Religioso

 

Teologia in dialogo di Walter Kasper – Libreria Editrice Vaticana – 2020 € 28.00

La fede cristiana deve sempre confermarsi nuovamente nella sua identità in dialogo con le domande di ogni epoca, in modo da mostrare la sua ragionevolezza. Si tratta di rendere ragione della speranza che ci abita per il messaggio di Gesù Cristo. La teologia come scienza della fede è così in dialogo con tutte le altre scienze di ogni tempo. In questo volume vengono per la prima volta raccolti in maniera sistematica delle intuizioni e dei contenuti teologici di capitale importanza, che il Cardinale Walter Kasper ha sviluppato nel suo lungo percorso intellettuale, in modo da renderli accessibili a un pubblico più vasto. Si tratta di elementi essenziali che costruiscono i temi della teologia come scienza della fede, della fede all’interno del processo storico come anche del dialogo teologico con teologi di alta statura e movimenti culturali contemporanei.
Sacramento della confessione. Sussidio catechistico per la preparazione alla Prima Comunione, in base al catechismo della Chiesa Cattolica. Da usare come approfondim di Raffaello Martinelli – Libreria Editrice Vaticana – 2020 € 10.00
Questo sussidio catechistico si propone di aiutare i ragazzi ad approfondire il Sacramento della loro Prima Confessione. Il volume è stato preparato da Monsignor Raffaello Martinelli, Vescovo di Frascati, mentre le immagini sono state realizzate dalla Signora Roberta Boesso. Il percorso pedagogico-catechistico parte dalle figure bibliche legate a tale Sacramento, per poi presentare la realtà del peccato, e di chi lo può perdonare. Si sofferma quindi sul come ci si confessa, evidenziando i vari atti che costituiscono una buona celebrazione del Sacramento. Presenta infine le Virtù, che la Confessione richiede al penitente e al celebrante. Nel volume, lo scritto e l’immagine si completano e si illustrano a vicenda.

Religioso

 

Il dono senza misura. Via crucis di Erio Castellucci – EDB – 2020 € 2.70

Dentro al volto di Gesù c’è tutta la bellezza degli innumerevoli volti dei santi e degli amici di Dio; non la bellezza esteriore delle forme proporzionate, ma la bellezza interiore dei doni sproporzionati, senza misura, senza tornaconto.

Venezia

 

Le chiese distrutte a Venezia e nelle isole della laguna. Catalogo ragionato vol.1 di Alessandro Gaggiato – Supernova – 2020 € 30.00

In questo primo volume («Le Chiese distrutte a Venezia e nelle isole della Laguna. Catalogo ragionato») e nel secondo («Le chiese esistenti a Venezia e nelle isole della Laguna vòlte ad altro uso o chiuse. Catalogo ragionato»), Alessandro Gaggiato ci offre diversi itinerari tra innumerevoli luoghi d’arte e di storia «per riallacciare – scrive Camillo Tonin in premessa – nodi da tempo recisi e quasi imprevedibili e ricomporre il puzzle della civiltà artistica veneziana esploso negli ultimi due secoli in tanti frammenti disseminati nelle collezioni e nei musei pubblici e privati di tutto il mondo. Anni spesi in sopraluoghi a raccogliere notizie, ad approfondire studi, a ripassare le vecchie lastre fotografiche con immagini che testimoniano una Venezia che non c’è più, conservate nello storico archivio fotografico della Ditta Böhm, dove Gaggiato ha a lungo lavorato ed esercitato la sua passione per la storia e l’arte veneziana. A lui e a sua moglie Christiane, che in tutti questi anni l’ha seguito e sostenuto in questo imponente lavoro, il ringraziamento degli studiosi e dei cultori d’arte per avere ulteriormente solidificato la memoria e incrementato le conoscenze sul patrimonio artistico e architettonico di Venezia e, allo stesso tempo, anche esaltato la grandezza di questa civiltà con notizie di tante opere andate perse e il riconoscimento di altre che per scelta, per necessità o per costrizione questa Città ha seminato altrove.»

Le chiese esistenti a Venezia e nelle isole della Laguna volte ad altro uso o chiuse. Catalogo ragionato di Alessandro Gaggiato – Supernova – 2020 € 30.00

Questo secondo volume di Alessandro Gaggiato – apparso dopo “Le chiese distrutte a Venezia e nelle isole della Laguna” – ci offre una mappatura completa della chiese della Laguna vòlte ad altro uso o chiuse, completando così il tentativo di ricomporre il puzzle della civiltà artistica veneziana esploso negli ultimi due secoli in tanti frammenti disseminati nelle collezioni e nei musei pubblici e privati di tutto il mondo.

Peggy Guggenheim. L’ultima dogaressa. Catalogo della mostra (Pal. Guggenheim Venezia, 21 settembre 2019-27 gennaio 2020). Ediz. illustrata di K. P. B. Vail, V. Greene – Marsilio – 2020 € 52.00

Un volume nuovo che guarda alla carriera di Peggy Guggenheim, collezionista e mecenate delle arti, in ogni suo aspetto. Partendo dalle prime esperienze come gallerista a Londra, dove il suo intervento è fondamentale per introdurre l’arte moderna nella capitale britannica, si attraversa la Manica per arrivare a Parigi nei mesi che porteranno alla seconda guerra mondiale, quando Guggenheim è decisa a “comperare un quadro al giorno” e il suo collezionismo è all’apice. Arrivata poco tempo dopo a New York, inaugura una galleria-museo rivoluzionaria, Art of This Century, che pone le basi per i giovani artisti dell’Espressionismo astratto americano. “L’ultima dogaressa” dedica particolare attenzione ai trent’anni che Guggenheim trascorre poi a Venezia, dove acquista un palazzo sul Canal Grande che diventa la dimora definitiva della sua collezione e che apre al pubblico. Questo volume illustrato è un compendio visivo del collezionismo e del mecenatismo di Peggy Guggenheim, con immagini anche inedite e riproduzioni di opere meno conosciute, che offrono una visione d’insieme della collezione. Studiosi internazionali ne prendono scrupolosamente in esame le attività visionarie in dodici saggi frutto di nuove e approfondite ricerche e in tre interviste. “L’ultima dogaressa” è un libro sulle vicende coinvolgenti e poliedriche di Peggy Guggenheim, una fonte di informazioni sul formarsi di una collezione tra le più amate e significative d’arte moderna del XX secolo.

Venezia

 

Il «Palagio traforato». La Ca’ d’Oro nella Venezia tra Otto e Novecento. Ediz. illustrata di Elisabetta Concina – Il Poligrafo – 2019 € 33.00

Affacciata sul Canal Grande, la Ca’ d’Oro di Venezia – che Gabriele D’Annunzio chiamò suggestivamente il “palagio traforato” – è nota per la sua particolare facciata asimmetrica, rivestita di marmi e ornati scultorei un tempo arricchiti dai vivaci colori dell’oro, del blu oltremare e del rosso. A partire dalla metà dell’Ottocento l’edifico è stato oggetto di una rinnovata attenzione, alla quale contribuirono le opere di conservazione e restauro che ne hanno determinato la facies attuale.
In queste pagine sono ripercorse la fortuna critica e la storia delle poco note vicende architettoniche che negli anni hanno trasformato la Ca’ d’Oro da abitazione a museo. Attraverso un’ampia documentazione in parte inedita vengono illustrati i progetti e gli interventi dell’architetto Giambattista Meduna (1845-1849) e del barone Giorgio Franchetti (1894-1916), nonché i lavori di restauro e musealizzazione diretti dall’ingegnere Ferdinando Forlati dopo la donazione dell’edificio allo Stato (1916-1927). Viene così offerta un’interpretazione articolata della storia del palazzo, uno dei più affascinanti edifici veneziani nella cui sregolatezza risiede tutta la sua stupefacente bellezza.

Venezia e il fuoco. Cronaca documentata degli incendi a Venezia di Gianpietro Zucchetta, Gian Antonio Stella – Lineadacqua – 2019 € 55.00

Gianpietro Zucchetta, con alle spalle un migliaio di perizie su incendi, ripercorre le cronache degli incendi che sin dai primi anni della Serenissima fino a oggi hanno perseguitato Venezia e i suoi abitanti. Il volume è il risultato di una lunga e minuziosa ricerca negli archivi storici ed è corredato da un ricco apparato iconografico in gran parte inedito.

L’ angelo degli artisti. L’arte del Novecento e il ristorante all’Angelo a Venezia di G. Romanelli, P. Vatin – Lineadacqua – 2019 € 30.00

Il ristorante All’Angelo, tra Fronte Nuovo delle Arti e Peggy Guggenheim: le avventure delle Avanguardie ai tavoli di Renato e Vittorio Carrain. La mostra, promossa dalla Fondazione Querini Stampalia in collaborazione con Lineadacqua e Villa Morosini a Polesella, rientra nel programma delle celebrazioni per i 150 anni dalla nascita dell’Istituzione: sarà visitabile fino al primo marzo 2020. Esposti dipinti, lettere, testimonianze, fotografie, schizzi, dediche e saluti, menù e ricette. Tutto il mondo della cultura e dell’arte, con i suoi protagonisti, che ruota attorno al ristorante All’Angelo. Un totale di 90 opere tra oli, tempere, matite, inchiostri e tecniche miste di molti artisti tra i quali spiccano Vedova, Santomaso, Pizzinato, De Pisis, De Luigi, Casorati, Alberto Giacometti, Guttuso, Sironi, Music.
Il Libro-catalogo, edito da Lineadacqua, è un originale e insolito prodotto editoriale ricchissimo di immagini, di approfondimenti, di curiosità, di storie segrete e di pettegolezzi.

Vesper. Rivista di architettura, arti e teoria-Journal of architecture, arts & theory (2019). Ediz. bilingue vol.1 Quodlibet – 2019 € 18.00

IT. Venezia è nota, la sua identità è così conosciuta da essere considerata scontata, sintetizzabile come un logo e ripetibile: la città mostra il proprio volto lasciando nello sfondo la propria struttura. Oro e fango qui si mescolano dando corpo a un documento multiforme. Concreto e immaginario, autentico e replicabile, minuto e smisurato, potente e fragile si scambiano la scena, si mescolano guardando Venezia come oggetto cangiante.
L’alter ego di quanto è noto e scontato è superlativo ovvero supera canoni predeterminati, è l’impensabile condensato nel prefisso di una lingua altra, poiché si palesa solo quando si esce da Venezia, quando sollevandosi la si guarda da fuori. Così emergono dalla sua immagine fissa azioni e progetti, modi e opere che trasportano la città in un’altra dimensione, che la trasfigurano. Questo vento (super) lento la traversa ma non la cambia: Venezia continua a offrire il suo volto noto allo specchio che la riflette quotidianamente. Piegare quel vento per andare dentro l’oggetto implica immergersi, almeno per il tempo di un racconto su carta, nelle deviazioni, nelle contraddizioni di Supervenice. Venezia è continuamente progettata, faticosamente “perseverata”, nata fortunosamente in un luogo inabitabile contraddicendo le norme dell’attuale idea di sostenibilità, già allora metteva in campo desideri e paure. La città è fronteggiata da quel che resta della più grande zona industriale d’Europa, a questa concreta traccia di modernità novecentesca si frappone un’ipertrofia bibliografica: una gigantesca biblioteca ideale è stata costruita misurando la città più umorale, lunatica dell’Occidente. Anche se Marco Polo la trovava noiosa, tanto da non volerci tornare, la sua stabilità, come in un ambiente orientale, dipende dallo scirocco e dalla luna. Questa sua indeterminazione primordiale la rende il miglior laboratorio, impensabile in altri contesti, per mettere a fuoco questioni cruciali per il futuro. Il contesto muta e con esso vacillano certezze che riaprono la via della ricerca, del progetto: Supervenice è scavare nel territorio più noto per estrarne genealogie anacroniche. Il super alter ego di Venezia è una grande bolla che sospende il dato temporale mentre lo spazio vacilla: quel che resta è solo progetto.

Novità Zecchini Musica

 

9788865402214

Memorie della vita di Giovanni Bastiano Bach scritte da lui medesimo. Con CD-Audio di Sergio Vartolo – Zecchini – 2019 € 49.00

Con una Presentazione di Sandro Cappelletto

Se una biografia di Johann Sebastian Bach oggi può apparire superflua, in quanto il campo di studi dedicato a Bach ed alla sua opera è sempre più ricco di contributi importanti, è anche vero che la ricerca è ancora lontana dall’essere esaustiva. La figura di Bach sta assumendo aspetti che, grazie anche a nuove scoperte di materiale sia documentario che musicale, ne delineano una personalità assai diversa e più articolata rispetto a quella consacrata dall’opera, altamente meritoria in ogni caso, di Spitta e di Schweitzer.
Il presente volume non è un romanzo, bensì una biografia stesa sotto forma di Diario scritto dal Cantor, afflitto da una grave infezione oculare, durante la Quaresima dell’ultimo anno di vita. Partendo dal Mercoledì delle Ceneri per finire al Venerdì Santo, vigilia della malaugurata operazione agli occhi, il Cantor narra la sua vita dalla nascita fino alla sconvolgente incarcerazione, seguita dal tragico licenziamento dal servizio alla Corte di Weimar. Si tratta di un uomo che era reduce da un probabile ictus che l’aveva colpito l’anno precedente, il 1749, che era afflitto dal diabete e provato psicologicamente dalle incomprensioni con i datori di lavoro, che in attesa ansiosa della sua morte avevano con una incredibile crudeltà mentale già provveduto alla nomina di un successore. Il vecchio Bach, alle soglie della fatale operazione agli occhi, affronta anche argomenti religiosi e da vero Homo Universalis dichiara apertamente di non capire le divisioni esistenti tra i Cristiani, confermando la sua ammirazione per il coraggio con cui il Reverendo Lutero ha vinto i terrori dogmatici medievali assumendosi le responsabilità delle scelte fatte in nome della giustificazione data dalla Fede: Justus ex Fide vivit.
A tale scopo il ricchissimo materiale della Bachforschung è stato consultato  approfonditamente, con la finalità di delineare l’iter di studio e di conoscenza che portò il Cantor ad acquisire le proprie peculiarità artistiche grazie alla valorizzazione della tradizione musicale a lui precedente, in particolare nei riguardi di Frescobaldi, musicista che è stato  da Bach assunto a modello insuperato, come viene specificato documentariamente in questa ideale Autobiografia.

9788865402238

«Fabricato alla guisa del corpo humano». L’organo come metafora antropomorfa  di Andrea Macinanti – Zecchini – 2019 € 37.00

Presentazioni di:
– Ilic Colzani (Presidente A.I.O. – Associazione Italiana Organari)
– Prof. Paolo Gozza (Università di Bologna)
– Prof. M° Francesco Tasini (Conservatorio di Ferrara)
– Prof. em. Klemens Schnorr (Hochschule di Friburgo in Brisgovia)

Nel corso della sua storia millenaria, l’organo è stato riconosciuto superiore a tutti gli altri strumenti nell’imitare la voce umana anche se, al contempo, gli venne rimproverato di non poter modulare la dinamica, ingrediente precipuo dell’espressione vocale. La metafora è la chiave scelta dal presente lavoro per dare conto di questa antinomia, per indagare le ineffabili analogie tra l’organo e il corpo umano. La trama è idealmente ordinata sui tre livelli in cui Boezio tripartisce la musica in mundana, humana e instrumentalis. Come elegante strumento cognitivo, la metafora consente l’accesso al pensiero filosofico, teologico, cosmologico ed esoterico. Discendendo al livello dell’uomo, la metafora si fa meno astratta, l’organo è ora una mirabile tabula anatomica cui non di rado medici e scienziati ricorrono per illustrare il funzionamento del corpo umano. Umori e passioni cesellano il modo di suonare e comporre per lo strumento, manifestando il potere dell’azione poietica della metafora nel trasferire all’organo le proprietà dell’uomo musicale. Con ossessione quasi patologica infatti, gli artefici piegarono il loro genio per dare «voce» all’organo, per forgiare registri sempre più “loquaci” (il caso della Voix humaine ad ancia è esemplare), sfidando così le leggi della natura nel disperato tentativo di dare la vita allo strumento come fosse un colossale Golem sonoro. A compimento del percorso metaforico si constaterà che solo al «prudente organista» (Viadana, 1602) è dato cesellare l’eloquio dello strumento che, proprio perché «fabricato alla guisa del corpo humano», può «soavemente sonare, & quasi con dolci maniere parlare» (Diruta, 1593).

9788865402221

Educare attraverso la musica. Approcci e strategie a scuola e in famiglia di Sara Salsano – Zecchini – 2019 € 20.00

La musica permea ogni istante della nostra quotidianità. Dal battito cardiaco fino alle composizioni più articolate, non vi è momento della nostra vita che non rechi in sé uno o più elementi musicali. Si tratta di un’espressione umana in senso lato, prima ancora che artistica. Motricità, linguaggio, respiro, ascolto, emotività, condivisione e collaborazione: questi sono solo alcuni degli elementi che ne fanno parte.
Nessuno stimolo sembra essere altrettanto complesso: da diverso tempo la scienza è ormai in grado di mostrarci quali effetti abbia la musica sulla crescita globale dei bambini.
Questo testo vuole innanzitutto palesarci il valore degli elementi musicali che ci circondano e di cui ci serviamo, spesso inconsapevolmente, e mostrare poi come e perché si possa scegliere di educare i bambini attraverso la musica, che non vuol dire insegnar loro a suonare uno strumento, ma è una forma mentis, un approccio fondamentale per lo sviluppo dell’individuo e per la sua integrazione nei diversi contesti sociali. M

9788865402177

Jan Dismas Zelenka. La vita e l’opera di un musicista boemo tra Praga, Dresda e Vienna di Claudio Bolzan – Zecchini – 2019 € 31.00

Formatosi a Praga e a Vienna, attivo fino alla morte come strumentista e compositore presso la corte di Dresda, il musicista boemo Jan Dismas Zelenka (1679-1745) rappresenta il caso quanto mai significativo di un compositore sempre assai ispirato, tanto da essere ammirato, tra gli altri, da Johann Sebastian Bach (e dal figlio Carl Philipp Emanuel), da Georg Philipp Telemann, da Johann Georg Pisendel, e tuttavia ben presto dimenticato dopo la sua morte. Solo a partire dalla seconda metà del secolo scorso, la sua vasta produzione, vocale e strumentale ha cominciato a destare un’attenzione sempre maggiore da parte di esecutori, studiosi ed appassionati, grazie ai quali la genialità delle sue creazioni ha potuto finalmente emergere in tutta la sua non comune valenza, grazie ad un numero sempre crescente di esecuzioni pubbliche, registrazioni discografiche e studi monografici. Con questo volume si è voluto offrire anche ai lettori italiani un’ampia ricognizione sulla vita e sull’opera di questo autore affascinante sulla scorta di una ricca documentazione, cercando di fare piazza pulita dei non pochi luoghi comuni, ancora tenacemente presenti in diversi scritti biografici, e mettendo nel dovuto risalto le peculiarità della sua arte sorprendente ed originale, non solo dedicata al repertorio sacro, quanto mai vasto, ma anche a quello vocale profano e a quello strumentale, meno numeroso, ma sempre particolarmente interessante e suggestivo. Questa monografia è poi completata con un catalogo completo delle opere e una esauriente bibliografia.

Novità

 

9788858135488

La splendida
di Alessandro Marzo Magno – Laterza 2019 € 20.00

Lo straordinario decennio in cui Venezia sostituisce l’oro al ferro: entra da grande potenza militare ed esce da maestra delle arti e della bellezza. Nasce un mito.

Venezia è nel 1499 una grande potenza europea. Solo dieci anni dopo – sconfitta militarmente e politicamente dalla Lega di Cambrai – è una sopravvissuta. Con quell’inizio Cinquecento si sgretola il suo dominio e inizia una decadenza dorata che durerà ben tre secoli: uno stato tanto ricco e potente poteva deteriorarsi solo con una magnificente lentezza. La Serenissima repubblica sostituirà allora la forza con l’ostentazione, la potenza con la ricchezza, il ferro con l’oro. Sarà il suo modo per recuperare il formidabile colpo inferto da tutti i grandi stati d’Europa – esclusa la sola Inghilterra – coalizzati contro di lei e il conseguente rischio di scomparire per sempre dalla carta geografica. Venezia non sarà più potente, ma splendente, e riuscirà a mantenere un proprio ruolo centrale utilizzando l’arte, l’architettura, le celebrazioni delle ricorrenze civili e religiose. Non potrà più intimorire con il clangore delle armi, ma riuscirà a meravigliare con il tintinnare delle monete. E che monete: a metà Cinquecento il ducato comincia a essere chiamato zecchino e il suo prestigio sarà tale che ancora oggi definiamo zecchino l’oro puro. La Venezia del Cinquecento è quella del mito arrivato fino a noi: la città dei palazzi di Sansovino, della celebrazione del governo perfetto e della giustizia equanime, della rivoluzione del colore che influenzerà tutta la pittura successiva. Nel magnifico decennio raccontato in queste pagine avvincenti, Venezia diventa l’ombelico del mondo: Giorgione dipinge la Tempesta, esordisce Tiziano, muore Gentile Bellini, si devia il fiume Brenta, si inaugurano monumenti (primo tra tutti la torre dell’Orologio); brucia il fondaco dei Tedeschi e in tre anni (tre anni!) viene ricostruito; Aldo Manuzio pubblica il primo libro tascabile della storia e Ottaviano Petrucci il primo libro musicale a caratteri mobili (entrambi nel 1501); i portoghesi circumnavigano l’Africa e rompono il monopolio veneziano nel commercio delle spezie; nel Maggior consiglio i patrizi votano utilizzando un’urna chiusa – la prima che si conosca – e quando vogliono farsi eleggere si accordano nel broglio; si ha per la prima volta notizia di un’asta di opere d’arte; risiedono a Venezia il pittore Albrecht Dürer e il filosofo Erasmo mentre il matematico Luca Pacioli pubblica il libro che riproduce i solidi leonardeschi. Alessandro Marzo Magno ricostruisce lo stupefacente susseguirsi di eventi che hanno portato la Dominante – così veniva chiamata la città di Venezia – a essere la fucina delle arti che conosciamo e amiamo.

Venezia

 

9791220050463

A Venezia si cammina in fila indiana. Istruzioni d’uso per la città di Fabrizio Berger – Autopubblicato – 2019 € 12.00

Questa non è l’ennesima guida su Venezia, ma sono istruzioni e consigli per viverla a pieno direttamente presi dalla tradizione, dall’esperienza e dal sapere dei veneziani, che la abitano da secoli e che con il loro rispetto e amore ne hanno fatto una delle città più belle del mondo.

 

Nuove borse LOQI

Nuove borse LOQI

BA.TR.UN-1901-LOQI-kk-universal-declaration-of-human-rights-bag-RGB_600x

TRANSPARENT  Universal Declaration of Human Rights Bag

HO.RF-1908-LOQI-new-collection-e-commerce-product-RGB_600x

Hokusai Red Fuji Mountains in Clear Weather Bag

KW.LO-1908-LOQI-new-collection-e-commerce-product-RGB_600x

KRISTJANA S. WILLIAMS    Interiors London  Bag

9788817082976

KRISTJANA S. WILLIAMS  Black Forest Bag

 KW.GB-1908-LOQI-new-collection-e-commerce-product-RGB_600x

KRISTJANA S. WILLIAMS  Great Barrier Reef Bag

KW.NY-1908-LOQI-new-collection-e-commerce-product-RGB_600x

KRISTJANA S. WILLIAMS  New York Bag

KW.WM-1908-LOQI-new-collection-e-commerce-product-RGB_600x

KRISTJANA S. WILLIAMS   World Map Bag

 

….e Zip Bags .

Venezia

 

9788883149962

Architettura «venetiana». I proti veneziani e la politica edilizia nel Cinquecento di Martin Gaier – Cierre Edizioni – 2019 € 26.00

Il Cinquecento è considerato il secolo del rinnovamento urbanistico veneziano. Il doge Andrea Gritti (1523-1538) e Jacopo Sansovino sono ritenuti i protagonisti di questo rinnovamento, coloro grazie i quali cominciò finalmente il Rinascimento a Venezia. È convinzione diffusa che nel Cinquecento i “veri” architetti, gli architetti esteti, abbiano finalmente preso il sopravvento sui proti, gli architetti veneziani, più “empirici”, più vicini alla figura del Baumeister. Martin Gaier nella sua ricerca sull’attività dei proti tiene però conto per esempio del fatto che spesso le committenze statali più importanti continuarono comunque ad essere affidate a loro, primo fra tutti ad Arnoldo da Ponte come nel caso del restauro di Palazzo Ducale o della ricostruzione del ponte di Rialto. E avanza l’ipotesi, «per permetterne la discussione», che i proti veneziani non siano entrati in competizione con gli architetti forestieri solo per istinto di sopravvivenza, ma che siano stati manovrati o almeno appoggiati dalla parte conservatrice del patriziato, in una sfida politica con le armi dell’architettura.

9788860581181

L’ ultimo raggio della Serenissima. Venezia e la cultura italo-greca fra Sette e Ottocento di Mara Nardo – Esedra – 2019 € 18.00

Al tramonto della Serenissima Repubblica, approdarono, tra le lagune, non pochi eruditi di origine greca – i fratelli Petrettini, Mario Pieri e altri – le cui sorti fatalmente si intrecciarono con quelle di intellettuali, antichisti, appassionati d’arte, letterati locali, contribuendo a consolidare un clima di scambi e contatti all’insegna della dedizione per il mondo classico. Attraverso l’opera multiforme di questi umanisti greco-veneti (ancora troppo poco noti), nella quale si conciliano passione per gli studi classici e bibliofilia, amore per le versioni dall’antico e traduzioni di autori moderni, si ricompone un mosaico, non convenzionale, della Venezia post-napoleonica e ottocentesca.

9788887505498

La Sanpierota a vela
di Giulio Loris – Mare di Carta – 2019 € 26.00

Molti sono i libri che trattano di imbarcazioni tipiche della Laguna di Venezia, della loro storia e delle loro sapienti e antiche tecniche di costruzione. Molte sono le monografie dedicate a diversi tipi di imbarcazioni come il bragozzo, il topo, la battella, ecc. E non mancano libri che trattano di vela al terzo, la vela che dal XVIII secolo fino alla metà del 1900 ha contraddistinto le imbarcazioni dell’A-driatico. Sorprendentemente, ad oggi, manca una monografia sulla sanpierota, probabilmente la barca tipica più diffusa attualmente in Laguna, dopo la gondola, e che molto bene si presta a navigare con la vela al terzo. In effetti viene citata frequentemente ma non gode mai del ruolo di primo piano forse per ché offuscata dal maggiore lignaggio o dalla maggiore antichità di altre imbarcazioni. Nasce così l’idea di un libro che tratta della storia della sanpierota, basato sui pochi documenti e sui racconti di chi ha vissuto la sua ultima evoluzione. Correlato da valutazioni e suggerimenti per la conduzione, a vela, tentando di evitare, per quanto possibile, ripetizioni di quanto è già stato scritto nell’ampia bi-bliografia del settore. Ma soprattutto con l’obiettivo finale di diffondere l’uso di imbarcazioni che non necessitano di grande potenza di propulsione, a basso impatto ambientale, in una società in cui l’uso consapevole dell’energia diventa una questione etica più che economica. Un volume per chi si interessa alla storia delle barche tradizionali e alla tecnica di conduzione della vela al terzo.

download

Batela veneziana umile protagonista
di Gianfranco Munerotto – Mare di Carta – 2019 € 18.50

Negli ultimi anni diversi appassionati stanno riscoprendo quest’imbarcazione semplice ed elegante, ai suoi tempi diffusissima a Venezia per la sua versatilità, e per varie ragioni rapidamente dimenticata con l’avvento della motorizzazione.Anche la presente edizione, rivista ed ampliata rispetto alla precedente,si avvale principalmente di vecchie foto, testimonianza di una Venezia modesta e ormai scomparsa. Come consueto dell’Autore, a corredo sono proposte alcune ricostruzioni e rilievi tecnici.

download (1)

Pesca in laguna
Mare di Carta – 2019 € 26.00

15 giugno 2019 – 19 aprile 2020

Centro Culturale Candiani, Mestre

A cura di: Luca Mizzan, Mauro Bon

Con: Nicola Novarini, Cecilia Vianello, Silvia Zampieri

In mostra una eccezionale raccolta di modellini ottocenteschi di imbarcazioni e attrezzature da pesca, realizzati dall’artigiano Angelo Marella di Chioggia su commissione del conte Alessandro Pericle Ninni, naturalista veneziano e studioso di folklore, linguistica ed etnografia. L’incarico era arrivato al conte, e quindi all’artigiano, dal ministro dell’Agricoltura del Regno d’Italia che voleva testimoniare la celebre attività peschereccia lagunare nelle esposizioni internazionali di fine Ottocento della pesca e dell’industria. La collezione, patrimonio del Museo di Storia Naturale, qui esposta per la prima volta dopo il suo restauro, diventa così il racconto dei vari momenti dell’attività di pesca degli abitanti della laguna di Venezia in epoca storica, illustrando le tecniche, le attrezzature, le imbarcazioni e le tradizioni legate a questo importantissimo settore dell’economia veneziana. Dalla pesca in valle a quella lagunare delle diverse specie ittiche, alle raffinate tecniche di pesca in mare per cui i pescatori veneziani (e chioggiotti) erano famosi in tutto l’Adriatico, l’esposizione è una preziosa occasione di riscoperta di una componente importante della cultura lagunare e del nostro patrimonio storico e testimonia lo stretto rapporto fra l’uomo e l’acqua così unicamente sviluppato nella nostra cultura anfibia.

Novità

 

9788817119689

1919. La grande illusione. Dalla pace di Versailles a Hitler. L’anno che cambiò la storia del Novecento 
di Eckart Conze – Rizzoli – 2019 € 28.00

28 giugno 1919, Palazzo di Versailles. Nella stessa reggia che mezzo secolo prima aveva ospitato la proclamazione del Secondo Reich, siedono i rappresentanti di quarantaquattro Stati chiamati a ratificare il trattato che metterà la parola fine alla Grande Guerra. Un evento di portata globale, che – per la prima volta nella storia – attira l’attenzione massiccia di media e opinione pubblica. Sulla conferenza di pace si appuntano speranze, progetti e aspirazioni di natura diversa: richieste di indipendenza e autodeterminazione, bisogno di stabilità, l’esigenza di sancire un nuovo ordine che garantisca la concordia internazionale, ma anche desideri di rivalsa, spinte nazionalistiche, richieste di giustizia. E, su tutto, la rabbia delle popolazioni coinvolte nel conflitto. Elementi difficili da conciliare. Tanto che, già negli anni Trenta, in molti avrebbero attribuito alle scelte compiute in quella sede la responsabilità di ciò che si iniziava a delineare: la fine della Repubblica di Weimar, l’ascesa al potere dei nazisti e l’avvento della Seconda guerra mondiale. A cent’anni dalla controversa conferenza di pace, questo volume ne propone al lettore un bilancio lucido e scevro da pregiudizi, basato su una ricostruzione puntuale, precisa, documentata e al contempo avvincente. Eckart Conze ci mostra come il conflitto sia continuato nelle menti e negli animi di popoli piagati dagli scontri e infiammati dalla propaganda. Mentre antichi imperi venivano cancellati dalle cartine e nuovi Stati nazionali reclamavano il proprio spazio, le lotte proseguirono. E quella pace che nessuno voleva si mostrò presto per ciò che era realmente: una grande illusione.

9788806242572 (1)

Lonesome Dove
di Larry McMurtry – Einaudi – 2019 € 16.00

In uno sputo di paese al confine fra il Texas e il Messico, Augustus McCrae e Woodrow Call, due dei più grandi e scapestrati ranger che il West abbia conosciuto, hanno cambiato vita: convertiti al commercio di bestiame, ammazzano il tempo come possono. Augustus beve whiskey sotto il portico e gioca a carte al Dry Bean, mentre Call lavora sodo dall’alba al tramonto e continua a dare ordini a Pea Eye, Deets e al giovane Newt. La guerra civile è finita da un pezzo e la sera, sul Rio Grande, non si incontrano né Comanche né banditi messicani, ma solo armadilli e capre spelacchiate. L’equilibrio si spezza quando, dopo una lunga assenza, torna in cerca d’aiuto un vecchio compagno d’armi, il seducente e irresponsabile Jake Spoon, che descrive agli amici i pascoli lussureggianti del Montana e cosi dà fuoco alla miccia dell’irrequietezza di Call: raduneranno una mandria di bovini, li guideranno fin lassù e saranno i primi a fondare un ranch oltre lo Yellowstone. È l’inizio di un’epica avventura attraverso le Grandi Pianure, che coinvolgerà una squadra di cowboy giovani e maturi, oltre a un folto gruppo di prostitute, cacciatori di bisonti, indiani crudeli o derelitti, trapper, sceriffi e giocatori d’azzardo: decine di piccole storie che s’intrecciano tra loro ed escono dall’ombra della grande Storia americana. “Lonesome Dove” è un vero grande classico della letteratura western, l’opera che raggiunge il culmine di un genere e allo stesso tempo chiude un’epoca. Non a caso c’è il cinema all’origine del romanzo: all’inizio degli anni Settanta, Peter Bogdanovich vuole girare un film in omaggio al suo maestro John Ford, con John Wayne, James Stewart e Henry Fonda nelle parti principali. McMurtry scrive il copione: nasce cosi il primo abbozzo di Lonesome Dove, sebbene con un altro titolo. Alla fine il progetto non giungerà in porto, ma quella storia continua a ronzare nella testa di McMurtry per più di dieci anni, finché non decide di scriverci un romanzo. “Lonesome Dove” negli Stati Uniti è subito salutato come un capolavoro e vince il Pulitzer nel 1986. In seguito verrà adattato in una mini-serie televisiva, con Robert Duvall e Tommy Lee Jones, che ottiene un grandissimo successo e segna l’inizio del revival western al cinema, culminato con Balla coi lupi e Gli spietati.

9788804702269

Il diavolo in Terrasanta. Viaggio per terra e per mare da Roma a Gerusalemme 
di Enrico Brizzi – Mondadori – 2019 € 20.00

“Si dice che ogni viaggio nasca da un viaggio precedente; nel nostro caso, è andata esattamente così.” Sono passati appena due anni da quando un gruppo di amici, sfidando caviglie doloranti, sete e scoramento, arrivava alla Città eterna dopo tre mesi di cammino lungo la Via Francigena, la lunga pista che da mille anni collega Canterbury a Roma. Allora, l’euforia per l’impresa appena compiuta era sfumata in uno strano, imprevisto sgomento, che solo la promessa di una nuova avventura aveva lenito: mettersi in cammino lungo un’altra rotta di pellegrinaggio. La scelta cade sulla più vertiginosa delle possibilità: ripartire proprio dalla Capitale e raggiungere a piedi il Paese dove ogni pietra è sacra, la terra santa per eccellenza. Gerusalemme. A lasciare Roma al grido di “Aria!” sono in due, il Narratore, testimone e custode della bandiera, e Cesare Maggi, l’inflessibile logista. Un chilometro alla volta, mentre sfila un’Italia inaspettata, dove le impronte del passato si mescolano alle ombre del presente e agli squarci di futuro, al viaggio si aggiungono nuove e vecchie conoscenze: lo stralunato Ivan, che sulle spalle ha, fisicamente e simbolicamente, tante cose da buttar via, Enzo del vulcano, il cui mondo sta per diventare gigantesco, e Max Montefiori, il grande amico dai tempi dei boy scout, sempre all’arrembaggio, sulla strada come nella vita. Al gruppo, però, si unisce anche un ragazzo dai troppi segreti, dietro cui, forse, si nasconde colui del quale non si deve pronunciare il nome, il Caduto che mai dovrebbe mettere piede fra i luoghi sacri… Ispirandosi al vero viaggio che l’ha portato prima a piedi, quindi in barca e poi di nuovo in cammino da Roma a Gerusalemme, Enrico Brizzi racconta al ritmo cadenzato dei passi dodici settimane funamboliche e altrettanto profonde, alla scoperta stupefacente e dolorosa insieme della Terrasanta, una porzione di mondo che rappresenta la culla delle storie più antiche ascoltate da bambini, ma anche il teatro d’una contesa feroce e, forse, la più efficace cartina tornasole delle contraddizioni di noi occidentali, eredi di una lunga tradizione in veste di persecutori.

9788817119511

Drammi celtici. Testo inglese a fronte. Ediz. bilingue 
di William Butler Yeats – BUR Biblioteca Univ. Rizzoli – 2019 € 12.00

Un omaggio al fascino delle leggende celtiche da parte di uno dei più grandi poeti della modernità europea.
Un’edizione ideale per eventuali adozioni in corsi universitari, ma anche per gli amanti dell’immaginario celtico e dei suoi miti. Una raccolta di drammi ricchi di magia e suggestione, l’omaggio di Yeats al patrimonio di storie e leggende della tradizione irlandese. I testi raccolti in questo volume evocano una drammaticità severa e scarna, che riduce al minimo gli scenari realistici per lasciare spazio a elementi decorativi e simbolici: tutto è concentrato nella gestualità e nel linguaggio, che è insieme poetico e popolare, nutrito di tutta l’imprevedibile fantasia e le infinite metafore della parlata contadina. Scritti in un unico atto, questi testi ruotano attorno alle vicende di mitici eroi e personaggi: dall’amore tragico di Deirdre e Naoise all’epopea di Cuchulain, i “Drammi celtici” immergono il lettore nelle tipiche ambientazioni irlandesi e restituiscono tutto il fascino di un mondo ormai perduto. Introduzione di Giorgio Manganelli.
9788806242596Per la cruna di un ago. La ricchezza, la caduta di Roma e lo sviluppo del cristianesimo, 350-550 d. C.
di Peter Brown – Einaudi – 2019 € 30.00
Gesú insegnò ai suoi seguaci che è piú facile per un cammello passare per la cruna di un ago, che per un ricco entrare nel regno di Dio. Eppure, con la caduta di Roma, la chiesa divenne sempre piú ricca e potente. Con questo libro Peter Brown affronta senza ambiguità uno dei grandi paradossi della storia dell’Occidente. Utilizzando magistralmente fonti alte e archivi «bassi» – elaborazioni dottrinali di matrice teologica, disposizioni del diritto canonico e materiali spuri tratti dalla vita quotidiana di comunità e personaggi minori – il grande storico scrive la prima vera e propria storia economica del cristianesimo e della chiesa delle origini. Al centro del libro la condizione paradossale per cui, se anche la rinuncia, il dono e la povertà si trovano al cuore dei Vangeli, la chiesa, che su quei testi si è edificata, è diventata, nel corso dei secoli, una delle piú formidabili potenze economico-finanziarie della storia. Lungi dal gridare allo scandalo, Brown cerca di spiegare come mai un’istituzione nata sul presupposto secondo cui la vera vita si colloca nel mondo altro della promessa, e che questo mondo, con i suoi beni, lusinghe e tentazioni, è da rigettare, proprio a questo mondo si è adattata con tutte le sue forze.
9788806230630
Il confine 
di Don Winslow – Einaudi – 2019 € 22.00
Dopo “Il potere del cane” e “Il cartello”, il terzo e ultimo capitolo della serie di Don Winslow con protagonista Art Keller.
La guerra di Art al narcotraffico dura da oltre quarant’anni. Inseguire il capo del cartello di Sinaloa Adán Barrera gli è costato caro: non solo la vita di chi amava, anche un pezzo della sua stessa anima. Ora che è a capo della Dea ha nemici ovunque, nei campi di papavero messicani e pure tra le mura della Casa Bianca. Non sono in pochi a volerlo morto, o quantomeno, a volergli impedire di portare a termine quello che ha iniziato. Ma come fare quando onesti e corrotti stanno in egual misura da entrambe le parti?
“Il confine” conclude la trilogia-capolavoro di Don Winslow, tratteggiando l’ennesimo geniale ritratto dell’America d’oggi e delle sue contraddizioni.
9788804712435 (1)
Il buio oltre la siepe 
di Harper Lee, Fred Fordham – Mondadori – 2019 € 24.00
Maycomb, Alabama, 1933. Nel profondissimo Sud degli Stati Uniti, segnato dalla Depressione e dalle manifestazioni del Ku Klux Klan, la piccola Jean Louise Finch, detta Scout, cresce insieme al fratello Jem con il padre Atticus, avvocato. La sua vita cambia per sempre quando Atticus assume la difesa di un uomo di colore, Tom Robinson, accusato di avere violentato una ragazza bianca… Lotte razziali e conflitti di classe, innocenza e ingiustizia, ipocrisia ed eroismo, tradizione e trasformazione. Sono gli ingredienti – attualissimi – di uno dei romanzi americani più amati e più intensi, pubblicato per la prima volta nel 1960, durante gli anni delle lotte per i diritti civili, che torna a nuova vita grazie alla matita di Fred Fordham.

9788806242367

Analfabeti sonori. Musica e presente
di Carlo Boccadoro – Einaudi – 2019 € 12.00

L’avvento di Internet ha rappresentato una vera e propria rivoluzione nel mondo della musica. L’opportunità strabiliante di usare linguaggi musicali provenienti da ogni tempo e luogo ha rimescolato il concetto stesso di composizione, aprendo un ampio ventaglio di fusioni stilistiche e contaminazioni. Ciò presuppone grande responsabilità da parte del compositore, nonché il rischio di incorrere nell’esplorazione superficiale di un catalogo cosí pericolosamente vasto, smarrendo un requisito fondamentale: il senso critico. La soglia di attenzione e la capacità di concentrazione diminuiscono progressivamente di fronte alla logica di Spotify, un incessante crossover tra generi, che intacca l’archetipo di «storia musicale». I componimenti che richiedono un tempo d’ascolto lungo e ponderato mal si conciliano con questo metodo spasmodico. È ancora possibile qualche forma di resistenza alla continua accelerazione della fruizione musicale, arrestando cosí la nostra trasformazione in veri e propri analfabeti sonori? ??Le nuove tecnologie hanno creato una rivoluzione anche nella musica. Come evitare che soffochino la creatività dei compositori e riducano gli ascoltatori all’analfabetismo?

9788830100084

Tipi non comuni 
di Tom Hanks – Bompiani – 2019 € 14.00

Che cos’hanno in comune un immigrato bulgaro smarrito tra le mille luci di New York, un magnate del futuro che s’innamora perdutamente di una signora in verde del 1939, una neodivorziata disillusa che prende le misure del nuovo vicino troppo interessante per essere vero, un bambino sballottato tra mamma e papà, un giovane attore in overdose promozionale? La colonna sonora delle loro storie: il ticchettio obsoleto e affascinante di una macchina per scrivere. Tom Hanks, che è un grande appassionato e collezionista di questi dinosauri della tecnologia, dedica loro diciassette racconti, tutti diversi, tutti in bilico tra passato e presente, tra realtà e illusione. Che ve ne sembra dell’America? E’ la domanda che serpeggia come un basso continuo sotto queste piccole storie di amarezza e ambizione, fatica e desiderio. Con qualche esplosione di pura comicità.
9788865793398La grande vergogna. L’Italia delle leggi razziali 
di Carlo Brusco – EGA-Edizioni Gruppo Abele – 2019 € 15.00
Italia, 1938: è l’anno dell’entrata in vigore e dell’applicazione delle leggi razziali emanate dal regime fascista che colpirono duramente le comunità ebraiche. Lungi dal rappresentare solo un ostacolo alla professione religiosa, le leggi si imposero anzitutto come drastica restrizione di tutti i diritti civili delle persone: sposarsi, iscrivere i figli a scuola, lavorare e fare impresa, possedere terreni e fabbricati, solo per citarne alcuni. L’autore ripercorre le tappe fondamentali della nascita e dell’applicazione dei provvedimenti e di come questi vennero recepiti dall’opinione pubblica italiana dell’epoca, analizzando il concetto di razzismo nei suoi vari orientamenti ed esaminando le ragioni che portarono le comunità ebraiche a una drammatica sottovalutazione di questa vergognosa legislazione. Prefazione di Liliana Segre.
9788830101821
Un mondo migliore. Ritratti 
di Silvia Sereni – Bompiani – 2019 € 14.00
«Ammesso che la vita di ciascuno, al netto dei tanti tempi morti, sia una specie di romanzo, sono soprattutto gli incontri a renderne interessante la trama.»
«… guarda da un’ora all’altra / come cambiano i colori: di grigio in verde, di verde / in freschissimo azzurro.» Questi versi di Vittorio Sereni (da «Un posto di vacanza», in «Stella variabile», 1981), racchiudono l’incanto di un luogo speciale: Bocca di Magra, che fu meta della villeggiatura estiva di un gruppo di scrittori, poeti, funzionari editoriali che hanno segnato il nostro secondo Novecento. È in larga parte qui che Silvia Sereni, figlia di Vittorio, sceglie di evocarli, consegnandoci ricordi brevi e intensi, tutti scritti “in levare” eppure pieni di affetto, che restituiscono luoghi e personaggi in una luce vivissima. Da Fruttero & Lucentini a del Buono, da Isella a Pontiggia, da Gillo Dorfles con la moglie Lalla a Raboni che abitava al settimo del condominio di via Paravia dove i Sereni occupavano il secondo, da Laura Grimaldi al trio di Pippo, Vito e Donatella, amici nonché collaboratori di Vittorini: attraverso queste pagine ci accorgiamo che erano donne e uomini in cerca di bellezza, in cammino verso un mondo migliore; e ne proviamo un’acuta nostalgia. Accompagnano il testo alcuni ritratti pieni di vitalità tracciati da Giovanna Sereni, sorella di Silvia.
9788845295164Giona delle sequoie. Viaggio tra i giganti rossi del Nord America 
di Tiziano Fratus – Bompiani – 2019 € 22.00

Ci sono viaggi che ti portano là dove le tue radici risuonavano ben prima che tu arrivassi. In California Tiziano Fratus ha scoperto una terra dello spirito. Nel continente delle sequoie, la Sequoia Belt – una delle più grandi cattedrali naturali del pianeta insieme all’Amazzonia e alla foresta del Borneo – ha respirato il vento che l’oceano riversa fra i giganti rossi che popolano luoghi mitici quali Big Sur, Humboldt County, Jedediah Smith; ha deviato verso i luoghi sacri in Sierra Nevada, da Calaveras a Yosemite, da Mariposa alla Giant Forest, dal General Grant Grove a Mountain Home. All’ombra di questi Eden verticali si spalancano le pagine di una storia leggendaria, fatta delle imprese di uomini che hanno avuto un ruolo centrale nell’incredibile conquista di terre sconosciute: i primi avventurieri, i taglialegna, i cacciatori di grizzly, i guardiaparco, i conservazionisti e gli amanti della natura che hanno lottato per la loro salvaguardia inventando l’istituzione della riserva naturale così come oggi noi la conosciamo. E poi scrittori, poeti, fotografi e artisti che si sono lasciati ispirare dal canto di una Madre Natura esuberante e gargantuesca.

9788845299933

Pellegrinaggio al Tinker Creek 
di Annie Dillard – Bompiani – 2019 € 18.00

Nei primi anni settanta la ventisettenne Annie Dillard si ritira nelle Blue Ridge Mountains in Virginia per studiare da vicino la natura e lasciarsi conquistare dalla meraviglia della contemplazione. Consapevole che il dettaglio è la prima e visibile realtà del mondo, tutti i giorni Annie passeggia lungo le rive boscose del Tinker Creek, osserva e descrive i cambiamenti d’intensità della luce e la natura del vento, la vita dei topi muschiati e delle cavallette, la bellezza dei pesci che nuotano controcorrente e di una goccia d’acqua esaminata al microscopio. «Pellegrino a Tinker Creek» è insieme una meditazione filosofica sulla natura, un’autobiografia spirituale, un inno metafisico e un saggio poetico, e non da ultimo la cronaca della ricerca di nientemeno che il senso della creazione.

9788809864450

Antipapa veneziano. Vita del doge Leonardo Donà (1536-1612) di Gianmaria Donà Dalle Rose – Giunti Editore – 2019 € 20.00

Leonardo Donà, Doge dal 1606 al 1612, è una figura che racchiude nell’arco della sua vita quasi l’intera parabola della storia della Repubblica di Venezia, dallo splendore all’inizio della decadenza. Nato nel 1536, nella magnifica serenissima dei grandi pittori, della ricchezza, dei commerci, delle cortigiane, del dominio sui mari, muore lasciando una città in crisi, tagliata fuori dalle grandi rotte economiche che ormai si sono spostate dal Mediterraneo all’Oceano Atlantico e malinconicamente rivolta verso la campagna e l’entroterra. Il dogato di Leonardo Donà si svolge quindi in anni cruciali in cui è massima la tensione con la chiesa di Roma, in cui l’Europa è attraversata dalla Controriforma e la città è popolata da figure che si chiamano Palladio, Giordano Bruno, Paolo Sarpi e Galileo Galilei.

9788845298233

Texas blues 
di Attica Locke – Bompiani – 2019 € 18.00

Vivere in certi luoghi è come cantare un blues che sa di malinconia, di versi spezzati, di speranze disattese. “Texas Blues” di Attica Locke è proprio così: un canto che va arginato e che si colora di mille sfumature di odio e di vendetta. Darren Mathews è un ranger di colore che ha sempre odiato il Texas orientale, zona da cui proviene e che gli ha lasciato addosso molte cicatrici. Appena ha potuto infatti è scappato da lì per andare in un’altra zona degli States, ma poi il dovere e la famiglia d’origine l’hanno richiamato e ora si trova invischiato in un fiume rosso sangue di razzismo e recriminazioni. A Lark, una cittadina incastonata tra la palude e qualche casa sperduta, emergono due cadaveri dalle acque stagnanti, a pochi giorni di distanza l’uno dall’altra. Il primo è quello di un uomo di colore, un avvocato di Chicago e il secondo è quello di una donna bianca di Lark. C’è un legame tra questi due ritrovamenti ed omicidi? Si conoscevano i due morti? Per il Texas Ranger Darren Mathews la questione è difficile da risolvere soprattutto perché nel frattempo in città episodi di violenza e di odio razziale stanno minando la tranquillità della cittadina. Il Texas ha delle regole ben precise e Darren l’ha sempre saputo. Proprio per questo, l’uccisione di un uomo nero e di una donna bianca a così pochi giorni di distanza non può essere casuale. In un’atmosfera che sa di sud, di palude, di polvere, di odio rimasto a sedimentare per lungo tempo, “Texas Blues” di Attica Locke è un canto straziante e adrenalinico che resta attaccato all’anima.
9788845299353Il figlio di febbraio 
di Alan Parks – Bompiani – 2019 € 18.00
Sono trascorse poche settimane da quello che è passato alla storia come il Gennaio di Sangue, e la violenza è di nuovo all’ordine del giorno per le strade di Glasgow. Un serial killer ossessionato da Elaine Scobie, figlia di un gangster locale, ha ucciso brutalmente il fidanzato della ragazza, incidendogli sul petto un macabro messaggio. Il rientro al lavoro dopo un breve congedo non potrebbe essere più complicato per Harry McCoy: in città sono sbarcate nuove droghe, che portano un nuovo tipo di violenza in una società già corrotta. La scia di morti sembra non fermarsi. E il passato di McCoy torna prepotente, rimbalza da un ritaglio di giornale, evoca ricordi terribili, chiede una resa dei conti che non si può più rimandare.
9788865793398Storie del té.
Monaci e mercanti, regine e avventurieri 
di Linda Reali – Donzelli – 2019 € 25.00

 

Il corso della storia del tè, come simbolo culturale e come bevanda, parte in epoche antichissime da remote montagne cinesi per perdersi nelle steppe mongoliche e solcare poi le acque di fiumi e oceani; il tè finisce così nelle mani di avventurieri o nelle navi dei mercanti, e lo si trova nella capanna di un monaco eremita come in un ricco salotto borghese. Linda Reali ci conduce lungo le tante rotte che dall’Asia fino all’odierna Europa hanno portato il tè a diventare il protagonista di una storia che interessa le epoche e i ceti più diversi. Il viaggio inizia dalla Cina ai suoi albori, quando il leggendario imperatore Shen Nong scopre il tè. La bevanda accompagna la storia della Cina imperiale e conquista anche i paesi dell’area, primo fra tutti il Giappone. Qui il tè viene sublimato in filosofia e arte, ma usato anche come strumento di potere e controllo sociale. Si diffonde presto in Tibet, Persia, Arabia e Russia lungo le Vie carovaniere e la fitta rete di canali che attraversa il Celeste impero come una linfa vitale. Essenza della spiritualità nel mondo orientale, il tè diventa il protagonista dei salotti aristocratici del XVII secolo e poi di quelli borghesi del secolo successivo, fino a divenire di uso comune in Gran Bretagna, Olanda e Germania, mentre i paesi mediterranei continuano a preferire il caffè e la cioccolata. Con il suo arrivo in Europa, il tè si veste dello sfarzo delle porcellane finissime e delle preziose scatole che custodiscono come gioielli le foglie di tè provenienti dalla Cina. Un libro per scoprire aneddoti e segreti, curiosità poco note, fino ad arrivare alle più recenti sfide commerciali e ambientali cui il tè non sfugge nel nostro mondo globalizzato. Linda Reali, oltre a raccontarci le vicende affascinanti che nei secoli hanno fatto la fortuna del tè, suggerisce ai consumatori di oggi possibili scenari futuri per una bevanda che non ha mai smesso di espandere i propri confine. Prefazione di Orazio Olivieri.

9788829701094

La mano. Le inchieste del commissario Wallander vol.11 
di Henning Mankell – Marsilio – 2019 € 8.00

Kurt Wallander potrebbe finalmente realizzare uno dei suoi vecchi sogni e trasferirsi in una casa di campagna, fuori Ystad. Un giro di ricognizione del giardino lo porta però a fare una macabra scoperta: dal terreno spuntano le ossa di una mano. A chi apparteneva? Da quanto tempo quel corpo è sepolto nel giardino? Lì intorno non c’è nessuno in grado di fornire una spiegazione.
Con l’aiuto dei suoi colleghi e di Linda, la figlia da poco entrata in polizia, Wallander dovrà scavare indietro nel tempo nel tentativo di ricostruire la storia di una morte oscura, una tragedia dove innocenza e colpevolezza non sono distinte così nettamente.

9788822727879

Guida curiosa delle Dolomiti 
di Stefano Ardito – Newton Compton – 2019 € 12.00

Le Dolomiti sono tra le montagne più belle del mondo: lo dice persino chi tra quelle rocce molti anni fa ci ha combattuto. “Guida curiosa delle Dolomiti” di Stefano Ardito celebra boschi, sentieri, baite e scorci di questi splendidi gruppi montuosi del Nord Italia.
Le valli e i massicci dolomitici si dividono tra Trentino, Alto Adige, Veneto e Friuli: al loro interno non mancano parchi e zone protette – come il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi – né aree decretate Patrimonio dell’Umanità per l’Unesco. Cortina d’Ampezzo, Madonna di Campiglio, Brunico, Cavalese e Ortisei ogni inverno si riempiono di sciatori e vip, mentre ogni estate ospitano escursionisti, scalatori, ciclisti e bikers. Ma ci sono anche le Dolomiti più segrete, quelle dove la natura è più incontaminata e le leggende antiche ancora si ricordano. Ci sono i luoghi della Grande Guerra, e quelli legati ai personaggi celebri che questa terra l’hanno vissuta e amata nel tempo.
Per Stefano Ardito le Dolomiti sono innanzitutto un mondo ricco e affascinante da esplorare e da scoprire: e “Guida curiosa delle Dolomiti” è un ottimo modo per compiere questo viaggio insieme a lui.

9788829701070

Piramide. Le inchieste del commissario Wallander vol.9 
di Henning Mankell – Marsilio – 2019 € 12.00

In un tiepido pomeriggio di giugno del 1969, Wallander viene svegliato di soprassalto da un forte rumore che si insinua nei suoi sogni. Uno sparo. Non gli ci vorrà molto per scoprire il corpo senza vita del suo vicino: una macchia di sangue intorno al cuore, un revolver accanto alla mano. Agente poco più che ventenne, ambizioso e ancora innamorato di Mona, Wallander si trova così a collaborare con la squadra investigativa, di cui da sempre sogna di far parte, una scelta che porta ad amari scontri con il padre. Ma se alla fine di questa indagine avrà commesso molti errori e rischiato la vita, avrà anche dimostrato di avere del talento.

9788829701087

L’ uomo inquieto 
di Henning Mankell – Marsilio – 2019 € 12.00

In una fredda giornata d’inverno, Hakan von Enke, alto ufficiale di marina ora in pensione, scompare durante la sua abituale passeggiata mattutina a Stoccolma. Un caso che tocca da vicino il commissario Wallander. Von Enke è il futuro suocero di sua figlia Linda, il nonno della sua nipotina, e di recente gli aveva confidato aspetti soprendenti di un dramma politico-militare risalente a più di due decenni prima, quando sottomarini sovietici erano stati avvistati in acque territoriali svedesi. Kurt Wallander è vicino a un grande segreto della storia del dopoguerra. La sua lotta incessante alla ricerca della verità è ora l’impegno di un uomo che sta facendo i conti con la propria vita assediata da ombre minacciose, e che, talvolta deluso dai colleghi e dal sistema, ritrova il calore e gli affetti della sua famiglia. Con questo ultimo episodio che chiude definitivamente la serie poliziesca che l’ha reso celebre in tutto il mondo, Mankell è riuscito per la critica a creare un pezzo di grande letteratura sul tema della vecchiaia rivestendolo abilmente delle spoglie del giallo. Kurt Wallander, come scrisse Le Monde “uno dei più bei personaggi tra i romanzi polizieschi contemporanei”, è stato per molti tra le figure più riuscite e affascinanti della narrativa di genere dei nostri giorni, aprendo la strada al fenomeno del giallo dalla Scandinavia.
9788881545001Nuovi delitti in treno 
Polillo – 2019 € 16.40
Sull’onda del successo della prima antologia di racconti sullo stesso argomento (“Delitti in treno – 1” bassotti n. 91), ecco una nuova raccolta di storie scritte da alcuni dei più famosi autori dell’età d’oro del giallo che hanno scelto le strade ferrate come luoghi dei loro delitti. I lettori troveranno di che sbizzarrirsi nel tentativo di scoprire, tra l’altro, come hanno fatto i vari criminali ad andarsene da treni in corsa dopo aver commesso i loro omicidi, a volatilizzarsi da una stazione presidiata dalle forze di polizia, o a far scomparire un intero convoglio con tanto di macchinisti e viaggiatori. Ma l’antologia presenta anche, vera e propria perla nel suo genere, una delle più famose inverted stories di tutti i tempi: un lungo racconto di Richard Austin Freeman in cui si assiste allo svolgersi di un delitto pressoché perfetto… salvo poi scoprire, grazie al genio del primo grande investigatore scientifico della narrativa gialla, il dottor Thorndyke, che di perfetto c’è ben poco. A questo punto non resta che augurare a tutti buona lettura e buon viaggio, aggiungendo un’avvertenza: è pericoloso sporgersi dai finestrini…
9788823522916Quel che sa la notte 
di Arnaldur Indriðason – Guanda – 2019 € 18.60
Tra gli effetti del riscaldamento globale c’è anche lo scioglimento dei ghiacciai, come spiega una guida islandese a un gruppo di turisti tedeschi durante un’escursione sul gigantesco Langjökull. Tra la sorpresa e l’orrore, i turisti vedono emergere un corpo congelato e perfettamente conservato, che ben presto si scopre essere quello di un imprenditore scomparso misteriosamente trent’anni prima. Il medico legale che procede all’identificazione si ricorda ancora del caso, sul quale aveva investigato un poliziotto suo amico, Konrað, adesso in pensione. All’epoca i sospetti erano ricaduti sul socio in affari dell’imprenditore, che però in mancanza di cadavere era stato rilasciato. Ora questo ritrovamento rimette tutto in discussione e Konrað, dopo un iniziale tentennamento, decide di riprendere il filo delle indagini. Il sospettato di un tempo potrebbe essere definitivamente inchiodato, ma l’intuito di Konrað punta in un’altra direzione e una drammatica testimonianza sembra aprire scenari inattesi…

9788838939488

Hotel Tito 
di Ivana Bodrozic – Sellerio Editore Palermo – 2019 € 15.00

Una vacanza si trasforma presto in un esilio in “Hotel Tito” di Ivana Bodrozic. La guerra dei Balcani è scoppiata e al confine tra Croazia e Serbia due fratellini vengono mandati in vacanza all’Hotel Zagorje, ribattezzato Hotel Tito, perché costruito a Kumrovec, la città natale del dittatore slavo. Per questi due bambini, di nove e dodici anni, questa sembra una vacanza strana: sanno che i genitori li hanno spediti molto lontano per cercare di tenerli lontani dagli echi delle bombe e delle prime terribili morti. Loro però sono bambini e l’infanzia vince persino sulla guerra, sebbene i loro giochi sappiano di nostalgia e di lontananza. Alla fine dell’estate anche la madre li raggiunge in quel luogo di confine, in quell’albergo che fu sede negli anni Settanta della Scuola del Partito Comunista. I bambini comprendono allora definitivamente che quella non è una vacanza, ma un esilio da casa, dal papà, dai nonni e dagli amici e che la loro permanenza all’Hotel Tito durerà decisamente di più dell’estate. Ben presto la guerra però arriverà anche lì, portando la realtà della sparizione del padre, di cui non si hanno più notizie da un po’ di tempo, e che si ritrova probabilmente prigioniero dei serbi. In questo non luogo di vacanza, il tempo scorre e porterà la vita e la morte nonostante tutto tra di loro. “Hotel Tito” di Ivana Bodrozic è un romanzo di guerra, di un’infanzia che tenta di resistere a tutto e dell’assurdità dei conflitti che videro persone amiche improvvisamente imbracciare il fucile una contro l’altra.

9788850253760

Una donna segnata 
di Håkan Nesser – TEA – 2019 € 12.00

A Maardam, la cittadina svedese dove vive il commissario Van Veeteren, avviene uno strano ed efferato delitto: un maturo imprenditore viene freddato dentro casa, con l’aggiunta di due colpi sparati all’inguine. A distanza di qualche giorno, un secondo uomo viene trucidato con la stessa brutale precisione. Mentre Van Veeteren, a cui è stato affidato il caso, cerca indizi che lo aiutino a trovare la giusta pista da seguire, avviene un terzo e identico assassinio. Dalle indagini emerge un dettaglio importante: tutte e tre le vittime, prima di morire, avevano ricevuto misteriose telefonate, in cui, dopo una pausa di silenzio, s’inserivano le note di una musica anni Sessanta. A poco a poco, tra l’assassino e Van Veeteren si apre una partita sottile, costellata di altre morti e di scoperte sempre più sconvolgenti, che si concluderà con una mossa lucida e spietata, come un atto di accusa verso l’inevitabile crudeltà della vita.
9788831977142I cani di Belfast 
di Sam Millar – Milieu – 2019 € 16.901978, periferia di Belfast: in una cava abbandonata una donna semi-agonizzante viene assalita da un branco di cani randagi. Chi l’ha ridotta in fin di vita? Chi sono i personaggi influenti che da anni cercano di insabbiare questa storia? Vent’anni dopo tocca a Karl Kane provare a risolvere questo mistero, in un gioco di specchi che lo porta a scontrarsi con spacciatori, ex gangster, poliziotti corrotti, secondini sadici, e soprattutto con i fantasmi del suo passato. Kane è un investigatore privato, squattrinato e irregolare, con un passato oscuro. Da bambino ha assistito al brutale omicidio di sua madre e per anni ha vissuto covando desideri di vendetta.

9788811607779

Bestie 
di Federigo Tozzi – Garzanti – 2019 € 8.00

In “Bestie”, uscito nel 1917 per Treves in seguito all’interessamento di Borgese, Federigo Tozzi sperimenta un genere letterario inusuale: in sessantotto brevi prose di argomento vario, personaggi, situazioni e atmosfere si accostano e si avvicendano legate da un unico filo conduttore, la presenza animale. Vipere, lumache, formiche e cardellini si affacciano e assistono silenziosi alla scena, facendo da cornice e allo stesso tempo entrando a far parte della composizione. Si tratta di vere e proprie apparizioni, nelle quali Vincenzo Cerami, autore della prefazione a questa nuova edizione del testo, vede affiorare le memorie personali di Tozzi, che nel mondo animale ritrova quella «logica misteriosa» che è anche la «stravagante preistoria di ogni uomo». Accanto ai più noti “Tre croci”, “Con gli occhi chiusi” e “Il podere”, “Bestie” offre l’occasione di riscoprire l’opera di un grandissimo autore del Novecento italiano. Introduzione di Luigi Baldacci. Prefazione di Vincenzo Cerami.

9788869181306

Offerta alla tormenta 
di Dolores Redondo – Salani – 2019 € 19.90

Nella valle del Baztán infuria la tormenta mentre l’ispettrice Amaia Salazar deve indagare sull’omicidio di una neonata. È colpa di Inguma, il demone che ruba il respiro, dicono gli anziani della valle, perché lì, nel Nord della Spagna, tra i boschi della Navarra, entità misteriose e leggende ancestrali hanno ancora un grande potere sulle vite degli uomini. Ma non è così, chiunque può celarsi dietro quelle leggende tramandate di generazione in generazione, e l’ispettrice scopre ben presto che in quella zona, negli anni, ci sono stati altri casi di infanticidio accomunati da particolari inquietanti che non possono essere ignorati. Durante l’indagine, i traumi del suo passato paiono intrecciarsi con gli avvenimenti del presente e, nonostante il fiato dell’assassino sul collo, sempre più vicino, Amaia non ha intenzione di fermarsi, vuole fare i conti con gli incubi una volta per tutte…

9788869937811

I fidanzati di Babette 
di Alice Berend – Elliot – 2019 € 14.50

Anna Bomberling è una signora benestante ma tormentata dalla professione del marito, che scalfisce quotidianamente la sua idea di felicità perfetta: il signor Bomberling si è arricchito grazie alla sua impresa funebre, e questa consapevolezza guasta il potenziale idillio di Anna, che pure grazie a lui ha potuto elevarsi socialmente e vivere nell’agio nella Germania di inizio Novecento. La situazione si complica quando c’è in ballo il fidanzamento della figlia Babette, giovane, graziosa e in età da marito… Ne “I fidanzati di Babette”, Alice Berend ha saputo narrare le vicende dei suoi personaggi – talvolta vanitosi e ignoranti, frivoli e calcolatori – con una scrittura lieve e acuta, illuminata da una comicità gentile che non sfocia mai nel grottesco ma tratteggia bonariamente le ipocrisie della società piccolo borghese e dell’Europa del passato, così simile a quella attuale.

9788893255622

Avviso di chiamata 
di Delia Ephron – Fazi – 2019 € 17.50

Dopo Siracusa, arriva nelle librerie italiane il romanzo d’esordio di Delia Ephron, sorella della famosa Nora e insieme a lei autrice di film indimenticabili come C’è posta per te. Eve Mozell è un’organizzatrice di eventi quarantaquattrenne che vive a Los Angeles. Quella da cui proviene è una famiglia di eccentrici artisti. Da tempo la madre ha lasciato il padre per un altro uomo e, ora che lui è divenuto anziano, tocca a lei farsene carico, insieme alle sue sorelle: la maggiore, Georgia, estrosa e brillante, è la direttrice di un’importante rivista e trasforma in moda qualsiasi cosa indossi o dica; la minore, Maddy, è un’attrice stralunata alle prese con una gravidanza imprevista e il conseguente licenziamento dalla soap opera in cui lavora. Il padre, con il suo alcolismo, i suoi episodi maniaco-depressivi, i suoi tentativi di suicidio e le sue assurde storie d’amore e di sesso, è un disastro. Ma Eve ha anche altri problemi: gli impegni lavorativi, le preoccupazioni per il figlio adolescente, l’angoscia per il proprio declino fisico. Per questo esistono le sorelle: nonostante le gelosie e le incomprensioni, basta alzare la cornetta del telefono per trovare un po’ di sollievo… Le carriere, gli amori e le rivalità di tre sorelle fra New York e Los Angeles: in Avviso di chiamata, romanzo che ha molto di autobiografico, l’autrice svela una serie di squisiti retroscena sulla famiglia Ephron, a partire dall’indimenticabile Nora. Da questo romanzo è stato tratto il film omonimo con Meg Ryan e Diane Keaton (anche regista).

9788833932200

Polvere d’agosto. Le indagini di Norberto Melis 
di Hans Tuzzi – Bollati Boringhieri – 2019 € 14.00

Quali fili invisibili collegano noti e apprezzati professionisti della buona borghesia milanese alle piccole vite circoscritte nel povero periferico complesso delle Torri Zingales? Chi ha ucciso il Cragna al suo esordio come spacciatore? E quel Santino Guardascione con obbligo di firma che si direbbe svanito nel nulla? In tutta la Questura soltanto Melis sa che un mese prima, nell’afosa notte del ferragosto 1989, in una villa deserta e piena di simboli esoterici, un cadavere seduto in poltrona prima c’era e poi non c’era più. E se si aggiunge che ora in quella stessa villa, di morti ammazzati ce ne sono ben due… Ma tutta questa bizzarra indagine – nella quale, fresco di promozione a primo dirigente, Melis si trova a disagio come chi abbia compiuto da subito un passo falso – si muove fra mondi dove le parole sembrano rinviare ad altro. E, sempreché il cadavere scomparso fosse davvero un cadavere, e si trovasse davvero là dove pareva trovarsi, Melis, impegnato ora su un efferato duplice omicidio, non può che concordare con quanto afferma Umberto Eco, puntualmente citato da Fiorenza: «Quando uno tira in ballo i Templari è quasi sempre un matto».

9788831729017

L’ ombra nel pozzo
di Chi Wei-Jan – Marsilio – 2019 € 19.00

“L’ombra nel pozzo” inaugura una nuova serie poliziesca firmata Chi Wei-Jan. Lo scrittore, già autore di saggi internazionali come “Misunderstanding Shakespeare”, si cimenta stavolta con il romanzo e con una intricata storia di spionaggio e polizia. Wu Chen è un professore universitario e dopo qualche esperienza nella drammaturgia andata male, decide di abbandonare la carriera letteraria e teatrale e cambiare città. Vicino Tapei, a Liuzhangli, trova così un piccolo edificio abbandonato da risistemare e dove poter aprire una agenzia di investigazioni private. Proprio i primi giorni di apertura della nuova attività, qualcosa di strano però accade nella sua vita. Due persone vengono trovate morte proprio vicino all’agenzia investigativa e i primi sospetti cadono su We Chen visto che delle telecamere di sorveglianza lo ritraggono vicino ai cadaveri. Wu Chen non capisce: chi vuole incastrarlo? E soprattutto perché? La sua vita tranquilla da professore di letteratura non ha mai dato fastidio a nessuno e allora chi sa tutto di lui a tal punto da aver fornito alla polizia dettagli non conoscibili della sua esistenza? Per l’uomo inizia così un viaggio nel suo passato e nella sua mente perché non ricorda nulla di quella sera e chi lo vuole accusare evidentemente lo conosce molto bene, talmente bene da riuscire ad incastrarlo. “L’ombra nel pozzo” di Chi Wei-Jan inaugura un genere psicologico thriller finora poco conosciuto nella letteratura orientale che invece convince e appassiona pagina dopo pagina.