lasciano Mosca per Kujbygev, al riparo dalla linea del fronte. Con la nonna e la zia, la vita nella cittadina è segnata dagli stenti: cibo e cherosene sono razionati, il calore di un cappotto è un sogno. In più, su una famiglia come la loro, di “nemici del popolo”, pende anche la viltà dell’emarginazione sociale. A tutto questo, però, la piccola Ljudmila risponde con un disinvolto susseguirsi di avventure e ribellioni quotidiane che anticipano una vita di anticonformismo. Qualcos’altro, inoltre, tiene in piedi il suo mondo interiore: è lo smisurato amore per la lettura e per i grandi nomi della tradizione russa, nel cui solco i critici contemporanei inseriranno anche la scrittura di Ljudmila adulta, oggi acclamata autrice, donna di audacia e libertà singolari.

9788833311135

L’ arcipelago del cane 
di Philippe Claudel – Ponte alle Grazie – 2019 € 16.00

Sull’Arcipelago del Cane, costellazione di isole vulcaniche a metà strada tra due continenti, il tempo sembra essersi fermato. Attaccati alla loro terra nera e al loro tratto di mare, gli abitanti non si sentono parte del resto del mondo, a cui guardano con diffidenza. Finché, una mattina di settembre, è il mondo a irrompere nell’Arcipelago: il mare deposita sulla spiaggia tre cadaveri. Non si sa chi siano né come siano finiti lì, ma per le autorità – il Sindaco, il Parroco, il Dottore e l’anziana maestra di scuola – è chiaro che devono sparire. Nessuno deve sapere del ritrovamento, pena l’arrivo dei giornalisti, la fine della quiete e il rischio di compromettere un futuro sviluppo turistico; non ci sarà nessuna pietà per quei morti, e neppure per i vivi che oseranno chiedersi da dove sono venuti.

9788837232801

Signoria e servitù nella «Fenomenologia dello spirito» 
di Friedrich Hegel – Morcelliana – 2019 € 16.00

Nella “Fenomenologia dello spirito” Hegel dedica alla dialettica servo-signore nell’autocoscienza alcune delle sue pagine più discusse tra Otto e Novecento, da Marx a Kojève, da Sartre a Lacan. Questa nuova traduzione, puntualmente commentata da Adriano Tassi, è seguita da un ampio saggio che mette in risalto la figura della “Signoria e servitù” nel contesto dell’evoluzione del pensiero e del sistema hegeliani, mostrandone la ricca problematicità: una costellazione di significati che richiede una lettura distaccata dagli schemi interpretativi e attenta alle implicazioni esistenziali ed etiche che interrogano, anche oggi, le nostre vite.

9788838939198

Vento in scatola 
di Marco Malvaldi, Glay Ghammouri – Sellerio Editore Palermo – 2019 € 14.00

Marco Malvaldi, ironico e sagace creatore dei gialli del Bar Lume, scrive un libro a quattro mani con Glay Ghammouri. Ghammouri, che sta attualmente scontando una condanna all’ergastolo per omicidio, è conosciuto da Malvaldi durante un corso di scrittura creativa tenuto dal primo presso la Casa Circondariale Don Bosco di Pisa. «Mi ha detto di aver pensato una storia», ha detto Malvaldi: «una specie di romanzo di formazione ambientato in carcere», ma «con lo spirito della commedia all’italiana». “Vento in scatola” ne è il risultato.
Salim Mohammed Salah è un detenuto tunisino di 29 anni, arrestato erroneamente per detenzione di sostanze stupefacenti. C’è però da precisare che Mohammed non è un detenuto qualsiasi: laureato in economia, prima di arrivare in Italia era riuscito, con una truffa ben architettata, a guadagnare ben centomila euro. Mentre sconta la sua pena dietro le sbarre il ragazzo decide di proporre un patto a Cattaneo, un impiegato amministrativo della struttura: lui gli rivelerà dove tiene nascosti tutti i suoi soldi per poi indirizzarlo sugli investimenti vincenti che potrebbero farli fruttare ancora; i profitti saranno equamente divisi. Il redditizio intrigo finanziario ordito da Mohammed non sfugge a Gaetano Quarello, boss mafioso della cella accanto, che gli propone presto di occuparsi dei suoi risparmi. Né sfugge tantomeno a Buscaino, compagno di cella che è in realtà nientemeno che un agente sotto copertura. Stavolta è sarà Buscaino a proporre al ragazzo un affare: se lo aiuterà a seguire il flusso di denaro del boss e a sgominare l’organizzazione, potrà guadagnarsi la libertà come collaboratore di giustizia. Ma il dilemma è bello grosso: uscire presto di galera o tenersi stretti i soldi?
“Vento in scatola” di Marco Malvaldi e Glay Ghammouri è un racconto sul carcere scritto dal di dentro, che riesce con ironia ad abbattere pietismi e stereotipi.

9788807033414

Nella notte 
di Concita De Gregorio – Feltrinelli – 2019 € 16.50

Nora D. studia a Pisa. Ha scelto di raccontare, nella sua tesi di dottorato, le ragioni che portarono alla mancata elezione del presidente della Repubblica nel corso di una celebre congiura politica di alcuni anni prima. Prova a ricostruire la vicenda attraverso il racconto confidenziale di alcuni protagonisti di quelle ore. Intitola il suo lavoro “Nella Notte” perché tutto, come spesso nei momenti cruciali della nostra storia, avvenne tra le sette di sera e le nove del mattino. Ma dove hanno luogo quegli incontri segreti? In quali palazzi, a che ora? Chi è il regista? Nora indaga. Dalle parole dei testimoni ricompone nei dettagli la congiura, si imbatte in un delitto. In virtù della qualità della sua tesi, trova un impiego di prestigio in un centro studi a Roma e arriva nella capitale, oggi. Il suo luogo di lavoro si rivela una centrale di dossieraggio, fulcro di una rete di ricatti e giochi di potere. Una “fabbrica del fango”. Decide di rinunciare all’incarico, ma incontra Alice: la sua migliore amica d’infanzia e giovinezza. Il centro studi diventa per Alice l’osservatorio ideale dove studiare il meccanismo delle tre Esse – Sesso, Soldi, Segreti – che governa l’informazione politica. Insieme le due ragazze avviano un’indagine parallela e segreta che, ripartendo dal delitto di quella notte decisiva, mette a fuoco la Guerra dei dossier: una serie di scandali sessuali che hanno coinvolto personaggi politici di primo piano e hanno cambiato il corso della storia. Muovendosi tra la cronaca politica, descritta nei suoi retroscena con profonda conoscenza delle persone e delle storie reali, e il ritratto di due giovani donne costrette ad agire in un mondo ostile – e molto maschile -, Concita De Gregorio racconta una storia di potere esemplare: la matrice del presente, la minaccia perpetua sul futuro. Un romanzo teso, elettrico, che ha il respiro del thriller e la potenza del ritratto generazionale.

9788863572681

Elogio della mitezza 
di Norberto Bobbio – Edizioni dell’Asino – 2019 € 3.00

“L’Elogio della mitezza” di Norberto Bobbio si colloca nell’ambito della filosofia morale, riprendendo il tema della “virtù” nella sua dimensione sociale, e propone una riflessione sui temi della tolleranza e della libertà, del ruolo della religione, della presenza del male nella storia. Donato da Bobbio alla rivista “Linea d’ombra” negli anni ’90 dello scorso secolo, questo Elogio non ha perso nulla della sua profondità e necessità.

9788811671572

L’ estate dell’innocenza 
di Clara Sánchez – Garzanti – 2019 € 18.60

Una storia delicatissima dall’autrice del “Profumo delle foglie di limone”: “L’estate dell’innocenza” di Clara Sánchez racconta quel momento decisivo della vita in cui in cui l’infanzia si trasforma – irreversibilmente – in qualcosa di diverso.
Isabel ha dieci anni. Sta per trascorrere le vacanze estive sulla Costa Brava, in compagnia della sua famiglia un po’ strampalata. C’è sua madre, donna senza peli sulla lingua, e poi sua zia Olga, colta ed elegantissima. Sono due immagini diverse della donna che Isabel vuole diventare. Poi c’è suo padre, presenza invisibile, e suo zio Albert, che le chiede perché da grande voglia fare la scrittrice. È proprio Albert il primo a dirle chiaro e tondo che la vita non è mai come appare. Né meglio, né peggio; solo diversa. Isabel ha dieci anni appena, eppure capisce che quell’estate qualcosa in lei sta cambiando. Qualcosa per cui tornare indietro è impossibile.
“L’estate dell’innocenza” di Clara Sánchez è una storia profondamente autobiografica, il ricordo romanzato di un’estate lontana, in cui per la prima volta la giovane scrittrice in erba si trova a tu per tu col futuro.
9788869657863In mare non esistono taxi. Ediz. illustrata 
di Roberto Saviano – Contrasto – 2019 € 21.90“In mare non esistono taxi” di Roberto Saviano getta uno sguardo profondo e inedito sul tema delle migrazioni nel Mediterraneo.
L’autore di “Gomorra”, da poco premiato con l’Orso d’argento a Berlino per la sceneggiatura di “La paranza dei bambini”, pubblica una raccolta dei lavori dei più grandi fotoreporter internazionali sul tema dell’immigrazione, commentando e contestualizzando personalmente le fotografie scelte. Da dove partono i migranti? Perché sono costretti a fuggire dall’Africa? Cosa accade nei centri di detenzione libici? Chi fa i soldi sulle traversate? Perché i barconi sono sempre sovraccarichi e le condizioni dei passeggeri così disumane? Nelle fotografie raccolte in questo libro e nelle parole di Saviano si può rintracciare qualche risposta a queste domande.
Luigi Di Maio ha definito le ONG i “taxi del mare”. Roberto Saviano contraddice apertamente il Vicepresidente del Consiglio: il contributo dei soccorritori nel Mediterraneo è preziosissimo e i volontari di Medici Senza Frontiere, ogni giorno, salvano letteralmente vite umane. Ma neppure dopo la traversata l’odissea dei migranti può dirsi conclusa: i vari CIE in giro per l’Italia sono spesso impreparati ad accogliere e assistere doverosamente un numero così grande di uomini, donne e bambini. Dal Sahara alla Libia, fino ai centri d’accoglienza, “In mare non esistono taxi” di Roberto Saviano è un viaggio per immagini al fianco di milioni di persone che hanno lasciato la loro terra, e di altre che hanno scelto – consapevolmente – di dedicare la propria vita all’assistenza. Con le splendide fotografie di Paolo Pellegrin, Giulio Piscitelli, Olmo Calvo, Carlos Spottorno, Enri Canaj, Stefano De Luigi, Lorenzo Meloni, Moises Saman, Massimo Sestini.
9788899970291I poteri delle tenebre. Dracula, il manoscritto ritrovato 
di Valdimar Asmundsson, Bram Stoker – Carbonio Editore – 2019 € 16.00
Nel 1900 lo scrittore islandese Valdimar Ásmundsson tradusse Dracula, il celebre capolavoro gotico del 1897 di Bram Stoker. Lo pubblicò in Islanda lo stesso anno con una prefazione di Stoker, sul giornale da lui fondato e diretto, «Fjallkonan». In realtà però il romanzo che gli islandesi leggevano non era il Dracula che conosciamo…Eppure nessuno si era mai accorto di nulla, fino a quando, più di un secolo dopo, il ricercatore olandese Hans de Roos ha fatto una scoperta sensazionale: Ásmundsson non si era limitato a tradurre Dracula, ma ne aveva scritta una versione del tutto diversa, rielaborando la trama e aggiungendo nuovi personaggi. Il risultato è un romanzo più breve, più erotico e forse persino più ricco di suspense dell’originale. Tanti sono i misteri che circondano il manoscritto: l’apparato critico a corredo dell’opera fornisce indizi interessanti su un enigma che metterà alla prova gli appassionati di questo classico della letteratura di tutti i tempi. Prefazione di Dacre Stoker, pronipote di Bram Stoker. Introduzione e note di Hans Corneel de Roos. Postfazione di John Edgar Browning.
9788833530956
La mia vita con Virginia 
di Leonard Woolf – Lindau – 2019 € 24.00

Questo libro è la storia di un matrimonio narrata dal coniuge superstite, che con lo sguardo spregiudicato della vecchiaia ripercorre trent’anni di vita in comune. L’incontro, l’innamoramento, il primo affrontarsi di due identità molto diverse, e poi il fare comune, la tela di ragno dei giorni, le case, le cose, gli amici, i viaggi, l’esperienza di due guerre. Un matrimonio intessuto di fitti dialoghi e di silenzi, di contrasti e di complicità, quotidiano e tragico, concluso dal suicidio di lei. Forse lo si potrebbe leggere anche solo così, come un romanzo coniugale, se i due sposi non fossero, lei soprattutto, tra i protagonisti della cultura del ‘900; se la loro esistenza non fosse scandita dalla scrittura e dalla pubblicazione dei libri di lei, “Al faro”, “La signora Dalloway”, “Le onde”; se insieme non avessero avviato, a margine del loro lavoro di scrittori, una fortunata attività editoriale, la Hogarth Press, pubblicando T. S. Eliot, Katherine Mansfield, Freud, Gor’kij, Robert Graves e la stessa Virginia Woolf; se i loro amici non fossero stati J. M. Keynes, Lytton Strachey, Roger Fry, E. M. Forster: in breve, il leggendario gruppo di Bloomsbury. Il racconto di Leonard Woolf, con la sua «passione socratica per la verità» e la sua tenace volontà di «disseppellire i fatti», ha il potere di restituirci intatti il sapore di un’epoca e l’intimità di due grandi intellettuali.

9788807903380

Canto del popolo yiddish messo a morte 
di Yitzhak Katzenelson – Feltrinelli – 2019 € 7.50

Rinchiuso nel campo di internamento, il poeta ebreo polacco Itzak Katzenelson nell’autunno del 1943 inizia a scrivere il «Canto». Lo seppellirà dentro tre bottiglie tra le radici di una quercia, dietro il filo spinato del campo di Vittel, in Francia. Il manoscritto verrà ritrovato grazie alle indicazioni fornite dalla sopravvissuta Miriam Novitch e pubblicato per la prima volta a Parigi nel 1945. Questa edizione è a cura di Erri De Luca che del libro dice: «Ho imparato lo yiddish per arrivare al “Canto”. […] Traduco il “Canto” perché è il canto dei canti, il vertice in poesia dell’esperienza della distruzione. […] Nel “Canto” c’è la vita feroce che vuole resistere con parole proprie e sceglie per resistenza la poesia».

9788828201649

Perché finisce un amore 
di Paolo Crepet, Alessandra Arachi – Solferino – 2019 € 16.50

L’amore, questo sconosciuto. Ma non per Paolo Crepet che ha affrontato i mille volti di questo sentimento già in molti libri. Con Perché finisce un amore, lo psicologo si concentra sul mutamento di questo motore che trascina il mondo. L’amore rappresenta una rivoluzione, qualcosa che ci fa vacillare e ci sconvolge. Che cosa accade però se questo sentimento si trasforma e, a volte, finisce? Crepet ce lo racconta in un percorso che descrive un cambiamento di stato in cui qualcosa si perde e qualcosa si guadagna e in cui si potrebbe addirittura cominciare a riconoscersi reciprocamente e con meno ansia. Tuttavia è in quel punto che l’individuo può crescere davvero e ritrovare la propria dignità. La dignità è sapere che si ha il diritto di negarsi e questi limiti rappresentano il muro oltre il quale non si deve mai andare. Per Crepet quindi gli amori vanno rispettati perché sono dei grandi sentimenti e quando finiscono bisogna avere la consapevolezza e la tenerezza di chiuderli in una cornice. Ma l’amore non finisce se davvero è esistito perché ognuno insegna all’altro qualcosa, che rimarrà per sempre. Nella memoria così rivivrà e contribuirà all’educazione sentimentale di ognuno. Cancellare, scordare, rimuovere rappresentano tentativi arroganti che renderebbero tutti assolutamente più poveri e più ignoranti rispetto alla percezione che si ha di sé. Tra un atto e l’altro della vita c’è un sipario che cala per poi rialzarsi. In Perché finisce un amore, Paolo Crepet ci educa ancora una volta ad ascoltare i sentimenti e ad affrontarli.

9788858019313

A tutto riso. Cucina vegetariana. Sane e gustose ricette in sintonia con la natura Gribaudo – 2019 € 6.90

Scegliete i vostri piatti preferiti tra ricette genuine ed equilibrate che spaziano dai grandi classici alle nuove tendenze, senza mai rinunciare al gusto: arancini di riso nero, budino di riso con salsa ai lamponi, insalata di riso alla greca, minestra di riso e prezzemolo, pasticcio di pane, riso e fontina, rice burger, riso integrale con pesto di rucola, risotto alle mele e pecorino, risotto al radicchio e noci, risotto al tartufo, risotto con zucca e amarone, sushi vegetariano, zuppa di riso integrale con piselli e porri…

9788807892448Come si fa il tema. (E la nuova prova scritta d’italiano alla maturità) di Massimo Birattari – Feltrinelli – 2019 € 9.50

Questo libro vuole aiutarvi a scrivere bene a scuola: a produrre con buona regolarità temi soddisfacenti e arrivare all’esame di maturità pronti per affrontare l’analisi del testo, il saggio breve, l’articolo di giornale, il tema storico o quello di attualità senza troppi timori, e magari con la voglia di sfruttare l’occasione per dire cose che vi stanno a cuore. Ma non solo: tutto quello che troverete qui dentro vi servirà anche a stendere una buona email, un bel post su Facebook, una lettera di accompagnamento a un curriculum. A scrivere bene in generale, insomma. Massimo Birattari propone un metodo senza regole fisse, tabelle, schemi: piuttosto, un’immersione totale nella scrittura, un viaggio nella mente di chi scrive, attraverso le scelte, i ripensamenti, le strade scartate. Si impara per imitazione, anzi per assorbimento, e attraverso il contagio di molti buoni esempi (di bravi scrittori, saggisti, giornalisti) questo libro vi fornisce gli anticorpi che vi libereranno dagli errori più comuni, per condurvi, passo dopo passo, a esprimere nel modo più semplice, diretto, brillante e personale il vostro pensiero.

9788807892219

Sotto la pelle. La mia autobiografia (1919-1962) 
di Doris Lessing – Feltrinelli – 2019 € 19.00

Un racconto autobiografico dalla nascita fino allo snodo cruciale dei quarantadue anni. Anni che permettono di capire il senso e la genesi della sua produzione letteraria. Nella prima parte due paesi, due continenti, due culture in conflitto, la tradizione europea e il paesaggio africano fanno da sfondo allo sbocciare di un’adolescenza, al formarsi di una coscienza sessuale, letteraria, politica, al distacco dall’orizzonte familiare, prima con il matrimonio e la maternità, poi con la partenza per Londra. Intorno, il quadro di oltre un secolo di storia: la vita nell’Inghilterra rurale dell’Ottocento, l’emigrazione britannica in Rhodesia meridionale (oggi Zimbabwe), la nascita dell’apartheid, la Grande depressione, i movimenti di liberazione, l’Europa del secondo dopoguerra. Nella seconda parte, Lessing racconta molto di sé e della sua vita, dal dopoguerra fino ai primi anni sessanta. Ma è soprattutto la storia di Lessing amante, di Lessing comunista e di come sia arrivata a considerare – e a rifiutare – sia l’amore romantico sia la rivoluzione socialista, da lei stessa definiti patologie fatali.

9788869054471

I cospiratori 
di Un-Su Kim – HarperCollins Italia – 2019 € 18.00

“Il nuovo noir scandinavo? È coreano. Un-su Kim reinventa il thriller.” (The Guardian).
Dietro ogni assassinio c’è un pianificatore anonimo – un cospiratore – che lavora nell’ombra. I cospiratori dettano silenziosamente le mosse dei criminali più pericolosi della città, ma la loro esistenza è poco più che leggenda. Chi sono? E, soprattutto, cosa vogliono? Raeseng è un assassino. Cresciuto da un killer irascibile chiamato Vecchio Procione nel quartier generale del crimine, la Biblioteca del Canile, non ha mai messo in dubbio niente: dove andare, chi uccidere, o perché quel luogo fosse pieno di libri che nessuno leggeva mai. Ma un giorno, durante una missione, Raeseng esce dagli schemi, facendo crollare una serie di mosse accuratamente calibrate. E quando si imbatte in un eccentrico trio di giovani donne – la commessa di un minimarket, la sorella di lei costretta su una sedia a rotelle e una bibliotecaria strabica – deve decidere se rimanere una pedina o assumere infine il controllo della situazione.
Ricco di azione e di personaggi indimenticabili, “I cospiratori” è un thriller coinvolgente che ha l’anima, l’arguzia e il lirismo di una vera opera letteraria.

9788832850918

Conquistati dalla Luna. Storia di un’attrazione senza tempo 
di Patrizia Caraveo – Cortina Raffaello – 2019 € 19.00

La Luna è il corpo celeste che ci è più vicino e la sua “attrazione”, oltre a fare muovere l’acqua degli oceani, agisce da sempre sul nostro immaginario collettivo. Come resistere al richiamo ancestrale di un’eclissi di Sole? In pieno giorno il disco della piccola Luna oscura per pochi minuti il ben più grande Sole. Accade solo sulla Terra e questo ci rende unici nel sistema solare. La Luna ha affascinato da sempre l’umanità, che l’ha visitata prima con l’immaginazione, poi con la tecnologia. I racconti di poeti, scrittori e artisti ci hanno fatto sognare. La corsa allo spazio ci ha entusiasmato e la conquista, avvenuta 50 anni fa, ci ha arricchito di conoscenza e di consapevolezza. Dalla Luna abbiamo visto, per la prima volta, la nostra Terra e abbiamo percepito quanto sia bella e fragile. Adesso sulla Luna vogliamo tornare per stabilire una colonia permanente. Presto ci saranno imprenditori che vorranno sfruttare le sue risorse minerarie oppure aprirla al turismo spaziale. Bisognerà farlo con grande attenzione, per non rovinare la magnifica desolazione descritta dagli astronauti.

9788845932816

Il tango
di Jorge L. Borges – Adelphi – 2019 € 14.00

«Tango: / nella cadenza della tua musica quieta / palpo la durezza viva del sobborgo / come attraverso una guaina di seta la lama del pugnale» (F. Silva Valdés).

Il tango, è stato scritto, è «un pensiero triste che si balla». Ma la malinconia del tango, la sua natura di scena drammatica, di lamento amoroso, di ballo lento, languido e voluttuoso, sono legate al periodo in cui si afferma nelle capitali europee (a Parigi, anzitutto) e viene universalmente accettato. Un periodo che a Borges poco interessa, perché nulla ha a che vedere con le sue origini di ballo audace e indecente, di «rettile da lupanare», come lo definiva Lugones. Per salvaguardare quelle origini lontane, nell’ottobre del 1965 Borges ha tenuto un ciclo di quattro conferenze che, fortunosamente registrate, solo di recente sono tornate alla luce e sono diventate un libro, inatteso e sorprendente. Perché nelle parole di Borges rivivono la Buenos Aires della sua infanzia – una piccola città di case basse con il patio, senza alberi, circondata da campi aperti -, le milonghe e le habanera che sono all’origine del tango, i locali infami dove lo si danzava, frequentati da guappi maestri di coltello e di ardimento, da rissosi nin?os bien, da magnaccia e donne di malaffare. Ma soprattutto rivive l’anima di quei tempi: la provocazione disinteressata, l’allegra spavalderia, il gusto di sfidare il più forte solo per mettere alla prova il proprio coraggio – la felicità del coraggio. Esattamente ciò che vibra nel tango originario, simbolo di felicità.

9788838939297

Un messaggero per l’Europa 
di Robert Menasse – Sellerio Editore Palermo – 2019 € 16.00

“Un messaggero per l’Europa” dell’austriaco Robert Menasse è un pamphlet sulle sfide dell’Europa alla vigilia delle elezioni di maggio 2019.
Mentre lavora al suo romanzo “La capitale”, Robert Menasse si reca presso la Commissione Europea di Bruxelles in qualità di osservatore. Ciò che incontra nella roccaforte della burocrazia europea è però una realtà abbastanza diversa da quella che si sarebbe aspettato: amministrazione razionale e ben gestita, gerarchie efficienti, funzionari qualificatissimi, disponibilità all’ascolto e generale competenza. Il quartier generale dell’UE gli sembra una cittadina multiculturale e multilinguistica, dentro cui convivono e dialogano 19 diverse municipalità: un laboratorio europeo a tutti gli effetti. Menasse si convince allora che siano proprio i governi nazionali a sacrificare continuamente la visione di un’Europa unita in nome di interessi individuali e manovre populiste. Questo saggio appassionato dello scrittore austriaco parla della necessità di ridisegnare l’Unione attraverso un progetto più culturale che economico, in vista di una democrazia di tipo post-nazionale.
“Un messaggero per l’Europa” di Robert Mesanne rema in senso contrario agli euroscettici, esponendo con fiducia le sfide da accogliere per poterci definire orgogliosamente “europei”.

9788854516823

Storie di animali e altre persone di famiglia 
di Gerald Durrell – Neri Pozza – 2019 € 14.00

«Queste storie sono vere, o, per essere rigorosamente esatti, alcune sono vere, mentre altre hanno un nocciolo di verità e un contorno di fantasia»: così Durrell in apertura a questo libro che, caratterizzato dall’inconfondibile e frequente ricorso all’ironia che pervade tutta la sua opera, narra delle sue più bizzarre avventure. Come quando, vagabondando nei boschi della regione francese del Périgord, si imbatte in Esmeralda, una singolare scrofa «pura come una vergine» che non emana, come si potrebbe supporre, l’odore caratteristico dei maiali, ma un profumo delicato e fragrante capace di evocare campi primaverili fiammeggianti di fiori. O quando, costretto dalla vanesia fidanzata Ursula, si ritrova a dividere una camera nel lussuoso albergo Claridge con l’insopportabile pappagallo Mosè, un pennuto che parla perfettamente, anche se è più sboccato di un marinaio. Bizzarre avventure, che non riguardano soltanto gli animali prediletti. Ecco, infatti, una giovane suora, al centro di una cause célèbre, che «per grazia divina» sparge il terrore tra i croupier del Casinò di Montecarlo, vincendo una mano dietro l’altra grazie alla sua fortuna prodigiosa; ecco un ex boia che, dopo aver trovato rifugio in Paraguay, ogni sera intrattiene conversazioni immaginarie con le sue vittime, riunite attorno a un tavolo per farsi beffe di lui; e, ancora, un capitano di nave scandinavo che, con impeccabile garbo, conduce undici anziane signore australiane nel loro primissimo viaggio verso l’Europa, salvo poi lasciarci le penne.

9788845933523

Dialettica del mostro 
di Sylvain Piron – Adelphi – 2019 € 50.00

Per Aby Warburg, le immagini celavano al loro interno fantasmi spesso terrifici, che tentavano di tenere a bada: senza mai riuscire fino in fondo a nasconderne le tracce. È un’idea cruciale per il nostro modo di leggerle, che nel tempo ha trovato innumerevoli riscontri. Pochi, però, nitidi quanto quelli che ha lasciato dietro di sé Opicino de Canistris. Nato a Pavia alla fine del Duecento, scriba alla corte papale di Avignone, nel corso di una vita irrequieta e tormentosa Opicino ha lavorato a una serie di tavole straordinarie. Formalmente ispirate alle mappe dei cartografi genovesi che aveva a lungo maneggiato in Francia, le carte di Opicino sono qualcosa fra una cosmologia blasfema e un diario – quanto mai minuzioso – di quella catastrofe dell’anima che abbiamo imparato a chiamare psicosi. Ma rimangono in definitiva un affascinante enigma, tutto da decifrare. E questa, narrata da Sylvain Piron, è la loro storia.

9788833210261

Una questione accademica 
di Barbara Pym – Astoria – 2019 € 17.00

Scritto tra il 1970 e il 1972 e pubblicato postumo nel 1986, quest’ultimo romanzo di Barbara Pym è al tempo stesso ironico e cupo. Ironico perché dipinge un ambiente ristretto, quello accademico, fatto di grette rivalità e gremito di uomini egocentrici e superficiali. Cupo perché l’immagine della donna ha perso la freschezza delle sue protagoniste precedenti, le quali, sebbene facessero spesso la classica scelta del matrimonio, la facevano con un certo distacco e molta ironia. In questo caso, invece, Caroline Grimstone, donna “eccellente” per natura ed educazione, pur sentendosi stretta nel ruolo di moglie di un ambizioso antropologo in carriera non pensa di essere degna di un lavoro interessante o di un’esistenza più soddisfacente. La sola occupazione che accetta per uscire dalla noiosa routine della vita quotidiana è quella di lettrice per gli anziani in una casa di riposo, e questa si trasformerà nell’unica avventura della sua vita.

9788807492549

Genesi. Il grande racconto delle origini
di Guido Tonelli – Feltrinelli – 2019 € 17.00

Forse avevano davvero ragione i Greci, che in principio era il caos. Molte osservazioni della fisica moderna sembrerebbero confermarlo. Ma cos’è successo nei primi istanti di vita dell’universo? Davvero la scienza del XII secolo fa ritornare d’attualità il racconto di Esiodo, che racchiude l’origine del tutto in un verso splendido e fulminante: “All’inizio e per primo venne a essere il caos”? E oggi l’universo è il sistema organizzato e affidabile che ci appare o è dominato ancora dal disordine? Per rispondere, ogni giorno schiere di uomini e donne esplorano gli angoli più reconditi della materia, usano i grandi telescopi o i potenti acceleratori di particelle per ricostruire in dettaglio i sottili meccanismi attraverso i quali la meraviglia che ci circonda ha acquistato caratteristiche che ci sono così familiari, per cercare di capire quella strana singolarità che ha dato origine all’universo e raccogliere indizi sulla sua fine. Dunque possiamo dirci che gli acceleratori di particelle oggi, come il racconto dei Greci ieri, stanno cercando di rispondere alla più antica tra tutte le domande? E allora si vede come costruire una cosmogonia non sia più affare per specialisti e il mito e la scienza abbiano in fondo la stessa funzione: permettere all’essere umano di trovare il proprio posto nell’universo, “consentire a tutti di fare proprio il grande racconto delle origini che la scienza moderna ci consegna, per capire le nostre radici più profonde e trovarvi spunti con i quali affrontare il futuro”.

9788858019306

Crudité e insalate. Cucina vegetariana. Sane e gustose ricette in sintonia con la natura Gribaudo – 2019 € 6.90

Scegliete i vostri piatti preferiti tra ricette genuine ed equilibrate che spaziano dai grandi classici alle nuove tendenze, senza mai rinunciare al gusto: carote con mais e valerianella, cetrioli con noci in salsa all’uovo, finocchi con carciofi, grana e mela, insalata croccante di zucca, cavolo nero e ceci, insalata di carote e anacardi, insalata di lenticchie con verdure e papaia, insalata di patate e bietole, insalata di pere, melagrana e cipolla, insalata di taccole e germogli di ravanello, lattuga e fragole, orzotto con carote e melagrana, quinoa con peperoni al forno, spinaci e avocado…
9788858019337Piatti unici vegetariani. Cucina vegetariana. Sane e gustose ricette in sintonia con la natura 
Gribaudo – 2019 € 6.90Il meglio della cucina vegetariana: tante delizie a base di verdure, cereali, legumi, uova e formaggi per gustare tutto il sapore di uno stile di vita sano, che fa bene all’uomo e all’ambiente. Scegliete i vostri piatti preferiti tra le ricette genuine ed equilibrate che spaziano dai grandi classici alle nuove tendenze, senza mai rinunciare al gusto: Cardi con la fonduta, Gnocchetti di zucchine con salsa alla carbonara e fiori di zucca, Insalata di cuscus con pomodori e cipollotti, Minestra di fagioli, cavoli e farina gialla, Pain brioché alla russa, Quinoa con peperoncini dolci, cipolle e fagioli, Tarte ai carciofi e patate, Zuppa di orzo e fave…9788858019283

Succhi, estratti e centrifugati. Cucina vegetariana. Sane e gustose ricette in sintonia con la natura Gribaudo – 2019 € 6.90

Scegliete i vostri piatti preferiti tra ricette genuine ed equilibrate che spaziano dai grandi classici alle nuove tendenze, senza mai rinunciare al gusto: anguria, fragola, uva spina, menta, coconut lime mojito shooters with blueberry, gelato al cocco e banana con topping di panela, ghiaccioli con yogurt di soia, fragola e ciliegia, golden milk, latte fresco agli agrumi e menta, orange power (arancia, zucca, carota, zenzero), pomegranade ginger paloma, ricoperti con granella di pistacchio e cuore di lamponi, sorbetto di mora, prugna e uva nera…

9788832961805

Il genio infelice. Il romanzo della vita di Antonio Ligabue 
di Carlo Vulpio – Chiarelettere – 2019 € 17.60

Se c’è un’artista italiano che nel Novecento ha seguito una direzione ostinata e contraria, si chiama Antonio Ligabue (1899-1965). Nato a Zurigo da una ragazza madre di Belluno, figlio di tre padri e da ciascuno di essi abbandonato, fragile ma orgogliosamente solitario, autodidatta, geniale e visionario, Toni al mat – il matto, così veniva chiamato nella Bassa padana – è lo straordinario testimone di un secolo di distruzione e follia. Lui rappresenta ciò che vede, e vede ciò che sogna. Amplifica la realtà, immortalandola.
La sua vita e le sue opere denunciano il folle ritiro dell’uomo dalla natura, che diventa un’estranea su cui esercitare il proprio dominio. Ligabue si ribella ai comandamenti di ordine e disciplina, mal tollera ogni conformismo, non per scelta ma assecondando un istinto primordiale che lo porta a trovare pace e meraviglia solo di fronte agli animali, reali o immaginari, anche trasfigurandoli, per rappresentare la ferocia degli uomini e la vita come un’eterna lotta di prevaricazione, non di sopravvivenza.
In un periodo come quello che stiamo vivendo, che soffoca la fantasia e obbliga le persone a stili di vita e schemi mentali non scelti, o almeno non voluti, Il genio infelice racconta in forma di romanzo una storia tormentata ed esemplare, che è anche un potente manifesto libertario. Un inno alla creatività, alla natura e alla bellezza, mai come oggi così necessario.
Una storia, quella di Ligabue, tanto preziosa e significativa da essere immortalata prima in un celebre sceneggiato Rai della fine degli anni Settanta, con Flavio Bucci strepitoso protagonista, e oggi in un film per il cinema, annunciato per il 2019, con Elio Germano nei panni dell’artista.

9788807033506

Un problema per Mac 
di Enrique Vila-Matas – Feltrinelli – 2019 € 19.00

Cosa succede se un giorno un uomo qualunque, Mac per la precisione, decide di assecondare la sua indole e di cimentarsi nella stesura, se non di un romanzo, quanto meno di un diario? Quanto tempo gli ci vorrà per capire cosa scriverebbe se decidesse di scrivere, visto che accostarsi alla letteratura in tarda età, da novellino, gli offre il vantaggio di non sapere che scrivere è smettere di scrivere? In fondo la sua vocazione autentica è quella del falsificatore e dove meglio dispiega il suo talento è nella ripetizione, nella modifica. E allora perché non dedicarsi alla riscrittura del romanzo di un odioso vicino di casa che non è che una raccolta di molti scritti assai diversi tra loro?

9788811605201

Aladino 
Garzanti – 2019 € 4.90

Quella di Aladino è una delle favole più note e amate delle Mille e una notte. A stregare il lettore è la magia di un racconto che lo trasporta in un mondo senza tempo dove tutto è possibile: gli alberi generano pietre preziose, un meraviglioso palazzo viene edificato nell’arco di un’unica notte, demoni misteriosi e potentissimi sono pronti a soddisfare i desideri più incredibili. Così, in un continuo avvicendarsi di colpi di scena, le peripezie di Aladino, giovane e povero figlio di un sarto che grazie a una lampada incantata riesce a ribaltare la propria sorte e a sposare la bellissima figlia del sultano, sono entrate nella memoria e nel cuore di adulti e bambini.

9788811601982

La bambina di Hitler 
di Matt Killeen – Garzanti – 2019 € 17.90

Sarah ha quindici anni quando la sua esistenza viene capovolta. Degli uomini in divisa le portano via tutto ciò a cui tiene di più. Le resta solo la voce di sua madre, che le ricorda che è viva e deve impegnarsi per resistere. È il 28 agosto 1939. Mancano pochi giorni allo scoppio della guerra e i nazisti pattugliano ogni angolo del paese per impedire che gli ebrei fuggano dalla Germania. Per loro, come per Sarah, non c’è via di scampo. Ma anche in un deserto di umanità si può trovare una mano pronta a offrire un aiuto insperato. Per Sarah, questo aiuto viene dalla spia britannica Jeremy Floyd, che si accorge subito di quella ragazzina, incapace di piegarsi alla meschinità umana. In lei rivede sé stesso e nei suoi occhi blu legge determinazione e desiderio di riscatto. Le propone allora uno scambio: se accetterà di trasformarsi in una giovane hitleriana e di rubare informazioni al nemico, le farà attraversare il confine. Di fronte all’offerta della salvezza, Sarah non può tirarsi indietro. A poco a poco, tra i banchi di una prestigiosa scuola per rampolli del regime, si cala nei panni di una perfetta bambina di Hitler, trafugando dati riservati e facendosi amica la figlia di una potente famiglia che ha contatti diretti con il Führer. Ma più si insinua in questa oscura realtà, più si rende conto del male di cui gli uomini sono capaci. Finché, quasi per caso, si imbatte in un segreto troppo grande per lei. Un segreto che le rende ancora più faticoso fingersi quello che non è e fa vacillare la speranza in un futuro migliore. Ma deve trovare il coraggio di andare fino in fondo, perché la posta in gioco è troppo alta e spesso la libertà si paga a caro prezzo.