Novità

 

9788807033193

Middle England 
di Jonathan Coe – Feltrinelli – 2018 € 19.00

Il nuovo romanzo di Jonathan Coe: un quadro molto comico, ma ahinoi anche molto serio, della vita pubblica e privata in Gran Bretagna, dal 2010 al 2018. Tornano alcuni personaggi de La banda dei brocchi e di Circolo chiuso: Benjamin e Lois Trotter e i loro amici, che ritroviamo qui ormai alle prese con le grane dell’età che avanza. Ma l’attenzione del nuovo tragicomico romanzo del bardo inglese dei nostri tempi si concentra sui membri più giovani della famiglia Trotter, come la figlia di Lois, Sophie, ricercatrice universitaria idealista, che dopo un matrimonio poco probabile fatica a rimanere fedele al marito, soprattutto da quando le rispettive idee politiche si sono fatte sempre più distanti. Intanto la nazione sfrigola e questioni come il nazionalismo, l’austerità, il politicamente corretto e l’identità politica incendiano il dibattito e gli animi.
Del pubblico, racconta le elezioni del primo governo di coalizione di tutta la storia britannica, le rivolte del 2011, i Giochi olimpici del 2012 e, naturalmente, il tellurico referendum per la Brexit del 2016. Del privato, mostra come questi eventi impattino sulle vite dei Trotter, una tipica famiglia delle Midlands inglesi.

Jonathan Coe è nato a Birmingham nel 1961, si è laureato a Cambridge e a Warwick, vive a Londra. Ha scritto tre biografie (di Humphrey Bogart, James Stewart e B.S. Johnson) e numerosi romanzi. Con Feltrinelli ha pubblicato: La famiglia Winshaw (1996), La casa del sonno (1998; audiolibro Emons-Feltrinelli, 2013), L’amore non guasta (2000), La banda dei brocchi (2002), Donna per caso (2003), Caro Bogart. Una biografia (2004), Circolo chiuso (2005), La pioggia prima che cada (2007), Questa notte mi ha aperto gli occhi (2008), I terribili segreti di Maxwell Sim (2010), Come un furioso elefante. La vita di B.S. Johnson in 160 frammenti (2011), Lo specchio dei desideri (2012), Expo 58 (2013), Disaccordi imperfetti (2015), Numero undici. Storie che testimoniano la follia (2016), Middle England (2018) e, nella collana digitale Zoom, V.O. (2011).

Venezia

 

9788859247258

Il palazzo incompiuto. Vita, arte e amori di tre celebri donne a Venezia
di Judith Mackrell – EDT – 2018 € 27.00

Palazzo Venier dei Leoni, oggi sede della Collezione Guggenheim, è un basso edificio settecentesco, affacciato sul Canal Grande di Venezia, la cui costruzione rimase misteriosamente incompiuta. In questo libro si raccontano le vicende delle tre celebri donne che lo abitarono lungo il secolo scorso: la marchesa Luisa Casati, Doris Castlerosse e Peggy Guggenheim. Indipendenti, determinate e anticonformiste, cercarono in questa bizzarra architettura dall’aspetto di antica rovina un nuovo inizio per la propria vita, lontano dai rituali stanchi della buona società. Tutte e tre, ciascuna a modo proprio, seppero legare il proprio destino all’anima sfuggente di questo palazzo per scrivere le pagine di una storia sorprendente, giocata all’insegna dell’arte, della bellezza e della passione.

9788884351005

Il fascino del Lido di Venezia. Itinerari nel verde i Daniela Simionato-Putz, Lou Embo – Antiga Edizioni – 2018 € 25.00

Il Lido di Venezia: un’isola speciale, un’isola “diversa”, un’isola verde, un museo diffuso tutto da scoprire fra mare, laguna, canali, giardini, arte, storia. Silenzi e mondanità quale conferma delle numerose anime di un litorale lungo 12 chilometri, a “due bracciate” dalla Biennale d’Arte dei Giardini e a 15 minuti di navigazione da Piazza San Marco.

9782361952730

Italia abbandonata. Ediz. illustrata 
di Robin Brinaert – Jonglez – 2018 € 39.95

Scopri l’ex casino di caccia della Duchessa di Parma, uno spettacolare castello moresco abbandonato, i resti di studi cinematografici con la scena di un film di Pinocchio, un manicomio psichiatrico in disuso, una famosa ma ormai dimenticata discoteca in un finto castello medievale, le rovine di una villa sublime i cui affreschi sono stati conservati, un’immensa chiesa abbandonata… Robin Brinaert viaggia in giro per l’Italia da oltre otto anni alla ricerca di questi luoghi abbandonati, proibiti e dimenticati. L’autore evidenzia il destino a volte drammatico del nostro patrimonio – una seria riflessione sulla salvaguardia.

download

Storia del Veneto dalle origini ai giorni nostri
di Francesco Jori – Biblioteca dell’Immagine – 2018 € 12.00

Una regione dai grandi numeri, il Veneto. 5 milioni di abitanti, un’occupazione di 7 punti superiore alla media italiana, un tasso di disoccupazione tra i più bassi in Italia (7 per cento), 460mila imprese, una forte vocazione all’export: oltre 60 miliardi l’anno di fatturato. Mezzo milione di immigrati provenienti da 169 Paesi diversi. Un reddito medio annuo per famiglia di 39mila euro. 19 milioni di turisti l’anno. Il Veneto: 3mila anni di storia alle spalle, riuscendo sempre a riscattarsi da ogni calamità. Questo libro li ripercorre, tra grande storia e storie quotidiane.

Novità

 

9788822715449

Proletkult di Wu Ming – Einaudi – 2018 € 18.50

«Bogdanov immaginò di estrarre la rivoltella e sparargli al cuore. Poi avrebbe legato l’ancora al cadavere, l’avrebbe rovesciato in mare e dietro al corpo avrebbe gettato la pistola. Le storie di Leonid Voloch sarebbero andate perdute per sempre in fondo al golfo. Il suo viaggio sul pianeta socialista sarebbe morto con lui. Un racconto filosofico. Un romanzo di scienza e di fantasia che nessuno avrebbe mai letto». Mosca, 1927. Che le proprie storie si mescolino alla realtà fino al punto di prendere vita: non è questo il sogno segreto di ogni narratore? È ciò che accade ad Aleksandr Bogdanov, scrittore di fantascienza, ma anche rivoluzionario, scienziato e filosofo. Mentre fervono i preparativi per celebrare il decennale della Rivoluzione d’Ottobre e si avvicina la resa dei conti tra Stalin e i suoi oppositori, l’autore del celebre Stella Rossa riceve la visita di un personaggio che sembra uscito direttamente dalle pagine del suo romanzo. È l’occasione per ripercorrere le tappe di un’esistenza vissuta sull’orlo del baratro, tra insurrezioni, esilio e guerre, inseguendo lo spettro di un vecchio compagno perduto lungo la strada. Una ricerca che scuoterà a fondo le convinzioni di una vita.

9788856665833

La biblioteca segreta di Leonardo
di Francesco Fioretti – Piemme – 2018 € 14.90

Milano, 1496. Leonardo da Vinci ha atteso con ansia quel primo incontro con frate Luca Pacioli, allievo di Piero della Francesca e illustre matematico. Entrato nella cella del frate nel monastero che lo ospita, nell’attesa che questi arrivi, Leonardo si sofferma su un dipinto che ritrae lo studioso. Un insieme di allegorie e di richiami alla geometria euclidea che lo colpisce infinitamente: di certo è stato il frate a scegliere ogni dettaglio. Per Leonardo, da sempre interessato a ogni branca del sapere, la matematica, il cui studio gli era stato precluso, rimane la regina di ogni scienza. Proprio per questo aveva chiesto all’ambasciatore milanese a Venezia di invitare il francescano a Milano. Da lui, potrà finalmente apprendere quel sapere. L’incontro tra i due uomini, però, viene funestato dalla morte del vicino di cella di Pacioli, un sedicente frate, in realtà un ladro, reo di aver trafugato degli antichi testi bizantini giunti in Italia in seguito alla rovinosa crociata in Morea condotta da Sigismondo Pandolfo Malatesta. Quei volumi, scomparsi insieme all’assassino, sono di grandissimo interesse anche per Leonardo e per Pacioli. Insieme, da Milano a Venezia, da Firenze a Urbino, attraversando un’Italia ormai al tramonto della felice epoca pacifica e indipendente di Lorenzo dei Medici, degli Sforza e dei Montefeltro, i due si metteranno sulle tracce dell’assassino e dei testi rubati, e Leonardo scoprirà l’enigma nascosto nel quadro che raffigura Pacioli.

9788806236779

Il canto degli alberi. Storie di grandi connettori naturali
di David George Haskell – Einaudi – 2018 € 28.00

«Per i greci di Omero, kleos , la fama, era fatta di canti. Le vibrazioni nell’aria racchiudevano la misura e la memoria della vita di ognuno. Ascoltare, dunque, significava apprendere ciò che è durevole. Ho prestato orecchio agli alberi, in cerca del kleos ecologico. Non ho trovato eroi, singoli individui intorno a cui intrecciare la storia, bensí ricordi vivi di alberi, raccontati dai loro canti che parlano di una vita comunitaria, di una rete di relazioni. Noi esseri umani partecipiamo a questa conversazione, come parenti di sangue, membri incarnati di questa comunità. Ascoltare, dunque, equivale a sentire le nostre voci e quelle della nostra famiglia. Ogni capitolo di questo libro è dedicato al canto di un particolare albero: la fisicità del suono, le storie che danno vita a tale suono, e le nostre reazioni emotive, fisiche e mentali. Gran parte di questo canto si svolge al di sotto della superficie acustica. Ascoltare, dunque, significa appoggiare uno stetoscopio sull’epidermide di un paesaggio, e sentire cosa si agita lí sotto».
David George Haskell rivolge le sue straordinarie capacità di osservazione a una dozzina di alberi in giro per il mondo, per dimostrare come la storia, l’ecologia e il benessere dell’umanità siano strettamente intrecciati con la vita delle piante. Che si trovi immerso nel fitto fogliame di una foresta dell’Amazzonia, all’ombra di un pero cinese a Manhattan o di un ulivo di Gerusalemme, Haskell è sempre in grado di entrare mirabilmente in contatto con la complessa energia vibrante di interi ecosistemi. Allertati, i suoi sensi s’affinano: non vi è poro di foglia, granello di polline, molecola atmosferica, riverbero di un canto d’uccello o ritmico crepitare di pioggia che sfugga all’acume del suo sguardo e alla finezza del suo udito. E il lettore, rapito dalla lirica sensibilità della sua prosa, ammira e ascolta bellezze e paesaggi altrimenti inimmaginabili. Un albero del corallo ci fa comprendere il ricco tumulto ecologico della foresta tropicale minacciata dai giacimenti petroliferi. A migliaia di chilometri di distanza, le radici di un abete balsamico del Canada sopravvivono in terreni poveri solo con l’aiuto di funghi e una rete di connessioni di quasi due miliardi di anni. In Giappone, la ricerca del luogo d’origine del pino bianco rende lampanti inaspettate parentele tra le piante dell’Asia orientale e quelle dei monti Appalachi. Le sequoie pietrificate nelle Montagne Rocciose raccontano come il clima della Terra si sia sviluppato attraverso gli scambi tra alberi, comunità dei viventi e atmosfera. Sebbene le azioni degli uomini stiano sempre piú recidendo le reti biologiche del pianeta, gli alberi, grandi connettori naturali, ci insegnano ad abitare in relazione con ciò che è la fonte, la sostanza e la profonda bellezza della vita stessa.

9788806239077

Io, Jean Gabin
di Goliarda Sapienza – Einaudi – 2018 € 11.00

Il piglio, lo slancio, la spavalderia di Goliarda bambina: la «carusa tosta» che è diventata un personaggio indimenticabile della letteratura del Novecento. Può una bambina arrivare a identificarsi totalmente con Jean Gabin? Sí, se quella bambina è Goliarda Sapienza. L’attore simbolo di un certo modo di stare al mondo, l’icona anarchica del cinema francese, le calza a pennello. Quel tornado di ragazzina, non appena esce dal cinema Mirone, scorrazza per i vicoli di Catania traboccanti di vita e di malaffare come Jean per quelli di Algeri. Incontra prostitute filosofe, pupari, la vita pullulante della Civita in tutte le sue forme, comprese quelle magmatiche dei «corpi lunghi di draghi neri scolpiti nella lava sotto i balconi». Io, Jean Gabin è un tassello di quella che Goliarda Sapienza chiamava «autobiografia delle contraddizioni»: l’idea, bellissima ed eccentrica, di tornare a distanza di anni su alcuni momenti della propria vita, per capire cosa combina il tempo con la memoria.

9788845933080

Il bagno di Diana
di Pierre Klossowski – Adelphi – 2018 € 16.00

Il mito di Diana e Atteone ha avuto sempre qualcosa di decisivo da dire agli uomini, e nelle sue numerose versioni – così come nelle rappresentazioni pittoriche, da Tiziano a Rembrandt – ha sedotto le più grandi menti del pensiero e della letteratura occidentali. In questo libro, a metà tra il saggio e la favola, tra l’excursus erudito e la «meditazione occasionale», Pierre Klossowski, mitografo eterodosso, racconta e decifra sapientemente ogni dettaglio della storia, scomponendo il quadro in una rete dilelementi simbolici. «Diana al bagno» appare così come un’epifania paradossale del divino: una teofania che si realizza attraverso una visione sacrilega eppure necessaria. Ma è anche una caccia tragica, dionisiaca. Diana si materializza tramite lo sguardo di Atteone, che la fa, letteralmente, consistere; e Atteone abbraccia il proprio destino di intermediario sacrificale tra l’umano e il divino accettando ogni prevedibile conseguenza: l’estasi, il delirio, l’ autodistruzione, giacché si annulla, attraverso la metamorfosi in cervo, nella divinità che ha sorpreso senza veli.

9788804702894

Gerusalemme. Biografia di una città
di Simon Sebag Montefiore – Mondadori – 2018 € 40.00

Gerusalemme è la città universale, la capitale di due popoli, il santuario di tre religioni. È stato il gioiello ambito dagli imperi, il luogo indicato dalle profezie per il giorno del Giudizio e il campo di battaglia dello scontro di civiltà della nostra epoca. Da re Davide a Barack Obama, dalla nascita del giudaismo all’annuncio di Cristo fino al sorgere dell’islam, dal sionismo al conflitto israelo-palestinese, Gerusalemme ripercorre l’epopea di tremila anni di fede, massacri, fanatismo e pacifica convivenza. Quale mistero e quali eventi hanno fatto di questa cittadina sperduta su un altopiano dei monti della Giudea, stretta tra il Mediterraneo e il Mar Morto, la Città Santa per i fedeli del Libro, il «centro del mondo» e la chiave per la pace in Medio Oriente? Grazie a una narrazione avvincente e a uno stile che coniuga le necessità descrittive dello specialista con il gusto per l’excursus e l’aneddoto, Simon Sebag Montefiore svela i mille volti di una città in perenne mutamento e le sue diverse incarnazioni, restituendoci ogni epoca e ogni personaggio nella loro vivida lucentezza. La biografia di Gerusalemme viene raccontata attraverso guerre, intrecci amorosi, rivelazioni di uomini e donne che hanno costruito e distrutto questa città. Con un ritmo incessante si succedono sulla scena protagonisti illustri: da Salomone, Saladino e Solimano il Magnifico alla regina Cleopatra, da Adriano a Churchill; da Abramo a Gesù e Maometto; dal mondo antico di Nabucodonosor e Giuda Maccabeo, Erode e Nerone, ai tempi moderni del Kaiser Guglielmo, di Disraeli, Mark Twain e Lawrence d’Arabia, fino ai giorni nostri con Peres, Rabin, Clinton e Arafat. Attingendo a nuove fonti d’archivio e alle conoscenze più recenti, oltre che ai documenti di famiglia e a un’intera vita di studi e ricerca, Montefiore getta luce su questioni essenziali per comprendere la città: la santità, il misticismo, il ruolo giocato dall’identità e dall’aspirazione all’egemonia che ne hanno caratterizzato la storia e ne marchiano a fuoco il presente. In questa affascinante cronistoria l’autore rievoca ambienti, sentimenti e passioni di Gerusalemme, trasmettendo al lettore gli strumenti – i fatti – per interpretarne le tragedie, di ieri e oggi, ma anche il giusto disincanto per non smarrirsi nelle sue inestricabili contraddizioni. Alla scoperta di come Gerusalemme è diventata la sola città al mondo che vive da sempre in due dimensioni, quella celeste e quella terrena.

9788856667585

Sull’Everest 
di J. Tenzing Norgay, James Ramsey Ullman – Piemme – 2018 € 18.50

Il 29 maggio del 1953 Tenzing Norgay ed Edmund Hillary conquistano l’Everest, compiendo un passo fondamentale nella storia dell’alpinismo. Prima e dopo quella leggendaria ascensione, Chomolungma, «la montagna così alta che nessun uccello può sorvolarla», ha reclamato le vite di decine di scalatori, ma in quella storica mattina, a 8.850 metri d’altezza, nel regno dell’aria sottile, il mondo è tutto sotto i loro piedi, esausti e gelati. Tenzing Norgay è un figlio dell’Everest, il discendente di generazioni di umili contadini e pastori di yak. Avrebbe dovuto diventare lama, ma l’amore per le montagne è stato più forte. Solo pochi giorni prima del trionfo, all’Himalayan Club di Darjeeling, molti dei soci avevano sghignazzato della prospettiva che un “portatore” potesse conquistare quella vetta, realizzando un’impresa destinata a riecheggiare in ogni angolo del pianeta – e a dare il via a una ridda infinita di polemiche. Sette uomini della sua regione erano morti sotto una grande valanga nella spedizione del 1922, e due anni dopo gli scalatori Mallory e Irvine erano scomparsi in prossimità della cima. Ma lo sherpa del Solo Khumbu, il bambino venuto alla luce nei pressi del monastero buddista di Ghang La, è riuscito a coronare il sogno di tutta una vita, portando a compimento gli sforzi delle spedizioni che da trent’anni si affannavano sulle terribili pendici ghiacciate della “Dea Madre del Mondo”. Più “in alto”, ora, c’è solo il cielo. Questa è la storia di un eroe vero, così distante dagli eroi da copertina del nostro tempo. È il racconto di quella che Jan Morris ha definito «l’ultima, innocente, avventura».

9788806238544

Perché scrivere? Saggi, conversazioni e altri scritti 1960-2013 di Philip Roth – Einaudi – 2018 € 22.00

Trentuno libri, di cui ventisette opere di narrativa. Quando Philip Roth si è dedicato alla nonfiction è stato per festeggiare compleanni, accettare premi, rispondere a interviste o provocazioni, reinventare la storia. E offrire il suo sguardo sul mondo e sul presente. La prima parte di Perché scrivere? , con saggi da Leggere me stesso e altri , si apre con lo scenario immaginato di «Ho sempre voluto che ammiraste il mio digiuno» e prosegue con discorsi e interviste sul suo lavoro. Queste pagine spaziano, per genere e temi, da un ipotetico Kafka insegnante del giovane Roth alle riflessioni sulla comunità ebraica, dai bilanci letterari con Joyce Carol Oates alle conversazioni – e relative smentite – sulla natura autobiografica di Portnoy o Zuckerman. La seconda sezione propone una nuova versione di Chiacchiere di bottega , una serie di dialoghi con interlocutori come Appelfeld, Levi e Kundera, e di saggi su Malamud e Bellow. Roth si rivela qui un intervistatore appassionato, attento lettore dell’opera dei suoi colleghi e amici. La terza parte, Spiegazioni , comprende brani inediti di un Roth approdato alla saggezza lucida e ironica della maturità: come Errata corrige , una lettera aperta a Wikipedia in cui segnala gli errori commessi dall’enciclopedia online nelle pagine che lo riguardano e Sugo o salsa , che svela la verità – o una delle sue declinazioni – su alcuni suoi famosi incipit. A completare il volume, due interviste rilasciate dopo aver abbandonato la scrittura: guardando commosso al passato, Roth ricorda con emozione i successi di una carriera letteraria che di fatto coincide con la sua vita. «Eccomi qui». Questa volta non è la battuta di uno dei suoi personaggi, ma è Philip Roth in persona che promette di concedersi, senza il filtro della finzione, attraverso la sua produzione saggistica. In Perché scrivere? Roth sceglie conversazioni, appunti di lettura, ricordi, lettere che dialogano incessantemente con la sua narrativa – e ne accolgono qui e là l’incursione. Tra sassolini nella scarpa e chiacchiere con amici d’eccezione, riflessioni lucide e discorsi appassionati, in queste pagine ritorna il Philip Roth di sempre. E come sempre unico. «Lo spirito rothiano – cosí denso di personaggi e storie e risate e sesso e furore – sarà fonte di energia fino a quando esisterà la letteratura».

9788820066239

The outsider
di Stephen King – Sperling & Kupfer – 2018 € 21.90

La sera del 10 luglio, davanti al poliziotto che lo interroga, il signor Ritz è visibilmente scosso. Poche ore prima, nel piccolo parco della sua città, Flint City, mentre portava a spasso il cane, si è imbattuto nel cadavere martoriato di un bambino. Un bambino di undici anni. A Flint City ci si conosce tutti e certe cose sono semplicemente impensabili. Così la testimonianza del signor Ritz è solo la prima di molte, che la polizia raccoglie in pochissimo tempo, perché non si può lasciare libero il mostro che ha commesso un delitto tanto orribile. E le indagini scivolano rapidamente verso un uomo e uno solo: Terry Maitland. Testimoni oculari, impronte digitali, gruppo sanguigno, persino il DNA puntano su Terry, il più insospettabile dei cittadini, il gentile professore di inglese, allenatore di baseball dei pulcini, marito e padre esemplare. Ma proprio per questo il detective Ralph Anderson decide di sottoporlo alla gogna pubblica. Il suo arresto spettacolare, allo stadio durante la partita e davanti a tutti, fa notizia e il caso sembra risolto. Solo che Terry Maitland, il 10 luglio, non era in città. E il suo alibi è inoppugnabile: testimoni oculari, impronte, tutto dimostra che il brav’uomo non può essere l’assassino. Per stabilire quale versione della storia sia quella vera non può bastare la ragione. Perché il male ha molte facce. E King le conosce tutte.

9788845933158

Altre menti. Il polpo, il mare e le remote origini della coscienza
di Peter Godfrey-Smith – Adelphi – 2018 € 22.00

Benché mammiferi e uccelli siano unanimemente considerati le creature più intelligenti, si va imponendo una diversa, sorprendente, evidenza: da un ramo dell’albero della vita assai distante dal nostro è nata una forma di intelligenza superiore, i cefalopodi – ossia calamari, seppie e soprattutto polpi. In cattività, i polpi sono in grado di distinguere l’uno dall’altro i loro guardiani, di compiere scorrerie notturne nelle vasche vicine per procurarsi del cibo, di spegnere le luci lanciando getti d’acqua sulle lampadine, di mettere in atto ardite evasioni. Com’è possibile che una creatura tanto dotata abbia seguito una linea evolutiva così radicalmente lontana dalla nostra? Il fatto è – ci rivela Peter Godfrey-Smith, indiscussa autorità in materia e appassionato osservatore sul campo – che i cefalopodi sono un’isola di complessità mentale nel mare degli invertebrati, un esperimento indipendente nell’evoluzione di grandi cervelli e comportamenti complessi. E probabile, insomma, che il contatto con i polpi sia quanto di più vicino all’incontro con un alieno intelligente ci possa mai capitare. Ma Godfrey-Smith tocca in questo libro un altro punto capitale: nel momento in cui siamo costretti ad attribuire un’attività mentale e una qualche forma di coscienza ad animali ben distanti da noi nell’albero della vita, dobbiamo anche ammettere di non avere certezze su che cosa sia la nostra coscienza di umani. E forse questa via è una delle migliori per arrivare a capirlo.

9788893420471

L’ origine degli altri 
di Toni Morrison – Frassinelli – 2018 € 15.90

Che cosa è la razza, e perché le diamo tanta importanza? Che cosa spinge gli esseri umani a costruire «un altro» da cui differenziarsi? Perché il colore della pelle ha avuto nella storia un peso così negativo? Perché la presenza dell’altro da noi ci fa così paura? Toni Morrison, in un testo che si impone come una vera e propria orazione civile, va in cerca delle risposte a queste domande parlando di sé, della sua opera, di letteratura, storia e politica, partendo dal XIX secolo e arrivando fino ai giorni nostri, e alle grandi migrazioni che caratterizzano il mondo globalizzato. “L’origine degli altri” è un libro di grande attualità, nel quale i temi che siamo abituati a vedere banalizzati e avviliti nel dibattito pubblico vengono affrontati con passione, acume e profondità dalla più importante scrittrice americana contemporanea. Prefazione di Ta-Nehisi Coates, introduzione all’edizione italiana di Roberto Saviano.

 

 

Novità

 

9788868011994

I Bach. Storia di una dinastia musicale 
di Karl Geiringer – Ghibli – 2018 € 25.00

L’opera di Geiringer riesce a racchiudere la grandezza e l’imponenza di ciò che si può indicare, senza errare, come “fenomeno musicale Bach”: una dinastia, vita dopo vita, interamente dedita all’arte sublime della musica. Nessun’altra ha mai saputo distinguersi per la qualità e il numero delle composizioni passate alla storia come i Bach. Il libro, con immagini e partiture, è il racconto di una vicenda corale, in cui vita e musica sono unite indissolubilmente, e custodisce una preziosa biografia di Johann Sebastian, il genio superiore del gruppo che toccò il cielo e l’anima degli uomini con la sua musica.

9788833570273

La parete 
di Marlen Haushofer – E/O – 2018 € 12.90

Una donna, una Robinson Crusoe dei nostri giorni, durante una gita in montagna rimane separata dal resto del mondo da una parete sorta misteriosamente e deve organizzarsi per sopravvivere, maturando un nuovo rapporto con la natura, gli animali, se stessa e il proprio passato.?Pubblicato per la prima volta nel 1963, La parete si è imposto negli ultimi decenni come libro-culto tra i lettori di tutto il mondo, parallelamente alla crescita di una nuova coscienza ambientalista e femminile.

9788833570266

Il minotauro 
di Benjamin Tammuz – E/O – 2018 € 11.90

Questa spy-story d’autore, pubblicata nel 1980 in Israele, fu salutata l’anno dopo da Graham Greene come il miglior romanzo tradotto dell’anno. È una storia affascinante e originale in cui un agente segreto israeliano s’innamora di una ragazza dalla bellezza mediterranea e misteriosa, e usa tutte le tecniche e i trucchi del suo mestiere per seguire, controllare, determinare la vita di lei senza mai rivelarsi. Una relazione morbosa, in cui lui attraverso pedinamenti, informazioni rubate, finanche un omicidio, costruisce negli anni un invadente controllo sulla ragazza. Lei, pur non avendolo mai visto e pur irritata dalle crudeli e bizzarre richieste dell’uomo, lo ama. Anche perché le lettere che lui ossessivamente e regolarmente le fa recapitare rivelano una personalità struggente e appassionata.

9788833570280

Odette Toulemonde
di Eric-Emmanuel Schmitt – E/O – 2018 € 11.90

Otto incantevoli favole contemporanee nello stile dell’autore di Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano: lievi, profonde, divertenti, malinconiche. Il tema è la felicità: un paradossale miraggio a portata di mano che spesso non vogliamo o non possiamo raggiungere. Eppure è lì, presente anche in una giornata di pioggia, come nel racconto in cui Hélène, perfezionista sempre insoddisfatta, incontra Antoine, che vede ovunque bellezza ed equilibrio. Le ci vorranno molti anni per capire che aveva ragione lui: il tempo di un amore prima distratto, poi stupito, dopo ancora tragico e infine convinto e benefico. Otto racconti, otto donne, otto storie d’amore. Dalla commessa alla spietata miliardaria, dalla trentenne delusa a una misteriosa principessa scalza, passando per mariti ambigui e amanti vigliacchi, è una galleria di personaggi indimenticabili che Eric-Emmanuel Schmitt racconta con tenerezza nella loro ricerca della felicità.

9788807033186

Finché morte non sopraggiunga
di Amos Oz – Feltrinelli – 2018 € 15.00

“Finché morte non sopraggiunga” di Amos Oz è un romanzo ambientato in due momenti molto distanti, ma che hanno in comune una ricerca di un senso per la vita e per la morte. Il romanzo è a sua volta composto di due romanzi brevi, che si richiamano l’un l’altro a mille anni di distanza. “Fino alla morte” è ambientato nel 1096, con una banda di crociati che non arriverà mai in Terra Santa, “Amore tardivo” invece si svolge a Tel Aviv negli anni Settanta e ha per protagonista un professore anziano e solitario. Su Israele, in entrambe le storie, incombe un cielo nero e pieno di nuvole, che minaccia dall’alto come lo stato delle cose.
Amos Oz conduce il lettore in una Tel Aviv spietata, dove l’umanità è crudele e fanatica e punta all’autodistruzione. In entrambe le storie però non manca uno spiraglio di speranza: se il fanatismo religioso porta solo guerra e annientamento, la capacità di guardare il mondo con occhi diversi può ancora salvare l’umanità dal disastro.
Amos Oz, con “Finché morte non sopraggiunga”, ci regala un altro capolavoro e una storia da cui partire per una profonda riflessione.

9788838938511

Gli arancini di Montalbano 
di Andrea Camilleri – Sellerio Editore Palermo – 2018 € 15.00

Quando ha preso vita uno dei personaggi letterari più noti dei nostri tempi? Con Gli arancini di Montalbano di Andrea Camilleri nasce infatti nel 1999 una specie di icona del giallo, un commissario di polizia che porta il nome di Salvo Montalbano e che, con la sua sicilianità e il suo modo di vivere e di risolvere le indagini, riuscirà ad incantare un mondo intero. Esce così in nuova edizione questo classico che è una raccolta di racconti nella quale il celebre commissario di Vigata dovrà risolvere tanti casi, tra le telefonate alla fidanzata Livia che vive a Nord e tanti piatti succulenti della tradizione siciliana a cui non riesce a rinunciare. In La povira Maria Castellino, Montalbano è finalmente in vacanza dalla fidanzata Livia quando viene chiamato con urgenza da Fazio e Catarella per risolvere il caso di omicidio di una prostituta settantenne, Maria Castellino, strangolata per ragioni inspiegabili. In Sostiene Pessoa, un delinquente affiliato alla mafia viene ucciso al suo ritorno a casa dopo anni di latitanza. Ma suo padre Antonio dove è finito? Forse lo hanno rapito gli assassini di suo figlio a causa di informazioni segrete? La soluzione sarà molto più semplice. Nel racconto che dà invece il nome alla raccolta, Gli arancini di Montalbano, Salvo riceve tanti inviti per il cenone di Capodanno e, dopo aver litigato con Livia, decide che la migliore soluzione sarà rimanersene a casa con i deliziosi arancini che gli ha preparato Adelina, la signora che gli cucina i pranzi e gli sistema la casa. Ma proprio mentre si sta preparando la tavola e pregustando gli arancini, un caso da risolvere lo chiama verso il dovere. Camilleri crea così una leggenda, un uomo fantastico che ha preso vita grazie alla sua trasposizione cinematografica.

9788862668859

Non è triste Venezia. Pietre, acque, persone. Reportage narrativo da una città che deve ricominciare
di Francesco Erbani – Manni – 2018 € 15.00

Francesco Erbani passeggia per calli e campielli e poi al Lido in sella a una bicicletta, osserva l’Hotel des Bains attraverso le grate del cancello, guarda le navi da crociera seduto su una panchina alle Zattere… E ricostruisce la trama intima di una delle città più celebrate al mondo: le architetture, l’assetto urbano, le facciate dei palazzi che si specchiano nei canali, i campi dove si realizza un ideale di spazio pubblico; e poi il Mose; la Laguna maltrattata e snaturata; la dimensione civica minacciata da un turismo incontrollato e pervasivo. Venezia rischia di diventare il non luogo per antonomasia, quello ricostruito a Disney World, a Las Vegas o a Macao, ed è invece profondamente autentica, città più di altre città, un territorio unico e al tempo stesso esemplare che può costituire un modello di inclusione sociale e di progettazione urbana.

9788836574421

Camminare nei luoghi più belli del mondo
Touring – 2018 € 29.90

Attività sportiva, meditazione e contemplazione: in tre parole l’essenza del camminare per scoprire le meraviglie più nascoste del nostro Pianeta. Dai cammini di Santiago de Compostela ai sentieri alle pendici dell’Everest, dal deserto del Ciad fino all’arcipelago di Capo Verde e ai ghiacci d’Islanda, 90 tra i luoghi più belli e affascinanti della Terra per un giro del mondo a piedi e al ritmo che più vi piace. Pagina dopo pagina, passo dopo passo, salite, discese e panorami per tutti i gusti.

9788816414389

Dizionario del mito
di Mircea Eliade – Jaca Book – 2018 € 40.00

Fondamentalmente il mito è un racconto che tende a dispiegare le origini di un popolo e di una cultura. Ma il mito è reale? Di più, il mito fonda la realtà di un popolo. Senza il mito una cultura si impoverisce pericolosamente, “poveri sono coloro che mancano di canti”, di narrazione mitica. Come il Dizionario dei simboli, appena ripubblicato, ci porta in tutta la storia e nei vari luoghi del pianeta, questo Dizionario dei miti, realizzato dai maggiori studiosi del tema, conduce al cuore fondante di ogni civiltà.

9788893446785

Gli amori degli altri. Tra cielo e terra, da Zeus a Cesare 
di Eva Cantarella – La nave di Teseo – 2018 € 18.00

Trenta storie d’amore per conoscere meglio i greci e i romani, antenati ai quali ci uniscono, nel bene e nel male, fili di continuità che arrivano fino a oggi. Conoscere gli “altri”, lontani da noi per tempo, spazio e cultura, può aiutarci a capire meglio anche il nostro rapporto con i sentimenti e l’affettività. Dalle avventure amorose di Zeus, il primo molestatore seriale della storia occidentale, alle conquiste di Cesare, “il marito di tutte le mogli e la moglie di tutti i mariti”, queste storie mostrano le tante analogie ma anche le non trascurabili differenze nel modo di concepire e vivere nelle diverse culture un sentimento considerato immutabile come l’amore. Una passione che nel corso dei secoli ha accolto benevolmente comportamenti oggi considerati inaccettabili, in una continua ridefinizione dei propri confini che ha segnato la cultura europea moderna. Eva Cantarella esplora questi confini in un libro appassionante che ci invita a cogliere nella luce del mito e della storia il riflesso in grado di illuminare il nostro tempo.

9788893446600

Ladri di foglie
di Davide Van de Sfroos – La nave di Teseo – 2018 € 16.00

Un viaggio sulle tracce di un fantomatico ladro di foglie, inseguendo un improbabile lestofante che immagina di poter rubare la magia che si nasconde nelle nervature di una giornata qualunque. Ma chi può sottrarre impunemente alla terra e agli uomini figure e pensieri, colori e parole, forme e silenzi? Chi è il ladro di foglie? Il colpevole appartiene alla consorteria primordiale dei Quattro Elementi – Fuoco, Aria, Acqua e Terra – e il suo nome è Vento. Quel vento che soffia, spinge, sibila e batte; che gonfia i propri muscoli e cazzotta il mondo; che lustra il sole e sposta la notte; che impasta le nuvole, le stira, le annoda e le scaglia lontano – oppure le dissolve. Quel vento che dimentica i propri nomi, che curva il fumo dei camini, che solleva sabbia e spruzzi d’acqua, che ci trasforma in guardiani della cenere e in cacciatori di nebbia e che, forse, ci vuole complici dei propri misfatti. Complici, partecipi e conniventi, sostiene l’autore nelle quindici storie di questo libro, dove sfilano protagonisti imprevedibili e nostalgici, paesaggi poetici e fantasmagorici, vicende romantiche e ribelli.

9788899612191

E dal cielo caddero tre mele
di Narine Abgarjan – Brioschi – 2018 € 18.00

A Maran la vita è sospesa tra realtà e fiaba, in un tempo che dalla Storia prende forma, per poi trasfigurare, evaporare. Qui, in questo paesino di pietra e antiche credenze sul cucuzzolo di una montagna armena, guerra e calamità naturali travolgono, pare per sempre, la fragile quiete della sua manciata di case. Solo in pochi sopravvivranno e potranno raccontare quasi un secolo di eventi. Tra loro ci sono Anatolija e Vasilij, Jasaman e Ovanes, Tigran e Valinka, e da loro sgorgano storie dal sapore magico, narrate da una penna tersa e di fulgida bellezza: accadimenti provvidenziali e segni inspiegabili, come gli angeli che scendono dal cielo a raccogliere le anime dei morti o la comparsa di un pavone bianco misterioso e salvifico. E nel momento in cui tutto sembra essere accaduto, in cui la vita sembra compiuta, ecco che si schiude il miracolo, la pietra respira. E nasce l’incanto.

9788867024957

La regina ribelle. Il romanzo di Eleonora d’Aquitania
di Elizabeth Chadwick – TRE60 – 2018 € 16.90

«Una scrittrice che fa rivivere magistralmente la Storia.» The Times
Colta e bellissima, ambiziosa e spregiudicata, Eleonora d’Aquitania vive in un’epoca, il XII secolo, in cui le donne sono ridotte al silenzio e all’obbedienza. Ma lei è determinata a ribellarsi a ogni costrizione: partecipa alla seconda Crociata; divorzia dal primo marito – Luigi VII, re di Francia – e, nello sconcerto generale, sposa Enrico II d’Inghilterra, di undici anni più giovane; diventa la musa dei trovatori nella sua «Corte d’amore» a Poitiers, dove si cantano la passione e la sensualità; tratta come pedine di un gioco politico i due figli più amati, Riccardo Cuor di Leone e Giovanni. Il mondo la odia e la teme, ma non riesce a fermarla: sulla sua strada, Eleonora lascerà vittime innocenti e cuori straziati, in un turbine che finirà per travolgere lei stessa.
Dalle nebbiose città inglesi all’Oriente delle Crociate, dalla Terrasanta al lusso della corte bizantina, Elizabeth Chadwick dipinge il ritratto di una donna straordinaria per la sua modernità, che ha amato, tradito, sofferto e lottato contro rivalità, odi e pregiudizi, proprio come una donna di oggi.
9788832960723Vivian 
di Christina Hesselholdt – Chiarelettere – 2018 € 16.00In seguito al ritrovamento quasi casuale delle sue fotografie a un’asta di Chicago, Vivian Maier, un’anonima bambinaia presso le famiglie della borghesia americana, è diventata dopo la morte una delle più amate fotografe di tutti i tempi. Le sue centinaia di migliaia di scatti rivelano luoghi, volti, personaggi, spesso catturati di nascosto, che ci parlano attraverso il tempo e ci immergono nell’America del secondo Novecento.
Così, tramite un coro di voci e una pluralità di prospettive, Christina Hesselholdt traccia l’enigmatica biografia della donna e dell’artista. A parlare sono la madre e il padre di “Viv”, i membri di una delle famiglie per cui ha lavorato, e Vivian stessa, animati da un Narratore che tiene le fila dei personaggi. Con una freschezza che evoca lo spirito dei suoi scatti, l’autrice ci regala un ritratto di Vivian Maier intimo e sfaccettato, invitandoci a condividere la difficile infanzia newyorkese, la sua vita nei sobborghi benestanti di Chicago mentre il centro città è agitato da fermenti sociali e politici, ripercorrendo la sua passione per la fotografia fin dai primi esperimenti nelle Alpi francesi. In un romanzo vivace e originale, Christina Hesselholdt ci racconta il mondo della Maier attraverso lo sguardo della sua protagonista, lasciando la scena a lei che si è sempre nascosta.
9788899253851Censimento
di Jesse Ball – NN Editore – 2018 € 18.00
In un paese senza nome, un uomo decide di prendere un incarico misterioso: il censimento degli abitanti dalla città di A alla città di Z. L’uomo sa di non avere più molto da vivere e si mette in viaggio con il figlio, un ragazzo con la sindrome di Down, a cui è legato da un amore profondo e inesprimibile. Insieme vanno da una casa all’altra: c’è chi li accoglie con gioia, chi si rifiuta di farli entrare, chi è ansioso di condividere un pensiero o un ricordo, chi vuole che restino. A mano a mano che il viaggio procede verso nord, i luoghi sembrano perdere i confini e le parole diventano evanescenti. Lungo la strada il padre finalmente capisce la purissima, radicale innocenza del figlio, il suo mondo in cui solo le emozioni sono reali. E così prende forma l’eredità che l’uomo vuole lasciargli, l’unica in grado di sopravvivere quando le parole non dicono più nulla: il potere della memoria, l’amore assoluto, la nostalgia. Con “Censimento”, Jesse Ball ci consegna un diario di viaggio nell’animo umano: un romanzo on-the-road tenero e crudele come una fiaba kafkiana, una storia che è un testamento d’amore e insieme l’omaggio dello scrittore a suo fratello Abram, a cui è ispirato il giovane rotagonista.

 

9788822900944

Homo sacer (1995-2015). Ediz. integrale 
di Giorgio Agamben – Quodlibet – 2018 € 70.00

Solo ora, raccolti insieme nella loro integralità, i nove libri che formano il progetto Homo sacer acquistano il loro vero significato. Il fitto gioco dei rimandi interni, la ripresa incessante e lo svolgimento dei temi di volta in volta enunciati disegnano un’architettura imponente, articolata in quattro sezioni. Nella prima viene tracciato il programma di una messa in questione dell’intera tradizione politica dell’Occidente alla luce del concetto di nuda vita o di vita sacra (Il potere sovrano e la nuda vita, 1995). Nella seconda sezione questo programma viene svolto attraverso una serie di indagini genealogiche: (Iustitium. Stato di eccezione, 2003; Stasis. La guerra civile come paradigma politico, 2015; Horkos. Il sacramento del linguaggio, 2008; Oikonomia. Il Regno e la Gloria, 2007; Opus Dei. Archeologia dell’ufficio, 2012). La terza sezione sottopone l’etica alla prova di Auschwitz (Auschwitz. L’archivio e il testimone, 1998). La quarta sezione, infine, elabora i concetti essenziali per ripensare da capo l’intera storia della filosofia: forma-di-vita, uso, inoperosità, modo, potere destituente (Altissima povertà, 2011; L’uso dei corpi, 2014).

9788811149798

Il gatto che donava allegria 
di Rachel Wells – Garzanti Libri – 2018 € 16.90

Il gatto che donava l’allegria di Rachel Wells è una nuova e appassionante avventura del felino di Edgar Road che ha incantato un mondo di lettori. Alfie è in vacanza con Claire nella sua dimora estiva nel cuore del Devonshire. Il cucciolo George è il suo nuovo amico e per fortuna sono insieme in quell’angolo di verde, bellissimo ma molto lontano dal quartiere di Edgar Road dove i due gatti si sono abituati a vivere, e di cui ormai hanno capito meccanismi e compreso la gente. Abituarsi al trasferimento, per i due gatti, è difficile, ma la loro presenza ancora una volta sarà indispensabile per risolvere i guai e per dare il loro supporto a Claire con coccole e un vero sorriso da felini. La donna deve infatti lottare per tenersi il cottage di pietra visto che qualcuno minaccia la sua proprietà con delle strane richieste. Polly e Tomasz le sono vicini, ma presto da Edgar Road arriva una vera e propria squadra di soccorso, pronta a tutto pur di aiutare un’amica. Alfie e George, tra tetti e cunicoli, devono aiutare la loro Rachel a scalzare l’avversario e lo faranno a colpi di amicizia, di miagoli e di tanto buonumore, il solo a risolvere i problemi. Rachel Wells ancora una volta ci insegna che un animale al proprio fianco può salvare la vita e lo fa con Il gatto che donava l’allegria.

9788838938597

Vite bruciate
di Dominique Manotti – Sellerio Editore Palermo – 2018 € 14.00

Un noir della giallista più impegnata di fronte alle ingiustizie e contraddizioni del sistema economico dei nostri tempi. Un infortunio sul lavoro nella fabbrica della Daewoo in Lorena, l’ennesimo. Emilienne, giovane operaia al sesto mese di gravidanza, stramazza a terra fulminata da una scarica elettrica. Il capo reparto intende far ripartire subito la catena di montaggio: è troppo per Rolande, l’amica operaia che, esasperata, schiaffeggia il capo e viene licenziata. Da qui la rabbia, lo sciopero, l’occupazione della fabbrica; mentre gli operai tengono in scacco i dirigenti e resistono, scoppia un incendio, certamente doloso. Le fiamme distruggono tutto, macchinari e depositi, e anche gli uffici con tutta la documentazione e la contabilità. Facile che l’indiziato numero uno diventi Nourredine, il leader della rivolta. Quando poi viene ritrovato vicino alla fabbrica il corpo di uno degli operai l’inchiesta cambia marcia, ora si tratta di omicidio. Parallela all’indagine della polizia inizia quella di Charles Montoya, ingaggiato dall’assicurazione dello stabilimento che non vede chiaro in tutta la faccenda. Montoya è un ex poliziotto che sa guardare oltre la cenere e comincia a collegare gli affari della fabbrica con l’incendio e con l’omicidio per capire il perché di quel fuoco che ha bruciato vite e destini di una intera classe operaia, ma anche carte, forse compromettenti, su fusioni industriali, operazioni finanziarie, sovvenzioni europee. Dominique Manotti racconta un mondo che conosce bene, lei, esperta di storia economica e con un passato di attivista politica di sinistra e di sindacalista, ha studiato le relazioni finanziarie e i meccanismi del denaro e del potere mascherati da modelli di sviluppo. Noir, reportage, denuncia sociale, così possiamo definire i coraggiosi romanzi di Dominique Manotti, analizzano la società, svelano malaffare e corruzione, spiegano i meccanismi della finanza e del ruolo delle istituzioni europee; ma Vite bruciate è soprattutto un magnifico thriller, secco, incalzante, pieno di tensione.

9788893444569

Sulla televisione. Scritti 1956-2015 (rilegato)
di Umberto Eco – La nave di Teseo – 2018 € 22.00

Per la prima volta insieme, tutti gli scritti che Umberto Eco ha dedicato alla televisione: al suo linguaggio, alle forme di comunicazione che mette in gioco, alle tecnologie che le sostengono, all’immaginario che produce, ai suoi esiti culturali, estetici, etici, educativi e, soprattutto, politici. Una raccolta che, pubblicando anche scritti difficilmente reperibili, copre un arco di tempo che va dal 1956, anno in cui in Italia vengono messe in onda le prime trasmissioni, al 2015, periodo in cui il mezzo televisivo non può più essere considerato come dominante nella produzione e nella trasformazione della cultura social. Dalla ripresa diretta dei primi anni, alla tv-verità e ai reality show degli ultimi anni, da Corrado al Grande fratello, da Mike Bongiorno a Derrick, le riflessioni di Eco denunciano con costante attenzione le strategie televisive nel quadro di una critica inesausta contro i vari populismi mediatici, che è sempre stata la cifra dello sguardo di Eco sui media.

9788893253888

Il colombo d’argento
di Andrej Belyj – Fazi – 2018 € 18.00

Una torrida mattina di Pentecoste, immerso nella luce che indora il paesaggio agreste della Russia prerivoluzionaria, un giovane vaga assorto nei suoi pensieri. Pétr Dar’jarskij, studioso, poeta ed esponente della classe intellettuale che andava formandosi in quegli anni percorsi da vagiti rivoluzionari e profonde metamorfosi sociali, è alla ricerca di una verità su se stesso e sul mondo. Sta trascorrendo l’estate nella tenuta della fidanzata, Katja Gugoleva, nipote della baronessa Todrabe-Graaben, una nobile russa decaduta, quando incontra Matréna Seménovna, serva dell’ambiguo falegname Mitrij Kudejarov, che lo seduce e lo avvicina alla setta dei colombi, un culto esoterico che attende l’avvento di un nuovo Spirito. Ed è proprio quest’incontro ad attirarlo fatalmente verso un passato ancestrale, inconsapevole della trappola che è stata ordita alle sue spalle. Lacerato dal dilemma tra un presente che si fa sempre più ermetico e un passato che lo richiama senza tregua a una redenzione, Dar’jal’skij è metafora di una cultura sull’orlo del baratro, consapevole del suo incerto equilibrio, del nero cielo occidentale verso cui volge lo sguardo. In questo romanzo di contrasti, enigmi e visioni, Andrej Belvj racconta, con un virtuosismo stilistico capace di spaziare da vertici di assoluto lirismo al parlato “aspro” degli ambienti rurali, la metamorfosi di un singolo individuo e di un popolo sotto l’incedere della Storia. Attraverso il contrasto tra la ragione e il sentimento, la scienza illuminata e le credenze popolari, il senso di crisi sociale e la necessità di una rinascita spirituale, “Il colombo d’argento” coglie le inquietudini dell’epoca che precede la Rivoluzione d’Ottobre e si erge a brillante paradigma del simbolismo russo, di cui Belyj è stato pioniere.

9788816605671

Picasso. Ritratto intimo
di O. Widmaier – Jaca Book – 2018 € 50.00

Una testimonianza d’eccezione documentata in cui Olivier Widmaier Picasso traccia un ritratto intimo di suo nonno, replicando senza riserve alle leggende e ai fantasmi che Pablo Picasso ha alimentato suo malgrado: il romanzo di una vita dedicata all’arte, attraversata dai più grandi artisti del Novecento. Un affresco illustrato da rare immagini che mescolano fotografie personali (tra gli altri, David Douglas Duncan, Edward Quinn, André Villers, Lucien Clergue, Man Ray, Michel Sima, Robert Capa), disegni, incisioni, dipinti e sculture, a cui si alternano le opere più importanti – note e meno note – del creatore dell’arte moderna.

9788831743266

L’ assemblea dei morti
di Tomás Bárbulo – Marsilio – 2018 € 18.00

Il Guapo e i suoi compari sono quattro infami canaglie, un gruppo di derelitti schiacciati dalla crisi economica, con lavori sottopagati e una montagna di debiti. Non c’è da stupirsi che gli brillino gli occhi quando un losco commerciante di gioielli francese, ben introdotto nel jet set internazionale, gli offre l’occasione della vita: una rapina in una banca di Marrakech nei giorni della fiera dell’oreficeria. La posta in gioco è di due milioni di euro e, per averli, basta arrivare in Marocco e strisciare un po’ nei condotti delle fogne. Magari ci sarà da sudare per un paio d’ore, ma poi è fatta. Per mimetizzarsi tra i turisti, meglio portare con sé – a bordo del pulmino bianco con cui viaggeranno da Madrid a Gibilterra e poi oltre lo Stretto – anche mogli e fidanzate. Il committente ha organizzato una spalla, un misterioso arabo saharawi esperto della zona, che ha il compito di fare da interprete e di guidarli a destinazione. E che forse non è quello che sembra. Presto però cominciano i guai: una serie di imprevisti mette a rischio quello che doveva essere un lavoro rapido e pulito ma che, chilometro dopo chilometro, tra battute, insulti e continui colpi di scena, rivela ben altri scopi.

9788828200079

Italiani si rimane
di Beppe Severgnini – Solferino – 2018 € 17.50

Un viaggio ironico, sentimentale e istruttivo: dalla scuola di Montanelli al «Corriere della Sera», dal primo articolo per «La Provincia» di Cremona al «New York Times», dai libri alla radio, da Twitter al teatro (entrambi utili, il secondo più moderno). In Italia e in Europa, in America e in Australia, in televisione e sui treni del mondo. In ogni esperienza si nasconde una lezione. Beppe Severgnini prova a capire qual è, e condivide con noi le sue scoperte. Una narrazione intima e sorprendente, una scrittura nuova e appassionata. Italiani si rimane non spiega solo le trasformazioni nei media a cavallo tra due secoli: parla del tempo che passa, del legame con la terra e la famiglia, del piacere di insegnare e veder crescere nuovi talenti. Questo libro arriva vent’anni dopo Italiani si diventa, dove l’autore ripercorreva l’infanzia, l’adolescenza e la prima gioventù. La sua collaudata ironia ora diventa autoironia, l’autobiografia diventa biografia di una generazione. Serenità, intuizione, occhio prensile: a Beppe Severgnini i dettagli non sfuggono. Le pagine luccicano di leggerezza intelligente. Italiani si rimane è un viaggio dentro il cambiamento: personale, professionale, nazionale. Un racconto utile ai più giovani per progettare e ai meno giovani per ricordare. Un libro che prova una cosa: qualunque lavoro si faccia, e qualsiasi cosa succeda, italiani si rimane.

9788868438265

L’ anello di Wagner. Musica e racconto nella tetralogia dei nibelunghi 
di Giorgio Pestelli – Donzelli – 2018 € 20.00

È l’opera della vita per Wagner. I quattro drammi che compongono “L’anello del Nibelungo” impegnano il compositore tedesco per quasi trent’anni (1848-1876). Una lunga gestazione, durante la quale la riscrittura del mito germanico e la messa in musica si trasformano in un diario spirituale. Wagner intraprende questa impresa in uno dei momenti più inquieti della storia europea: «Il suo temperamento – scrive Giorgio Pestelli – era di quelli che creano meglio sotto la pressione degli eventi, se non degli affanni. Ma che Wagner abbia avuto la costanza di completare il monumento dopo tanti anni, fra ostacoli di ogni sorta, malattie, dubbi, crisi, inimicizie, tracolli finanziari, è uno spettacolo di forza e determinazione che ancora lascia meravigliati». I fermenti rivoluzionari dell’epoca ispirano l’allontanamento dalla realtà al mito: così Wagner può osservare l’uomo in assoluto, affrancato dalla storia, penetrandone le passioni, prima fra tutte quella per l’«oro», il potere, che conduce solo a morte e rovina. E proprio dalla fine, dalla caduta degli dei che Wagner aveva iniziato il racconto. Presto però si rende conto che l’argomento che ha sottomano, la morte dell’eroe, per essere compreso appieno ha bisogno dell’antefatto. Da qui prende avvio una lievitazione della materia fino alle origini della vicenda: nasce così “L’oro del Reno”, e via via le altre opere dell’Anello. In questo andare a ritroso nella composizione Wagner inventa una dimensione del tempo narrativo che dal passato fluisce nel presente e viceversa, esercitando un influsso incalcolabile sulla narrativa di fine secolo. Ma in questo cammino a ritroso il grande impianto che aveva ideato, nemico al divino e celebrativo della libertà dell’uomo e delle leggi del cuore, entra in crisi: le inquietudini di Wotan, il padre degli dei, la sua lacerazione interiore, sono il segnale più evidente che qualcosa si è rotto nelle certezze dell’esistenza. È vero, L’anello esprime al massimo grado la concezione wagneriana di «dramma musicale», simbiosi assoluta tra testo e musica, in cui tutto si tiene, tutto è necessario; anche i dialoghi e i monologhi sono cruciali; e nel volume, in cui Pestelli segue passo passo narrazione e sviluppo musicale, anche quei dialoghi e monologhi vengono aperti e spiegati, svelando un meccanismo teatrale dalla logica serrata. Qua e là, tuttavia, nel grandioso edificio dell’Anello, si scorgono crepe, fratture, cose non rifinite, dovute soprattutto a quella creatività impaziente di perfezioni formali con cui Wagner getta un ponte fra tardo romanticismo e decadentismo.

9788875787691

Quadri della natura
di Alexander von Humboldt – Codice – 2018 € 65.00

Possano i miei “Quadri della natura” fornire al lettore una parte del piacere che una mente ricettiva trova nella contemplazione della natura. E poiché tale piacere risulta moltiplicato dalla comprensione dell’intima connessione delle forze naturali, ad ogni saggio sono state accluse delle spiegazioni e delle aggiunte scientifiche». In queste parole, che accompagnano la prima edizione dei “Quadri della natura”, scritti a Parigi dopo il viaggio in Centro e Sudamerica compiuto tra il 1799 e il 1804, risiede tutta la forza dirompente e innovatrice di questo libro e del suo autore. Esploratore, pensatore fuori dagli schemi, punto di riferimento della comunità scientifica del suo tempo, Alexander von Humboldt è stato il primo a osservare e descrivere l’ambiente come una rete globale in cui tutto è interconnesso, e a definire di fatto l’idea di natura che conosciamo oggi. Soprattutto gli viene riconosciuta l’invenzione del moderno concetto di paesaggio. I “Quadri della natura” rappresentano in questo senso un documento unico, un grande classico della letteratura scientifica – ma anche uno straordinario diario di viaggio – che rivive ora in una nuova edizione arricchita da splendide illustrazioni in bianco e nero e a colori.

9788867223749

Il giro del mondo in 80 alberi 
di Jonathan Drori – L’Ippocampo – 2018 € 19.90

 Gli alberi sono tra i più costanti ma anche più vari compagni dell’uomo. Dal sacro baniano dell’India al profumato cedro del Libano, offrono rifugio e ispirazione, oltre alle materie prime per fabbricare di tutto, dall’aspirina alle capsule spaziali. Ne “Il giro del mondo in 80 alberi”, Jonathan Drori viaggia nel tempo e attraverso le culture usando la botanica più attuale per mostrare il ruolo che gli alberi giocano in ogni parte della vita umana. I racconti spaziano dai dettagli romantici a quelli incresciosi, illuminando le relazioni storiche tra la gente e le specie apparentemente familiari, come olmo e faggio, mentre altri sottolineano l’esotico e lo straordinario, come l’esplosivo albero dinamite o la singolare pianta della Polinesia che raccoglie metallo.
9788865209783I fiori. Il libro che si trasforma in un’opera d’arte. Ediz. a colori 
di Michael Scott – Il Castello – 2018 € 15.00Un libro che celebra i colori, le forme e i profumi di un ampio assortimento di fiori. Raffinate illustrazioni accompagnano testi descrittivi di oltre 50 specie. Eliminate le sezioni a tratteggio perforato per ottenere il profilo dei fiori: il libro si trasformerà in un’opera d’arte.
9788865209776
Gli uccelli. Il libro che si trasforma in un’opera d’arte. Ediz. a colori
di Matt Merritt – Il Castello – 2018 € 15.00Un libro che illustra e descrive un assortimento di splendidi volatili. Raffinate illustrazioni accompagnano testi descrittivi di oltre 50 specie. Eliminate le sezioni a tratteggio perforato per ottenere il profilo degli uccelli: il libro si trasformerà in un’opera d’arte.
9788870914955La morte di Murat Idrissi 
di Tommy Wieringa – Iperborea – 2018 € 15.00Traghetto da Tangeri ad Algeciras, un forte vento soffia attraverso lo Stretto di Gibilterra. Nella stiva della nave, nascosto nel bagagliaio di una macchina, muore un ragazzo. Poco dopo, Ilham e Thouraya, due giovani donne olandesi di origine marocchina entrano in Spagna con il cadavere del clandestino nella loro auto. La terra si estende davanti a loro, vasta e vuota. Su entrambi i lati dell’asfalto si trova il deserto. Quella che era iniziata come un’avventura spensierata si è trasformata nel loro destino. Nel 2004 Tommy Wieringa ha partecipato a un processo giudiziario in cui ha raccolto appunti che costituiscono la base per La morte di Murat Idrissi. Centinaia di cadaveri anonimi si trovano ogni anno lungo le strade spagnole, appartenenti a chi non è riuscito a sopravvivere al viaggio. La morte di Murat Idrissi descrive il destino di uno di loro, così come quello di due figlie di migranti, che si sentono straniere sia nel paese d’origine dei loro genitori che nei Paesi Bassi. Con una scrittura fredda, livida, dannata e tesa, Tommy Wieringa costruisce una novella perfetta sul desiderio e sull’opportunismo, sulla morte e sull’eccessiva sicurezza di sé, affrontando ancora una volta temi cruciali del nostro presente: il dramma dei migranti dal Sud del mondo, che l’Occidente si ostina a non vedere, il senso di estraneità e non appartenenza provato dalla seconda generazione di migranti, eterni senza patria, privati di un’identità sicura e di una cultura certa. E sullo sfondo la spietatezza della terra riarsa della Spagna, la polvere della campagna marocchina, l’oppressione dell’afa, l’odore della miseria.

9788899911218

L’ eredità delle dee. Una misteriosa storia dai Carpazi Bianchi 
di Katerina Tuckova – Keller – 2018 € 18.50

Sulle montagne dei Carpazi, nella comunità di Zítková, vive da sempre una stirpe di donne dotate di poteri eccezionali. Guaritrici, preveggenti, tramandano la loro arte di madre in figlia e vengono chiamate “dee”. Dora Idesová è l’ultima di questa discendenza, ma non ha ereditato nessuna arte. Rimasta orfana è passata alle cure di zia Surmena fino a quando anche quest’ultima scompare dietro le mura di una clinica psichiatrica. Dora finisce così in collegio, cresce, studia Etnografia e trova lavoro presso l’Accademia delle Scienze di Brno. Quando negli anni Novanta vengono resi pubblici gli archivi della polizia segreta, Dora – che nel frattempo sta scrivendo un saggio riguardante le “dee” – inizia le sue ricerche e si imbatte nel dossier sulla zia, la dea Surmena… Ben presto quella di Dora si trasforma in un vero e proprio viaggio nelle ombre e nei segreti del passato. Riesce a ricostruire il tragico destino di tutta la sua famiglia, legato a un’antica maledizione, ma anche intrecciato alle vicende che hanno segnato il Paese e hanno messo i poteri delle dee al centro degli interessi dei nazisti prima e dei comunisti poi. Un destino cui nemmeno Dora riuscirà a sfuggire…

9788833570297La morte di re Tsongor 
di Laurent Gaudé – E/O – 2018 € 16.00

È finalmente arrivato il giorno che tutti a Massaba aspettano da settimane, quello in cui il principe delle terre del sole sposerà Samilia, unica figlia di re Tsongor, il più grande, il più potente di tutti i re. Ma anziché il corteo degli ambasciatori incaricati di presentare al re i doni di nozze, un uomo solo si presenta, Sango Kerim, e in virtù di un’antica promessa reclama per sé la mano di Samilia. Quella stessa notte, per non dover scegliere fra i due pretendenti, Tsongor si uccide. Con la sua morte ha inizio una vicenda di battaglie e di furore, una guerra fratricida che sembra destinata a non aver mai fine. Lo stesso re Tsongor vi assisterà, sgomento, dal suo palazzo funebre, attraverso gli occhi del fedele Katabolonga: perché solo quando Massaba sarà stata rasa al suolo e il più giovane dei figli di Tsongor sarà riuscito a costruire sette tombe alla memoria del padre, il re potrà trovare nell’ultima, la più segreta, una degna sepoltura – e solo allora potrà entrare nel regno delle ombre. Simile a una di quelle leggende che i vecchi raccontano la sera accanto al fuoco, e al pari di esse dotata di un ritmo al tempo stesso incalzante e incantatorio, questa narrazione trasporta il lettore in una terra ancestrale (forse l’Africa, per quanto non venga mai esplicitamente detto) dove assisterà a una guerra che è tutte le guerre – quasi incarnasse l’idea di «conflitto permanente» teorizzata da Girard – e ha dunque la potenza arcaica del mito e della tragedia.

9788811675716

La via della bellezza
di Vito Mancuso – Garzanti Libri – 2018 € 16.00

Perché ci viene spontaneo raccogliere sulla spiaggia del mare le conchiglie e i sassolini più belli? Perché rimaniamo incantati davanti a un volto umano o a un dipinto, o avvertiamo un’inesprimibile dolcezza interiore ascoltando musica, o ci soffermiamo con gli occhi spalancati a contemplare un tramonto? Perché, in altre parole, ricerchiamo quella rivelazione, quell’epifania che definiamo bellezza? Vito Mancuso affronta in questo nuovo affascinante libro un mistero che è tipico dell’uomo, e ne interpreta le profondità per farne la bussola capace di orientare il cammino verso la verità. Superando l’aspetto esteriore dei nostri corpi per approfondire il senso dell’interiorità della nostra anima fatta di armonia e fascino, eleganza e grazia, questa riflessione diventa un’avventura alla ricerca delle sorgenti della bellezza in grado di indicarci quali pratiche concrete possiamo mettere in atto per rendere quotidiano il nostro rapporto con essa: solo in questo modo infatti potremo superare ogni indifferenza e tornare, o addirittura iniziare, a gioire al cospetto di quelle opere e di quegli eventi capaci di stringerci il cuore. Perché ricercare e custodire la bellezza è la via privilegiata per onorare il compito che attende la nostra vita.

9788877138125

Dada, Ascona e altri racconti
di Friedrich Glauser – Casagrande – 2018 € 18.00

L’esperienza dadaista a Zurigo insieme a Tristan Tzara, Hugo Ball, Emmy Hennings e altri personaggi dalle idee in ebollizione e dai vestiti impossibili. Il periodo ad Ascona, sulle pendici di quel Monte Verità popolato, oltre che da indagatori dell’inconscio e artisti di vario genere, dai seguaci del «mago» Rudolf Steiner e da alcune figure oggi leggendarie della danza moderna – circondate però da uno stuolo di ballerine che, sebbene animate da fede profonda, risultavano assai meno convincenti. L’Africa della Legione straniera e la noia dei soldati sospesa nella calura costante. Il lavoro in una miniera di carbone in Belgio, e poi a Parigi come lavapiatti. Quella di Friedrich Glauser è una vita perennemente in fuga: dal padre, dalla morfina, dagli istituti psichiatrici, dalla polizia, dai propri fantasmi. Un’esistenza frantumata e ribelle che l’autore racconta senza mai abbandonarsi al pathos o all’autocommiserazione, con quella prosa limpida e avvolgente, a volte sognante, che fa di lui un classico del Novecento.

9788811149781

Sei il mio danno 
di Jamie McGuire – Garzanti Libri – 2018 € 17.60

Capelli color miele e sguardo impenetrabile, Darby Dixon ha tutta l’aria di essere una ragazza decisa e risoluta. In realtà, sta fuggendo dalle braccia di un uomo che non l’ha mai amata davvero e non vede l’ora di ricominciare da capo il più lontano possibile da lui. Ma adesso che è arrivata al Colorado Springs Hotel, dove lavora come receptionist, si rende conto che per lei il destino ha in serbo altri guai. E questi guai hanno un volto, quello di Scott “Trex” Trexler, noto per il suo fascino irresistibile, che fa innamorare tutte le ragazze, e per il mistero che avvolge la sua storia personale di cui nessuno conosce i dettagli. Nel momento stesso in cui Trex mette piede in hotel e incrocia i suoi occhi, Darby sa che non è l’uomo giusto per lei. Glielo dice anche il nodo che sente alla gola: non ha tempo né voglia di infilarsi in un’altra relazione complicata, fatta di segreti e bugie. Eppure, più ha a che fare con lui, più Trex dimostra una sensibilità inaspettata. Solo lui, con estrema dolcezza, è in grado di andare oltre i silenzi di Darby. Di interpretare le sue insicurezze, i suoi desideri e quel bisogno di affetto e protezione che, anche se non vuole ammetterlo per non sembrare troppo fragile, cerca con tutta se stessa. Forse Trex è l’occasione che aspettava per imparare di nuovo ad amare. Ma Darby, che teme un altro tradimento, non è ancora pronta ad affidargli il suo cuore. Ad aprirsi completamente con lui. E quando il passato si ripresenta deciso a farla soffrire ancora una volta, scoprirà insieme a Trex che le parole non dette possono far male più della verità.

9788899270230

Ragazze nel ’68
di Fondazione Badaracco – Enciclopedia delle Donne – 2018 € 18.00

Gli studi, la politica, le case, i vestiti, i libri, le canzoni, i dibattiti, le assemblee, i cortei, gli scontri, i viaggi. l’ebbrezza della libertà e anche quel leggero disagio nel sentirsi travolte da uno spirito del tempo non privo di contraddizioni e di ostacoli che avrebbero aperto nuove stagioni. Un mosaico che raffigura, con leggerezza e profondità, un ’68 femminile e inedito come esperienza cruciale e totale.

9788842931058

La tirannia della farfalla 
di Frank Schätzing – Nord – 2018 € 22.00

Sudan del Sud. È la stagione delle piogge: tempeste d’acqua che durano pochi minuti o settimane intere, strade impraticabili, fiumi di fango, vento che piega gli alberi. Ed è la stagione della guerra: ogni giorno i miliziani avanzano e conquistano nuovi territori, massacrando uomini, donne e bambini. Ma non oggi. Oggi non piove, l’aria è immobile e la nebbia copre la foresta come un sudario. E, oggi, un’unità dell’esercito regolare, guidata dal maggiore Agok, è pronta ad attaccare. Poi, una vibrazione rompe il silenzio. È come la somma di migliaia di presenze, come un frullio incessante, un muro di suono in movimento. Agok non vede nulla, finché qualcosa non si conficca nel tronco dell’albero accanto al suo viso. Qualcosa che lo guarda. Ed è la fine. Sierra County, California. Non è stato un incidente. Di questo lo sceriffo Luther Opoku è certo. L’auto ferma sul ciglio della strada, le impronte di un uomo all’interno, il cadavere della donna nel crepaccio: tutto indica che si è trattato di un omicidio. La vittima lavorava lì vicino, nell’inquietante, inaccessibile edificio di proprietà della Nordvisk, una delle aziende tecnologiche più potenti del mondo. Incastrata tra i sedili della macchina, poi, Luther scova una chiavetta USB, da cui riesce a recuperare alcuni video. In uno si vede un hangar enorme, attraversato da quello che sembra un ponte. L’intuito suggerisce a Luther che le indagini devono puntare proprio lì, alla Nordvisk. Ma la strada per arrivare alla verità lo costringerà a percorrere un autentico labirinto e ad accettare una sfida all’esistenza dell’umanità come noi la conosciamo…

Venezia

 

tumblr_pgrgwfYWTR1x0d2l4o1_r1_1280

Catalogo Veneziano
di Studio Saòr – Studio Saòr – 2018 €16

Il catalogo veneziano è un inventario degli elementi notevoli che costituiscono il tessuto urbano di Venezia: il primo capitolo della mappatura riguarda le 110 chiese della città, schedate nella loro localizzazione geografica e disegnate in pianta.

Questa catalogazione è un metodo di indagine applicabile a tutte le città, un dizionario grafico delle parole che le costituiscono. Il risultato vuole essere una risorsa e uno strumento di ricerca: una guida alternativa rivolta a tutti, dall’approccio didascalico, ma fonte di informazioni utili per inventare una nuova esperienza esplorativa.

 

Studio Saòr è un progetto multidisciplinare che combina cartografia, grafica, illustrazione e architettura.
Ci piace definire quello che facciamo ‘Architettura Illustrata’, una ricerca finalizzata alla rappresentazione inedita degli elementi peculiari della città. Venezia è stata per noi il punto di partenza, un caso studio il cui contesto unico ha ispirato la produzione dei primi lavori; il progetto è però quello di estendere l’indagine ad altre città ed elaborare una mappatura contemporanea degli elementi architettonici che le compongono.

Novità religiose

 

9788897351221

Lutero, la Riforma, sant’Agostino, l’ordine agostiniano. Atti del Congresso internazionale (Roma, 9-11 novembre 2017)
Nerbini International – 2018 € 19.50

Nel 2017 i cristiani cattolici e luterani hanno commemorato congiuntamente il quinto centenario dell’inizio della Riforma in uno spirito di comprensione, collaborazione e rispetto reciproci. Gli uni e gli altri sono giunti a riconoscere che ciò che li unisce è più di ciò che li divide: la fede comune nel Dio uno e trino e la rivelazione in Gesù Cristo, come pure il riconoscimento delle verità fondamentali della dottrina della giustificazione. L’Ordine agostiniano, in tale contesto, ha inteso unirsi alle iniziative del quinto centenario organizzando un congresso internazionale a Roma, presso l’Istituto Patristico Augustinianum, nei giorni 9-11 novembre 2017. Questo volume ne raccoglie i frutti con la pubblicazione dei contributi di: Christian Danz, Severino Dianich, Vittorino Grossi, Jens-Martin Kruse, Angelo Lameri, Pedro Langa Aguilar, Alejandro Moral Antón, Franz Posset, Hans Schneider, Marcello Semeraro, Gonzalo Tejerina Arias, Anna-Maria aus der Wiesche, Markus Wriedt.

download

Configurati a Cristo. Una guida alla professione monastica 
di Augustin Roberts – Nerbini – 2018 € 24.00

Questo libro, non un’introduzione ma una vera e propria guida al cammino di verifica nella professione monastica, si colloca nel punto d’incontro di tre ambiti di tradizione: l’esperienza della vita monastica benedettina cistercense nel solco sapienziale della “Regola di san Benedetto”; l’esperienza di rinnovamento dopo il concilio; la rilettura orientativa del documento di san Giovanni Paolo II, “Vita consecrata”, e degli ultimi documenti della Chiesa sulla vita contemplativa. L’esito di questo lavoro è un focus sul fondamento della vita consacrata: l’esperienza personale ed ecclesiale dell’amicizia con Cristo.

9788831729673

La saggezza del tempo. In dialogo con papa Francesco sulle grandi questioni della vita 
di Francesco (Jorge Mario Bergoglio) – Marsilio – 2018 € 22.00

«Da un po’ di tempo porto nel cuore un pensiero. Sento che questo è ciò che il Signore vuole che io dica: che ci sia un’alleanza tra giovani e anziani. Questa è l’ora in cui i nonni devono sognare, così i giovani potranno avere visioni. Ne ho avuto la certezza meditando il libro del profeta Gioele». Durante le sue preghiere Papa Francesco ha ricevuto un’ispirazione: illuminare il ruolo fondamentale svolto dai nonni e dagli anziani nelle nostre vite. Sempre più spesso ha preso a parlare della necessità che il mondo presti loro maggiore attenzione e ha espresso il desiderio di un libro per dare voce alla preziosa saggezza che è in grado di offrire alle nuove generazioni la comprensione e i consigli di cui hanno bisogno. Se infatti ci sono domande che non trovano risposta, il solo fatto di porle, di affrontarle insieme dona sollievo. Specialmente se si tratta delle parole confortanti di Papa Francesco. Come reagire a un fallimento? Come sentirsi amati da Dio anche quando ci si reputa incapaci di amare? Come recuperare slancio quando tutto intorno a noi sembra crollare? Da dove attingere la forza per lottare e realizzare i propri sogni? Come superare una grave perdita? Come ritrovare la pace anche di fronte a tragedie inimmaginabili? Il Papa condivide con generosità la sua esperienza di vita mescolandola a quella di tanti nonni, genitori e adulti che hanno conosciuto gioie e dolori, ferite e cambiamenti con i quali ciascuno di noi si trova a fare i conti nel corso dell’esistenza. «Che cosa chiedo agli anziani? Noi, nonni e nonne, dobbiamo formare un coro. Io vedo noi anziani come un coro permanente di un grande santuario spirituale, dove la preghiera di supplica e il canto di lode sostengono la comunità che lavora e lotta nel “campo” della vita. Ma chiedo loro anche di agire! Di avere il coraggio di contrastare in ogni modo la “cultura dello scarto” che ci viene imposta. E che cosa chiedo ai giovani? Chiedo ascolto, vicinanza agli anziani; chiedo di non mandare in pensione la loro esistenza nel “quietismo burocratico” in cui li confinano tante proposte prive di speranza e di eroismo. Chiedo uno sguardo alle stelle, quel sano spirito di utopia che porta a raccogliere le energie per un mondo migliore.»

9788871987415

Esorcisti. Storie di preti in lotta contro il Maligno 
di Marcello Stanzione – SugarCo – 2018 € 16.00

San Giovanni Paolo II rilevava: «Alla vittoria di Cristo sul diavolo partecipa la Chiesa: Cristo, infatti, ha dato ai suoi discepoli il potere di scacciare i demoni». Gli esorcismi sono presenti fin dagli albori del cristianesimo. Anche la storia recente è piena di casi di persone ritenute «possedute» da entità demoniache. Alcuni sono stati d’ispirazione per film di successo. Molto utile per tutti i credenti odierni è questo libro che l’angelologo don Marcello Stanzione ha scritto sulla figura degli esorcisti cattolici perché il loro preziosissimo servizio ecclesiale possa essere sempre più conosciuto e stimato. Nella storia della Chiesa si trovano non pochi esorcisti beatificati oppure canonizzati. Sono qui presentate le storie e le opere di alcuni esorcisti italiani che hanno operato con grande spirito di sacrificio e preghiera. Fra questi ricordiamo mons. Alfonso Commod, don Leone Iorio, padre Candido Amantini, don Giuseppe Tommaselli, padre Salvatore Vico, padre Francesco Bamonte e l’esorcista per eccellenza, don Gabriele Amorth.

 

 

 

Venezia

9788896224410Venezia in festa. Ediz. illustrata
di Madile Gambier, Angela Munari – Gambier Keller – 2018 € 16.00

Fin dall’inizio della sua storia la Repubblica di Venezia ha avuto un calendario scandito da festività e rituali capaci di coinvolgere tutte le classi sociali unendo elementi di devozione politica, costume. Il libro ripercorre la storia delle feste più importanti che ancora oggi sono momenti salienti della vita cittadina.

 

Novità religiose

 

9788804702863

Breviario dei nostri giorni
di Gianfranco Ravasi – Mondadori – 2018 € 22.00

«Ieri mi sono comportata male nel cosmo./ Ho passato tutto il giorno senza fare domande,/ senza stupirmi di niente.» È con questi versi – un mea culpa che è anche una dichiarazione d’intenti – della poetessa polacca Wislawa Szymborska che il cardinal Ravasi apre, il 1° gennaio, il suo “Breviario dei nostri giorni”, un testo che propone al lettore, di volta in volta, una frase, un detto, una citazione tratti da opere di autori di epoche, culture, fedi diversissime fra loro, o anche di nessuna fede, ma sempre capaci di condensare in poche, incisive parole una verità, un’esperienza, un insegnamento. Ogni citazione è seguita da una riflessione, che ne distilla, goccia a goccia, tutto il succo. Sono spunti che hanno la forza dell’aforisma, del detto essenziale, così brevi da poter essere letti nell’arco di cinque minuti, poiché, come il grande Cervantes, anche Ravasi si dice convinto che «non c’è buon ragionamento che sembri tale quando è troppo lungo». Nell’arco dell’anno si spazia da Plutarco a Oscar Wilde, da Kant a Woody Allen, da Voltaire a Gandhi, a Pavese, passando per Einstein e Wittgenstein. Dagli autori «impegnati» ai commentatori «leggeri», tutti offrono un’occasione preziosa per fermarsi un attimo a meditare, attività che non ha solo una valenza religiosa, anzi, «è un’esperienza radicale umana, una sorta di medicina dell’anima» capace di dare «una scossa al cuore intorpidito» da una malsana sonnolenza. E proprio come il breviario ecclesiastico, che raccoglie i testi della preghiera ufficiale quotidiana della Chiesa ed è chiamato anche «Liturgia delle Ore» perché scandito sulla trama delle ore della giornata e secondo lo svolgersi dell’anno liturgico – Avvento, Natale, Quaresima, Pasqua -, anche questo breviario spirituale e laico accompagna il lettore durante tutti i 366 giorni dell’anno solare. È quindi un testo ritmato su una cadenza quotidiana, da leggere e meditare passo dopo passo: «un canto ogni giorno, un canto per ogni giorno» come recita un antico motto giudaico. Quelle che Ravasi fa scaturire da ogni singola citazione sono infatti riflessioni da centellinare, da prendere a piccole porzioni, assaporandole e meditandole con calma e tranquillità. Solo così, «all’eccesso che genera nausea si sostituisce il piacere piccolo ma intenso che imprime un fremito al palato dell’anima».

9788856664522

La profezia dei due papi. Rivelazioni sulla fine della Chiesa ai tempi di Benedetto e Francesco
di Saverio Gaeta – Piemme – 2018 € 16.90

Saverio Gaeta, con la sua esperienza decennale come caporedattore di Famiglia Cristiana, ci regala un altro libro sui segreti del Vaticano. La profezia dei due Papi è un libro che si interroga ancora una volta su quei Segreti di Fatima che vedono in qualche modo coinvolti sia Papa Francesco e la sua rivoluzione pontificia, sia Papa Ratzinger e il suo ritiro improvviso dall’incarico assegnatoli da Dio. Gaeta ripercorre le apparizioni mariane, il loro contenuto profetico, portando alla luce gli innegabili elementi ricorrenti. Fra tutti spicca l’annuncio di tempi non facili per la Chiesa, per il Papa e per il mondo intero. Agli scettici si rivolge lo studioso, giornalista e docente Gaeta invitandoli ad avere uno sguardo realista sul mondo e sulla storia, aperto ai segni del soprannaturale. In La profezia dei due Papi vi è comunque uno sguardo fiducioso della vittoria finale del bene sul male e consapevole della possibilità concreta che l’uomo, dimentico di Dio e del suo destino, possa autodistruggersi. La perdita della fede e del senso della morale è sempre in agguato. Geata allora si rivolge a tutti noi, spingendoci ad un ritorno alla spiritualità e, allo stesso tempo, ci racconta una storia curiosa, intrigante e che vorremmo subito sapere come va a finire.

9788865126172

Dizionario dei personaggi evangelici 
di Santino Spartà – Marcianum Press – 2018 € 19.00

Il tema è trattato nella sua completezza, dando rilievo anche a quei soggetti evangelici di cui si ha appena memoria. L’autore equilibra il rigore scientifico, fondato sugli storici greco-latini, con una accurata indagine teologica, rivolta ai primi Padri del Cristianesimo. La prosa brillante ed incisiva restituisce molto bene le caratteristiche psico-sociologiche, le azioni, la spiritualità, il ruolo, le vicende di ogni personaggio, in armonia con il relativo ambiente.

per_una_pastorale_della_giustizia_penale

Per una pastorale della giustizia penale 
Marcianum Press – 2018 € 10.00

a cura dell’Ispettorato Generale dei Cappellani delle Carceri

Questo lavoro è il frutto di un cammino di condivisione solidale di molte persone impegnate a costruire la Chiesa in carcere e la comunità ecclesiale nelle parrocchie in cui vivono e ritornano tutte le persone toccate dai reati penali.
Attraverso questo strumento si intendono suggerire discernimenti, indicazioni di azioni, percorsi e progetti personali.

Novità

 

9788861543652

Il grande cucchiaio d’oro 
di G. Ballarini – Food Editore – 2018 € 24.90

Le mille migliori ricette della cucina italiana, dall’antipasto al dolce, in un libro unico completamente rinnovato, con nuove ricette e una sezione in più: free from, preparazioni senza glutine, lattosio, carne o pesce. Il volume è arricchito da una scuola di cucina e si rivolge a chi desidera imparare le tecniche e le ricette per preparare piatti gustosi. Sono poi illustrati i principali prodotti e ingredienti, con particolare attenzione alla qualità.

9788893816908

Alice e i nibelunghi
di Fabrizio Silei – Salani – 2018 € 10.00

Roma, anni Ottanta. Alice si è appena trasferita con la sua famiglia e stringe amicizia con Emeka, un bambino di origine nigeriana, e Norbert, il vicino di casa, sopravvissuto ad Auschwitz. Riccardo, invece, il fratello di Alice, entra in un gruppo di ultras naziskin violenti e razzisti, e finisce per mettersi nei guai… Il desiderio di aiutare Riccardo dà il via a un’avventura pericolosa e ricca di colpi di scena, in una vera e propria lotta contro il tempo nelle periferie della città. Tra fughe, inseguimenti e improvvise rivelazioni, riuscirà Alice ad aiutare suo fratello Riccardo a uscire da una gang di naziskin? E, sopra tutta la vicenda, una domanda bruciante pesa come un macigno: negare alcuni tragici aspetti della Storia non equivale a cancellarli dalle nostre coscienze e permettere che si ripetano più vicino a noi di quanto crediamo?

9788869663574

100 abbracci. Ediz. illustrata
di Chris Riddell – Il Castoro – 2018 € 12.00

Tutti abbiamo bisogno di un abbraccio qualche Volta! Chris Riddell ce ne regala 100 per i giorni in cui non possiamo farne a meno, in questo piccolo grande catalogo di abbracci che ha il potere di scaldare i cuori e far nascere un sorriso.

 

9788893253376

Figlie di una nuova era 
di Carmen Korn – Fazi – 2018 € 17.50

Il 1900 fu un anno con un tasso di natalità eccezionale, che assistette alla nascita di una generazione di donne le quali avrebbero vissuto due guerre mondiali. Fanno parte di questa generazione le protagoniste, quattro donne con storie e background socioculturali molto diversi: Henny, borghese perbene, vive all’ombra della madre; l’amica Käthe, di estrazione più modesta, emancipata e comunista convinta; Ida, rampolla di buona famiglia, ricca e viziata; e Lina, indipendente e anticonformista, i cui genitori sono letteralmente morti di fame durante la guerra per garantire ai figli una sopravvivenza dignitosa. Una rete intricata e cucita magistralmente, in cui relazioni clandestine, matrimoni genuini e d’interesse, battaglie politiche, carriere lavorative, lutti e perdite sono tenuti insieme dal filo dell’amicizia.

9788807492471

Senza fine. La meraviglia dell’ultimo amore 
di Gabriele Romagnoli – Feltrinelli – 2018 € 10.00

Il primo amore viene da sempre celebrato, messo su un piedistallo ed elevato a metro con cui giudicheremo ogni successiva relazione, che, idealmente, dovrebbe reggere il confronto. Gabriele Romagnoli, giornalista e autore di “Coraggio!” e “Solo bagaglio a mano”, non si concentra su questo argomento, già largamente trattato, ma su quello più oscuro dell’ultimo amore, dell’attracco di fronte ad una persona che ci fa sentire di essere definitivamente arrivati, di poterci serenamente fermare e non ricercare altro. Perché è questo l’ultimo amore, un porto sicuro nel quale riposare cullati dalla certezza di avere trovato, dopo una vita di peregrinazioni, sé stessi e l’altro. Un sentimento tardo, dunque, ma non per questo placido e tranquillo, perché, come sostiene Aleksandra Kania, sociologa e moglie, in tarda età, di Zygmunt Bauman, ci si innamora ad ottant’anni come a sedici e l’essere umano non perde mai quella capacità di desiderare, amare, occuparsi dell’altro, nemmeno quando è difficile confrontarsi con i lunghi amori e i matrimoni felici dell’altro o in età avanzata, di fronte alla consapevolezza dei pochi anni che restano da vivere.

9788894814095

Le quattro ragazze Wieselberger 
di Fausta Cialente – La Tartaruga – 2018 € 18.00

In una incantevole Trieste fine Ottocento, vivificata dall’aria mitteleuropea e dalla bora dell’irredentismo, si muovono, aggraziate, e come consapevoli di un loro tragico destino, le quattro sorelle Wieselberger. Appartengono a una della buona società: la madre è una tranquilla signora, che si divide tra la casa di città, odorosa di cera e di pulito, e la grande casa di campagna, con giardino, orto e vigna; il padre è uno stimato musicista, che dirige con autorità affettuosa sia la famiglia che l’orchestra dei “dilettanti filarmonici”. Narrando la loro storia, che è poi quella della sua ramificatissima famiglia, Fausta Cialente racconta mezzo secolo di storia. Integrando la memoria con la fantasia e cogliendo i nessi espliciti e sotterranei tra vita privata e pubblica, tra individuo e storia, «Le quattro ragazze Wieselberger», vincitore del Premio Strega nel 1976, porta a compiuta maturità umana ed espressiva l’attività di scrittrice svolta dalla Cialente nell’arco di quarant’anni e realizza il senso, più segreto e vero, della sua vocazione artistica.

9788854516830

Tieni ferma la tua corona
di Yannick Haenel – Neri Pozza – 2018 € 18.00

Jean Deichel è probabilmente un pazzo. Chi, infatti, non giudicherebbe tale uno scrittore che se ne va in giro con un malloppo di ben settecento pagine dedicato ad Herman Melville? Un’imponente sceneggiatura intitolata The Great Melville sulla «folla dei pensieri» dell’autore di Moby Dick? Herman Melville, si sa, aveva vissuto una vita che definire una catastrofe è dir poco. Dopo un effimero successo iniziale fu totalmente dimenticato come scrittore e trascorse gli ultimi diciannove anni della sua esistenza in un ufficio della dogana di New York, in totale solitudine. Con la sua sceneggiatura, Jean Deichel vorrebbe far capire una cosa sola: la verità insita nella solitudine di un grande scrittore. Perciò ogniqualvolta gli capita la fortuna di imbattersi in un produttore, ripete che The Great Melville è un’opera che mostra come, appartandosi dal mondo, il grande autore si rapporti con la verità, si consacri ad essa, anche quando la verità gli sfugge e gli sembra oscura, se non addirittura assurda. Un’opera, insomma, che svela come ogni autentico scrittore porti in sé, con umorismo o desolazione, «un certo destino dell’essere». Il risultato è, naturalmente, la puntuale derisione dei produttori, e la loro conseguente fuga dal progetto. A Jean Deichel non resta dunque che un’esistenza solitaria simile a quella del suo amato autore, un’esistenza fatta di ricerca alle tre del mattino di un rimasuglio di vodka o di un Big Mac buttato giù in piena notte. Un giorno, però, l’intuizione, sorta dalla lettura di una frase di Melville sulla verità come «un daino bianco spaurito» costretto a fuggire nei boschi. Chi nel mondo del cinema ha inizialmente trionfato per poi subire un tremendo fiasco e diventare letteralmente un paria? Chi, esattamente come Melville, ha conosciuto una facile gloria ed è precipitato poi nel fallimento più nero quando si è messo a scrivere a partire dalla verità? Chi se non Michael Cimino, l’autore di The Deer Hunter (Il cacciatore di daini, noto in italiano come II cacciatore) e di Heaven’s Gate (I cancelli del cielo), il capolavoro che ha segnato la sua disfatta? Si dice che sia in miseria, malato; che da più di trent’anni nessuno abbia più visto i suoi occhi, nascosti sempre dietro occhiali neri. Ma per Jean Deichel bisogna assolutamente che Cimino legga la sua sceneggiatura. Bisogna andare a New York a incontrarlo poiché, è evidente, tra Melville e Cimino c’è un rapporto cruciale, decisivo quasi. Un romanzo sull’arte come ricerca dell’illimitato, dell’assoluto che «la destina a essere essa stessa un mondo, e dunque a modificare la storia del mondo».

9788858133217

Dante. Una vita in esilio 
di Chiara Mercuri – Laterza – 2018 € 18.00

L’esilio è come il mar Rosso che si richiude dietro alle spalle, senza aprire alcuna Terra Promessa; ti lascia lì in mezzo al guado, impossibilitato ad andare avanti, impedito nel tornare indietro. Mandare qualcuno in esilio nell’Italia del Trecento, significava volergli fare terra bruciata intorno, distruggergli il nido, buttargli giù la casa pietra a pietra, sasso a sasso, trave a trave. A partire dal racconto tragico dell’esperienza dell’esilio, riprendono vita le vicende biografiche e poetiche di uno dei più grandi autori della letteratura mondiale.

9788815279606

I bizantini in Italia 
di Giorgio Ravegnani – Il Mulino – 2018 € 16.00

Cinque secoli di una storia che inizia nel 535, con lo sbarco in Sicilia delle truppe di Costantinopoli e l’avvio di ima guerra che condusse alla conquista bizantina dell’intera penisola. Ma già con l’invasione dei Longobardi nel 568 quella presenza comincia a ridursi, prima al nord e, più lentamente, al sud, dove nel IX secolo gli Arabi conquistano la Sicilia e nell’XI i Normanni finiscono con l’assestare il colpo decisivo all’impero: nel 1071 la conquista di Bari a opera di Roberto il Guiscardo pone termine al dominio bizantino in Italia.

9788815278258

Inverno. Il racconto dell’attesa
di Alessandro Vanoli – Il Mulino – 2018 € 15.00

Inverno, dello storico Alessandro Vanoli, è un trattato d’amore verso una stagione non molto popolare e non sempre omaggiata dalla letteratura. Questo periodo dell’anno è una vera e propria sospensione da tutto, un attimo di pausa nel correre compulsivo della vita. Dobbiamo ricordarcelo e Vanoli, esperto di storia medievale e mediterranea, lo fa appigliandosi al passato e ai riti ad esso collegati che ancora celebriamo. In inverno non si può lavorare la terra e non si può fare la guerra e allora, anticamente, ci si fermava attorno al fuoco per raccontarsi storie, armarsi di coperte e di speranze per il nuovo che sarebbe giunto dopo il freddo e la neve. Raccontare l’inverno non è un’impresa facile perché significa letteralmente collegarsi ad una parte di noi dalla quale vogliamo fuggire perché da sempre collegata al buio, alla paura e ai nostri limiti. Vanoli ha compiuto un viaggio nelle narrazioni antiche e vi ha trovato una sensazione nuova di sospensione di festa e allo stesso tempo di morte con il racconto di esseri fatati, di magie, di notti a lume di candela, di freddo e di intimità che con la luce che vi è in primavera sembra scomparire. Per questo Inverno di Vanoli diventa narrazione di noi, della nostra storia, di qualcosa che non ci rendiamo neppure conto di avere che è quello spazio dilatato di una stagione meravigliosa.
9788821110078Una Costituzione da vivere. Breviario di valori per italiani di ogni età 
di Paolo Grossi – Marietti – 2018 € 7.00Fare «respirare» la Costituzione, mantenerla viva perché «non è un decalogo imbalsamato, ma un breviario di valori» in cui si parla di scuola, educazione, economia, ambiente, lavoro e salute. Paolo Grossi, per nove anni giudice costituzionale della Repubblica e per due presidente dell’Alta Corte, propone – soprattutto ai più giovani – un viaggio tra i principali articoli della Costituzione richiamando l’attenzione sulla centralità della persona umana, sull’antifascismo, sull’uguaglianza, sullo Stato sociale e sui diritti dei migranti. Una riflessione che riguarda la vita quotidiana dei cittadini in carne e ossa.

9788893881425

La ragazza con la pistola 
di Amy Stewart – Baldini + Castoldi – 2018 € 18.00

New Jersey. 1914. Constance Kopp non è esattamente la tipica donna del suo tempo. È più alta di quasi tutti gli uomini che incontra, non è attratta dal matrimonio né dalle faccende domestiche, e vive isolata dal mondo da quindici anni – da quando, cioè, un segreto inconfessabile aveva spinto lei e le sue sorelle a lasciare la città per rintanarsi in una fattoria in campagna. Un giorno, in un incidente stradale, Henry Kaufman, un uomo potente e senza scrupoli, proprietario di una fabbrica per la colorazione dei tessuti, distrugge il loro calesse, e la disputa sui danni presto si trasforma in una guerra dove volano mattoni, proiettili e minacce. Quando lo sceriffo la convince a dargli una mano per obbligare Kaufman ad ammettere le sue responsabilità, si scopre che Constance ha un vero talento sia nel maneggiare le armi sia nel dare la caccia ai criminali, tanto che questa sua dote potrebbe aprirle una nuova strada nella vita: diventare la prima donna vicesceriffo della storia. Amy Stewart, partendo da un episodio storico dimenticato, ci fa scoprire un’indimenticabile eroina: una donna in anticipo non solo sul suo tempo, ma a volte anche sul nostro.

9788831742986

La dotta lira. Ovidio e la musica
di Paolo Isotta – Marsilio – 2018 € 22.00

Ovidio morì duemila anni fa relegato da Augusto sul mar Nero. Non riuscì mai a comprenderne il perché. Forse “Le metamorfosi”, il suo più ampio poema, spaventarono il principe: ispirato com’è all’idea, modernissima, che nulla nell’universo è stabile, ma tutto dall’eternità muta e muterà. La materia incessantemente si trasforma, non è stata creata e non si distrugge. Gli dèi divengono uomini, gli uomini dèi, oppure animali, piante, aria, acqua: fiumi, laghi. Il poema è insieme il più grande racconto del mito, di tutti i miti, che la letteratura abbia mai tentato. Nessun poeta, nemmeno Omero e Virgilio, ha tanto ispirato la pittura e la scultura. Ma la dotta lira ha creato musica, da Poliziano a Strauss, attraverso Monteverdi, Cavalli, Scarlatti, Bach, Händel, Pergolesi, Porpora, Dittersdorf, Haydn, Cherubini, Clementi, Berlioz, Liszt, Offenbach, Massenet, e tanti altri, più di ogni altra voce poetica: voce poi echeggiata e variata per l’ultima volta nel Novecento dall’arte di D’Annunzio. Il teatro musicale nasce nel nome di Ovidio, e nei secoli opere, drammi musicali, cantate, sinfonie e concerti traggono alimento dalla sua poesia; poi, dai grandi ritratti di donne eroiche, innamorate, fedeli, infedeli, abbandonate presenti nelle “Metamorfosi” e, con i loro Lamenti, nelle “Eroidi”; dalle favole del calendario pagano nel poema dei Fasti. Apollo, Dafne, Orfeo, Euridice, Arianna, Medea, Teseo, Giunone, Giove, Dioniso, Venere, Amore, Mercurio, Cibele, Latona, Diana, Morfeo, Persefone, Plutone, Pan, Ercole, Fetonte, Atteone, le Baccanti, Perseo, Galatea, Polifemo, Fedra, il Minotauro, Icaro, Glauco, Pigmalione, Danae, Semele, Marsia, Ulisse, sempre rinascono in note. Con loro le favole del caos, della notte, degli inferi, dell’Olimpo, dell’origine dell’universo, del diluvio. Questo libro racconta il mito nella metamorfosi della musica.

9788893446532

Wasan. L’arte della matematica giapponese
di Hirano Toshimitsu – La nave di Teseo – 2018 € 15.00

Per oltre due secoli, tra il 1603 e il 1868, il Giappone visse un lungo periodo di isolamento, durante il quale interruppe quasi del tutto le relazioni con il resto del mondo e sviluppò una cultura unica e originale. In quegli anni nacque la poesia haiku e fiorì la matematica che prende il nome di wasan, una pratica antica che unisce la creatività dell’arte, l’intuito della filosofia e la precisione della scienza. Il wasan era praticato da studenti ma anche da persone comuni, che affrontavano problemi matematici per divertimento e per risolvere le necessità della vita quotidiana, come costruire un ventaglio e disporre i fiori nei vasi. I quesiti erano disegnati su piccole tavolette di legno, i sangaku, che venivano appese di fronte ai templi per sfidare i passanti a scrivere la soluzione sul retro della tavola. Una matematica partecipativa e divertente, di cui nei secoli si sono perse le tracce e che questo libro riporta finalmente alla luce. Un tuffo in una cultura sconosciuta attraverso 12 giochi matematici ispirati alla vita di tutti i giorni, una sfida per i lettori di tutte le età che aspetta di essere risolta da 150 anni.

9788810752074

Natale in 10 quadri
di Giorgia Montanari – EDB – 2018 € 8.00

Un gatto scappa, spaventato dall’angelo che annuncia alla Madonna che diventerà madre. Una Betlemme innevata e vivace accoglie Giuseppe e Maria, in groppa all’asinello. Il piccolo Gesù abbraccia teneramente l’agnellino portato da un pastore e un magio gli porge un dono, conservato in una raffinata tazzina di porcellana. la storia della natività viene raccontata attraverso 10 capolavori dell’arte. Ed è una storia di dettagli che si rivelano fondamentali.

9788867004614

L’ intelligenza animale. Cervello di gallina e memoria di elefante. Chi l’ha detto che gli uomini sono gli animali più intelligenti? 
di Emmanuelle Pouydebat – Corbaccio – 2018 € 18.00

Sappiamo tutti che gli elefanti sono dotati di un’incredibile memoria spaziale, olfattiva, visiva e uditiva, ma forse non è altrettanto noto che alcuni uccelli riescono a nascondere il cibo in più di mille posti diversi senza dimenticarsene uno solo. O che le lucertole ritrovano la strada anche nel labirinto più tortuoso. Tutti gli studi più recenti ci portano a concludere che gli esseri umani non hanno il monopolio dell’intelligenza. E che comportamenti che in passato erano considerati puramente istintivi da parte di alcune specie animali, sono in realtà frutto di sofisticate capacità cerebrali. Gli animali sanno impiegare degli utensili, memorizzare informazioni complesse, adattarsi a situazioni nuove, innovare, imitare i propri simili e trasmettere il loro sapere. Anche specie comunemente considerate «inferiori», come alcuni insetti o alcuni pesci, hanno comportamenti più efficienti rispetto ad altre specie più vicine all’uomo. L’intelligenza in realtà è una capacità di adattamento comune a tutti gli animali, e che permette di rispondere al meglio alle sfide contingenti, sia che si abbiano le piume, le mani, la proboscide, dieci piedi, le scaglie, la pelliccia, dei tentacoli, uno scheletro oppure no… Prefazione di Yves Coppens.

Novità

 

9788806239725

Leone 
di Paola Mastrocola – Einaudi – 2018 € 18.50

Un quartiere che si chiama il Bussolo e può essere ovunque, in qualsiasi città. Oggi, ai giorni nostri. Una madre e un figlio. Lei, Katia, una donna sola di trentasei anni, presa dal lavoro, separata dal marito, pochi soldi, poco tempo, sempre di corsa, appesa a sogni nebulosi che non osa sognare fino in fondo. Lui, Leone, un bambino di sei anni solitario e timido, sottile come un giunco. Un giorno, in mezzo a tutta la gente che passa, alle auto, sotto le luci intermittenti degli alberi di Natale, si mette a pregare. E la madre scopre, con stupore e vergogna, che lo fa spesso, un po’ ovunque. Si apparta, s’inginocchia, e prega. Per strada, al cinema, in bagno. Prega quand’è preoccupato, quando gli manca la nonna e il gioco del comò. O quando vorrebbe un bacio. O quando desidera aiutare qualcuno. La voce circola in fretta. Leone diventa «il bambino che prega», lo scandalo della scuola, del quartiere intero. Molti lo deridono, ma molti, anche, iniziano a confessargli i loro desideri. Come fa la vita, Leone può esaudire le richieste o deluderle, avverare i sogni o lasciarli inesauditi. Paola Mastrocola ha scritto una storia realistica e allo stesso tempo magica, in cui tutti cambiano senza sapere perché. Un romanzo essenziale e profondo, capace di sorprendere a ogni riga sul piano umano e letterario. Fino a un diluvio universale in minore, piccolo e gentile, che non distrugge niente ma rinnova e addolcisce il colore delle cose.

9788806237615

L’ assassinio del Commendatore vol.Primo 
di Haruki Murakami – Einaudi – 2018 € 20.00

Una borsa con qualche vestito e le matite per disegnare. Quando la moglie gli dice che lo lascia, il protagonista di questa storia non prende altro: carica tutto in macchina e se ne va di casa. Del resto che altro può fare? Ha trentasei anni, una donna che l’ha tradito, un lavoro come pittore di ritratti su commissione che porta avanti senza troppa convinzione dopo aver messo da parte ben altre aspirazioni artistiche, e la sensazione generale di essere un fallito. Così inizia a vagabondare nell’Hokkaid, tra paesini di pescatori sulla costa e rykan (le tipiche pensioni a conduzione famigliare giapponesi) sulle montagne. Finché un vecchio amico gli offre una sistemazione: potrebbe andare a vivere nella casa del padre, lasciata vuota da quando questi è entrato in ospizio in preda alla demenza senile. Il giovane ritrattista accetta, anche perché il padre dell’amico è Amada Tomohiko, uno dei pittori più famosi e importanti del Giappone: abitare qualche tempo nella casa che fu sua, per quanto isolata in mezzo ai boschi, è una tentazione troppo forte. Quando si trasferisce lì, il nostro protagonista capisce che la sua decisione ha dato il via a una serie di eventi che cambieranno per sempre la sua vita… anzi, la sua realtà. Prima lo intuisce quando scopre un quadro che Amada Tomohiko aveva nascosto nel sottotetto subito dopo averlo dipinto, molti decenni prima: è una scena misteriosa e apparentemente indecifrabile, che però trasuda una violenza maligna e indicibile. Poi ne avrà la certezza quando, una notte, sente il suono flebile eppure inconfondibile di una campanella provenire dal folto del bosco. Facendosi coraggio decide di seguire quel suono che sembra aver attraversato dimensioni sconosciute: dietro un piccolo tempio abbandonato, in mezzo agli alberi, c’è un tumulo di pietre. C’è davvero qualcuno – o qualcosa – che agita una campanella lì sotto? «L’assassinio del Commendatore» (di cui questo «Idee che affiorano» è il primo volume) è il ritorno di Murakami Haruki alle atmosfere fantastiche e sospese di «1Q84»: un’indagine sulla forza riparatrice dell’arte e quella distruttrice della violenza; su come sopravvivere ai traumi individuali (ad esempio la fine di un amore) e a quelli collettivi (una guerra, un disastro); sul fare tesoro della propria fragilità e diventare ciò che si è.

9788851164492

Nebbia a Tangeri 
di Cristina López Barrio – DeA Planeta Libri – 2018 € 16.50

Un romanzo, Nebbia a Tangeri, e un nome, Paul Dingle, scarabocchiato sul suo frontespizio. Sono gli unici indizi che Flora ha a disposizione per ritrovare l’uomo misterioso che, incontrato per caso in un bar di Madrid, le ha regalato la vertigine di una notte indimenticabile. Perché con quello sconosciuto, la prudente, sposatissima Flora ci è finita a letto, e adesso che lui sembra sparito nel nulla, accettare di non rivederlo più è semplicemente impossibile. Così, forte solo del desiderio che le corrode le viscere, Flora si lascia tutto alle spalle parte alla volta di Tangeri, per cercare l’autrice del romanzo e scoprire chi sia davvero Paul Dingle, personaggio di carta e insieme protagonista in carne ossa dell’incontro che le ha stravolto la vita. Coinvolgente, esotico e pieno di svolte inattese, Nebbia a Tangeri è la storia di un doppio amore proibito che si snoda tra passato e presente. Per raccontare, attraverso un romanzo nascosto tra le pagine di un altro romanzo, la vertigine del desiderio e i misteri più profondi del cuore.

9788806236335

Guida sentimentale per camperisti 
di Erica Barbiani – Einaudi – 2018 € 18.50

A chi può venire in mente di iscriversi a un viaggio organizzato in camper per trascorrere il capodanno nei Balcani? Una vacanza folle che si trasforma in una missione comica e romantica da portare a termine. C’è una voce insolita e stravagante dietro questo romanzo dove, a ben vedere, ci ritroviamo a sorridere senza pietà di noi stessi. Giuliano è stato abbandonato dalla moglie perché «lui e la noia sono una cosa sola». Per movimentare la propria esistenza, e quella dei suoi due figli troppo perfetti, si unisce a un gruppo di camperisti. Nella carovana c’è di tutto: vecchi pulmini Volkswagen, mezzi sovietici simili a carrarmati, roulotte con pizzi e merletti, e infine il Girolamo, un lussuoso prototipo albanese che Tito e Agnese, gli anziani e comunistissimi proprietari, dichiarano di avere vinto a una strana lotteria. Una scoperta inattesa nel freezer del veicolo trascina la comitiva in un’avventura piena di imprevisti e continui fuori rotta, di litigi e amori piú o meno consumati. Un’esperienza tenera e adrenalinica che, forse, legherà i suoi protagonisti per la vita.

9788817104982

Quello che il cielo non ha 
di Cecelia Ahern – Rizzoli – 2018 € 18.00

Laura è una creatura speciale, una giovane donna che vive separata dal resto del mondo, nella natura incontaminata del Gougane Barra, nel sudovest dell’Irlanda, lì dove le montagne incontrano fitti boschi che si aprono su laghi cristallini. In questo luogo eccezionale, nel totale isolamento, Laura è cresciuta imparando a imitare, con la sua voce perfetta e purissima, i suoni che la circondano. È un giorno come tanti quando la sua vita subisce uno scossone irreparabile, allorché Solomon, abile fonico, la vede. Un incontro che muterà fatalmente entrambi, segnando l’entrata di Laura in un universo a lei finora sconosciuto. Ma la cosiddetta società normale, con i suoi ritmi e il suo passo accelerato e convulso, sarà pronta ad accogliere questa donna e la sua unicità? Saprà, la città, riconoscere e proteggere la sua grazia?

9788804702917

Vasari. Il collezionista delle vite dei grandi artisti 
di Ingrid Rowland, Noah Charney – Mondadori – 2018 € 25.00

Una sera del 1545, durante una cena a palazzo Farnese, a Roma, la vita di Giorgio Vasari cambiò per sempre. Il cardinale Alessandro, uno dei grandi mecenati delle arti, invitò l’artista di Arezzo a dedicarsi a un progetto cui nessuno aveva mai lavorato prima: la stesura di una biografia collettiva degli artisti vissuti tra il XIII e il XVI secolo. Cinque anni dopo, Vasari diede alle stampe la prima edizione delle “Vite de’ più eccellenti pittori, scultori e architettori”, considerato da quasi cinque secoli il testo di riferimento per chiunque intenda avvicinarsi alla storia dell’arte. Per Ingrid Rowland e Noah Charney, tuttavia, ripercorrere il processo che portò alla redazione delle “Vite” non è soltanto un’occasione per conoscere a fondo un libro avvincente e minuzioso, in cui verità e allegoria sono spesso mescolate. È, piuttosto, l’opportunità per scoprire l’intellettuale rivoluzionario spesso nascosto dietro la più celebre figura del primo storico dell’arte, custode dell’eredità degli artisti del passato. Vasari, infatti, fu un erudito biografo ma anche un artista errante, apprezzato e ricercato. Viaggiò in lungo e in largo per soddisfare le richieste di mecenati e signori, e lasciò la sua impronta tra Napoli, Venezia, Pisa, Camaldoli e Bologna. Giunto all’apice della carriera, scelse di legare il proprio destino alla famiglia Medici e alla corte pontificia: nella città che fu la culla del Rinascimento progettò la Galleria degli Uffizi, affrescò il Salone dei Cinquecento, decorò la cupola di Santa Maria del Fiore e innovò lo studio e la pratica artistica fondando la prima Accademia di belle arti del mondo. Nel frattempo era diventato uno degli artisti prediletti dalla corte papale, e fu quindi chiamato da Pio V per celebrare i trionfi militari e spirituali della Chiesa all’interno del palazzo apostolico. Sfogliare la stessa biografia di Vasari, nonché le vite da lui raccolte e tramandate, offre un’affascinante chiave di lettura per addentrarsi negli intrighi delle signorie italiane e comprendere meglio un periodo storico tanto tormentato quanto seducente, attraverso i colori e gli odori delle botteghe e dei cantieri in cui operarono grandi maestri come Giotto, Paolo Uccello, Brunelleschi, Perugino, Giorgione, Michelangelo e Leonardo da Vinci. “Vasari” è un racconto ricco e incalzante in cui artisti, signori, cardinali, papi, re e imperatori si alternano su una scena cui fanno da sfondo politica, religione, violenza e complotti, ma anche un viaggio alla scoperta delle origini del nostro gusto estetico per l’arte e la sua storia.

9788845933110

Paranoia
di Shirley Jackson – Adelphi – 2018 € 18.00

Un giorno, a metà degli anni Novanta, Laurence Jackson Hyman, il figlio maggiore di Shirley Jackson, apre la porta di casa e – sorpresa – si trova davanti una scatola di cartone senza traccia di mittente. Dentro, immediatamente riconoscibili dai fogli di carta gialla e dai caratteri della sua Roval, una messe di scritti inediti della madre, morta ormai da trent’anni. Da quell’imprevista cornucopia, e dalle successive ricerche nel suo Fondo presso la Biblioteca del Congresso di Washington, scaturirà nel 2015 un libro sorprendente, “Let Me Tell You”, definito «un revival di ‘Ai confini della realtà’».I molti e appassionati lettori di Shirley Jackson – che amava dire di essere una strega – saranno così felici di trovare, nella scelta che qui offriamo, comicissimi sketch familiari, stranianti conferenze sull’arte dello scrivere, nonché alcuni dei racconti più inquietanti che «la maestra di Stephen King» abbia mai scritto. E di provare di nuovo quell’arcano sentimento che proprio lei ci ha fatto conoscere così bene: l’angoscia che si insinua in noi nell’intravedere la presenza del Male.

La paura nell'anima

La paura nell’anima 

di Valerio Varesi – Frassinelli – 2018 € 18.50

Il commissario Soneri non vedeva l’ora di lasciare l’afa agostana di Parma, e fuggire insieme ad Angela a Montepiano, sul suo amato Appennino. Troppo bello per essere vero. Infatti non è vero: pochi giorni dopo il loro arrivo, la quiete notturna del paesino viene squarciata da un grido proveniente dal bosco. Sarà il primo di una lunga serie. È stato un uomo del paese, a gridare, dopo aver ricevuto un colpo di pistola a una gamba. Ma non ricorda nulla. Né chi gli ha sparato, né per quale motivo. Soneri cerca di tenersi fuori, di salvare la sua vacanza, ma in cuor suo sa che è inutile. Anche perché nei giorni seguenti il paese viene invaso dai carabinieri. È proprio in quei boschi, infatti, che si è nascosto il criminale più ricercato d’Italia, il serbo Vladimir, macchiatosi di rapine e omicidi e poi datosi alla macchia. Ma i carabinieri, questa volta, sono convinti di averlo in pugno. L’unica cosa che lo spiegamento di forze dedicato alla caccia all’uomo riesce a ottenere è tuttavia il diffondersi della paura nel paese, tra gli abitanti, nell’animo dello stesso Soneri, stravolgendo la vita di Montepiano, le abitudini, i rapporti umani. Il serbo comincia ad apparire agli occhi della popolazione come una figura quasi leggendaria: tanto spietato, quanto apparentemente inafferrabile, capace addirittura di prendersi gioco di polizia e carabinieri con beffardi messaggi sui social network. Insomma, un criminale perfetto. Un po’ troppo perfetto, comincia a pensare Soneri. Anche ne La paura nell’anima, il commissario Soneri, come ha scritto «La Repubblica», “non si accontenta di scoprire il colpevole, interroga se stesso e una comunità, scava nelle contraddizioni di un’epoca”, e Valerio Varesi tratteggia un affresco profondo e acuto della nostra società, delle ombre che si nascondono nel nostro quotidiano, dei cambiamenti della nostra psicologia sociale.

Il fantasma del ponte di ferro

Il fantasma del ponte di ferro
di Piero Colaprico – Rizzoli – 2018 € 18.00

Milano, 1985. Il maresciallo Pietro Binda è in pensione, ma non è rimasto con le mani in mano: ha aperto un’agenzia investigativa nello studio di casa e continua a inseguire la verità, costi quel che costi. E quando una splendida ragazza russa si presenta da lui con un nuovo indizio su un caso mai dimenticato e solo ufficialmente risolto, l’ex carabiniere dovrà tornare indietro nel tempo, al 1972, in una Milano ammantata dalla scighera e ancora scossa dall’attentato di piazza Fontana. E a un corpo decapitato, appeso in bella vista sotto un ponte dei navigli. La testa è a qualche isolato di distanza, un misterioso messaggio in cirillico nascosto tra le labbra. Un caso che si intreccia alla scomparsa di una celebre violinista russa, intorno al quale si agitano i fantasmi della Guerra fredda, agenti segreti e carabinieri che conoscono come le loro tasche le strade della città e si portano dietro pistole e segreti. Tredici anni dopo l’apparente soluzione del caso, Binda ha l’occasione di dare finalmente giustizia ai troppi morti di una storia crudele, ma dovrà immergersi di nuovo nel mondo sfuggente dove la ragion di Stato e la ragione criminale si confondono e forse s’assomigliano.

9788806238582

Bontà 
di Walter Siti – Einaudi – 2018 € 13.00

“Ugo odia il proprio nome. Ricco di famiglia, ha fatto una buona carriera nell’editoria, tra scrittrici rampanti, marchettari e intellettuali rassegnati che usano la modestia come una clava. Sul lavoro è efficiente, appassionato, antipatico. Ma in un’altra sfera della vita, quella erotica, lascia che comandi l’ossessione. Predominio e cinismo sono compagni inseparabili del suo piacere. Vedere la letteratura dal backstage ha fatto emergere il suo lato peggiore, lo ha illuso di una superiorità inesistente e ha favorito la sua propensione ad assentarsi dal mondo. Quando la vecchiaia si annuncia con segni inequivocabili, Ugo crede di confermare la propria indipendenza con una parodistica unione civile, seguita da un progetto di suicidio per procura; ma il destino ha in mente un altro esito e lo condurrà dove lui non avrebbe mai pensato di poter arrivare.”

9788804702207

Le rughe del sorriso 
di Carmine Abate – Mondadori – 2018 € 19.00

Sahra si muove nel mondo con eleganza e fierezza ed è accesa, sotto il velo, da un sorriso enigmatico, luminoso. È una giovane somala che vive con la cognata Faaduma e la nipotina Maryan nel centro di seconda accoglienza di un paese in Calabria. Finché un giorno sparisce, lasciando tutti sgomenti e increduli. A mettersi sulle sue tracce, “come un investigatore innamorato”, è il suo insegnante di italiano, Antonio Cerasa, che mentre la cerca ne ricostruisce la storia segreta e avvincente, drammatica e attualissima: da un villaggio di orfani alla violenza di Mogadiscio, dall’inferno del deserto e delle carceri libiche fino all’accoglienza in Calabria. Anche quando tutti, amici compresi, sembrano voltargli le spalle, Antonio continua con una determinazione incrollabile la sua ricerca di Sahra e di Hassan, il fratello di lei, geologo misteriosamente scomparso. Dopo aver raccontato l’emigrazione italiana in Europa e nel mondo, Carmine Abate affronta di petto la drammatica migrazione dall’Africa verso l’Italia e lo fa con un romanzo corale e potente. Sahra, la giovane somala che anima il romanzo con la sua presenza (non meno che con la sua assenza), è un personaggio memorabile, destinato a rimanere definitivamente nella galleria dei grandi personaggi letterari femminili. Con naturalezza e autorevolezza, come accade solo con i grandi scrittori, Carmine Abate sa portarci nel cuore della Storia dei nostri giorni, là dove si decide il destino di tutti. E sa coinvolgerci senza artifici ideologici, moralismi o compiacimenti letterari, restituendoci un sentimento del mondo che – malgrado tutto – si apre alla meraviglia di esistere.

9788806214371

Palm desert
di Don Winslow – Einaudi – 2018 € 13.50

Neal Carey ha parecchi conti in sospeso, non con la giustizia, ma con la sua vita. A rimetterlo in sesto penserà un vecchio comico ottantasettenne che ha visto qualcosa che non doveva vedere. Palm desert di Don Winslow è un racconto dal ritmo incalzante nel quale il nostro buon investigatore è costretto a trascinare l’anziano narratore di barzellette in giro per un deserto arido e che durante la notte inganna con la sua coperta di stelle. La direzione finale è Palm desert, ma che cosa ha visto Natty Silver che lo costringe a scappare? Di che cosa è testimone? Tra le confidenze del vecchio comico e una macchina scassata che fatica a condurli lontano, Neal Carey deve trovare il tempo anche per pensare ai suoi guai, alla fidanzata Kate che vuole un figlio e al suo personalissimo e conflittuale concetto di paternità. Il suo nuovo ruolo di babysitter di un anziano che sembra però non avere alcun bisogno di lui lo costringerà a fare i conti con quello che vuole davvero dalla vita. La morte sembra inseguirli ed ha il volto di un sequestratore libanese armato fino ai denti. Se vuole uscirne vivo Neal Carey deve costringere Natty a raccontargli il crimine cui ha assistito. Solo così l’investigatore creato dalla penna di Winslow avrà la possibilità di rivedere la sua Kate e di salvare la pelle a Natty, un uomo che sembra uscito direttamente da un documentario sulla provincia americana, ma che ha molto da insegnare al protagonista di Palm desert.

9788804705994

I Medici. Lorenzo il Magnifico 
di Michele Gazo – Mondadori – 2018 € 20.00

Anno del Signore 1469 – Una tempesta è in arrivo su Firenze, prestigioso crocevia di artisti e mercanti: dopo la morte di Cosimo, carismatico patriarca della potente famiglia Medici, un attentato alla vita di suo figlio Piero ne scoperchia gli inquietanti segreti. Lorenzo, il giovane nipote di Cosimo da sempre destinato a raccoglierne l’eredità spirituale, si trova costretto ad assumersi gravi responsabilità prima del tempo e a dover maturare in fretta l’abilità e la malizia necessarie per confrontarsi con i sotterfugi e le macchinazioni che regolano il grande gioco del potere. L’ascesa e l’affermazione dei Medici come una delle casate più influenti della Repubblica si sono rivelate un magnete di invidie e rancori, e una rete di intrighi si infittisce sempre più intorno alla famiglia di Lorenzo. Al proprio fianco, il giovane avrà alcune tra le menti più illuminate della sua epoca, lo splendore dell’arte di maestri immortali e l’amore contrastato di due donne straordinarie e molto diverse tra loro, mentre insieme a suo fratello e ai propri alleati si ritroverà ad affrontare nemici senza scrupoli, tradimenti, duelli e una delle più terribili congiure mai ordite. Toccherà proprio a Lorenzo il difficile compito di mostrarsi all’altezza della profezia del nonno Cosimo, per salvare il futuro dei Medici ma soprattutto per guidare Firenze – e il mondo insieme a lei – verso l’era luminosa del Rinascimento, guadagnandosi il titolo con cui la Storia ce l’ha consegnato: quello di Magnifico.

9788817105255

Lampi sulla storia. Intrecci tra passato e presente 
di Paolo Mieli – Rizzoli – 2018 € 20.00

È nell’intreccio serrato dei rami che compongono l’albero della storia che possono esplodere le scintille tra passato e presente. Scintille che nascono dall’uso troppo rigido di categorie attuali applicate a fatti, eventi e personaggi di ieri; fiamme che rischiano di divampare quando il nostro sguardo non è scevro da pregiudizi e libero da tesi già confezionate; incendi che si propagano tra le sterpaglie del campo storico se l’analisi non supera il limite delle eccessive semplificazioni.La comprensione del presente passa da qui, dalla capacità di andare a ricercare cosa si nasconde dietro le apparenze, dalla volontà di andare oltre, e correggere, le forzature e le deformazioni del racconto storico, dall’essere in grado di riconoscere i capovolgimenti con cui il passato ci viene spesso presentato. Soffermandosi su figure centrali come Robespierre, Gramsci, De Gaulle, passando dai drammatici giorni del luglio ’43 che videro la caduta del Duce alla nascita dello Stato di Israele, dal processo a Socrate fino ai rapporti tra il papato e Lutero, Paolo Mieli ci propone in queste pagine un viaggio avvincente e rigoroso nella storia antica e recente, italiana e internazionale. Per sfatare falsi miti e incongruenze di giudizio alla luce di documenti inediti e proporre visioni spesso alternative a quelle ufficiali. Con la forte consapevolezza che le fiamme che ogni giorno divampano tra le fitte stoppie della storia devono essere domate, che i focolai accesi, spesso colpevolmente, non si estingueranno se non mettendo in campo tutto il rispetto per il passato e per la sua complessità.

9788817105279

Le mie risposte alle grandi domande 
di Stephen Hawking – Rizzoli – 2018 € 17.00

Può davvero la fisica sostituire la filosofia? Lo ha sostenuto Stephen Hawking e lo racconta in Le mie risposte alle grandi domande. Il grande scienziato per tutta la vita ha cercato di offrire risposte ai grandi quesiti dell’umanità, offrendo anche un senso esistenziale alla scienza, combinandola così non solo a delle semplici equazioni matematiche, ma anche alla ricerca di qualcosa che va al di là del senso comune e dell’esperienza. Con la sua frase più conosciuta, “Se vi sentite intrappolati in un buco nero non mollate, c’è sempre una via di uscita”, Hawking ci riporta ad una connessione tra scienza e vita. Il suo modo di raccontare le grandi scoperte ha aperto la via ad un differente modo della scienza di approcciarsi al grande pubblico, precedentemente considerato distante dai mondi accademici e dai laboratori. In questo libro invece troviamo la raccolta di risposte a tutte le grandi domande, offrendo una spiegazione dell’intero nostro universo tramite una teoria comprensibile a tutti gli uomini nei suoi principi generali. Perché l’universo si dà tanta pena di esistere? Qual è la sua natura? Perché l’universo è così come lo vediamo? Qual è il nostro posto in esso? Esiste un creatore? Questa serie di domande, che da sole bastano a togliere il sonno a parecchie generazioni di filosofi e scienziati, ha anch’essa una funzione determinante all’interno del cosmo: se riusciremo a dare loro delle risposte soddisfacenti, in quel momento saremo entrati in stretto contatto con il pensiero di Dio. In Le mie risposte alle grandi domande Stephen Hawking ci racconta un nuovo modo di osservare il mondo per comprenderne così la bellezza e la sofferenza dell’uomo.

9788845933189

Lizzie 
di Shirley Jackson – Adelphi – 2018 € 12.00

«Quella giovane donna, anonima e ottusa, che ogni mattina si reca in ufficio per vidimare le lettere in arrivo al museo dove lavora, neanche ci pensa a entrare in contatto con la propria vita interiore. In compenso, avverte un persistente mal di schiena, continue emicranie e vertigini, oltre a soffrire d’insonnia: i primi sintomi di quel vero e proprio abisso mentale in cui sta per precipitare … Shirley Jackson è abilissima a mettere in scena questo terrificante teatro dell’anima, con le diverse personalità che entrano ed escono di scena, prendendo via via il controllo del corpo». (Franco Marcoaldi)

9788867223633

Cercasi Banksy disperatamente 
di Xavier Tapies – L’Ippocampo – 2018 € 12.00

“Cercasi Banksy disperatamente” è la versione aggiornata in formato tascabile del libro “Ma dov’è Banksy?” pubblicato nel 2017. Le nuove opere dell’artista sono state aggiunte, compresi gli ultimi pezzi sui migranti realizzati a Parigi nel giugno 2018. Vero e proprio atlante del lavoro poliedrieco di Banksy, il volume abbraccia la sua carriera dagli esordi nel 1999 sino a oggi. Un’immagine fotografica e un’analisi approfondita presentano in modo cronologico ogni opera, la sua genesi e i molteplici livelli di significato. Una serie di mappe con le coordinate geografico-cronologiche dei suoi lavori documenta l’evolversi di questo fenomeno planetario, dagli interventi nei musei alle aste memorabili di alcuni suoi pezzi.

9788807033209

Mio fratello 
di Daniel Pennac – Feltrinelli – 2018 € 14.00

Poco tempo dopo la morte del fratello Bernard, Daniel Pennac allestisce una lettura scenica di un celebre racconto di Melville, “Bartleby lo scrivano”. Per il personaggio di Bartleby, lui e Bernard avevano la medesima predilezione. Alternando le pagine dell’adattamento teatrale di Bartleby agli aneddoti su Bernard, ricordi affettuosi, divertenti o spietati e battute piene di humour, Daniel Pennac tratteggia il ricordo del fratello scomparso, vero e proprio complice, insostituibile compagno di vita. E mette contemporaneamente in luce una singolare affinità tra i due personaggi. Come Bartleby, Bernard era sempre più incline a ritrarsi deliberatamente dalla vita sociale, a un rifiuto categorico di aggravare l’entropia. Un singolare libro d’amore, insieme profondo, lucido e toccante.

9788838938542

Il diario segreto del cuore 
di Francesco Recami – Sellerio Editore Palermo – 2018 € 14.00

Francesco Recami ci regala una nuova avventura nella casa di ringhiera con Il diario segreto del cuore. Il settimo romanzo, ambientato nel condominio dove l’ex tappezziere in pensione Amedeo Consonni viene sempre coinvolto in eventi delittuosi dai suoi condomini, si svolge tra cumuli di fumo e caldo estivo. Nella casa di ringhiera non c’è nessuno, neppure Consonni che è stato vittima di uno scontro pericoloso in cortile e neppure la sua compagna Angela Mattioli che ha preferito andarsene da quel luogo lugubre, forse per sempre. Insomma aleggia uno strano silenzio, se non fosse che nell’appartamento numero quindici è rimasta la famiglia Giorgi. Donatella è sola con i due figli Gianmarco e Margherita da quando il marito Claudio è andato in una clinica per disintossicarsi dall’alcol. Da allora la donna è alle prese con la precoce preadolescenza dei suoi figli e proprio per questo decide di voler leggere il diario segreto di sua figlia. Appena apre le pagine un’amara realtà sopraggiunge a Donatella: droga, sesso e amiche non proprio raccomandabili sono raccontate da Margherita in un diario che non è semplicemente segreto, ma è segretissimo. Come deve reagire? Donatella capisce che deve intervenire prima che sia troppo tardi e vuole farlo sulle amiche di sua figlia, vendicandosi per averla portata sulla cattiva strada. Nel frattempo Margherita ha un altro segreto, inconfessabile, e che riguarda proprio l’ex tappezziere Amedeo Consonni. Il diario segreto del cuore di Recami è un giallo avvincente che si discosta leggermente dagli altri libri della casa di ringhiera perché il centro di tutto stavolta è fuori, tra i banchi di scuola.

9788899793579

Acque strette
di Julien Gracq – L’orma – 2018 € 13.00

La vicenda narrata in questo libro è semplice: un’escursione in barca sull’Èvre, piccolo fiume che si getta nella Loira. Paesaggi, campi, scogliere, boschi, ginestre accompagnano un tragitto familiare, ripetuto nelle diverse stagioni della vita, che qui trascende in viaggio iniziatico nel cuore stesso della creazione letteraria. E a pelo d’acqua si attiva la memoria, si accendono fantasticherie associative che collegano in un’unica costellazione i diversi astri del personale firmamento artistico di Gracq: il profilo di un castello sulla riva richiama alcuni versi di Nerval, e su quelli si innerva un immaginario poetico in un magistrale mescolarsi di ricordo e percezione, esperienza e chimere. Sono pagine esigenti, che subito ripagano con l’ineffabile bellezza di un tramonto dopo un giorno di pioggia, di un odore terroso, di un vento d’aprile. La prosa vi scorre sinuosa, ora limpida ora più torbida, sempre incantatoria come le acque dell’amato Èvre. Forse mai quanto in questa densissima rêverie il grande scrittore francese si è rivelato così compattamente pervaso dalla sua caratteristica ispirazione, in grado di fermare il tempo con la limpida forza dello stile.

9788858133293

Quando la vita ti viene a trovare. Lucrezio, Seneca e noi
di Ivano Dionigi – Laterza – 2018 € 14.00

Per una meravigliosa e tremenda ambiguità linguistica, la morte e la vita sono iscritte nella stessa parola bios: bíos è vita, biós è arco. Noi siamo così un cerchio incompiuto, imperfetto, un arco, in cui inizio e fine non coincidono. Solitari restare a riva a osservare le tempeste della vita o salire a bordo senza troppo curarci dei compagni di viaggio? Seguire le leggi del cosmo o le leggi dell’io? Scegliere la politica o l’antipolitica? Il negotium o l’otium? Credere o capire di fronte a Dio e alla morte? Seguire la lezione dei padri o la rivoluzione dei figli? Basta volgere lo sguardo al mondo classico di Atene e Roma per trovare i nostri più naturali interlocutori, coloro che ci hanno preceduti nelle nostre stesse domande. Lucrezio e Seneca hanno fatto il controcanto al presente ponendosi le domande ultime. Non importa quali risposte abbiano dato, importa invece la loro allergia al pensiero unico, tanto da averci prospettato concezioni diverse e rivali del mondo. Importa il coraggio di sperimentare, in solitudine e in autonomia, cosa significa sopportare la verità quando la vita ti viene a trovare. A loro dobbiamo rivolgerci per ricordarci come eravamo e come potremmo essere.

9788893816199

Tutti per uno 
di Anna Oliverio Ferraris – Salani – 2018 € 14.90

Fabrizia pensava di avere una famiglia perfetta. Ma una sera i genitori le annunciano di voler prendere due strade diverse e lei si ritrova improvvisamente ad affrontare il dolore della separazione. Come se non bastasse, dovrà anche accettare di avere due famiglie, per niente perfette, comprensive di tre imprevisti e indesiderati fratelli. Fabrizia non la prende affatto bene, e tristezza, rabbia e gelosia si impadroniscono di lei, tanto che una notte scappa di casa e finisce nei guai. I suoi decidono allora di affidarla a due psicologi che conducono una terapia di gruppo per ragazzi ‘difficili’. Stella, Quang, Gianna, Riccardo, Valeria, Alessio, Mosi: ognuno di loro nasconde storie ingarbugliate e sofferenze che sembrano impossibili da capire e raccontare. Ma insieme riusciranno a condividerle e, forse, a fronteggiarle: tutti per uno, uno per tutti! Dalla grande esperienza della scrittrice e psicoterapeuta Anna Oliverio Ferraris, un romanzo corale, fatto di voci sincere, toccanti, dirette, come tutte le sfide lanciate dagli adolescenti che si scontrano con il mondo.

9788869876509

La dieta delle zone blu. Mangiare e vivere come le persone più longeve del mondo di Dan Buettner – Vallardi A. – 2018 € 16.90

Cos’hanno in comune gli abitanti della Sardegna con quelli delle isole di Oktnawa in Giappone? Per Dan Buettner la longevità e l’alimentazione e, per questo, La dieta delle zone blu è un vademecum per il vivere sano e per il vivere bene. Buettner ha studiato per molti anni le persone che vivono in specifiche zone della Terra in cui si vive decisamente più a lungo che nel resto del mondo. Queste zone sono la Sardegna, le isole di Oktnawa in Giappone e una zona della California dove vivono gli Avventisti del Settimo giorno. Queste zone sono molto lontane tra di loro e non hanno apparentemente nulla in comune se non la presenza, più o meno lontana dal mare. Ma perché in altre zone del mondo dove si mangia pesce non vivono così a lungo? Perché c’è una precisa combinazione di elementi, sostiene Buettner, che crea l’alchimia perfetta, quella che permette di vivere più a lungo, di essere più sani e con meno malattie croniche o legate all’alimentazione. Le cosiddette zone blu sono proprio le comunità in cui gli elementi condivisi nello stille di vita, nella dieta e nella visione dell’esistenza hanno permesso alla gente di vivere più a lungo. Puoi anche mangiare bene, ma se poi hai una vita stressante e giornate sedentarie, tutto va a rotoli. La qualità della vita, per essere alta, deve combinarsi a più fattori. In questo libro David Buettner ci racconta questa combinazione di cose e ce le spiega in un saggio, che è anche una ricerca storica illuminante.

9788823521414

La danza dell’orologio 
di Anne Tyler – Guanda – 2018 € 18.00

Willa Drake ha speso la vita nel tentativo di essere una donna affidabile, ragionevole, accomodante. L’esatto contrario di quella madre volubile, dal carattere impetuoso, che con i suoi umori violenti ha turbato la serenità della sua infanzia. Per questo ha acconsentito a un matrimonio forse precipitoso, finendo per rinunciare alle sue aspirazioni accademiche; per questo ha cercato di essere sempre comprensiva con i figli e di perdonare al marito la colpa più imperdonabile, quella di averla lasciata vedova. Troppo spesso, insomma, Willa ha permesso a qualcun altro di scegliere al suo posto. Fino a un pomeriggio di metà luglio come tanti, in cui una telefonata la sorprende mentre sta riordinando le sue fasce per capelli. Una telefonata da Baltimora, dove vive il suo figlio maggiore. Non è lui a cercarla: è una donna sconosciuta, che però è convinta di sapere molto di lei e, soprattutto, di avere urgente bisogno del suo aiuto. Senza dissipare l’equivoco, Willa decide impulsivamente di partire, nonostante la perplessità del secondo marito, che vorrebbe trattenerla. Willa si troverà a badare a una bambina di nove anni che non è sua nipote, ma un po’ lo diventerà; a portare a spasso un cane che da subito le obbedisce; a inserirsi nelle dinamiche di una comunità che non è la sua, ma forse potrebbe esserlo. Perché forse per Willa è arrivato il momento di aprirsi a nuovi legami, di scegliere stavolta la propria famiglia, per ricominciare.

9788874527434

Disobbedienza 
di Naomi Alderman – Nottetempo – 2018 € 18.00

Ronit, figlia del rabbino di una comunità ortodossa in un sobborgo di Londra, viene avvertita a New York, dove conduce da anni una vita poco ortodossa, della Morte del padre. Torna a Londra e affronta la comunità che ha lasciato, insieme a tutto quello a cui ha disobbedito e a cui è ancora legata da vincoli profondi e ambigui. La comunità la respinge, mentre la sua amica Esti, divenuta moglie del cugino, la turba e la seduce; tutto la colpisce con la forza punitiva che l’obbedienza riserva a chi si ribella, a chi oppone la riflessione alla fede. Questo romanzo ci porta violentemente all’interno di un conflitto che si ripete intorno a noi in mille forme, e ci espone a una storia d’amore appassionata e impossibile.

9788823521803

La storia di un uomo che non si sposava e altri racconti
di Doris Lessing – Guanda – 2018 € 19.00

Tredici racconti che stupiscono e abbagliano per la capacità camaleontica: da vicende costruite su un solido impianto narrativo di stampo tradizionale, si passa a una storia in cui una trama labile si assottiglia fino a diventare lo spunto per la contemplazione della natura in un’atmosfera di sognante abbandono lirico; dal ritmo fortemente scandito del racconto “Rapporto su una città minacciata”, si arriva ai mirabolanti giochi di incastro della storia che dà il titolo alla raccolta. Come i moduli espressivi, anche i contenuti sono assai vari: c’è il richiamo alla contemporaneità e anche l’impegno politico e sociale. Magari con una punta di ironia, come in “Spie che ho conosciuto”, o coltivando il dubbio, come nel lungo racconto conclusivo La tentazione di Jack Orkney. Ma attraverso l’analisi del travaglio spirituale della donna, e della donna di una precisa generazione, l’interesse per l’attualità si dilata fino a diventare una più vasta ricognizione dell’animo umano, della vita molteplice e spesso imprevedibile del sentimento: Doris Lessing scandaglia la difficoltà di soddisfare le ragioni del cuore, nella volontà costante di sollevare il velo, di conoscere la creatura umana nella sua verità, senza finzioni e senza ipocrisie. E la lucidità non preclude la speranza: sullo sfondo delle assolate savane dell’Africa australe, Johnny Blakeworthy – l’uomo che non si sposava – riesce a portare a buon fine la sua ricerca di una vita «in armonia».

9788868438517

Lo stile italiano. Storia, economia e cultura del Made in Italy di Romano Benini – Donzelli – 2018 € 22.00

A dieci anni dallo scoppio della crisi economica globale, un primo dato emerge a margine del dibattito sulla sua fine reale o presunta: l’Italian style non solo è uscito indenne dalla crisi, ma è stato il fattore trainante per lo sviluppo di diversi settori dell’economia italiana. Dall’arte all’alta moda, dal design alla cultura del cibo, dal paesaggio all’artigianato, il Made in Italy resta in costante crescita. Ma quali sono le ragioni di tanta resilienza? È impossibile rispondere a questa domanda senza tornare alle origini del concetto stesso di stile italiano. Esso è infatti il prodotto di una plurisecolare vicenda storica: dall’epoca romana all’età dei Comuni, dal Rinascimento al Barocco, dal boom del dopoguerra ai giorni nostri, lo stile italiano si è manifestato in un tenace sforzo di unire l’etica all’estetica. La ricerca della bellezza e della qualità, le vocazioni dei territori, la creatività e il design non sono che le forme esteriori di una specifica cultura, di una vicenda storica e del carattere stesso dell’Italia. In queste pagine Romano Benini ripercorre il farsi nel tempo dello stile italiano, e coglie in esso i tratti dell’identità e le ragioni dell’attrattiva del Belpaese nel mondo. Conoscere questa storia di lungo periodo permette al contempo di valutarne la portata economica. E infatti tuttora le opportunità di sviluppo per l’Italia passano dall’originalità di uno stile riconoscibile in quelle cose «belle e benfatte» che continuano a spingere la domanda del Made in Italy sui mercati globali. Tuttavia, il nesso tra etica ed estetica è oggi messo a dura prova da un processo di omologazione e da un decadimento del gusto che è il frutto di decenni di materialismo consumista. E dunque lo sforzo di continuare a coniugare il bene e il bello rappresenta anche una grande sfida politica: quella di contrapporre la società del gusto alla società dei consumi, la qualità alla quantità, la ricerca di prodotti e stili di vita «su misura» al consumo di massa.

9788869212772

E il vento disperse la nebbia
di James Leo Herlihy – Centauria – 2018 € 17.50

Cleveland, primi anni Sessanta. La perfetta famiglia americana vive probabilmente solo nella retorica perché il mondo vero, quello che ci racconta Herlihy, è molto distante. Il giovane Clinton, secondogenito di una famiglia sull’orlo del dissesto emotivo, vive e nel mito di Berry-berry, il fratello maggiore bello e dannato. Quando Berry-berry lascia la casa il padre finge disinteresse pur di non ammettere il proprio fallimento, la madre nasconde a tutti la verità e Clinton si chiude in se stesso in una continua rielaborazione di ciò che lo circonda, alla ricerca di un senso che forse non esiste. Eppure, il libro è pervaso di una luce dorata, come una specie di magia che illumina le vite intrecciate di queste persone, attraversate da dolori e improvvisi slanci di generosità e amore. Un romanzo vero in cui vedersi e riconoscersi non è poi così spaventoso.

9788821111020

Gli scampati e altri racconti inediti 
di Luigi Santucci – Marietti – 2018 € 7.00

In questi racconti Luigi Santucci fa riaffiorare dallo sguardo curioso dell’infanzia episodi buffi e fantasie, per esempio l’impresa di stipare in un’auto tutte le persone care per sfuggire a un cataclisma. Attraverso un filtro che sa tenere viva la prospettiva dell’infanzia si possono raccontare persino le imprese del primo veterinario della storia o, in una vivace messa in scena, ideata per la radio, il mondo dal punto di vista degli animali… Introduzione di Tabanelli Giorgio.

9788899438319

Gli ultimi giorni di Maometto 
di Hela Ouardi – ED-Enrico Damiani Editore – 2018 € 14.00

Medina, lunedì 8 giugno 632. Il sole accecante infiamma l’orizzonte, ma il calore di questa giornata sembra persino clemente se paragonato alla febbre che consuma il corpo di Maometto. Poche ore dopo il Profeta esalerà il suo ultimo respiro. Intorno a lui, i suoi compagni più stretti, i fedeli della nuova religione tremano, oppressi dal timore che il mondo stia per finire, che sia arrivato il momento dell’Apocalisse, così come Maometto aveva profetizzato negli ultimi tempi della sua vita. Qual è la malattia che l’ha ucciso? E perché due giorni dopo la sua morte nessuno ha pensato a seppellirlo, contrariamente alle abitudini di quel mondo? Nel racconto dettagliato dell’avvenimento più misterioso della storia dell’Islam, Hela Ouardi, storica e accademica tunisina, esplora e confronta le antiche fonti che hanno descritto l’avvenimento, rivelando un altro volto del profeta, un uomo minacciato da più parti, indebolito dalle rivalità interne che, negli anni a venire, si esprimeranno nei due grandi filoni in cui si divide la religione islamica, i sunniti e gli sciiti. Il ritratto di un uomo in carne e ossa, libero dalla visione ideologica che ne influenzerà l’immagine in futuro.

9788889341452

Lo spirito del Natale 
di Gilbert K. Chesterton – D’Ettoris – 2018 € 12.90

Della cospicua produzione letteraria che il pubblicista e romanziere britannico ha dedicato al Natale, questo volume offre al lettore una selezione di testi in prosa e alcune poesie che spaziano dagli esordi letterari alla maturità. In queste pagine si ritrova la stessa verve ironica delle opere maggiori che ha fatto di Chesterton il “principe del paradosso”. Le sue considerazioni sull’Incarnazione e sulla nascita di Gesù non risparmiano umoristiche stoccate al “politicamente corretto” della modernità: il materialismo scientista; il darwinismo sociale; il socialismo pseudo-umanitario; il vegetarismo. Per l’autore il carattere intimamente familiare della festività del Natale è un’occasione per esplorare “i significati nascosti nell’immagine della luce del mondo” che, comparendo nel nascondimento di una grotta,”si fa sole sotterraneo”.
9788869732232La rivoluzione in cammino. La Cina della lunga marcia
di Guido Samarani – Salerno – 2018 € 12.00
Il volume intende ripercorrere gli anni della Lunga Marcia non solo come episodio storico in sé ma anche e soprattutto come il momento cruciale di una delle pagine più complesse e drammatiche nella storia di Mao Zedong e del Partito comunista cinese. Dopo la drammatica sconfitta del 1927 contro Chiang Kai-shek, il Partito comunista cinese era decimato e demoralizzato. Nel gennaio del 1930 Mao Zedong cercò di infondere nuova linfa riutilizzando ancora una volta un vecchio detto cinese: “Una singola scintilla può dar fuoco all’intera prateria”. In essa Mao valutava la gravità delle sconfitte subite, ma sottolineava anche come il Pcc non fosse destinato alla sconfitta totale: al contrario, un singolo atto, un singolo successo (per l’appunto “una singola scintilla”) avrebbero potuto alimentare un grande incendio rivoluzionario, purché si fosse imboccata finalmente la via giusta dei soviet e della paziente costruzione di una nuova alleanza rivoluzionaria. Anni dopo, nel 1934-35, la Lunga Marcia avrebbe rappresentato allo stesso tempo il simbolo della rinnovata sconfitta, ma anche una nuova “scintilla, da cui – questa volta – la rivoluzione avrebbe preso nuovo slancio e vigore sino alla vittoria finale del 1949.

9788838938566

La funesta docilità 
di Salvatore Silvano Nigro – Sellerio Editore Palermo – 2018 € 15.00

Questo libro ha una intricata relazione con il racconto giallo, il saggio letterario, e l’«affaire». Ha un inquilino scomodo. Si chiama Alessandro Manzoni. E lo scrittore, ha rilevato Sciascia, «su cui si verificano sconcertanti paradossi, disastrose incongruenze: molto italiano senza gli italiani; molto cattolico senza i cattolici; molto laico senza i laici». Già il titolo del libro è un ossimoro. La «funesta docilità» è una colpa di condiscendenza: l’attitudine a conformare il proprio animo «all’affermare appassionato» della moltitudine. La definizione si trova nei Promessi Sposi. Manzoni l’attaglia a Renzo che, nella Milano della carestia, ha fatto sua l’opinione della massa fanatica che nel vicario di Provvisione ha additato «la cagion principale della fame». L’acquiescenza di Renzo si esaurì però nella partecipazione convinta al tumulto. Cessò di fronte alla «proposta» di «omicidio». Renzo si prodigò per salvare la vita al malcapitato vicario. Senza afflizione, «funestamente docile», risultò invece lo stato d’animo di Manzoni relatore (in una lettera del 1814) dell’assassinio, immotivato e truce, dell’inerme ministro delle finanze del Regno Italico, Giuseppe Prina; così aderendo al clima di una città che si dichiarò priva di «delitti» e che non volle che ci fosse una bara o una tomba da baciare. In una delle sue «inquisizioni», Sciascia tornò su quell’omicidio che risulta opaco nella lettera manzoniana: lettera che «ci inquieta», disse, «e che, in quel momento scritta senza inquietudine, crediamo sia poi diventata sostanza di una inquietudine profonda, drammatica e segreta dell’intera sua vita e dell’opera». Per «amore» di Manzoni, Sciascia si fece investigatore. L’efficienza analitica della sua indagine entrò nelle pieghe più riposte della scrittura dei Promessi Sposi alla ricerca di un «rimorso». Non lo trovò. Il giallo morale viene ora sciolto in questo racconto critico. La soluzione era nascosta nelle illustrazioni che Manzoni «dettò» e controllò, fino a correggerle, per l’edizione definitiva del suo romanzo. Nell’« affaire » si intrecciano le voci di Sciascia, Pomilio, e Natalia Ginzburg; e con esse le letture critiche in forma figurativa di Guttuso, Caruso, e Paladino.

9788858133385

«Con la cultura non si mangia» Falso!
di Paola Dubini – Laterza – 2018 € 12.00

La cultura non serve, interessa a pochi, non rende… Non è così. Paola Dubini lo dimostra in questo saggio con cifre, fatti e argomenti, a proposito di libri e di musei, di teatro e di cinema, di musica, arte e patrimonio storico. La cultura è parte della nostra vita come l’aria che respiriamo.

9788865595701

Il disertore 
di Siegfried Lenz – BEAT – 2018 € 9.90

Walter Proska, giovane soldato tedesco proveniente dalla Masuria, scampato a un attentato delle forze partigiane a un treno di trasporto delle truppe diretto a Kiev, si ritrova, nell’ultima estate della Seconda guerra mondiale, a «Waldesruh», un forte che non ha nulla della pace silvestre che promette il suo nome. La foresta, infestata da mosche e zanzare, pullula di partigiani armati e il caldo è asfissiante. Tra quelle anguste mura, i soldati reagiscono ognuno a modo suo e Proska si pone domande sempre più pressanti: che cosa è più importante, il dovere o la coscienza? Romanzo che narra di un giovane uomo posto dalle circostanze della storia dinanzi alla più ardua delle decisioni – scegliere tra la cieca appartenenza alla propria terra e il proprio sentimento della giustizia – “Il disertore” si segnala come una delle opere più rilevanti sugli anni che sconvolsero l’Europa e il mondo.

9788831743563

Prove tecniche di resurrezione. Come riprendersi la propria vita 
di Antonio Polito – Marsilio – 2018 € 17.00

Nella vita di ciascuno di noi puntualmente arriva, in forma di vera e propria crisi o di semplice verifica, quello che riconosciamo come un giro di boa. Può succedere a qualsiasi età e per le più svariate ragioni, come quando guardandoci allo specchio notiamo per la prima volta qualcosa che ci sconvolge o l’immagine riflessa non corrisponde più all’essere pieno di energia che sentiamo dentro. Come uscirne senza ricorrere alla fuga dalla carriera, alle avventure mistiche, all’edonismo e a tutto il catalogo di soluzioni che immancabilmente si rivelano illusorie? Alternando racconto autobiografico e viaggio tra le questioni del nostro tempo, Antonio Polito ci guida alla scoperta di una di quelle fasi in cui avvertiamo un improvviso bisogno di sobrietà, di «fare pulizia» e alleggerirci dai pesi inutili, applicando del sano senso pratico al nostro bagaglio di vissuti e di valori. Una metamorfosi che ha mille facce: riguarda l’essere figli e genitori, la dimensione amorosa, il rapporto con la tecnologia, l’idea della morte, la politica e la responsabilità, la riscoperta del corpo e del piacere. Mentre rivela che cosa per lui ha superato le maglie della selezione e ciò che invece è risultato d’intralcio alla sua crescita come uomo, padre, cittadino, Polito formula una proposta estesa a tutti: avviare un percorso di «perdita» per riconquistare se stessi può essere la chiave per costruire un nuovo senso di appartenenza e rifondare così non solo le nostre vite, ma il nostro modo di essere comunità. Un invito a ridiventare padroni del proprio tempo, a mollare gli ormeggi e riprendere in mano la propria vita.

9788858127568

Il nemico indomabile. Roma contro i Germani 
di Umberto Roberto – Laterza – 2018 € 24.00

Tutto ha inizio con la conquista romana, alla fine del primo secolo avanti Cristo. L’assoggettamento delle popolazioni indigene, lo sfruttamento delle risorse, la costruzione di insediamenti nelle remote regioni del Nord. Ma i Germani non si arresero alla sottomissione. Un’improvvisa insurrezione capeggiata da Arminio sbaraglia i Romani nella foresta di Teutoburgo, costringendoli a una precipitosa fuga oltre il Reno. La vendetta romana, a opera di Germanico, ebbe una dimensione epica: agguati, tradimenti, flotte lanciate ai limiti del mondo conosciuto, fino alla completa vittoria celebrata in un trionfo sui barbari in catene. Poi, inaspettata, giunge la decisione di Tiberio. Il principe abbandona i Germani al loro destino e riporta il confine sulle rive del Reno. Queste vicende hanno dato vita a un mito potente: quello dei Germani ribelli e indomabili, tenaci custodi della loro libertà, capaci di umiliare uno degli imperi più potenti della storia, ostili a una piena integrazione nella civiltà latina. Un mito che evoca una frattura nel cuore dell’Europa, un dissidio che attraversa tutta la nostra storia fino a oggi.

9788828201014

Paura. Trump alla Casa Bianca 
di Bob Woodward – Solferino – 2018 € 22.00

Il leggendario reporter Bob Woodward, che svelò lo scandalo Watergate costringendo Nixon alle dimissioni, dipinge una Casa Bianca caotica e disfunzionale, in preda di una perenne crisi di nervi, guidata da un presidente infantile e irascibile che non risparmia insulti ai collaboratori, i quali a loro volta lo ritengono (per usare un eufemismo) non all’altezza del compito. Collaboratori che, per esempio, per non eseguire gli ordini fanno semplicemente sparire i documenti. O definiscono gli uffici presidenziali «uno zoo senza gabbie» o «Crazytown». E in cui il presidente è «un idiota» e ha «l’intelligenza di un bambino di quinta elementare». È il quadro che emerge dall’inchiesta di Woodward, un veterano del giornalismo investigativo. Alle prime anticipazioni sul libro, Trump e alcuni dei suoi più stretti funzionari hanno dovuto immediatamente smentirne il contenuto: il presidente ha «cinguettato» più volte dando a Woodward del bugiardo. Il contenuto del libro è difeso dall’autore con la solita asciutta fermezza: le sue fonti, tutte anonime, sarebbero i protagonisti stessi della vicenda, persone con cui il giornalista ha parlato «per centinaia di ore». E il presidente si è rifiutato di ricevere Woodward, prima della stampa del libro, diversamente da Bush o Obama, per fornire la propria versione dei fatti. «Trump può dire quello che vuole» replica Woodward «ne ha diritto secondo il primo emendamento, ma il geniale direttore del “Washington Post” ai tempi del Watergate, Ben Bradlee, usava dire che nel faccia a faccia la verità alla fine viene a galla. E la verità verrà a galla, anche questa volta.»

9788859247487 (1)

Il giro del mondo in 52 week end 
EDT – 2018 € 28.50

Dalla scena pop di Tokyo al design di Copenaghen, dal blues americano alla Dublino letteraria. Un viaggio tra destinazioni stimolanti in cui le arti hanno un impatto profondo sulla vita quotidiana, la cultura locale è perfettamente salvaguardata e il passato si fonde con il futuro in modo affascinante. Letteratura, musica, architettura, teatro, danza, cinema, artigianato: 52 itinerari culturali per viaggiare un anno intero.

9783740804893

Atto finale. L’ex commissario Oppenheimer e l’Armata Rossa a Berlino 
di Harald Gilbers – Emons Edizioni – 2018 € 16.00

Aprile 1945. La fine della guerra in Europa è imminente e Berlino è ormai ridotta a una città fantasma. Grazie a Ede, una sua vecchia conoscenza, l’ex commissario Oppenheimer e sua moglie Lisa hanno trovato rifugio nella cantina di un birrificio: lì attendono l’arrivo dell’Armata Rossa. Con loro c’è un uomo mite che dice di essere un impiegato delle poste; porta con sé una valigetta dalla quale non si separa mai. Ma mettersi al riparo dalla ferocia è impossibile e l’arrivo delle truppe sovietiche non devasterà solo il cuore del Reich. Saranno la rabbia e la vendetta a guidare questa volta l’ex commissario in un’indagine per trovare l’uomo che ha violentato sua moglie. Ben presto, però, Oppenheimer scoprirà di non essere il solo a dargli la caccia. Il colpevole è un russo coinvolto in un affare che potrebbe essere determinante per i futuri equilibri mondiali.

9788815279682

Uomini e animali nel Medioevo. Storie fantastiche e feroci. Ediz. a colori 
di Chiara Frugoni – Il Mulino – 2018 € 40.00

Unicorni, draghi, grifoni: una folla di creature surreali e favolose, ma anche molto concrete e temute, popola la vita degli uomini intorno al 1000 e fino al Rinascimento. Santi padri del deserto, monaci, autorevoli predicatori assicuravano che la terra fosse gremita di bestie feroci, nonché di esseri mostruosi e ibridi. E poiché alle bestie si guardava alla luce della Creazione, ecco sorgere alcuni interrogativi fondamentali. Un uomo con la testa di cane doveva essere battezzato? Poteva Dio aver creato qualcosa di tanto orrido? Nel Medioevo si sapeva di vivere ormai in un paradiso perduto. Così come perduto per sempre – dopo la trasgressione dei progenitori – era il meraviglioso rapporto di subordinazione che gli animali, creati per servire Adamo, avevano intrattenuto con gli uomini. Questi ultimi non disponevano di armi efficaci per affrontare lupi, orsi e cinghiali, e ancor meno leoni, tigri e pantere, caso mai li avessero incontrati. Li soccorreva però una fervida fantasia, grazie alla quale venivano a patti con la paura. Dispiegate in arazzi, miniature, mosaici, sculture, dipinti, enciclopedie figurate, raccolte di mirabilia, Chiara Frugoni ci mostra le mille facce della storia di una relazione secolare, simbolica quanto reale, tra gli uomini e gli animali. Uno sfarzoso corredo di immagini rende vivo, palpitante e nostro quel tempo lontano.

9788854517585

Frankenstein 1818. Ediz. integrale 
di Mary Shelley – Neri Pozza – 2018 € 15.00

È la notte del 16 giugno del 1816 a Villa Diodati, sul lago Lemano a Ginevra, quando Mary Shelley concepisce il racconto che segnerà una svolta radicale nella tradizione del romanzo gotico o del terrore. Le circostanze in cui tutto ciò accade sono a dir poco eccezionali. Il 10 aprile dell’anno prima in Indonesia il vulcano Tambora si è reso protagonista di una delle più catastrofiche eruzioni che l’umanità ricordi. Le stagioni sono sconvolte ovunque nel mondo. In Svizzera il freddo è glaciale, la pioggia incessante. L’allegra brigata rifugiatasi in Villa Diodati si annoia, e l’ospite, Byron, in una sera più tempestosa di altre, cerca di rallegrarla con un’idea brillante: perché non inventare storie di fantasmi? Racconti da brivido? Sono in quattro, Byron, Percy Shelley, Mary e il medico John Polidori. A portare a termine l’impresa sono, però, soltanto Polidori, che scriverà “Il Vampiro”, e Mary che scriverà “Frankenstein, o il moderno Prometeo”. È noto come le conversazioni “filosofiche” condotte in quei giorni sugli esperimenti di Darwin, e sulla teoria di Galvani sull’elettricità intrinseca al corpo animale, abbiano avuto, per Mary, un peso non indifferente nell’invenzione e nell’elaborazione del racconto. “Frankenstein”, tuttavia, si svela subito come un’opera originalissima sull’antico sogno della creazione della vita da parte dell’uomo, una storia in cui l’orrore non è soltanto legato al fatale sviluppo tecnologico della civiltà, ma è profondamente morale e religioso. Dopo vari tentativi di pubblicazione, l’1 gennaio 1818 l’opera appare in sole 500 copie presso una piccola casa editrice, la Lackington. Le vendite sono quasi nulle e il romanzo, con la sua vicenda di uno scienziato pazzo che crea la vita e il racconto di una relazione tra cugini, anziché destare apprezzamento, suscita uno scandalo tale che, nel 1831, Mary Shelley decide di dare alle stampe un’edizione emendata, con dei tratti particolarmente neri e distopici. Versione che è stata negli anni a venire quella di riferimento per i lettori di tutto il mondo. Con il presente volume viene riproposta l’edizione integrale e non censurata del 1818, in cui i lettori possono imbattersi nell’opera di una ragazza giovanissima che, con l’irruenza e l’assoluto candore della giovinezza, dà inizio a qualcosa di assolutamente nuovo, una favola fantascientifica che diventerà nel Novecento un genere letterario di grande rispetto e che, come scrive Nadia Fusini nell’introduzione, suscita tuttora l’orrore della «scoperta che “la cosa di tenebra” è dentro di noi».