Novità

 

9788811675730

La forza di essere migliori di Vito Mancuso – Garzanti – 2019 € 18.00

Viviamo secondo un modello di sviluppo che adora gli oggetti, non la lettura, la cultura, la partecipazione sociale e politica. Consumiamo, inquiniamo, ma così devastiamo noi stessi e il nostro pianeta. Essere migliori è diventato quindi un’urgenza, e il lavoro etico e spirituale una necessità non rimandabile. Ma come far nascere, in noi, il desiderio di praticare il bene? Dove trovare una motivazione che sappia liberarci dalle catene dell’effimero/della società, una forza motrice che dia impulso al nostro costante bisogno di guarigione e al nostro infinito desiderio di bellezza? Riscoprendo le nostre radici che affondano nella cultura classica e nella tradizione cristiana Vito Mancuso ci accompagna in viaggio lungo il sentiero delle quattro virtù cardinali, e offre una nuova prospettiva di senso per le nostre vite in balìa dei tumultuosi venti dell’esistenza. Perché solo colui che non cerca più di vincere e di prevalere, ma recupera il senso profondo dell’essere forte, saggio e temperante, può infine essere giusto, e fiorire in armonia con il mondo.
9788811601708

Sotto un cielo sempre azzurro 

di Andrea Vitali – Garzanti – 2019 € 16.60
La fortuna di Mattia si chiama Zaccaria. È suo nonno. Un tipo alto, magro, con i baffi e un vocione che fa tremare i vetri alle finestre. Da quando è venuto a vivere in casa del nipote, dividendo con lui la camera da letto perché altro posto non c’è, le cose sono cambiate da così a così. Per Mattia la noiosa vita di figlio unico è come se avesse ingranato la quarta e… via nei boschi a imparare i versi degli uccelli e il modo che usano gli alberi per comunicare fra di loro, a cercare castagne o a raccogliere ciliegie arrampicati sui rami. E la sera, aspettando di addormentarsi, il suono della voce del nonno che racconta storie incredibili di luoghi e persone mai sentiti prima. Un paradiso! con un sacco di verde intorno e un cielo sempre azzurro. Una mattina, però, quando si sveglia, Zaccaria non sembra più lo stesso. È serio, nervoso, e non si capisce di cosa stia parlando. La diagnosi del medico non lascia dubbi: non si può più tenerlo lì. E per Mattia il mondo intero sembra crollare di colpo. Possibile che il nonno sia così grave e non si tratti invece di uno dei suoi scherzi? Oppure è entrato in una realtà tutta nuova che si apre solo davanti agli occhi di chi la sa vedere? Con “Sotto un cielo sempre azzurro” Andrea Vitali ci porta nel luogo più intimo della sua fantasia. Ammicca, invitandoci a seguirlo dietro cancelli invisibili ma che cigolano davvero, in quello spazio della nostra mente in cui conserviamo la parte più vitale di noi stessi ma che spesso crediamo non sia più possibile raggiungere, quando invece non sarebbe così difficile scoprire la meraviglia che ci circonda, soprattutto in ciò che chiamiamo follia solo perché abbiamo paura di guardare il vero nascosto in ogni cosa. In appendice al romanzo, il racconto “Sui matti non piove mai”.
9788833571393

La memoria di Babel. L’Attraversaspecchi vol.3

di Christelle Dabos – E/O – 2019 € 16.00
Nel terzo intenso volume della saga Christelle Dabos ci fa esplorare la meravigliosa città di Babel. Nel cuore di Ofelia vive un segreto inafferrabile, chiave del passato e, nello stesso tempo, chiave di un futuro incerto.
Dopo due anni e sette mesi passati a mordere il freno su Anima, la sua arca, per Ofelia è finalmente arrivato il momento di agire, sfruttare quanto ha scoperto nel Libro di Faruk e saputo dai frammenti di informazioni divulgate da Dio. Con una falsa identità si reca su Babel, arca cosmopolita e gioiello di modernità. Basterà il suo talento di lettrice a sventare le trappole di avversari sempre più temibili? Ha ancora una minima possibilità di ritrovare le tracce di Thorn?
9788870916140

Fiabe norvegesi 

di Peter Christen Asbjørnsen, Jorgen Moe, Moltke Moe – Iperborea – 2019 € 16.00
“«Le fiabe norvegesi sono le migliori che esistono», ebbe a dire già nell’Ottocento Jacob Grimm, che insieme al fratello aveva ispirato letterati e folkloristi di tutta Europa nell’opera di raccolta e pubblicazione del patrimonio letterario orale per salvarlo dall’oblio. Furono le fiabe norvegesi, in effetti, a distinguersi subito per la ricchezza narrativa, continuando a incantare generazioni di lettori fino a oggi. Dalla principessa con la veste di legno perseguitata dalla matrigna, al contadino che va dal vento del Nord per farsi risarcire della farina perduta, alle avventure di Ceneraccio per salvare i fratelli tramutati in pietra da un gigante; dai viaggi per mare verso castelli stregati ai duelli tra animali parlanti e troll a nove teste, alle prove da superare con l’aiuto di metamorfosi e oggetti magici: tutti gli ingredienti più amati delle fiabe si ritrovano in queste storie che combinano motivi a noi meno noti con varianti originali di trame famose, come quelle di Cenerentola e la Bella Addormentata, esprimendo al meglio l’immaginario, l’umorismo e l’arte narrativa del Nord.”
9788871688770

Se ti abbraccio non aver paura 

di Fulvio Ervas – Marcos y Marcos – 2019 € 18.00
“Se ti abbraccio non aver paura” diventa un film. Gabriele Salvatores torna on the road con il film tratto dal best seller di Fulvio Ervas con Claudio Santamaria, Diego Abatantuono, Valeria Golino, Giulio Pranno.
La splendida avventura di Franco e Andrea continua ancora. Il viaggio di un padre e un figlio, alle prese con l’autismo, il coraggio, la paura, il richiamo della vita, ora ha una nuova vita in un grande film che uscirà nelle sale cinematografiche il 24 ottobre.
Questa edizione di “Se ti abbraccio non aver paura” contiene le grafiche del film e brevi testi introduttivi di Franco Antonello, Fulvio Ervas e Gabriele Salvatores.
9788815285133_0_221_0_75
La santa violenza
di Ravasi – Il Mulino – 2019 € 14.00

A esplorare l’intreccio incandescente fra religione e violenza ci conduce in queste pagine una guida d’eccezione. Ecco le guerre di Dio, la violenza che reca il marchio sacrale: presente in molti luoghi dell’Antico Testamento, dal conflitto fra tribù alla guerra santa, quasi scompare nei Vangeli, alla luce del dirompente messaggio di Cristo. Poi è la volta del fondamentalismo, «la lettera che uccide», un fenomeno che oggi riguarda soprattutto l’islam, ma che si inscrive anche nella tradizione ebraico-cristiana. Infine, tocchiamo il tema, vivo e lacerante ai nostri giorni, del rapporto con lo straniero: un incontro che può generare esclusione e rigetto, come emerge in vari passi biblici nazionalistici o etnocentrici, ma che può diventare anche dialogo, aprendosi all’universalismo della salvezza e all’uguaglianza di tutti gli esseri umani.

Gianfranco Ravasi è presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra. Esperto biblista ed ebraista, collabora con vari giornali, tra cui «L’Osservatore Romano» e «Il Sole 24 Ore». La sua opera conta più di centocinquanta volumi. Tra i libri più recenti ricordiamo, per Mondadori, «Le Beatitudini. Il più grande discorso all’umanità di ogni tempo» (2016) e «Breviario dei nostri giorni» (2018); per il Mulino ha già pubblicato «Non desiderare la donna e la roba d’altri» (con A. Tagliapietra, 2010).

democrazia-sorgiva-3060

Democrazia sorgiva. Note al pensiero politico di Hanna di Adriana Cavarero – Cortina Raffaello – 2019 € 12.00

Ai tempi della demagogia populista, c’è ancora spazio per un’esperienza democratica dell’agire politico? C’è ancora l’occasione, magari quando manifestiamo il nostro dissenso nelle piazze, di riscoprire quell’emozione del partecipare che Hannah Arendt chiama felicità pubblica?
Appellandosi a questa emozione, Adriana Cavarero riflette qui sulla fase nascente di una democrazia esperita collettivamente nell’atto del suo sorgere. La democrazia sorgiva vive della creatività non violenta di un potere diffuso, partecipativo e relazionale, condiviso alla pari, anzi, costituito da una pluralità di attori, uguali proprio perché condividono orizzontalmente questo spazio.
Rivisitando alcuni snodi del pensiero politico arendtiano, ma attraversando anche testi di Zola, Canetti, Pasternak e Barthes, il libro non manca di confrontarsi con il tema contemporaneo della ‘democrazia digitale’, del fenomeno dei ‘selfie’ e, più in generale, del populismo.
Adriana Cavarero è una delle più note filosofe contemporanee. Studiosa di filosofia antica e di filosofia politica, teorica del pensiero della differenza sessuale, ha insegnato stabilmente presso l’Università degli Studi di Verona e come Visiting Professor presso diverse università anglosassoni. Per le nostre edizioni ha pubblicato Inclinazioni (2014) e Platone (2018).
933b8fbcover28514
Il sentimento della lingua
di Luca Serianni, Giuseppe Antonelli – Il Mulino – 2019 € 14.00

La lingua che parliamo dice molto di noi e del modo in cui stiamo nel mondo. È uno strumento di formazione non solo individuale e collettiva, ma anche, in senso ampio, civile. In questa conversazione con Giuseppe Antonelli, Luca Serianni torna su alcuni nuclei centrali della sua attività di grammatico e di storico della lingua: la norma e l’uso, l’insegnamento scolastico e universitario, l’italiano della poesia e del melodramma. È un libro dal tono affabile, ricco di aneddoti, che offre nuovi e originali spunti di riflessione. Davvero quella dei ragazzi di oggi è la «generazione venti parole»? È ancora utile studiare le lingue classiche? Usare il dialetto è un bene o un male? La grammatica si va impoverendo? E quanto conterà, per la lingua del futuro, la rivoluzione digitale? Un dialogo appassionato sull’italiano, la sua storia e il suo presente: la sua importanza per la vita della nostra comunità e delle nostre istituzioni. Luca Serianni è professore emerito di Storia della lingua italiana nella Sapienza – Università di Roma. Fra i libri pubblicati con il Mulino ricordiamo: «Italiani scritti» (2012), «Storia dell’italiano nell’Ottocento» (2013), «Parola» (2015) e «Per l’italiano di ieri e di oggi» (2017). Giuseppe Antonelli è professore ordinario di Storia della lingua italiana nell’Università di Pavia. Il suo ultimo libro è «Il museo della lingua italiana» (Mondadori, 2018). Con il Mulino ha pubblicato «Ma cosa vuoi che sia una canzone. Mezzo secolo di italiano cantato» (2010) e «L’italiano nella società della comunicazione 2.0» (20162).

ridere-3062

Ridere. Antropologia dell’homo ridens di David Le Breton – Cortina Raffaello – 2019 € 23.00

Chi non ha mai riso una volta nella vita? Anche senza volerlo, questa scossa passeggera, che piega in due uomini e donne, insieme alle lacrime è la prova intangibile che siamo emotivamente legati gli uni agli altri secondo modalità particolari. Sono molte le condizioni che scatenano il riso, quelle più gioiose, naturalmente, ma non solo, si può ridere anche in momenti difficili…
Mostrando che cosa appare delle società umane se le si analizza attraverso il filtro dell’homo ridens, David Le Breton affronta qui ogni aspetto di questa forma di espressività umana: al tempo stesso veleno e medicamento, si può manifestare come allegria, scherno, ironia, aggressività, e può nascondere sentimenti di superiorità o vergogna, timidezza o sfida.
Dalle forme molteplici di socializzazione ilare, passando attraverso il grottesco, il bizzarro, l’umorismo, il folklore osceno e persino gli SMS, tutto ci diverte, tutto può essere trasformato in derisione.

9788867532759

Uno chef senza sprechi 

di Tommaso Arrigoni – Guido Tommasi Editore-Datanova – 2019 € 25.00

“Cucinare come uno chef senza fare avanzi, senza che una sola buccia di patata o un solo gambo di carciofo finisca nella spazzatura o ammuffisca in frigorifero. Sogno? Utopia? Fantasia? Forse no. Tommaso Arrigoni, chef del ristorante stellato Innocenti Evasioni a Milano, con questo volume vuol permettere a tutti di preparare piatti gourmet senza sprechi eccessivi. Se, quindi, siete tra coloro che sognano di allietare i propri commensali con ricette eleganti e non difficili, ma allo stesso tempo non amate avere avanzi in frigorifero, questo è il libro che fa per voi. Qui troverete cinquantadue piatti (divisi in quattro capitoli dedicati ad antipasti, primi, secondi e dessert) non eccessivamente complessi ma di grande effetto e di sicura riuscita, a cui se ne aggiungono altrettanti (per un totale di 104 ricette) per usare tutti (o quasi) gli scarti ottenuti. In più una serie di suggerimenti e di consigli che vi permetteranno di sfruttare fino all’ultima lisca di pesce o briciola di pane e di cucinare in maniera consapevole e responsabile. Dopo aver letto queste pagine non butterete più nell’umido i gambi dei broccoli avanzati da un piatto di pasta, ma li trasformerete in un piacevole guacamole. Le bucce delle mele cotogne per la mostarda del cotechino saranno la base per un ottimo sidro analcolico con cui condire una zuppetta di frutta esotica. I torsoli dell’ananas utilizzato per un dessert diventeranno un insolito antipasto se accompagnati da gamberi e salvia fritta. Un libro dalla doppia anima, insomma, con la prima imparerete a preparare piatti come quelli che mangereste seduti al tavolo di un ristorante stellato, utilizzando tecniche e ingredienti da professionista, e con la seconda realizzerete ricette di recupero appetitose, appaganti e decisamente non banali.” (Lydia Capasso)

9788830101951L’ altra metà di Parigi. La rive droite 

di Giuseppe Scaraffia – Bompiani – 2019 € 32.00
Quando si pensa a Parigi, si pensa sempre alla Rive Gauche e alla bohème di Montparnasse. Tra il 1919 e il 1939, però, il centro artistico, letterario e mondano della Ville Lumière era la dimenticata Rive Droite: lì c’erano il Palais Royal e il Louvre, l’Opéra e la Bibliothèque Nationale, i grandi boulevard con i loro lussuosi caffè, gli Champs-Élysées con i ritrovi, i teatri e i cinematografi, il Faubourg Saint-Honoré, i grandi alberghi e i negozi alla moda, i quartieri dell’alta borghesia dove si svolgeva la vita mondana, le periferie e Montmartre. Lì vivevano révolté come André Breton e Céline, esuli e diseredati come Marina Cvetaeva e Henry Miller, ma anche altoborghesi come Proust e Gide, viveur come Francis Scott Fitzgerald e Jean Cocteau. Su una cosa sola tutti gli artisti, poveri o ricchi, erano d’accordo: si poteva vivere soltanto a Parigi.
9788845299377

La fiamma. Poesie e pagine scelte dai quaderni 

di Leonard Cohen – Bompiani – 2019 € 24.00
“Un’anima in fiamme”. Questo era ed è Leonard Cohen: un uomo che ha sempre avuto la necessità di scrivere. Poco tempo prima di morire il cantautore canadese ha iniziato a raccogliere, selezionare e organizzare i suoi scritti degli ultimi anni: illustrazioni, testi di canzoni, brani di prosa e poesie appuntati su quaderni o brandelli di carta. Questa memoria scritta ci viene restituita in La fiamma, un intimo autoritratto in frammenti di un artista unico, che con il suo sguardo sul mondo e la sua capacità di creare immagini potenti e cogliere le atmosfere più lievi riesce a condurci al cuore dell’essere umani.
9788845294464

Storie parallele vol.1 

di Péter Nádas – Bompiani – 2019 € 24.00
È il 1989, l’anno della caduta del Muro, e qualche giorno prima di Natale uno studente trova il cadavere di un uomo riverso sulla panchina in un malfamato parco berlinese. Mentre la neve volteggia quieta e silenziosa, il dottor Kienast indaga sull’identità della vittima, un uomo curato e distinto, e sulle cause del decesso. Da questa scena parte una trama labirintica che ripercorre la storia di moltissimi europei nel tormentato periodo a cavallo della Seconda guerra mondiale. Al cuore dell’intrigo, tre uomini dai destini indissolubilmente legati: Hans von Wolkenstein, figlio di una collaborazionista del regime tedesco; Ágost Lippay Lehr, figlio di un docente universitario ungherese; e András Rott, personaggio affascinante e misterioso dallo sguardo magnetico. Insieme formano una sorta di famiglia d’elezione, con un linguaggio segreto e segreti ricordi. Ai loro destini si uniscono quelli di Erna Demén, l’insofferente madre di Ágost, di Gyöngyvér, cantante giovane e sensuale, e di Irma Szemzó, ex psicanalista che si spaccia per segretaria in un ambulatorio medico: donne coraggiose ma anche fragili. A partire da questa varietà di desideri, impulsi e circostanze Péter Nádas intesse una rete in cui intreccia le vite dei personaggi, percorrendo il tempo e lo spazio.
 9788849859867Lodz. Lo sguardo tragico degli innocenti
di Letizia Evangelisti – Rubbettino – 2019 € 14.00

In questo volume sono presentate le produzioni grafiche dei fanciulli del ghetto di Łódź, con lo scopo di riportare un “cono di luce” su di essi, a volte anche grazie ad un nome impresso su un disegno, quasi per tentare di strapparli alle tenebre dell’oblio e della morte. Tali creazioni hanno rivelato la loro interiorità, emersa anche attraverso i loro bigliettini augurali e gli inviti agli spettacoli di fine anno scolastico, in cui si ravvisano le aspirazioni, i sogni e la ricerca di una “normalità” quotidiana, che spesso si scontravano con una tragica realtà, senza prospettive di sopravvivenza. Questi ragazzini ci hanno lasciato la prova testimoniale della loro esistenza nel ghetto, a volte con il tratto e la pressione marcati sul foglio, manifestazioni di paura o di rabbia, divenuti importanti quanto le parole, proprio per essere forme primordiali di espressione: è nato così il desiderio dell’autrice di riportare in vita almeno il loro ricordo.

9788861895713

Il semino dove lo metto? Manuale per piccoli contadini di Thierry Heuninck, Aurore Petit – Terre di Mezzo – 2019 € 14.00

Pomodori, lamponi, fragole, basilico, lavanda… Un manuale di giardinaggio dedicato a tutti i bambini. Perché per scoprire la magia dell’orto e coltivare pianticelle felici bastano un vaso e un po’ di curiosità. Età di lettura: da 6 anni.
9788806241872

La montagna. Natura e cultura. Ediz. a colori 

di Veronica Della Dora – Einaudi – 2019 € 24.00
«Una storia culturale delle montagne profondamente originale. Ogni amante della montagna vorrà trovarle un posto accanto a Simon Schama o Robert Macfarlane nella sua libreria o nello zaino». Peter Hansen Maestosa e imponente, nulla eguaglia la vista di una montagna all’orizzonte. In tutta la storia dell’umanità le montagne sono sempre state collegate con l’eterno, ci attraggono con le altezze vertiginose, ci sorprendono per la loro bellezza, e spesso sono per noi fonte di pericolo. Attraverso un viaggio avvincente verso vette sia reali sia immaginarie, questo libro esplora cosa la montagna rappresenti nella nostra storia, cultura e immaginazione. Veronica della Dora racconta i diversi modi in cui le montagne hanno funzionato spiritualmente come confine tra la vita e la morte, come ponte fra terra e cielo. Intrecciando scienza, cultura e religione, l’autrice sottolinea come la montagna sia un fenomeno geologico che ha profondamente influenzato l’immaginazione umana, plasmando la nostra coscienza ambientale e aiutandoci a comprendere il nostro, davvero piccolo, posto nel mondo. L’autrice esplora inoltre il loro significato in quanto oggetto di prodezze umane, premio di avventura e sport, e luogo di serena bellezza per i vacanzieri. Magnificamente illustrato, La montagna è un affascinante doppio ritratto di questa suggestiva espressione di natura e cultura. Con 137 illustrazioni, 99 a colori. Veronica della Dora Veronica della Dora insegna Geografia umana al Royal Holloway, University of London. Tra i suoi libri ricordiamo Imagining Mount Athos. Visions of a Holy Place from Homer to World War II (2011) e Landscape, Nature, and the Sacred in Byzantium (2016). In copertina: illustrazione di Marina Marcolin.

9788817118613

Chiama il cerca animali. Storie avventurose di cani e gatti persi e ritrovati di Guido Bagatta, Gianluca Baldon – Rizzoli – 2019€ 18.00

 Dall’uomo che ritrova gli animali domestici sperduti, una serie di racconti emozionanti che insegnano molto sui pets e sui loro padroni.
C’è stata quella volta in cui i due padroni disperati lo hanno chiamato nella notte, mentre già si arrampicavano su tutti gli alberi di una grande piazza milanese alla ricerca del loro gattino che era andato… al circo! O quell’altra in cui la sparizione dell’amato labrador nascondeva in realtà una grossa bugia tra marito e moglie. E poi la volta del pitone in cucina, della gatta ladra, del coniglio aspirante suicida, del cane ubriaco… Sono dolci e commoventi le storie vere raccontate da Baldon, di mestiere acchiappa animali, e insieme anche investigatore e un po’ psicologo dei padroni, spesso inconsapevoli che i loro pets qualche volta hanno voglia di libertà e se la possono anche cavare da soli.