Novità

 

9788811605706

Luci di guerra di Michael Ondaatje – Garzanti – 2019

€ 20.00
È il 1945 e Londra, ancora scossa dagli anni del conflitto, sta gradualmente tornando alla normalità. Una normalità che resta estranea alla vita di Nathaniel e della sorella Rachel, a cui la madre dà una notizia inaspettata: sta per trasferirsi a Singapore per lavoro e ha deciso di lasciarli in custodia a un conoscente, che i ragazzi hanno soprannominato «Falena». Nathaniel e Rachel non possono far altro che accettare, anche se l’ambiguo Falena non ispira loro la benché minima fiducia. Con il suo fare elusivo, non ha l’aspetto né il comportamento di un tutore che si rispetti; in più si accompagna a un gruppo di personaggi eccentrici dall’aria poco raccomandabile. Eppure, giorno dopo giorno, Falena diventa per i due ragazzi una guida insostituibile, iniziandoli a un mestiere che si impara solo sul campo: farsi strada in un mondo dove niente è come sembra. Seguendo i suoi consigli, i fratelli cominciano a dubitare anche di chi credono di conoscere. Chi è davvero la loro madre? E come mai è partita in fretta, senza bagagli e senza dare notizie? Sono domande che li tormentano e a cui ora, a quasi quindici anni di distanza, Nathaniel tenta di trovare la risposta. Deve farlo per soddisfare una curiosità che, nel tempo, si è trasformata in bisogno di verità. Perché ognuno di noi porta dentro di sé tante storie quante sono le persone che attraversano la nostra esistenza. E ciascuna storia è il tassello di un mosaico più grande, la nostra memoria.

9788833571423

Antichi nuovi di zecca. Testo inglese a fronte 

di Kate Tempest – E/O – 2019 € 16.00
Kate Tempest è una delle interpreti più entusiasmanti e innovative che siano emerse nella Spoken Word Poetry in molti anni. La miscela di poesia di strada, rap e storytelling le ha conquistato schiere di seguaci in tutto il Regno Unito. La sua presenza scenica emerge prepotente in questo poema, una storia parlata scritta per essere narrata con musica dal vivo. “Antichi nuovi di zecca” è la storia di due famiglie e del groviglio delle loro vite, ambientate sullo sfondo della città e intrecciate con il mito classico. Qui, Tempest mostra come i vecchi miti vivano ancora nei nostri atti quotidiani di violenza, coraggio, sacrificio e amore – e come le nostre vite non siano meno drammatiche e potenti di quelle degli antichi dèi.
9788833571409

Il figlio di Noè

di Eric-Emmanuel Schmitt – E/O – 2019 € 14.00
Belgio, primavera 1945. Nel collegio-orfanotrofio di Villa Gialla i piccoli ospiti sfilano trepidanti davanti a una platea ogni settimana diversa: sperano di essere riconosciuti dai genitori miracolosamente scampati alla guerra o di trovare una nuova famiglia disposta ad adottarli. Fra i bambini in cerca di mamma e papà c’è Joseph, ebreo, affidato alle cure di padre Pons perché sia sottratto, almeno lui, al rischio della deportazione. A Villa Gialla Joseph ha cambiato cognome e ha imparato a conoscere e amare i riti cristiani a cui assiste per non destare sospetti. Ma padre Pons non vuole che Joseph dimentichi le sue origini e gli dice: «Tu, Joseph, farai finta di essere cristiano e io farò finta di essere ebreo. Sarà il nostro segreto». Perché nell’Europa minacciata dal diluvio della violenza nazista, salvare vite non basta. Un mondo intero rischia di scomparire e padre Pons, come Noè, vuole salvarlo.
9788867832460

L’ Europa in viaggio. Storie di ponti e di muri 

di Marco Magnone – ADD Editore – 2019 € 12.00
Ponti e muri sono due idee di Europa (e di mondo): una focalizzata sulla paura, il bisogno di sicurezza e di nemici, e l’altra che aspira a un luogo che risponde al bisogno di futuro e di essere comunità capace di accogliere e di essere vicina a tutti. Il libro si apre con un reportage dalla Norvegia, con le testimonianze di alcuni sopravvissuti agli attentati di Oslo e Utoya del 22 luglio 2011. Capitolo dopo capitolo, ci saranno storie di muri e di ponti, di campi di battaglia diventati luoghi di incontri, di viaggi e di scambi Erasmus. Storie di generazioni di giovani che di quella passione hanno fatto un lavoro. Ci sarà spazio per un excursus storico e culturale che spiegherà come si arrivò al Manifesto di Ventotene e all’idea di un’Europa unita cercando risposte inclusive per un mondo da poco uscito dalla guerra, avviando un nuovo processo di integrazione tra Stati. Non mancheranno storie e riflessioni sui fallimenti dell’Europa, Brexit e Gilet gialli, sulla violenza dei discorsi d’odio sui social e nella vita reale, ma ci saranno anche le testimonianze di chi si impegna in buone pratiche in ambito culturale e sociale nel cuore e ai confini del continente. La chiusura ci riporterà a Utoya, e al racconto in presa diretta di un campo estivo otto anni dopo l’attacco terroristico, con le nuove generazioni, quelle che possono costruire una nuova Europa sconfiggendo il tempo dei muri.
9788830452497

Questione di Costanza 

di Alessia Gazzola – Longanesi – 2019 € 18.60
 “Verona non è la mia città. E la paleopatologia non è il mio mestiere. Eppure, eccomi qua. Com’è potuto succedere, proprio a me? Mi chiamo Costanza Macallè e sull’aereo che mi sta portando dalla Sicilia alla città del Veneto dove già abita mia sorella, Antonietta, non viaggio da sola. Con me c’è l’essere cui tengo di più al mondo, sedici chili di delizia e tormento che rispondono al nome di Flora. Mia figlia è tutto il mio mondo, anche perché siamo soltanto io e lei… Lo so, lo so, ma è una storia complicata. Comunque, ce la posso fare: in fondo, devo resistere soltanto un anno. È questa la durata del contratto con l’istituto di Paleopatologia di Verona, e io – che mi sono specializzata in Anatomia patologica e tutto volevo fare tranne che dissotterrare vecchie ossa, spidocchiare antiche trecce e analizzare resti centenari – mi devo adattare, in attesa di trovare il lavoro dei sogni in Inghilterra. Ma, come sempre, la vita ha altri programmi per me. Così, mentre cerco di ambientarmi in questo nebbioso e gelido inverno veronese, devo anche rassegnarmi al fatto che ci sono delle scelte che ho rimandato per troppo tempo. Ed è giunto il momento di farle. In fondo, che ci vuole? È questione di coraggio, è questione di intraprendenza… E, me lo dico sempre, è questione di Costanza.”
9788832961737

Giudizio universale. La battaglia finale di papa Francesco per salvare la Chiesa dal fallimento 

di Gianluigi Nuzzi – Chiarelettere – 2019 € 19.00
Il nuovo libro di Gianluigi Nuzzi. Un viaggio esclusivo nei segreti dei sacri palazzi, con documenti inediti. La battaglia finale di papa Francesco.
9788867532797

Condimenti. Aceto, harissa e hot sauce fatti in casa 

di Caroline Dafgard Widnersson – Guido Tommasi Editore-Datanova – 2019 € 20.00
Questo libro contiene tante ricette per preparare in casa una grande varietà di condimenti, dalla salsa chili dolce alle spezie per i tacos, dalla saporita hot sauce americana alla piccante harissa tunisina. È un invito a cuocere, frullare, macinare, fermentare e mettere in dispensa. Perché i piatti al wok sono più buoni con la salsa alle ostriche fatta in casa, la vinaigrette è più appetitosa con il vostro aceto e le ostriche diventano davvero speciali con la hot sauce fermentata artigianalmente. Trascurare il ketchup o la maionese è un peccato, quando passiamo ore ai fornelli per preparare hamburger con tagli di carne scelti, panbrioche appena sfornati e patatine a tripla frittura. È un po’ come tirarsi a lucido per un appuntamento e poi dimenticarsi di lavare i denti prima di uscire. Questo libro è un omaggio ai condimenti e una guida per prepararli in casa. Le ricette non sono difficili. Alcune richiedono un po’ più di tempo, altre contengono materie prime poco comuni, ma in genere sono poco impegnative e la ricompensa è sempre altissima.
9788899767488

Coriandoli il giorno dei morti 

di Bruno Traven – Racconti – 2019 € 17.00
L’autore di questo libro, la didascalia «B. Traven», altri non è che una congettura. La teoria più accreditata lo ritiene il giornalista e anarchico tedesco Ret Marut, un’altra lo individua nell’attore Otto Feige, ma c’è chi ha sostenuto fosse il suo agente Hal Croves, la sua traduttrice Esperanza López Mateos, il comunista Linn Gale o il fotografo Traven Torsvan. Ciò che si sa è che volle e riuscì a mantenere l’anonimato, che si trasferì in Messico diventando famoso negli Stati Uniti grazie a Humphrey Bogart e alla trasposizione cinematografica del suo “Tesoro della Sierra Madre”, e che per i patiti delle biografie aveva inventato una formula: “Se l’uomo non può essere conosciuto attraverso le sue opere, allora o l’uomo non vale niente o non valgono niente le sue opere. Se vogliamo tener fede al suo monito, non ci rimane che far così”. Introdotti, curati e illustrati da Vittorio Giacopini, i racconti contenuti in “Coriandoli il giorno dei morti” ci parlano di un occidentale affascinato, immerso e rapito da una cultura spontanea, quella messicana, che è antica e meticcia, assediata e impermeabile all’uomo bianco, deliziosamente volgare, a tratti terribilmente violenta, ma anche attraversata da una saggezza quasi sempre imperscrutabile e a suo modo esilarante. È una cultura dove i binocoli hanno poteri magici, dove i tradimenti vengono ripagati col sangue, rappresentata da banditi armati di machete, indios che assomigliano a imperatori e galeotti che si affidano ai santi. Il lettore in cerca d’autore è avvertito: a forza di cercare Traven, o chi per lui, non potrà far altro che perdersi nel folto della giungla, ritrovandosi al massimo con un asino o un fantasma. A quel punto dovrà scegliere se scappare senza risposte o sentire su di sé il fascino e l’inadeguatezza di una logica diversa, una festa da giorno dei morti.
9788832851199

Il potere dei re. Tra cosmologia e politica 

di David Graeber, Marshall Sahlins – Cortina Raffaello – 2019 € 38.00
Due tra i più importanti antropologi affrontano un tema centrale: da dove viene il potere? Perché anche nelle società più semplici alcuni uomini prendono il sopravvento e agiscono come se il potere spettasse loro per qualche ragione sovrannaturale?
La filosofi a politica ha cercato nelle infrastrutture (il modo di produzione, tipicamente) le ragioni della stratificazione del sociale, proiettando sul piano religioso la messa in scena “simbolica” di quel potere “reale”. Gli dei sarebbero cioè la trasfigurazione del potere dei re. In questo libro rivoluzionario Graeber e Sahlins rovesciano la catena causale e fanno dei re gli imitatori di un potere sovraumano che stabilisce una gerarchia cosmologica universale: i re cercano di riprodurre con i loro mezzi il potere ultra-mondano posseduto dagli dei.
9788845934179

Il libro di tutti i libri 

di Roberto Calasso – Adelphi – 2019 € 28.00
In “Il libro di tutti i libri” Roberto Calasso cerca di ricostruire una narrazione che attraversa tutta la Bibbia, dando una nuova lettura al grande testo sacro. Una narrazione, quella della Bibbia, che è composta da storie molto particolari, come quella di Saul, diventato primo re di un popolo perché il padre lo ha mandato a cercare asine smarrite, o come la storia della regina di un lontano regno africano che guida per tre anni una carovana composta da giovani uomini e donne vestiti di porpora, piena di animali e di spezie, soltanto per rispondere all’invito del re di Gerusalemme e fargli alcune domande. Che dire invece di Abramo, l’uomo che si sentì dire da una voce divina: « Va’ via dal tuo paese, dalla tua patria e dalla casa di tuo padre verso il paese che ti dirò» ? Tutta la Bibba, in fondo, potrebbe essere letta come una storia di distacchi e di promesse che si ripetono ciclicamente, e se in “Le nozze di Cadmo e Armonia” Roberto Calasso aveva cercato di dare nuova fisionomia ai miti greci, in “Il libro di tutti i libri” cerca di dare una luce nuova alla Bibbia e ai personaggi che si trovano al suo interno, portando un punto di vista a volte sconcertante e sconvolgente, cosi come a volte è sconcertante e sconvolgente lo stesso testo biblico.
9788836817078

Il carattere dei cani e altri scritti 

di Robert Louis Stevenson – Passigli – 2019 € 7.50
Robert Louis Stevenson (1850-1894) non è stato soltanto il grande narratore che tutti conosciamo. Attento osservatore della propria epoca, lo scrittore scozzese ha infatti lasciato anche scritti di diversa ispirazione, generalmente legati alle sue vicende biografiche. Tra questi scritti “giornalistici” spicca per originalità l’acuto e divertente “Il carattere dei cani”, pubblicato per la prima volta su «The English Illustrated Magazine» nel 1883. Scrive Stevenson: «I cani vivono con l’uomo come i cortigiani intorno al monarca. La loro principale preoccupazione è di poter entrare nelle buone grazie di questo mondo di piccoli guadagni e di carezze. E io leggo nella vita di questi nostri compagni gli stessi procedimenti della ragione, gli stessi antichi e fatali conflitti del giusto contro l’ingiusto, la stessa lotta contro le consuetudini troppo rigide. Li vedo con le nostre debolezze, eppure… Eppure, mentre si affrettano davanti a me nella strada con la coda in aria, o mi si avvicinano solo per sollecitare il mio sguardo, capisco che lo scopo segreto della loro vita resta per noi imperscrutabile…». Ed è proprio questo segreto, il mistero delle loro vite e del nostro reciproco affetto, a costituire il fascino maggiore del nostro rapporto con loro. Completano questo nostro volume altri due scritti d’ispirazione autobiografica, dove rivive la magica Scozia dello scrittore: “Pastorale” e “Un vecchio giardiniere scozzese”.
9788838939846

La verità su Amedeo Consonni

di Francesco Recami – Sellerio Editore Palermo – 2019 € 15.00
 Ritornano in un grande affresco gli inquilini della “Casa di ringhiera” ognuno alle prese con le sue fissazioni e miserie. Angela Mattioli dopo la dipartita del pensionato Amedeo Consonni, crivellato di colpi sul ballatoio di casa come i lettori di “Morte di un ex tappezziere” ricorderanno, se ne è andata sulla riviera ligure e lì vive, con il nuovo compagno. Recami sposta la scena a Camogli ma solo per poco perché presto ci ritroviamo nel condominio milanese, e lì tiene le fila di tutti i personaggi della saga, interseca le storie, scombina i giochi, spiazza il lettore fino a ricomporre tutto come in un gioco di prestigio.
9788854519824

L’ ultima intervista 

di Eshkol Nevo – Neri Pozza – 2019 € 18.00
In “L’ultima intervista” lo scrittore Eshkol Nevo, già autore di “La simmetria dei desideri” e di “Tre piani”, ci mostra come si possono mescolare autobiografia e letteratura.
Uno scrittore si trova davanti al computer a rispondere alle domande degli utenti del web. Solitamente lo scrittore a queste domande dà risposte misurate e contenute, ma questa volta, sull’orlo di una crisi esistenziale e con il cuore a pezzi, non può fare altro che dire la completa e sincera verità. Provando a rispondere a quesiti banali come «Ha mai scritto delle storie che non pubblicherebbe mai?» o «Come riesce a raccontare dei personaggi femminili, essendo uomo?», fino a domande molto più personali, ad esempio «Che tipo di bambino era?»,«Quando è stata l’ultima volta che le hanno spezzato il cuore?», lo scrittore si trova a ripensare alla sua vita, e formulando le risposte scopre che al centro di ogni verità c’è una bugia e viceversa. Davanti allo schermo del pc, senza la possibilità di vedere il volto dei suoi interlocutori, si trova così ad affrontare il proprio abisso personale, una voragine dalla quale può salvarsi raccontando soltanto la verità. “L’ultima intervista” è un romanzo avvincente, audace e sorprendente, e allo stesso tempo un’intima confessione.
9788811607229

La ladra di fragole

di Joanne Harris – Garzanti – 2019 € 19.90
 Per Vianne Rocher non c’è luogo più accogliente di Lansquenet-sous-Tannes. Da quando è riuscita a vincere la diffidenza del curato Reynaud e dell’intera comunità con le dolci creazioni della sua cioccolateria, si sente a casa. Persino il vento, che l’ha portata lì, sembra aver smesso di soffiare. Finché, in un freddo venerdì di marzo, quel vento si alza di nuovo. Vianne sa di non poterlo ignorare: è il segno che qualcosa sta per cambiare. Ben presto la quiete viene sconvolta dalla morte improvvisa dello storico fiorista Narcisse. Gli abitanti del villaggio si trovano a fare i conti con un vuoto difficile da colmare, e con un mistero che coinvolge Vianne in prima persona: Narcisse ha lasciato un fazzoletto di terra a sua figlia Rosette. Un dono in apparenza inspiegabile che risveglia vecchie resistenze nei confronti di quella donna solare ed eccentrica che, nonostante sia riuscita a integrarsi, resta una voce fuori dal coro. Ma questo non è l’unico problema. Poco tempo dopo la scomparsa di Narcisse, nel suo negozio ormai vuoto, apre i battenti un nuovo tempio della golosità. Una pasticceria che sembra voler imitare «La Celeste Praline» in tutto e per tutto. Accettare che uno sconosciuto le metta i bastoni tra le ruote non è un’opzione praticabile per Vianne. Dovrà prendere in mano la situazione e rispolverare una delle sue magiche ricette, sicura che la aiuterà a scoprire chi si nasconda dietro la nuova chocolaterie e se abbia a che fare con il misterioso lascito dell’anziano Narcisse.

i-due-fili-della-mia-esistenza_mlI due fili della mia esistenza 

di Massimo Mila – CAI – 2018
€ 24.00
A trent’anni dalla sua scomparsa riproponiamo una scelta degli scritti di montagna che l’autorevole musicologo dedicò a quella che definì, insieme alla vocazione alla cultura, l’amore dell’avventura alpina: le Due facce della sua persona, i due fili della sua Una passione giovanile, che mai lo abbandonò, e che gli fece scrivere alla mamma, durante la prigionia a Regina Coeli: «Levati dalla testa che io senta in qualche modo la mancanza di musica teatri e cinematografi (…). Non sono queste le sofferenze della galera: le uniche cose di cui sento la mancanza siete voi e la montagna». Arricchiscono questa edizione alcuni testi immagini inedite, l’aggiornamento della prefazione di Gianni Vattimo e l’introduzione dello storico Alessandro Resta intatto il piacere di leggere pagine connotate dalla scrittura di Mila che Italo Calvino definì di «decisione, leggerezza, concretezza» e dal modo con cui l’autore racconta, con arguto senso dello humour e distaccata ironia, le sue “imprese alpinistiche” e interviene su alcune vicende storiche dell’alpinismo nostrano e Internazionale. Massimo Mila (1910-1988) è stato uno dei più autorevoli musicologi italiani della seconda metà del Novecento, oltre che un uomo di cultura e di impegno civile. Al Liceo D’Azeglio di Torino fu allievo di Augusto Monti e frequentò Norberto Bobbio, Giulio Einaudi, Vittorio Foa, Leone Ginzburg e Cesare Pavese. Dopo la laurea conseguita all’Università di Torino con una tesi sul melodramma di Verdi, pubblicata nel 1933, rivestì un importante ruolo di consulenza prima alla Utet, poi presso la nuova casa editrice Einaudi. Arrestato nel 1935 a causa della sua attività antifascista, trascorse cinque anni in carcere a Roma e, dopo 1’8 settembre 1943, prese parte alla Resistenza nel Canavese come commissario politico delle formazioni di Giustizia e Libertà. Dopo la guerra divise il suo impegno professionale fra l’insegnamento di Storia della musica, la critica militante (scrivendo su «l’Unità», «L’ Espresso» e «La Stampa») e il lavoro editoriale e letterario. Per tutta la vita coltivò la passione per la montagna, sia nella pratica che nella scrittura, alternando i récits d’ascension ai saggi sulla storia e la letteratura dell’alpinismo e alle testimonianze su amici e compagni di cordata.