Venezia

 

Venezia 1797. Oltre la fine di un mondo. Con File audio per il download di Alessandro Dissera Bragadin – Mazzanti Libri ME Publisher – 2020 € 20.00

Corfù 1792, base veneziana nel mar Ionio. Una morte misteriosa sarà il preludio a un viaggio attraverso le terre e le acque venete, alla ricerca di risposte e collegamenti su movente e mandanti del presunto omicidio. Si tratta della quiete prima della tempesta, gli avvenimenti precipiteranno e si susseguiranno, in un vortice di vicende concatenate fra loro, coinvolgendo i protagonisti in una intricata vicenda che li porterà a Venezia, Verona, nelle coste Dalmate e Albanesi, in Cadore, fra i terribili pirati di Dulcigno e a navigare l’Egeo fino ai Dardanelli e Costantinopoli.Una storia per certi versi volutamente dimenticata e poco conosciuta, la fine di un modo di vivere e di essere. Il mondo dorato della Venezia settecentesca e l’incombenza della rivoluzione francese, che farà precipitare nel baratro uno stato neutrale e disarmato come quello veneto, faranno da sfondo a un amore complicato e a una profonda amicizia, in una vicenda di civiltà e appartenenza, attraverso gli ultimi anni di vita della millenaria Repubblica Serenissima. Meta Liber© con audiolibro letto direttamente dall’autore.

Pellestrina di Giorgio Crovato, Mariavittoria Tagliapietra, Rita Vianello – Il Poligrafo – 2020 € 24.00

Il litorale di Pellestrina è la zona costiera più meridionale che delimita la laguna di Venezia dal mare. Pellestrina conserva ancora oggi, pure e incontaminate, alcune peculiarità della vita anfibia veneziana, rurale e marina, che sono proseguite anche nel corso del Novecento, tutelando la cultura dell’isola e l’originale inclinazione di comunità sospesa tra le acque del mare e della laguna che riesce a farsi valere in una lunga e sottile striscia di terra. In queste pagine ne viene ripercorsa la storia novecentesca, richiamando alla memoria le vicende millenarie della comunità che vi ha sempre vissuto in una dimensione atemporale, solo in alcuni momenti scossa da avvenimenti drammatici, come le bombe della Seconda Guerra mondiale o la tragica alluvione del 1966 che spezza e travolge gli storici murazzi della Serenissima. Attraverso le testimonianze d’archivio e il continuo relazionarsi con chi vive e opera sull’isola, emerge il ritratto di un luogo fatto di sopravvivenze.